buen fin de semana a todos
Sono oltre 20 anni che faccio le mie vacanze in centro e sud America, quest'anno ho gironzolato 3 mesi tra Panamà, Costarica e Nicaragua,visitando più o meno tutta l'area del lago, incluse zone poco note come Solentiname e El Castillo. Quindi sono pronta al confronto su parecchie località. Non mi è mancata nemmeno la Spagna, ma però più che altro in passato, quando mi piacevano le notti in discoteca fino a mattino inoltrato. Oggi purtroppo la notte invece l'ho passata con l'Unico On line...bisogna fare anche quello..e a giorni bisogna pagare..
Helios663 ha scritto: Buongiorno a tutti; In questo forum intendo far si che persone che abbiano una certa affinità con la cultura spagnola e latino americana, o che semplicemente ne vogliano sapere di più per quanto riguarda usi costumi,viaggi ecc,possano trovarsi, confrontarsi, fornire dei suggerimenti o porre dei quesiti a coloro che provengono,vivono o hanno vissuto in Spagna o in America latina.
Vorrei che siano di rigore entrambe le lingue,spagnolo e italiano e perché no,anche portoghese, inglese francese e anche papiamento ,quechua e guarani.
Naturalmente  per coloro che non  comprendono  i contenuti sarebbe auspicabile una fedele traduzione magari sorvolando il traduttore di google.
Quindi vi aspetto numerosi per fare un pochino la conoscenza di un mondo e una cultura tanto affascinante  quanto affine alla nostra.
Ovviamente il commento delle notizie di  cronaca e  attualità riferita all'area geografica in questione è sempre ben accetto e ringrazio anticipatamente tutti coloro che diano il loro contributo per rendere flessibile e amichevole questo forum.
Grazie a tutti voi. 
Hola! Que tal?
Mi piace questo argomento! Conosco bene la Spagna: ho colleghi ed amici spagnoli, ci sono andata per lavoro e per svago e infine...mio figlio ci è vissuto 6 anni, anche se nell'unica città brutta della Spagna (non dirò quale).
Adoro l'Andalucìa e los andaluses e quando ad aprile sono stata a Siviglia per godermi la Feria ho persino avuto una proposta di matrimonio da un coetaneo affascinato dalla mia mèche azzurra, che voleva restassi a vivere nella sua finca.
Finora, però, non ho trovato nessuno che mi insegni a ballare la sivigliana...Questo post potrebbe essere il posto giusto, che dite?
Conosco pure abbastanza bene il Brasile per gli stessi motivi e ogni volta che rientro in Italia i colori che vedo mi sembrano sbiaditi. E non certo a causa di cataratte improvvise. Peccato sia tanto lontano....
anch'io mi ero innamorata di un italo brasiliano, che poi è tornato a Sao Paulo.forse è meglio, perché è una persona problematica. ma molto attraente...confesso che la bellezza è un attributo a cui fatico a rinunciare in un uomo...
Consonanza ha scritto: Io farei un tuffo nel passato:)...ho un ex marito di Rio e due figli italo brasiliani...quindi un po' di atmosfere carioche le ho vissute e vivo. Bella iniziativa :)
ho sempre pensato che l'Italia è un paese sudamericano, allora meglio andare in uno di quelli veri, almeno spendo meno. A Ciudad de Panamà, tutti fanno rigorosamente la fila per prendere il bus, sale chi si è messo in fila per primo, e quando non c'è più posto gli ultimi aspettano il bus successivo. la gente non ingombra i corridoi nei supermercati chiacchierando , e fa la fila compostamente alla cassa senza spingere col carrello, nessuno ti passa davanti, e i ragazzi in bus si alzano per cederti il posto. detta da una che c'è andata un sacco di volte. quindi... .
MARIATERRY62 ha scritto: Hai tantissime aspettative, vedo, provo a rompere il ghiaccio: io sono affascinata dai popoli latino-americani ma non ho esperienza di vita vissuta, se non per brevi vacanze. Mi piace l allegria congenita dei popoli, la maggiore leggerezza di fronte alla vita, di contro sento il limite, con la mia parte mitteleuropea di personalità,  di accettare in toto queste culture. Mi piacerebbe leggere di chi ha profonda conoscenza, per comprendere meglio ed approfondire il tema che mi coinvolge direttamente, sentendomi una dalla anima latina e dalla mente "tedesca".
a proposito di platano fritto, le fettine sottili tipo chips, in Nicaragua le chiamano tajadas. Si mangiano in tutto il Centroamerica e le vendono anche come le patatine, nei sacchetti. Segnalo:los patacones rellenos de mariscos. I patacones, o tostones, dipende dal paese il nome, sono le fette di platano verde rifritte, dopo averle schiacciate.Per farle ripiene occorre una piccola pressa in legno, che forma una specie di tazzina. Dentro, dopo averla fritta, ci mettono uno spezzatino di gamberi, polipo o altri frutti di mare cucinati in salsa di pomodoro (Republica de Panamà. Adoro anche la yuca frita. Anche quella si fa pure tipo chips. (manioca). Si tratta di piatti che si possono replicare facilmente, siccome platano e yuca si trovano nei supermercati, almeno a Bologna. Singolare la somiglianza tra la "ojalda" e le crescentine fritte che si fanno in Emilia Romagna. La pasta della ojalda è più morbida e la mangiano per colazione con la marmellata, soprattutto..La ojalda mi piace molto.
nessuno scrive più niente qua?non ci sono altri utenti che hanno esperienze da condividere, desiderio dii viaggiare in Latino America, o in altre zone del mondo ispanico?
Ma che bello viaggiare in latinoamerica! Sono stato qualche mese in Peru' prima di natale 2015 e sono rimasto affascinato dal momento storico che sta vivendo questo paese.La crescita e' notevole in tutti i settori, con un'esplosione di ricchezza e bellezza da provare. Appena mi ritrovo in "grana" ci torno.Ciao :D
personalmente ho una marea di mete latinoamericane che vorrei visitare in futuro. Amazonas in primis. In Amazzonia ho focalizzato Leticia, in Colombia, che è sicura. Poi Argentina, Iguazù. A Panamà, che è la mia meta preferita ho ancora tanti posti da vedere, il Darien, per esempio.
nessuno scrive più niente..fine della festa
sto indagando su posti bellissimi in Colombia, al confine col Panamà, ovverosia Sapzurro e Copurganà, Inoltre su Medellin e l'eje cafetero
prova2015 ha scritto: personalmente ho una marea di mete latinoamericane che vorrei visitare in futuro. Amazonas in primis. In Amazzonia ho focalizzato Leticia, in Colombia, che è sicura. Poi Argentina, Iguazù. A Panamà, che è la mia meta preferita ho ancora tanti posti da vedere, il Darien, per esempio.




Di tutti i posti che hai menzionato ho visto le cascate di Iguazu. Sono una meraviglia della natura. 7 chilometri di cascate. E se ti dovesse capitare di essere per un momento sola sul sentiero.....ti sentirai davvero come nel Paradiso Terrestre. Indimenticabile.
ho visto le foto le cascate di Iguazù devono essere fantastiche, il punto è che emergono sempre nuove mete da raggiungere. per motivi logistici che non sto a scrivere qua, la mia base di partenza per viaggiare in america latina è Ciudad de Panamà. Le scelte commerciali delle compagnie aeree variano in continuazione, così come le destinazioni proposte dalle varie compagnie. quindi si fanno valutazioni di itinerari basandosi su determinati costi che poi vengono scombinate dai cambiamenti delle rotte e dei prezzi dei voli. Quest'anno ad es. avevo valutato un itinerario per il Costarica che ho cambiato siccome la compagnia costarricense Naturair aveva cambiato le rotte e le coincidenze per il Nicaragua, e mi sono poi confezionata un altro itinerario via terra e aerea con Air Panama che aveva promosso una nuova rotta per da San Josè. Attualmente Air Panama che è una compagnia regionale, ha tirato fuori un nuovo volo internazionale per Medellin che costa poco e ho indagato cosa potevo visitare di interessante a Medellin. magari quando ci vado non c'è più o non costa così poco. Per quanto riguarda Sapzurro e Copurganà, quest'anno ho conosciuto altri turisti che andavano con dei velieri dal panamà in Colombia, e mi sono incuriosita, ho indagato i costi e le varie alternative per arrivare .. Funziona così..parli con altri turisti e impari. una coppia di simpatici francesi ad esempio stava andando a Cartagena da Portobelo. Più partenze dalPanama e più destinazioni di arrivo in Colombia,Tra l'altro i francesi mi hanno fatto vedere le foto che avevano fatto ai Cayos in Nicaragua..anche quello fantastico. però sarebbe meglio essere in un gruppettino. Loro avevano dovuto aspettare di accordarsi con altri turisti, mica c'è un ferry, bisogna affittare una barca. Per iguazù penso non sia necessario accordarsi, ma il volo da panama per Buenos Aires adesso costa di più di un volo intercontinentale , per medellin costa poco più di 100 dollari..tutta un'altra cosa, e non c'è più il volo diretto per leticia, un'altra località che avevo citato...bisogna sfruttare le occasioni...la vita è ancora lunga, anche se ho una certa età..quello che non vedo oggi lo vedo domani