Paola cara :) , ti dico dal cuore e senza la minima "aggiunta" di niente che non sia assolutamente vero, che se non avessi avuto la vostra dolcezza, comprensione, partecipazione, consigli, e anche le "sgridate" affettuose di alcuni maschi, in questa tremenda estate, non credo sarei dove sono ora: mi sento alquanto diffidente ed "indurita", ma non c'è paragone col baratro in cui mi trovavo e mi sto buttando con molta concentrazione sul lavoro, cosa al momento per me basilare. Dentro di me non smetterò mai di ringraziarvi, e trovare Conforto in voi, da dietro un monitor, è stata una cosa bellissima e che porterò sempre nel cuore.
Vergine e Gemelli, pur non appartendendo allo stesso elemento (gemelli aria, vergine terra) condividono Mercurio astro dominante, prob. per questo, e lo dico anche per esperienza personale, scatta spesso una forte atttrazione mentale tra i due, un "riconoscimento". Mi ricollego a quello che dicevo a Gioia :) , cioè che le attrazioni tra i segni hanno duemila componenti e son quindi difficili da schematizzare. L'acquario di solito affascina per il suo carisma. Comunque probabilmente hai parecchi pianeti nell'elemento aria (sia Gemelli che Acquario), o magari fuoco, che secondo l'astrologia doc sono complementari con l' aria. Felice giornata e un bacio a tutte voi!
Cara Gio. Se una persona entra qui traballando e continua il suo percorso su gambe piu' salde il successo e' anche degli altri. Si può cazzeggiare in un forum o in una chat ma anche parlare di cose più serie che possono essere di stimolo o aiuto a tutti. Dietro uno schermo, un Nick con o senza foto siamo tutti essersi umani con bisogni e fragilità
Grazie quindi a te per il tuo contributo. Un abbraccio
E' vero. Comunque io non mi ero mai iscritta a un Forum, sì parecchio tempo fa avevo provato, non ricordo neanche il nome ma era incasinato, strano e non mi era piaciuto. Questo Forum è stata quindi la mia prima esperienza e trovo sorprendente la "validità" dei vari scambi, da quelli cazzeggianti e allegri a quelli seriissimi, non mi aspettavo tutto ciò. Un abbraccio a te e a tutti
Carissimi, dopo tanto che non entro volevo aggiungere la mia in fatto di fusione fra segni. Pare che il mio secondo un certo libro di astrologia concordo con Leoni, Tori e Acquari. Coni Leoni confermo ho avuto diverse persone di quel segno con le quali avevo un bellissimo rapporto. Coi Tori pure anche se alcuni hanno preferito rivolgermi la coda. Acquari? Mah non molto. Sono scettica.
Dulcis in fundo rispondo a LU. E' capitato anche a me un caso con un mio cane di nome Billy che usava strusciarsi ovunque e una notte indispettita l'ho rimproverato! Il giorno successivo mi Tel uno dei miei spasimanti e mi chiede se non ho sentito il terremoto. Sì, ho risposto ho sentito il letto che tremava ma ho creduto fosse Billy...
blauereiter ha scritto: Gio,
non avendo io studiato una sola riga di astrologia, vorrei avvalermi della tua conoscenza per capire un po’ meglio.
Se parliamo di influenze gravitazionali, queste sono inversamente proporzionali al quadrato della distanza. È appunto in tale luce che chiedevo che influenza potesse avere Plutone (o Urano, va bene uguale), di cui conosciamo massa e distanza dalla Terra, sulle nostre faccende. Credo che il campo gravitazionale di Plutone sia qualche miliardo di volte meno importante di quello della Luna, rispetto a noi.
E ti chiedevo anche, qualunque sia la sua forza, come l’effetto su di noi potesse essere così decisivamente diverso se colto un 21 invece che un 22 del mese (cambio del segno zodiacale). In proposito, sappiamo tutti anche che i passaggi di segno zodiacale sono ormai molto imprecisi, a causa della precessione dell'asse di rotazione terrestre, per cui dal punto di vista astronomico alla mezzanotte del 22 non scatta un bel niente. Siamo noi a conservare immutate le date, per mera tradizione.
Mi chiedo insomma come possa valere un oroscopo basato su date che non corrispondono più ai fenomeni astronomici (scarto di più di 24h) e su variazioni gravitazionali talmente remote che nemmeno i più sofisticati strumenti terrestri sono in grado di misurare.


Mi permetto di intromettermi anche se la domanda era stata fatta a Gio nella speranza di aprire un piccolo varco tra pregiudizio, scetticismo e rapporto con l'ambiente scientifico
Da quella che è la mia esperienza  nello studio dell'argomento mi sento di dire che bisognerebbe scindere quello che è la credenza mitologica e populista dal significato esoterico dell'astrologia. L'astrologia è una "scienza" antichissima che nacque per esigenze degli antichi di predire in qualche modo gli eventi ed è basata su lunghi periodi di osservazione degli eventi naturali. Non è una scienza come noi oggi intendiamo questo termine ma frutto di esperienze millenarie. Esiste un significato simbolico dietro le definizioni dei vari segni, del significato dei pianeti, degli aspetti che questi producono e un significato che dall'esoterico poi è stato trasportato nel quotidiano fino ad arrivare agli oroscopi generalisti che possiamo trovare sui giornali. Di questi ultimi anche io mi curo poco ma del significato esoterico invece mi interesso molto, c'è dietro tutta una componente filosofica che è riconducibile alla fine alle moderne teorie quantistiche. In pratica per rispondere alla tua domanda: quanto Plutone influisce da un giorno all'altro sulla vita di un individuo io potrei dire che esiste un detto indiano che dice che se si muove una piuma in una parte del pianeta questo influisce anche sulla vita di persone che vivono in un territorio diametralmente opposto. Tutto è energia, l'energia è in continuo divenire, tutto influenza tutto, poi se nel tempo si è visto che i nativi del Leone presentavano certe caratteristiche completamente diverse da quelli del capricorno questo anche un bambino oggi è in grado di capirlo e verificarlo concretamente  Siamo tutti parte della stessa energia con sfaccettature differenti e ognuno è necessario per ricomporre il tutto, Spero di non avervi annoiato
Mi pareva impossibile che qualcuno non arrivasse alle “moderne teorie quantistiche”!
È infatti uso che tutti i newagisti, quando vogliono dire qualcosa di aggiornato, tirino fuori questa parola magica, che ovviamente per loro significa qualcosa, anche se nessuno di essi sa bene cosa. Il suono “teoria quantistica” illumina i loro volti, che ne riconoscono la suggestione per averla letta in fritture miste del tipo “Il Tao della Fisica” di quel burbanzoso e furbastro buffone di Capra.
Va da sé che questi “esperti” non sanno nemmeno dove stia di casa, la microFisica. Però sono sicuri di sì, perché hanno sentito di uno che ha letto di un altro che una volta ha parlato con un tizio che…
Per loro è poi facile mischiare “quantistico” con qualche proclama pubblicitario sulle dinamiche caotiche, tanto nel loro ambiente nessuno si accorgerà mai che le due cose non c’entrano niente l’una con l’altra. Ed eccoci all’effetto farfalla, che da Jurassic Park in poi è entrato nel gergo sapiente (meglio: saputo) dell’analfabeta urbano di ritorno.
Se conoscessi meglio le proprietà di un qualche attrattore strano che legasse i destini di questi “esperti” alle mie azioni, domani mattina state sicuri che sulle loro teste pioverebbero incudini da 250 kg, a muta ma non inefficacie prova del mio profondo disprezzo per il Buio della Ragione di cui si fanno inconsapevolmente araldi.

Non mi hai annoiato: mi hai disgustato.

ps: Schiller ha scritto "Contro la stupidità, neanche gli dei possono nulla". figuriamoci io.
Gio1965 ha scritto: Ciao! Io all'astrologia ci credo eccome..... agli oroscopi (quest'anno ti andrà da Dio...) moooolto meno per non dire nulla. Comunque ai tratti peculiari della gente di un certo segno ci credo solo e semplicemente per moltissime osservazioni empiriche consolidatesi nel tempo e basate sul notare caratteri e comportamenti di persone che conosco molto bene da sempre o da molto tempo, o a volte anche da poco. Sorprendente, a volte! Del resto conosciamo molto bene l'influenza degli astri qui sulla terra, vedi la luna (maree, agricoltura. licantropi 8) ecc.). Molto spesso azzecco il segno dopo poco che sto con qualcuno, da come parla pensa e agisce, a volte anche dallo sguardo. Poi chiaro ci sono case ascendente pianeti che fanno differenze anche sostanziali. Ovviamente la domanda "di che segno sei" viene presa da molti come una stupidita, insomma non è il cosiddetto ottimo biglietto da visita :P quindi spesso mi "tengo", ma vi dirò in tutta sincerità che una delle prime cose che vorrei domandare alle persone appena conosciute e che in qualche modo mi interessano è proprio quella! Io sono una gemella doc (a parte la "falsità" di cui siamo accusate dall'astrologia ignorante). Chi ha voglia di scrivere il suo segno..... Ciao!
Ps io ho solo letto moltissimi libri sull'argomento, cominciando quando avevo 15 anni e.... la solita magica internet (filtrando, naturalmente)

21-10-1955 Riccione ore 05.30 :-)
vanessa4 ha scritto: qualcuno è appassionato di astrologia come me??

si io sono una appassionata e anni addietro l'ho anche studiata
blauereiter ha scritto: Mi pareva impossibile che qualcuno non arrivasse alle “moderne teorie quantistiche”!
È infatti uso che tutti i newagisti, quando vogliono dire qualcosa di aggiornato, tirino fuori questa parola magica, che ovviamente per loro significa qualcosa, anche se nessuno di essi sa bene cosa. Il suono “teoria quantistica” illumina i loro volti, che ne riconoscono la suggestione per averla letta in fritture miste del tipo “Il Tao della Fisica” di quel burbanzoso e furbastro buffone di Capra.
Va da sé che questi “esperti” non sanno nemmeno dove stia di casa, la microFisica. Però sono sicuri di sì, perché hanno sentito di uno che ha letto di un altro che una volta ha parlato con un tizio che…
Per loro è poi facile mischiare “quantistico” con qualche proclama pubblicitario sulle dinamiche caotiche, tanto nel loro ambiente nessuno si accorgerà mai che le due cose non c’entrano niente l’una con l’altra. Ed eccoci all’effetto farfalla, che da Jurassic Park in poi è entrato nel gergo sapiente (meglio: saputo) dell’analfabeta urbano di ritorno.
Se conoscessi meglio le proprietà di un qualche attrattore strano che legasse i destini di questi “esperti” alle mie azioni, domani mattina state sicuri che sulle loro teste pioverebbero incudini da 250 kg, a muta ma non inefficacie prova del mio profondo disprezzo per il Buio della Ragione di cui si fanno inconsapevolmente araldi.

Non mi hai annoiato: mi hai disgustato.

ps: Schiller ha scritto "Contro la stupidità, neanche gli dei possono nulla". figuriamoci io.


Effettivamente sono un bell'esemplare di stupidità nel cercare un confronto con te  :roll:  tranquillo non sentirai mai più parlare di me, me ne starò bene alla larga :lol:  
La prendo come una promessa, e un bel regalo.