ciao a tutte :)
sono nuova nuova e stavo ispezionando i vari blog,ma mi sono fermata con molto interesse a leggere i vosti commenti che mi interessano molto,
io ..a forza di cose ,ci ho meditato su' molto,arrivata che,la carne rossa non la digerisco per niente,le cani bianche anche no,ma vegetariana con intolleranza al latte,mi date voi uno spunto e un ''la'' per cominciare a diventare vegetariana nella maniera giusta? un grazie a tutte.


Ciao Otty :)
anche il mio percorso di "maturazione" è durato un bel po' e poi come te ho scelto un'alimentazione che più si confà al mio apparato digerente e non solo. :D
Non assumo da un annetto latte né latticini e in loro alternativa ogni latte vegetale che trovi in commercio è un ottimo alimento: soia, avena, riso, mandorle, kamut.
Li uso miscelando, a seconda della stagione, anche con prodotti integrali tipo i cereali. Seguo insomma ciò che mi ispira il palato: frutta fresca o secca, caffè o cacao, miele o muesli. :wink:
L 'unico latte scremato che tutt'ora uso lo utilizzo per preparare il kefir che assumo quasi quotidianamente in alternativa allo yogurt. Potrei dilungarmi sulle preziose qualità che esso contiene ma preferisco che tu le scopra e le riscopra navigando. :wink:
p.s. per qualunque altra curiosità...a disposizione! :)
scusate se salto di palo in frasca....ma avete visto su internet quel filmato delle mucche svizzere che alimentano direttamente attraverso un buco che hanno fatto sul lato della mucca e che è direttamente collegato allo stomaco?
 
Come ho già postato altre volte, io seguo la dieta mediterranea, che rispetta la piramide alimentare; dieta datami dalla mia dottoressa dietologa, sulla base di analisi cliniche e del mio metabolismo. la dieta prevede un largo consumo di frutta e verdure,carboidrati, latticini, carne rossa 1 volta a settimana, carne di maiale 1 volta a settimana, prosciutto cotto 2 volte a settimana, pollo 2 volte a settimana e uova 2 volte a settimana, pesce 2 volte a settimana, ma di tutto un poco pesato e dosato con la bilancia elettronica. Comunque l'uomo non è nato come essere ruminante con due stomaci come gli animali erbivori, ma ha una dentatura da animale prevalentemente carnivoro, solo dopo è diventato onnivoro. Comunque piante e animali fanno parte di una catena alimentare, fatta per nutrire ogni essere vivente.
Ho letto ieri su un quotidiano che studi e ricerche hanno emanato la sentenza...l'alimentazione vegetariana favorisce il cancro. Non so l'attendibilità...nel senso che ogni tanto escono notizie poi stravolte da nuove ricerche...poi quegli stessi alimenti banditi per qualcosa restano invece necessari per altri versi. Allora meglio non sapere...mangiare quello che ci pare e incrociare le dita:)
Paola cara, non so dove tu abbia letto una notizia del genere.. :shock:
sai che in Danimarca stanno ponderando di applicare una tassa extra sulla carne rossa? :?
Al di là del discorso salutistico, che non è poco, credo si miri anche alla diminuzione degli allevamenti intensivi e non che sono una delle principali cause dell'inquinamento globale.
Ne volemo parla? :wink:
L'ho letto tempo fa su internazionalizzazione...però ho la mia idea che ciclicamente si faccia spot su alimenti dannosi per un motivo economico e di business...un po' come le macchine...euro 5 ...poi euro 6...che euro 5 inquina...poi sarà...euro 7. Tutto per mercato non per salute. Quindi meglio inquinarsi on modo vario mangiando come piace:)
Giusto giustissimo  :D giusto ieri ho fatto l eccezione che conferma la regola: ho accompagnato un bel piattino di tagliatelle alle zucchine con formaggio e salamino casareccio.. :mrgreen:
Dovresti fare più spesso l'eccezione:)...e non guardarmi male:)
Consonanza ha scritto:'... Tutto per mercato non per salute. Quindi meglio inquinarsi in modo vario mangiando come piace:)'
-Ne hanno parlato anche alla televisione, oggigiorno abbiamo la frutta e la verdura di ogni tipo in ogni tempo dell'anno. Qualcosa faranno perchè crescano fuori stagione. Poi ho visto un filmato dove fanno delle iniezioni ai prosciutti e vari insaccati.
Come facciamo a dire che mangiamo in modo naturale?
Meglio mangiare ciò che ci piace, diminuendo gli alimenti di cui siamo ghiotti e sappiamo fanno male. Che è più facile dire che a fare :D .Io adoro il latte, non potrei immaginare la mia vita senza il latte, e lo digerisco bene. Può essere che con gli alimenti lavora anche il nostro sistema psicologico?
Il latte e la cioccolata sono calmanti naturali...e riportano alla sicurezza dell'infanzia....di un mondo protetto...sicuro...senza scosse...:)
Ora mi chiederò perché io non amo la cioccolata e neanche il latte...ma mi piacciono i pistacchi:)
otty1961 ha scritto:
Mafalda59 ha scritto: Acciderbolina quanti links :lol: pensavo che parlare di alimentazione fosse un argomento interessante un po' per tutti noi :mrgreen:

ciao a tutte :)
sono nuova nuova e stavo ispezionando i vari blog,ma mi sono fermata con molto interesse a leggere i vosti commenti che mi interessano molto,
io ..a forza di cose ,ci ho meditato su' molto,arrivata che,la carne rossa non la digerisco per niente,le cani bianche anche no,ma vegetariana con intolleranza al latte,mi date voi uno spunto e un ''la'' per cominciare a diventare vegetariana nella maniera giusta? un grazie a tutte

Essere vegetariani è un mezzo x un fine superiore,vegetariano deriva dalla parola Latino vegetus,che significa sano,forte,o vitale,come nell'espressionehomo vegetus cheindicauna persona di notevole vigore mentale e fisico,ilsignificato originario della parola implica anche l'idea di una persona equilibrata in senso filosofico e morale.I vegetariani sono persone che hanno capito una semplice verita',x dare un contributo a una societa' piu' pacifica dobbiamo prima risolvere il problema della violenza nel nostro cuore.quindi non è strano che migliaia di persone di ogni ceto sociale siano diventati vegetariani nel corso della loro ricerca della verita che è insita dentro di noi,Il vegetarianesimo è un passo essenziale verso una societa' migliore,e le persone che si concedono il il tempo x condiderarne i vantaggi si eleveranno al livello d,Socrate,Platone,Plutarco,Leonardo da vinci,,John Milton,Voltaire,BeniaminoFranklin,Jean jaches Rousseau,Percy Bysshe,GeorgeBernard Shaw,Mahatma Gandhi,Albert Schweitzer,Albert Einstein e molti altri che erano tutti vegetariani x uno scopo superiore.Per quanto riguarda la salute e la nutrizione,i ricercatori hanno scoperto legami piu' evidenticon il consumo di carne,terribili mali come le malattie cardiache e il cancro,e i ricercatori con questi dati si sono convinti di esaminare il vegetarianesimo con occhi diversi,gia dal 1960 gli scienziati sospettavano che una dieta a base di carne fosse in qualche modo legata allo sviluppo dell'arteriosclerosi e delle malattie di cuore,il bollettino dell'associazionedei medici americaniscriveva dal 1990 al 1997 dei casi di mmalattie cardiache che possono essre scongiurate con una dieta vegetariana,da allora diverse ricerche hanno dimostrato che come l'alcol e il tabacco,il consumo di carne uno dei fattori maggiormente responsabili della mortalita' in Europa,negli stati uniti,e in altri paesi del benessere,un giornale inglese,The Lancet scrive,le popolazioni che abitano in zone dove si verificano molti casi di carcinoma al colon tendono ad una dieta ricca di grassi e proteine animali,Rollo Russel un ricercatore scrive che su 25 nazionidove il consumo di carne è abbondante 19 avevano un'altocontaggio di cancro,a che su 35 nazioniche consumano poca carne o non ne assumono del tutto nessuna èra contrassegnata diun alta incidenza,ci sarebbe di scrivere di piu'ma uscirebbe fuori un libro.
Rispondo all'ultimo messaggio di Albero.
Ovviamente, da vegetariana, concordo con le sue considerazioni, ma...
Con il "ma" intendo dire che non tutti i vegetariani sono pacifici e tolleranti come secondo Albero dovrebbero essere.
Io purtroppo ne conosco tanti che fanno della loro scelta un vessillo da portare in battaglia, che cercano con ogni mezzo (talvolta perfino violento) d'imporre le loro idee, che non accettano pensieri differenti con cui - caso mai - confrontarsi.
E' come se fossero diventati veg per soddisfare loro bisogni nevrotici e alla fine diventassero dei fondamentalisti, insopportabili come tutti i fondamentalisti
Diventa a volte fanatismo e insofferenza esasperata. E io ci metto pure glut un po' una moda...per quelli che ovviamente non facciano scelte per convinzione ma per seguire un'onda. Oggi pure i gluten free sono trendy:)
cron