cacciatore.jpg
pescatore.jpg


riporto in questo post solo ultimi passaggi riguardo la caccia , adesso anche la pesca

DA POST (•̪●) CHE RISVEGLIO MATTUTINO (•̪●) / ( sotto lla voce altro)

Messaggioda Jocondor » 25.09.2017, 11:58

Gioia adesso non esagerare, addirittura suoni e segnali di morte mi pare eccessivo, la morte molto più spesso non ha alcun suono e segnale, ma perchè si debbono sempre enfatizzare le situazioni, non stiamo scrivendo su un giornale od una rivista per attirare i lettori.
Una fucilata mattutina può essere sicuramente fastidiosa , ma esiste anche la possibilità di una padella ( termine tecnico per indicare di non avere colpito il bersaglio faunistico, non nel tiro al piattello).
Non è la "cilecca" perchè in questo caso è l'arma a non fungere, nella padella è l'occhio, il dito e la velocità del pensiero, che vengono a mancare, non sempre dovuta a proprie deficienze congenite ma, molto più spesso, anche stanchezza, equilibrio precario o tempo sfavorevole, pioggia, nebbia, neve, comunque vale la regola che piuttosto che ferire un selvatico e poi non riuscire a trovarlo, è meglio sbagliare completamente il tiro perchè così ci potrà anche essere una prossima volta.
Ricordo un caso , quando ero solo ragazzo, allora accompagnavo mio padre e mio zio per gestire meglio la muta di cani, in cui una vecchia e grossa lepre femmina è riuscita a sfuggire ai cacciatori parecchie volte e per quasi due mesi, eppure tutti in paese sapevano che viveva in quella zona, ma lei era furba, forse incrociata con una volpe? Si sa mai con la natura, quella fa degli scherzi a volte!




Messaggioda Gioia59 » 25.09.2017, 14:29

@ jocondor, rispondo di quà perchè mi interessava sapere una cosa, non solo sono un'animalista ma credo fermamente anche nel quinto Comandamento :
NON UCCIDERE
Poi si, interssante,riguardo all'altro post, il detto "in bocca al lupo" racconta che non lo so
Ma vale anche per " in culo alla balena ? " non c'entra con i cetacei ?
Illuminami :idea: , grazie

da Gioia59 » 25.09.2017, 22:17

Non enfatizzo è semplicemente la realtà di ciò che accade/drà in questo periodo
Dunque, se rileggi ciò che ho scritto, non si tratta di una fucilata (forse non l'avrei manco sentita)
bensì di una serie di spari consecutivi , che è diverso
Tieni presente che abito nella Media Val Camonica, è una delle valli più estese ed è attraversata in tutta la sua lunghezza dall'alto corso del fiume Oglio,è ricca di vallate laterali....., vivo attaccata al fiume quindi proprio in mezzo.....
Tempo permettendo lascio sempre le finestre aperte e sento sempre il fruscio del fiume che scorre,
è capitato vedere una coppia di aironi fermarsi sulla sponda , nelle vicinanze ci sono parchi locali e riserve naturali, alcune volte passano diverse mucche, altre, capre portate tutte al pascolo più in alto, i cavalli non mancano,
Quì vedo la natura cambiare tutt'intorno a me a seconda delle stagioni e della temperatura, inverni con la neve, primavere risvegliarsi di colori. e profumi, anche l'autunno qui è qualcosa di stupendo, tutto si tinge di colori vivaci ecc
Tutte queste cose, io le chiamo vita......
E' normale che dopo mesi di quiete, di colpo ti svegli di soprassalto per una serie di spari consecutivi
e che pure rimbombano in valle , ci si chieda cosa stia accadendo poi, ci pensi un po e dici, ecco, inizia la caccia....., e questa non la chiamo sicuramente vita ma morte, non credo che dalle carabine a canna rigata o fucili calibro 20 escano coriandoli o bacche e trifogli per nutrire lepri

da Jocondor » 26.09.2017, 0:33

In realtà esistono parecchie versioni del vero significato dell’augurio ” in bocca al lupo”, però tutte quante hanno erroneamente, secondo me, come riferimento il lupo in quanto animale, tanto è che la risposta “crepi il lupo” è stata coniata molto di recente con la stessa accezione, pensando che finire in bocca ad un lupo non fosse una bella esperienza, e questo la dice lunga sul controsenso del modo di dire .
Chi lo deriva dalla leggenda di Romolo e Remo, chi dal fatto che la lupa trasporta i propri cuccioli in bocca, come se invece la gatta usasse un passeggino, chi dai cacciatori di lupi che si auguravano di imbattersi presto nella loro preda, mentre invece Io sono arciconvinto che il vero significato sia scaturito da una usanza marinaresca del medio evo nata con il nuovo fervore degli scambi commerciali attraverso il mediterraneo scaturiti come conseguenza, e aggiungo anche per merito, delle crociate.
All’epoca delle repubbliche marinare per intenderci, ebbene a quei tempi viaggiare per mare era ancora molto pericoloso, anche se si tendeva ancora , potendo, a navigare bordeggiando, non sempre era sicuro e possibile, migliaia di relitti sui fondali ne sono la dimostrazione, probabilmente meno che ai tempi dei fenici, ma quelli erano furbi, loro seguivano esclusivamente le coste, e appena il mare si alzava, tornavano subito a terra.
Comunq ue anche nel 1000/1200 andare per mare era sempre una bella sfida nel buio, ed i capitani delle navi erano tenuti, una volta tornati, a registrare, su una lavagna detta comunemente “bocca di lupo” l’elenco del venduto, delle merci imbarcate e soprattutto dei sopravvissuti di ritorno, un po’ quello che, più tardi, venne chiamato “diario di bordo”.
Ecco allora che augurare “in bocca al lupo” alla partenza di una nave , era l’augurio che facevano le donne ai propri cari di ritornare vivi e vegeti, e ovviamente con qualche soldo in tasca, contenta Gioia ?
Per quanto riguarda “in culo alla balena” invece alcuni accennano al biblico Giona che sopravvisse nella balena, penso che la cosa , se avvenuta, sia troppo lontana da noi, e poi pare che non fosse nemmeno una balena ma un grosso pesce, quindi i conti non tornano nemmeno.
Credo invece sia un termine sempre marinaresco , ma più recente rispetto alla storia del lupo o in qualche modo anche derivato nello specifico, riferito espressamente alla caccia del mammifero marino vero e proprio.
Probabilmente era un augurio indirizzato agli equipaggi alla partenza delle baleniere, ed i motivi sono ovvi, inseguire una balena ed andarle talmente vicino da catturarla facilmente, e dico anche di più l’affermazione odierna “andare in culo a qualcuno o qualcosa” ha la stessa derivazione, vuole dire “fregare”, ma quest’ ultima è solo una mia divagazione e non posso spacciarla per vera, il resto invece è tutto vero giuro, lo giuro su quello che c’è di più falso al mondo! Che cosa è? E che ne so io! Decidete pure voi, tanto ce né di roba!!

Messaggioda Gioia59 » 26.09.2017, 10:45

Grazie
Nella vita c'è sempre da imparare, da scoprire, da capire anche di fronte a qualcosa che a noi appare banale

Altra cosa, riguardo alla grossa lepre femmina riuscita a sfuggire ai cacciatori, beh mi auguro continui in tal senso, anzi, hai visto il film " l'orca assassina ?" ecco, mi auguro che "signora lepre" organizzi con i suoi amici di radure e valli fluviali.una bella battuta di caccia al cacciatore..... 8) attenti a che non vi attirino in un burrone :mrgreen:



Messaggioda endy61 » 18.10.2017, 12:27

Ciao Gioia
E da molto che non scrivo, ma qualcosa dovevo fare, non sono bravo a scrivere, spesso o poco tempo, quindi perdonate il lessico, e la forma, molto imperfetta dei miei scritti, in genere riesco a spiegarmi e tanto basta, come te la sana ironia l'apprezzo e la pratico, come ben sai inizio a muovermi a piccoli passi su C50P ,devo dire che leggendo sui post ho avuto anche delle risposte ad alcune domande che ogni tanto mi pongo, o altro a cui non ho mai pensato in quell'ottica, per ora direi che ci sto bene.
:lol: :lol: :lol: a pesca si pastura sempre e comunque dove è possibile farlo ( in certe acque vige il divieto) ma non sono a pesca su C50P ( tanto prima o poi me lo chiedevi di sicuro) :lol: :lol: :lol: con tutte quelle sigle che mi hai postato sopra , tiro un sospiro di sollievo, dato che non menzioni televendite, web-vendite, Gioia import export on line, ne vuoi rifilarmi il folletto, non guardo Tu siiiii Que Vales, ma so che esiste, e grazie del <siiiiiii!!!! resto dell'idea che se non vogliamo inquinare i commenti sui post, non ho problemi a lasciarti la mia mail o WhatsApp trova tu un modo io non l'ho ancora capito non essendo Premium, dico questo perchè su alcuni siti " della pesca" se commento come sto facendo con te , un moderatore mi manda su " cose varie" mi sgrida e mi impone di restare sul pezzo e basta , motivandolo con il solito " gli altri non capiscono niente " o " si crea disordine e caos " lui è un tantino troppo preso dal suo compito di moderatore, anche se da monello malpensante, potrebbe avercela con me dato che lo metto sempre sotto da troppi anni in gara :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Messaggioda Gioia59 » 18.10.2017, 19:06

Bravo endy, piccoli passi su C50P è così che si inizia
:lol: AHhhhhhhh, pasturi.... Nun se fà eh !, è un pescare a tradimento, porelli li pescetti !
Hmm, vada per la mail ti mando un pvt ma non dirmi mai e poi mai dove peschi, è a tuo rischio e pericolo...Uomo avvisato mezzo salvato :lol:
Una domandina, i tuoi risultati da podio vanno in base al peso dei pescetti / siluri 8) ? Ocio alla risposta che mi darai perchè ho pronta un'altra domandina che ti aspetta dietro l'angolo :lol: :lol:


Messaggioda endy61 » 19.10.2017, 9:40

Ciao Gioia
Si chiama "Pesca Sportiva " non a caso, il settore agonistico nella pesca sportiva implica che tutti i garisti rimettano in acqua il pescato vivo e vegeto, in quei rari casi che un pesce muore ( non succede mai) i commissari di campo impongono penalità e sanzioni, ma ti assicuro ( non per difendere la categoria) che è nel nostro interesse rilasciarli vivi e vegeti, parte di quote che versiamo alle varie federazioni servono a mantenere l'ambiente in ordine ( sponde e argini ) e al ripopolamento ittico, di specie autoctone, in particolare quelle a rischio estinzione, vuoi per la presenza da molti anni dei Cormorani che fanno strage, un pò l'inquinamento di certi bacini, e la pesca di frodo praticata con le reti dai bracconieri.
Inoltre le stesse regole valgono anche quando andiamo a pesca per divertimento o allenamento il pescato viene rimesso in acqua, sempre e comunque, a livello di Regione Piemonte ci viene imposto nei fiumi Tanaro, Bormida, Po tratto cittadino, affluenti di questi , rogge ecc di uccidere solo i "Siluri" in quanto predatori distruggono la fauna ittica autoctona, questi pesci introdotti non proprio legalmente negli anni 80 importati dai paesi dell'est Europa, si sono moltiplicati rapidamente dato che non hanno rivali o altri predatori che possano in maniera naturale limitarne l'espansione nelle acque interne, .




Et voilà, (vado contro i miei principi... ) dato che si parla anche di caccia e di pesca, abbiamo sia
un Taddeo che un Sampei, massì, un angolino ci stà, sperando leggere opinioni/racconti tra altri Taddei e altri Sampei

Endy, ti ho messo anche il tuo collega come vicino di pesca :lol: :lol: , rispecchia il tuo collega?
Non ricordo più la domandina :lol:

Grazie endy, adesso possiamo proseguire da quì,
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
se non vuoi crescere i figli poverielli mai pescatore è caccià uccielli .
Ciao Balda, ben tornato nel forum
Mia simpatica Gioia
Se non ti ricordi la domanda te ne pongo alcune io, ma prima approfitto per salutare
I presenti
Tu mangi i pesci ?
Se si con che frequenza ?
Se ti mandano sull'isola dei famosi C50P e per nutrirti non hai nessuna risorsa se non cacciare e pescare e allo scopo ti viene fornito l'occorrente una sorta di kit di sopravvivenza ti appelli al quinto comandamento o dai un valore alla tua vita e fai ciò che va fatto.
La caccia e la pesca sono nella natura umana da quando il primo omo sapiens ha capito che poteva campare meglio, il quinto comandamento venne inventato dopo sempre da un homo saggio, in questo secolo caccia e pesca non contribuiscono a distruggere le specie ma a preservarle, altrimenti il discorso va applicato a tutte le creature che noi carnivori umani in cima alla lista dei predatori mangiamo per avere la pancia piena, vegani, e diete a base di non so cosa, e altro che non menziono è una minoranza, chiaro che girano anche a me sapere che la Cina uccide le Megattere per fare soldi, o che in Africa abbattono Elefanti e Rinoceronti, non commestibili , questo non è sport e chi vuole farlo passare tale mente a se stesso e agli altri, ci sono anche psicopatici in tanti campi , basta ragionare e prendere pisizione .
@ endy, esprimo una mia opinione generica
Non capisco perchè si ostinano a far passare per un atto sportivo la caccia e la pesca che di sportivo trovo non abbia nulla, a questo punto una domanda:
E' ancora lecito o meglio ha ancora senso praticare l’attività venatoria “sportiva” in un mondo ormai ecologicamente devastato e alterato? Se il concetto di caccia come attività di sostentamento e di equilibrio faunistico può avere un senso, non lo può certamente avere l’attuale realtà venatoria

Giustamente, molti cacciatori e pescatori , affermano che i danni rivolti all’ambiente hanno altre origini tipo l'industria, l'agricoltura chimica ecc ecc ecc, ma secondo me, si dimenticano di dire che quel poco che è stato casualmente risparmiato da quell' origine negativa, deve essere ora distrutta o disturbata da loro
Una cosa è il concetto di caccia, come necessità alimentare da chi ne ha necessità vitali, e una cosa è la caccia e la pesca nella realtà odierna. Se è lecito il primo concetto non può esserlo il secondo, almeno io la vedo da questo punto di vista

Mi viene in mente un detto di (Toro Seduto, capo della tribù dei Sioux)

Solo dopo che l’ultimo albero sarà abbattuto, solo dopo che l’ultimo lago sarà inquinato, solo dopo che l’ultimo pesce sarà pescato,solo dopo che l'ultimo animale libero verrà ucciso
Voi vi accorgerete che il denaro non può essere mangiato.
@ endy, la risposta alla tua di poco fa, 21.15, la trovi quà
Già lo dissi e la riporto quì di seguito :

Messaggioda Gioia59 » 17.09.2017, 10:32

Accipicchia, questa mattina attorno alle 7.00 una serie di spari consecutivi mi hanno svegliata di soprassalto , tacci loro...
Spari dai rimbombi cupi in valle...con abbai di cani incazzuti .! E che sarà mai ?

Pensa e ripensa, già, hanno aperto la stagione della caccia.... e che cacciavano, un bisonte ?
Mah...
Dopo varie riflessioni mi sono detta ok, sono contro la caccia chiamata anche sportiva...
Ma, sono anche una che non si fà mancare una bistecca al sangue ogni tanto, quindi, ho fatto un ragionamento : Per chiunque voglia mangiarsi una bistecca , si deve ammazzare una mucca.
La mucca la compriamo già morta ma non è nata così

Che differenza c'è tra l'assassino e il mandante? Ecco, questo è il punto..

Che dire, se ognuno di noi uccidesse la propria bistecca...... chissà, non mangeremmo più carne?

Ultima riflessione, proviamo a fare un giro al macello poi un giro con un cacciatore , pensiamo a quale potrebbe essere il risultato....
Ciò non significa che sono dalla parte dei cacciatori ,occorre però essere realistici , credo

endy, aggiungo adesso, si, mangio anche pesce,di lago, di mare, crostacei, circa tre volte al mese

Ahh, molti sostengono che gli li insetti saranno l'alimento del futuro,:shock:
@ Gioia la esprimo anche io da ex cacciatore e sempre pescatore da sempre.
Si ex cacciatore e ho passato bellissime giornate anche in alta Val Camonica, e in molte altre valli del nord Italia, ho smesso di andarci perchè primo mi ero rotto le scatole, e non solo quelle, di leggi assurde in materia venatoria, cifre da capogiro per le concessioni, e un sacco di altre cavolate atte a farti letteralmente passare la voglia, inclusi animalisti, ambientalisti, e imbecilli vari.
Toro seduto nel calumet quella volta si è fumato robaccia cattiva, ti assicuro che il denaro riescono tutti a mangiarselo in svariati modi, ma lui era certamente in buona fede e gliene do atto, un grande che ho sempre ammirato, per campare abbatteva bufali a tutto andare, e con i pochi mezzi che aveva a disposizione non avrebbe mai estinto la specie, serviva alla sopravvivenza.
Uhh, pure cacciatore.... namo bene ! anzi, male, molto male :lol:
Adesso ho capito perchè in Val Camonica son spariti alcuni lupi, orsi, cinghiali, stambecchi ecc

Endy, è arrivata l'ora della verità, andavi anche a battute di caccia grossa.?
Sputa il rospo, non è che tra poco mi dirai che avevi pure qualche amico bracconiere /guerriero masai ? :lol:
No niente battute di caccia grossa io sono un solitario ho vagato per i monti fino a ridosso dei ghiacciai Camosci e Stambecchi quando sei a otto ore di cammino dalla macchina se non sei Ulk portati a spalle muori prima di fatica perciò non ne ho mai abbatuti ma ne ho incontrati e fotografati tanti da vicino , in qualche canalone sopra i 2000 mt a volte saltavano sopra la mia testa e con pochi balzi mettevano quasi una valle di distanza sbeffeggiandomi .
Le mie prede sono state galli cedroni /forcelli Coturnici Pernici bianche Pernici rosse solo soggetti maschi le femmine sono protette (come è giusto che sia da sempre) non per uso alimentare ( le carni sono immangiabili ) servivano agli imbalsamatori per lucro vendevano ai privati, o fonti didattiche musei , associazioni , ecc io ammortizzavo un po i costi per mantenere i cani , e le spese vive , pensa che la stagione inizia dopo la metà di settembre in pianura , fino a Dicembre , in montagna con terreno coperto (neve) non si puo cacciare a volte a Ottobre avevo finito la stagione senza nemmeno aver sparato un colpo :lol: :lol: e magari un migliaio di eurini spesi (mangiati ) non come ha detto Toro Seduto .
Endy,
un bel quadretto, ti sei mai trovato in difficoltà con qualche predatore o perlomeno ad armi pari?
Quali sono state le tue esperienze più belle ?
E/o più brutte/pericolose? queste, solo per potemi mettere dalla parte dei pelosi dando loro voce e poter replicare 8)
Che pelosetti (cani) avevi? razza ? dove li tenevi ?
Tranquillo, non ti faccio il quarto grado ! Attento però alle domande tranello che sono sempre
in agguato . :lol:
Adesso rispondo alle tue, forse non a tutte, manco sotto tortura :mrgreen:

PS
Non toccarmi i Nativi d'America veh !
Io sono assolutamente contro la caccia in tutti i suoi modi e termini di messa in pratica, quindi già parto prevenuto.
Leggere certe corbellerie mi fa andare in bestia.
Ma sono certo che le parole di tal Endy61 sono solamente o frutto di pura fantasia o messe li per far effetto sulla povera Gioia59, rea di alimentare questa inutile discussione.

In qualunque modo posso affermare con cognizione di causa che dalle parole riferite dal signore in questione egli altro non è eventualmente che uno dei tanti bracconieri illegali che iinfestano il paese.

endy61 ha scritto: Le mie prede sono state galli cedroni /forcelli Coturnici Pernici bianche Pernici rosse solo soggetti maschi le femmine sono protette (come è giusto che sia da sempre) non per uso alimentare ( le carni sono immangiabili ) servivano agli imbalsamatori per lucro vendevano ai privati, o fonti didattiche musei , associazioni , ecc

Riguardo le pernici rosse, infatti, dato il tipo di animale e le sue caratteristiche

http://www.ladoppietta.it/cacciapernicerossa.html

non è assolutamente possibile distinguere il maschio dalla femmina sia in volo che da terra se non proprio vicinissimi e a distanza limitata per vederne le caratteristiche basilari (pur arrivando alla stessa stazza maschi e femmine quest'ultime hanno forme meno spigolose e più tondeggianti e il piumaggio con colori più tenui dei maschi...cosa impossibile da notare di notte o in certe condizioni tipo, appunto, il volo o la lontananza).

Quindi un (presunto) cacciatore che affermi di non prendere le femmine perchè protette limitandosi a cacciare i maschi o è un bugiardo cronico o comunque un fuorilegge.

E questo è quanto.
Dunque endy, rispondo alla domanda :
Prima opzione:
Se la nostra Emilia mi regalasse un viaggio premio( in un isola selvaggia, tassativo Emilia, l'isola deve essere selvaggia.) essi eh, perchè no Honduras no Gioia's Adventures a Cayos Cochinos
( sul modello Survivor )
Beh, endy, che farei?
In primis rifilerei ad EMILIA, il contatto pvt di Raz Degan ( gran gnocco ) dicendole di convincerlo a dare una mano ad una "naufragata" che ha deciso di non tornare più in Italia
Emilia ci riesce, Raz zolino accetta e ..... altrochè endy, non solo avrei cibo a volontà ma tornerei più sana di prima (sempre che decida di tornare ma NON torno)
E comunque 1- EMILIA non mi ci manda 2- Raz cià dà fà con la sua Paoletta ecc ecc

Seconda opzione ed è ciò che veramente farei dovessi trovarmi in una situazione simile
- Cercherei di fare amicizia con qualche indigeno del posto facendomi portare a Chachauate presso il villaggio dei garifuna e lì, al 100% il cibo non manca !
Quindi niente sterminio di animaletti, ecco....

Racconto un fatto VERO nel quale ho sfiorato questa probabilità, nel giugno del 1970 durante una crociera con i miei, sulla Fulvia Costa, circa alle 02.00 ( in piena notte) del 19 luglio, mentre era in navigazione tra Funchal e Tenerife, scoppiò un incendio in seguito all’esplosione di un generatore diesel.
Velocemente l’incendio avvolse tutta la nave e, due ore dopo, il comandante ordinò ”Abbandono Nave”.
L’S.O.S fu colto dalla nave passeggeri Ancerville (nave Francese )che avvistò le nostre lance di salvataggio e dalle 09.30 alle 12.00 ci raccolse tutti e ci portò a Tenerife.
Ahimè la Fulvia C affondò il 20 luglio a 100 miglia dalle Canarie su un abisso di 3.000 mt, ajooo !!
Ho ancora la chiave della cabina nr. C 22 appesa in casa come ricordo (rimasta in tasca dopo aver chiuso la cabina e saliti sui ponti per raggiungere le scialuppa di salvataggio
In questo caso, squali e pescetti vari sono rimasti a digiuno :lol:
Direi che ho risposto a tutte le domande, altre ?
@ endy, ma ti sei perso in mezzo alla Foresta Amazzonica ?

Ma che dico, sarai sicuramente sul Rio delle Amazzoni con le tue attrezzature tecnologiche
tipo ( Ecoscandaglio sonar ) in allegato :lol: :lol: :lol: :lol: :shock: 8)

2v2f41u.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Niente Amazzonia mi son perso al lavoro letteralmente in mezzo alla m....dato che stavo disotturando una linea fognaria non ho trovato pesci per fortuna dato che l'idropulitrice non guarda in faccia nessuno per oggi basta ma ho bisogno di una doccia, domani marca pioggia niente battute di pesca anche se dovrei provare un campo gara per domenica 29 sufficientemente ostico in questo periodo.
Ma ben venga la pioggia a Torino, leggevo oggi che sarebbe proprio Torino la città più inquinata d’Italia
Che il comune si rivolge ai cittadini invitandoli a non aprire porte e finestre, somiglia molto ad un film Horror, “Non aprite quella porta, ma neanche quella finestra.” Dai endy, un idea, (dato che questa domenica pioverà, il 29 chiamano pure la grandine) che ne dici di praticare solo sport estremi tipo :
Divaning altrernato a zapping, ronfing, frigorifing e catsegging '? Per dare alla natura il tempo di rigenerarsi. 8)