Ho appena terminato tre brevi vacanze in montagna: 3, 5 e 7 gg, in tre posti diversi. Prima con una mia amica, poi con mia figlia, quindi con l’Olandese Volante. Mi piace guardare le persone. Ho visto singoli, coppie, famiglie. Di ogni età. In montagna, contrariamente che al mare, chi ci va lo fa per muoversi (tranne il mio fraterno amico OV, che non ha schiodato il culo dalla sedia per tutta la settimana [alle sue antiche ammiratrici dico: sì, è invecchiato anche lui, e non troppo bene]).

Quello che mi ha colpito sonno le facce, dai 40 anni in su. La maggior parte sembrano rassegnati, spenti, presi in una routine dalla quale non riescono a scappare. Le famiglie, poi, sembrano composte da entità che non hanno nulla in comune. I figli per cazzi loro, le madri dietro ai figli, i padri spettatori di uno spettacolo che non li riguarda. Mi chiedo sempre ‘sta gente come si è ridotta così, dall’epoca in cui si sono scelti. Sembra che avessero ognuno un progetto diverso, cui poi hanno dovuto rinunciare e tirano avanti alla bell’e meglio. Sopravvissuti.
La mia amica la conosco da 43 anni. In 3 gg non abbiamo smesso un attimo di comunicare. Con mia figlia formiamo un team di esploratori: lei ha l’energia dei 20 anni, mi trascina in avventure e si compiace che riesco a seguirla. Commentiamo tutto: dalle mucche al pascolo alla sociologia delle malghe. OV lo conosco da 51 anni. Chevvedèvo dì, che non abbiamo niente da raccontarci? Già solo elencando i conoscenti comuni faremmo sera.

Capisco che se vedendo la gente in vacanza può non venire alcuna fregola di approfondire, a guardare foto su un sito di incontri certo non ne viene di più. Come ho detto in altro post, in questi siti ognuno spera di essere guardato com’era ai tempi della scuola, solo che le cose non stanno esattamente così. Se poi hai già la tua età, forse è meglio che proprio non ti vedano.

Sono triste, depresso, cinico? No, forse un po’ cinico. Al momento ho una storia piuttosto intensa con una di 40 anni tondi, quindi le volpi e le uve non possono essere chiamate in causa. E perché una di 40 anni dovrebbe badare a me? Perché ho (molta) più energia di quelli che vedo in vacanza. 8)
KH, la realta' che hai " fotografato " è una realtà che si trova ovunque, in montagna, al mare, nelle città, sono convinta che se catapulti le stesse persone che hai osservato tipo a Gardaland risulterebbero uguali
Lo noto anche nel paesino in cui abito, dalle persone che ci circondano, direi che hanno una vita, una quotidianità spenta, senza progetti ecc
Questo è un motivo per il quale non amo essere circondata da persone spente e, senza tanti senza....