Bum bum ...tam tam...oggi voglio esagera':) e ricordare o informare i soci del club...i 3 test match che l'Italia giocherà in Italia nel prossimo mese di novembre. Oltre al match vs All Blacks il. 12 novembre all'olimpico quindi a Roma...il 19 la nazionale incontrerà il Sudafrica allo stadio Franchi a Firenze...e ancora...il 26 novembre il Tonga a Padova. Quindi signori interessati..o anche semplici curiosi di uno sport davvero "corale e positivo"...se siete indigeni locali o visitatori di passaggio....venite:).
E brava Consonanza! Sfruttando le nostre passioni, i nostri interessi.....suggeriamo occasioni per uscire dal guscio e incontriamo gente....

Attendo suggerimenti..."sportivi" anche nel forum Roma e dintorni.

A presto mia cara Consy. ( cara sul serio e non per intercalare!).
:) Farin...Salabin:)...io le ho messe le news sportive da sempre ma a parte gruppo rugby...i romani sono forse più intenti alla ginnastica...con la forchetta:). Ma non demordiamo...oltre a mordere:).
Ciao a tutti quanti.
Qui a Vittoria abbiamo avuto una squadra di Rugby all'americana, che si differenzia dall'altro tipo di Rugby giocato senza protezioni corazzate e elmetti, la squadra della mia città giocava in serie A 2 e si chiamava Victoria Greenser, e giocava negli anni 90 mi domando se Consy ne ha mai sentito parlare.
Io quando vivevo a Milano e frequentavo l'Istituto Tecnico Industriale "Giacomo Leopardi" di Sesto San Giovanni, durante l'ora di educazione fisica giocavamo a Rugby e tra noi c'era un giocatore delle squadre milanesi, erano bei tempi e che ammucchiate e azzuffate per prendere la palla e quando vivevo in Australia, in spiaggia, ci giocavamo spesso con gli amici. :D
Eh si che ne ho sentito parlare:) poi...importante ricordare che il professionismo nel rugby e' questione recente. Quindi i giocatori son per lo più sempre stati gente comune...con una vita impostata su altro ma anche cuore e passione per il rugby:). Ma i caschetto di solito li indossano solo i capitani:)
[[/b][/b]
Navyseals ha scritto: Ciao a tutti quanti.
Qui a Vittoria abbiamo avuto una squadra di Rugby all'americana, che si differenzia dall'altro tipo di Rugby giocato senza protezioni corazzate e elmetti, la squadra della mia città giocava in serie A 2 e si chiamava Victoria Greenser, e giocava negli anni 90 mi domando se Consy ne ha mai sentito parlare.
Io quando vivevo a Milano e frequentavo l'Istituto Tecnico Industriale "Giacomo Leopardi" di Sesto San Giovanni, durante l'ora di educazione fisica giocavamo a Rugby e tra noi c'era un giocatore delle squadre milanesi, erano bei tempi e che ammucchiate e azzuffate per prendere la palla e quando vivevo in Australia, in spiaggia, ci giocavamo spesso con gli amici. :D


Per quanto riguarda la squadra di Rugby VICTORIA GREENSER Vi racconto un aneddoto, in quegli anni mio padre andando in pensione dall'insegnamento, investi i soldi in una attività commerciale e cioè una Cartolibreria e io andai a lavorare con Lui per quattro anni e in quegli anni conoscevo il presidente e i giocatori del Victoria Greenser cioè serre verdi, nome dato alla squadra per la caratteristica della città di Vittoria di avere una coltivazione di agricoltura industrializzata nelle serre. Quindi un giorno il presidente della quadra venne nel mio negozio e si diresse verso di me spingendomi con forza e vedendo che ero anche alto e robusto, mi disse<< a te non ti spostano tanto facilmente, vuoi entrare nella squadra?>> sto cercando nuovi giocatori col tuo fisico:) a me la cosa fece piacere, mi diede il tempo per pensarci ma ebbi tutta la famiglia di parere contrario, perché ancora non c'era il professionismo, come dice Consy e questo impegno comportava di dover trascurare gli interessi della famiglia, attività lavorativa compresa.
Comprensibile la "resistenza" della tua famiglia. Però... pensa... se avessi accettato, e andando poi come accaduto a lavorare in Australia, avresti potuto affinare le possibili qualità di giocatore:--))... essendo l'Australia un paese dove il rugby è praticato non poco:-)).
"Dateci un ovale e ci darete qualcosa in cui credere"... questo un lenziolo dipinto e scritto, appeso ad una finestra di un palazzo tutto grigio di una borgata romana. Una borgata dove l'abbandono scolastico ha un tasso elevato.... dove i giovani vivono di piccoli furti e spaccio per sentirsi "qualcuno".
Lo sport praticato da giovani può essere una via di salvezza, un grande potenziale di aggregazione e di appartenenza. Sosterrò sempre il valore dello sport nella vita di ognuno anche come forma di disciplina interiore e capacità di accoglienza dei cosiddetti "diversi".
Comprendo bene che parlare di disfunzioni:) o di calzini possa suscitare più interesse:)...ma una " ola" per la fantastica nazionale che a Firenze ha battuto i mitici Springboks la vogliamo fare?:).E' stato un evento storico ed emozionante stare lì allo stadio a tifare e poi a brindare il successo coi giocatori e con i tifosi sudafricani. Ill brutto tempo non frena le passioni:). Sabato a Padova ci attende il Tonga e....forza Azzurri:)
Consonanza ha scritto: ..................ma una " ola" per la fantastica nazionale che a Firenze ha battuto i mitici Springboks la vogliamo fare?:).E' stato un evento storico ed emozionante stare lì allo stadio a tifare e poi a brindare il successo coi giocatori e con i tifosi sudafricani. Ill brutto tempo non frena le passioni:). Sabato a Padova ci attende il Tonga e....forza Azzurri:)



Siiii, forza Azzurri.
Ma come si fa una "Ola" da soli davanti al pc? Basta il pensiero?
Col pensiero...:).
cron