Dio sapeva in anticipo che adamo ed eva avrebbero sbagliato?
Dio non esiste e questo lo possiamo vedee anche sfruculiando nelle famose "sacre scritture" che sono peggio di un opera teatrale di Cochi e Renato (cioè piene di nonsense).

Insomma... qua mi si sveglia un entità cosmica, non ha nulla da fare, si crea un teatrino grande miliardi e miliardi di galassie e di universi per mettere su un pianetino due rimbecilliti nudi che si litigano per una mela. Complice un vermiciattolo subdolo.
Ma manco i miei figli crederebbero ad una storiella del genere.
Al massimo qualcosa di più verosimile tipo Cappuccetto Rosso o Cenerentola!

Adamo ed Eva non hanno sbagliato.
Dovevano solo lavare la mela prima di mangiarla.
Che anche a quei tempi chissà cosa ci mettevano come antiparassitari!!!!
:D
forse non ho precisato bene la domanda.
La mia domanda e' per coloro che ammettono Dio e credono in quello che e' scritto
nella bibbia come cattolici,protestanti,ortodossi
Non era una discussione se esiste Dio,ecc 
Ciao, Cirillo. Domanda interessante, la tua.
Perché ti poni questa domanda? Voglio dire: quali sono le tue riflessioni in merito?
Essendo Dio onnisciente e onnipotente, lo sapeva
.
Adamo ed Eva non sarebbero mai potuto diventare come Dio, e nel manifestarsi della tentazione del serpente, si sono comportati per come come erano e cioè esseri umani a cui veniva concesso il libero arbitrio, e prendendo, come succede spesso, la decisione sbagliata.,
Quando Gesù fu tentato dal demonio nel deserto, non ebbe certo possibilità di sbagliare, essendo figlio di Dio e Dio stesso.
Gabribella ha scritto: Essendo Dio onnisciente e onnipotente, lo sapeva
.
Adamo ed Eva non sarebbero mai potuto diventare come Dio, e nel manifestarsi della tentazione del serpente, si sono comportati per come come erano e cioè esseri umani a cui veniva concesso il libero arbitrio, e prendendo, come succede spesso, la decisione sbagliata.,
Quando Gesù fu tentato dal demonio nel deserto, non ebbe certo possibilità di sbagliare, essendo figlio di Dio e Dio stesso.


QUINDI (usando la SOSPENSIONE DELLA REALTA' e credendo io in Dio per qualche attimo) si potrebbe sicuramente affermare che se Dio esistesse LA STORIA DI ADAMO ED EVA E' UNA FESSERIA COLOSSALE.

Una cosa ESATTAMENTE UGUALE a quando io da piccolo, se capitava che mi trovavo da solo, giocavo con i SOLDATINI e facevo loro fare (ovviamente) QUEL CHE VOLEVO.
SAPEVO GIA' a priori quale dei due schieramenti avrebbe vinto...chi avrebbe perso quel carrarmato o quale aereo si sarebbe schiantato...
UN PASSATEMPO.
DA BAMBINI.

Ma questo mi succedeva solo se non ero all'asilo con gli altri o se non mi trovavo di pomeriggio a giocare con le compagnette (chiariamo per la frangia disturbata del "che infanzia triste e solitaria avrà avuto costui!").

Ergo se ne potrebbe dedurre che SE Dio esistesse sarebbe UN MOCCIOSO SOLITARIO.
MA (fine della SOSPENSIONE DELLA REALTA') DIO NON ESISTE.
Come non esiste il libero arbitrio.

Per cui chi si è inventato la storiella di Adamo ed Eva ha creato una balla per sprovveduti (è ovvio che non si può credere a cose così incoerenti dichiarandosi capaci di intendere e volere!).

CONSIGLI PER LE LETTURE

http://www.homolaicus.com/at/eden.htm

P.S. E comunque a chi conosce FATTI E MISFATTI di "Dio & his Players" vorrei ricordare che EVA era solo... una CONCUBINA...un amante occasionale.
Si, perchè ADAMO era SPOSATISSIMO.
Con LILITH!
(E praticamente quell' erotomane di Adamo cacciò la poveretta rea di non voler fare...le zozzerie!!!)


https://it.wikipedia.org/wiki/Lilith
Pemessa: se volete parlare di cose serie, che almeno ne scriviate correttamente.
Adamo ed Eva

La vera storia

Al fattaccio (la mela) non ero presente; ricordo però quanto mi disse mio zio, babbonatale, che invece c'era.
Lui (mio zio) sosteneva che erano tutte balle la storia del tradimento di fiducia riposta e conseguente delusione ed allontanamento dal PT (paradiso terrestre non Pastore Tedesco). Balle inventate da chi ebbe il compito di scriverne la biografia ufficiale (quella del Capo).
Come avrebbe potuto raccontare la vera storia, quanto effettivamente accadde; come pensare che sarebbe stata approvata dal Trino. Soprattutto cosa, vista la fine dell'Adamo e dell'Eva, sarebbe potuto accadergli.
Quello (il Capo Trino da non confondersi col capotreno, che però a quei tempi non esisteva ancora) era un bizzoso, vendicativo. Poco tempo prima aveva mandato all'inferno -creato all'uopo- uno dei suoi prediletti solo perché volava troppo bene e lo metteva in ombra agli occhi degli altri cherubini. Il bello era che fu proprio lui (sempre il ferroviere che però, appunto, non esisteva ancora per cui era solo Capo Trino) a dire loro (i cherubini) di mostrare come ben volassero con le ali appena fornite.
Tornando al narratore; con tali premesse (il comportamento del Capo Trino che non poteva essere ferroviere perché non esisteva ancora e, per cui, nemmeno capotreno sempre per la stessa ragione e si doveva accontentare del titolo di Capo Trino semplice) come poter scrivere che in effetti il serpente altri non era che un ispettore dell'agenzia delle entrate e che lui (quello delle ferrovie mancate che a questo punto se le avesse già inventate sarebbe meglio per tutti) quella mela la mise a disposizione senza regolare scontrino per cui pagò una multa salata e cacciò, per rabbia, l'Adamo e l'Eva ?

Questa è la vera domanda ! Ma perché non inventò prima le ferrovie cosicché poter essere......?
No, non lo sapeva, Adamo ed Eva erano stati avvertiti che se avessero mangiato il frutto di quell'albero sarebbero morti.
Potevano decidere se ubbidire o no e la loro disubbidienza ci è costata cara.
cron