Perché sono sempre di più le persone che usano i nostri punti deboli per farci del male anziché valorizzarci e farci sentire speciali?
L'attacco verbale è accaduto ieri ad una mia amica , l ho trovato veramente di cattivo gusto, conoscendola, il tipo ha mirato proprio al suo punto dolente , situazione imbarazzante......
perchè ??
Gioiosa...chi vuol farti sentire speciale ti dirà...ti contesto questo bla bla...ma ti apprezzo per il tuo valore. Chi vuol invece denigrarti e farti sentire...niente ...ai suoi occhi...sparerà sulle tue debolezze perché le fragilità di ognuno sono facili da attaccare. Perché? Per mettere a nudo l'altrui disagio.
Gioia59 ha scritto: Perché sono sempre di più le persone che usano i nostri punti deboli per farci del male anziché valorizzarci e farci sentire speciali?
L'attacco verbale è accaduto ieri ad una mia amica , l ho trovato veramente di cattivo gusto, conoscendola, il tipo ha mirato proprio al suo punto dolente , situazione imbarazzante......
perchè ??

Credo sia un problema di statura .. Io, come penso voi, se vedo una montagna, mi piace confrontarmi e cercare di scalarla. Altri sanno di essere o si sentono piccoli e cercano di demolire per cercare di emergere. Basta non dargli peso e riderci sopra: si sciolgono come neve. Ma convengo che non sempre sia facile
Tante possono essere le situazioni che spingono ad avere un tale comportamento di basso livello etico....
Il tipo non lo conosco ma per averle detto ciò che ha detto, la conosce molto bene,
probabilmente ci sono dei retroscena che non conosco, cercherò di rincuorarla dato che stasera viene a trovarmi perchè sta cosa l' ha molto turbata.......
Gioia59 ha scritto: Perché sono sempre di più le persone che usano i nostri punti deboli per farci del male anziché valorizzarci e farci sentire speciali?
L'attacco verbale è accaduto ieri ad una mia amica , l ho trovato veramente di cattivo gusto, conoscendola, il tipo ha mirato proprio al suo punto dolente , situazione imbarazzante......
perchè ??



Io credo che questo posso facilmente succedere nel corso di un diverbio, di un litigio molto forte...dove si cerca scientemente di ferire l'altro. Non si bisticcia mai per farsi i complimenti!!!!

Altra cosa se questo accade in un contesto diverso...nel corso di una normale conversazione. Allora la ragione, a mio parere, può essere sola una: puntando ai punti deboli (scusate la cacofonia) dell'altro, si cerca di distrarre l'attenzione dai propri.
Fateci caso, sono proprio le persone che dimostrano una scarsa stima di se che sono poi ipercritiche e "crudeli" con gli altri individui, sui quali rispecchiano la propria inadeguatezza.

Chi invece, pur conscio dei propri punti deboli li accetta e cerca di conviverci ove non superabili, difficilmente cercherà di colpire gli altri sui punti più vulnerabili.

Questa teoria, del tutto personale, è anche un'ottima autodifesa: quando qualcuno cerca di colpirmi mirando ai miei punti deboli, la cosa mi ferisce certo...ma penso pure che quel qualcuno di certo ha molti più "problemi" di me.....ed io non ne esco con le ossa rotte.
Si , ma non è consolante. Se qualcuno non ha abbastanza autostima di se stesso non ne esce indenne.
E poi direi anche che la persona che ha il coraggio di offendere (toccando i punti più deboli) sa anche che l'altra persona non ha un carattere forte da poter controbattere. L'altra persona è debole, magari buona, rispettosa degli altri, timida. Di solito a una offesa, detta in maniera sgarbata e a tono alto, ci si resta anche spiazzati. La brutta figura, secondo me, è quello prepotente e maleducato, ma a volte nella vita ci si fa avanti a spintoni, senza badare alla giustizia e alla sensibilità degli altri.