La Commerzbank, di cui lo Stato tedesco è azionista al 15%, ha esplicitamente invitato i detentori di BTP a disfarsene velocemente in quanto trattasi di titoli “illiquidi”, cioè senza mercato, e quindi destinati a diventare a breve "junk", ovvero “spazzatura”.
Va bene che oggigiorno si è perso ovunque, sembra, il senso della vergogna per quello che si fa o quello che si dice, e va bene che gli operatori degi “Olimpi” finanziari siano noti per avere tre metri di pelo sullo stomaco: ma a tutto c’è e ci deve essere un limite.
Invece dal Bild arriva a tutta pagina una vera Dichiarazione d'amore per l' Italia.

Hanno scritto parole bellissime per noi. Grazie davvero.


https://www.msn.com/it-it/notizie/itali ... hp#image=2
Invece dal Bild arriva a tutta pagina una vera Dichiarazione d'amore per l' Italia.
Mi scuso per la quasi ripetizione del post.

Sulla prima pagina hanno pubblicato la foto di una infermiera di Bergamo e hanno scritto parole bellissime per noi. Anche questa è una prova che ce la faremo. Grazie davvero. Non immaginate nemmeno cosa hanno scritto, ammettono persino di ammirarci ed invidiarci per tutto. Ci sono davvero vicini.


https://www.msn.com/it-it/notizie/itali ... hp#image=2
Gabri, si lo so, mi ci impegno poco nel forum e quando lo faccio sono un po' rompi! Quindi ti chiedo, dopo una prima lettura dell'articolo che una prima volta ho letto anche io un po' distratta e con atteggiamento emotivo, poi sono passata ad una seconda lettura più distaccata, pure tu? :-))
Io l'ho trovato imbarazzante :)) per noi, intendo "gente rilassata, che mangia, beve e se ne va a spasso". Loro le formiche, noi le cicale… così dalla lettura a me appare.
In effetti, dopo queste tre frasi:

"Siamo con voi...."
"Piangiamo insieme a voi per i vostri i morti"....... "Vi siamo vicini in questo momento di dolore perché siamo come fratelli".....

C'è la sviolinata sulla nostra rilassatezza...cibo...luoghi di turismo
Un po' "pizza e mandolino".
Mah!
Questa l'immagine che hanno di noi, un po' ferma agli anni 70, facendo finta di conoscerci. E poi, come mai proprio ora questo supporto solidale? Chissà come mai... Come per dire , arrangiate i da soli che ne siete capaci, e noi vi stiamo vicino.... A modo nostro
Ma anche il giornalista che riporta l'articolo ne da' solo un'interpretazione positiva: poi vabbè, magari se ci si sofferma sulla parola "rilassatezza", per dire, attribuendole solo un'accezione negativa, allora si fa passare tutto il resto in ombra; ma è un peccato, perchè non credo che abbiano inteso usare questa parola in senso negativo, altrimenti tutto l'articolo non avrebbe senso.

Ad esempio, commenta il giornalista che riporta ciò che scrive il quotidiano : .....Un omaggio sentito all'italianità, l'articolo della Bild: "Volevamo sempre essere un po' come voi. Con la vostra rilassatezza, la vostra bellezza, la vostra passione. Volevamo saper cucinare la pasta come voi, bere Campari come voi, amare come voi. La dolce vita. Per questo vi abbiamo sempre invidiato".

"La dolce vita", titolo di un film italiano, è intesa come quella che nei francesi è indicata come la "joie de vivre".
Va bene, allora stasera che mangio la pizza, la dedicherò a tutti i tedeschi,:)). Ora ho letto lo stesso articolo, ossia la lettera, sul corriere della sera. Leggi se puoi sul corriere e ti sarà evidente che ognuno vede e legge come desidera. Insomma, bisognerebbe secondo me pensare che non sempre è tutto oro quel che luccica. Non hanno gioia di vivere i tedeschi?? :))
@ Curc e @ Michela

Beh, forse i tedeschi, come altri del Nord, non è che siano famosi proprio per la "gioia di vivere": questo modo di essere appartiene di più ai popoli "latini", dato che notoriamente, sono più espansivi.

E comunque il leader dei Verdi in Germania insiste per il si ai Coronabods: "Dobbiamo aiutare l'Italia".

Infatti non è che le decisioni che sembrano voler prendere la Merkel ed il leader olandese riflettano il "sentire comune" dei popoli che governano. Infatti sono arrivate loro molte lettere di proteste da parte di cittadini, giornalisti, scrittori, artisti, altri personaggi politici ecc.

https://www.repubblica.it/esteri/2020/0 ... 252963634/
francamente non capisco tanta critica italiana ai no teutonici e nordici. Difendono i loro interessi. Non é quello che anche noi facciamo con gli extracomunitari? il successo della Lega é basato proprio su questo principio.
Quanto all'articolo ritengo che tra lo scrivere un articolo a favore degli italiani e il pensare a loro favore passino secoli di storia. Una rondine non fa primavera, anche se annuncia la fine dell'inverno.
@ Ultimo

Già ma se ogni Paese vuol fare solo i propri interessi, per che cosa è stata costituita l’Unione Europea? Per arricchire ancora di più qualche Paese a scapito di altri? L’esempio di Salvini riguardava un altro problema: non è che dovevamo fare i nostri interessi, si chiedeva collaborazione agli altri Stati europei per fronteggiare un problema che anche in quel caso dove essere risolto in comune, mentre tutti gli altri si nascondevano dietro il trattato di Dublino.

Ritornando comunque alla “Dichiarazione d’amore della Germania”, quello che è preoccupante però è la concomitanza della stessa con la notizia della mossa arbitraria della Commerzbank che ha “invitato” a vendere i titoli italiani accrescendo così le nostre difficoltà finanziarie: questa è davvero una pesante mossa sleale, e sarebbe urgente che il premier Conte e gli altri esponenti italiani in Europa chiedessero alla cancelliera Merkel di prendere provvedimenti immediati contro l’iniziativa della Commerzbank: magari è il caso di ricordare ancora i debiti di guerra tedeschi che noi e altre nazioni gli avevamo dimezzato, perché è evidente che se li erano scordati del tutto, visto l’atteggiamento di chiusura che hanno dimostrato, perlomeno fino ad ora, in questo gravissimo momento.
Gabri, questa dichiarazione d'amore forse la senti tale solo tu. Loro ci amano (ipocrisia) ma al contempo siamo tutti come in uno stato di guerra. E allora? Allora, come si dice "in amore e in guerra tutto è lecito", compreso il voler salvare prima se stessi.
Fai finta, visto che credi in questo amore tedesco, che un uomo tedesco ti scriva "Cara Gabri, ti amo tanto ma ho troppi problemi miei da risolvere per poter stare con te, ma quando sarà possibile ti starò vicino e ti aiuterò come posso, purchè ad almeno un metro di distanza".
Oddio, Curc, non intendo affatto convincere nessuno della veridicità della famosa “dichiarazione”, non me ne importa proprio nulla che ci sia chi ci creda o non ci creda. Mi aveva colpito soprattutto il fatto che ammettessero che ci avevano sempre invidiato, e del resto non sono gli unici nel mondo.

Io sono invece preoccupata molto, ma davvero, della mossa che definirei addirittura “incivile” della Commerzbank: spero che qualcuno riesca a frenare il meccanismo che hanno innescato, perché i titoli italiani ora li stanno già vendendo, rendendo la nostra situazione ancora più difficile anche dal lato finanziario.
Del resto si sa come ragionano i calvinisti del Nord.
Speriamo che qualcuno intervenga al più presto.
Gabri, non giustifico i tedeschi & C., dico solo che si comportano come noi e come tutti. La differenza é che loro, ogni tanto, hanno il coraggio di dirlopubblicamente. Parla con i vari operatori finanziari delle nostre banche e chiedi quanto suggeriscono agli investitori di acquistare prodotti finanziari italiani. Le banche tedesche fanno né più né meno come i nostri promoter. Guarda ai politici nostrani, dicono (o non dicono) quello che porta voti, non quello che serve alla popolazione. Abbiamo un'opposizione che fa schifo (una? mi sembra una trinità, trina ma non certo una), priva di idee, che parla solo per dare l'impressione di essere ancora viva. Mi é piaciuto Conte. Ha dimostrato, nell'emergenza, di avere la stoffa e lo stile del capo, cosa che non mi appariva prima. Ai colleghi d'oltralpe ha detto chiaramente che stanno vivendo nel passato (alla Merkel!) e che se non si cambia musica nella ue "facciamo da soli", un'affermazione che vale più di tutte le sparate strumentali di Salvini. Credo che sia consapevole dell'enormità di quell'uscita. Anche a livello individuale é il momento di mostrare se i coglioni ce li abbiamo o no, di tirar fuori l'orgoglio che nei momenti difficili ci ha sempre qualificato, di recuperare il coraggio di scelte dolorose e di assumersi le responsabilità connesse. Lo ripeto anche qui, é finita un'epoca, chi si richiama al passato nel passato verrà sepolto.
.... e che mi dici dei poveri italiani (quelli con liquidità bancaria, investimenti finanziari, e lavoro strapagato, intendo) che fanno domanda per i 600 euro, il reddito di sopravvivenza?...
Ho inoltrato una proposta all'Ufficio del Sindaco di Milano: prima di distribuire contributi a pioggia, obbligare gli Amministratori di condominio perché segnalino le situazioni di effettiva necessità presenti nei loro condominii. Loro le conoscono e in una mezza giornata possono redigerne un elenco, e l'Inps o il Comune avrebbero un primo (non l'unico, certo) strumento non di fantasia su cui lavorare. A Milano tanti non hanno bisogno di 600 euro per sopravvivere ed é giusto che li lascino ad altri più bisognosi. Non ci vuole un mese, bastano due giorni, se ci si organizza. So che le soluzioni facili sono le più difficili da far digerire.
Allora Ultimo, spiegami quale sarebbero le finalità (oltre a quelle di non farsi più la guerra e di creare una moneta comune e avviare la libera circolazione tra Stati membri), che avrebbero indotto i Paesi europei a costituire l’Unione. Perché come sono arrivati i primi grossi problemi ecco che l’Europa si trova in scacco matto; se c’è da essere solidali ed aiutarsi l’Unione semplicemente non esiste, ognuno rimane chino a zappare il suo orticello. Se vuoi una mano, come nel nostro ultimo caso, ti sussurrano all’orecchio “Allora acconsenti a perdere ancora un bel po’ di sovranità”: quello che ha detto Conte è una minaccia non tanto larvata, perché se esce l’Italia, uno dei paesi fondatori dell’Unione, e dopo che c’è già stata la Brexit, anche altri potrebbero andarsene: potrebbero rimanere giusto Germania, Olanda, Finlandia, Austria, Ungheria e pochi altri.
I titoli italiani sembrano tanto bistrattati, tuttavia ogni volta che ci sono nuove emissioni, a quanto pare sono sempre tutti comprati, a volte addirittura la richiesta è superiore all’offerta, e come mai?
Adesso Conte si può muovere meglio non avendo più i due vicepremier che si comportavano da premier. Almeno adesso ha una credibilità personale.
Mi chiedi cosa ne penso di quei riccastri che fanno domanda per i 600 euro: queste persone fanno parte del lato oscuro dell’Italia, di quella parte che si crede tanto furba, e che pur di fregare un po’ di soldi allo Stato venderebbero pure la loro madre. Purtroppo i tempi sono molto stretti, la situazione
potrebbe rischiare di precipitare, comunque i controlli in qualche modo (o prima o dopo) devono pure esserci oltre a quello che hai proposto tu che però non so quanto possa essere fattibile dato che per gli Amministratori di Condominio potrebbe essere una forte responsabilità e forse il loro apporto potrebbe essere vissuto dai condomini come una forma di delazione.
cron