Vediamo se avrò risposte.
Una domanda ingenua anche se forse qualcuno si sentirà di farne parte, qualcuno che non scrive nel forum e non partecipa nella chat pubblica, da quel che credo io.
La vita ci porta sorprese, magari credevamo non potesse accadere ma è successo.
In questo caso parlo di chi per tanti anni si è accompagnato a persone dell'altro sesso, con tranquillità e come la nostra vecchia normalità.
Come può succedere che dopo tanti anni, decenni, ci si possa innamorare di una persona dello stesso sesso?
E' successo anche nella mia cittadina, un uomo sposato da 20 anni e con due figli all'improvviso si innamora di un amico e va a convivere con lui.
E ora parliamo di gossip
Le persone famose del nostro schermo: Tiziano Ferro, Scialpi, Mighel Bosè, ecc....
Adesso sembra che Eva Grimaldi dopo varie relazioni andate male con uomini, sia innamorata di Imma Battaglia. :cry: :cry:
In questi casi è forse dovuto al non trovare comprensione nel partner del sesso opposto?
E' un modo di farsi pubblicità, oppure è più facile, o si vuole andare controcorrente ...oppure ancora non ci si fa problemi, proviamo anche questa, chi se ne frega degli altri,,

Qualcuno dirà '''ma cosa possiamo dire delle tante sfaccettature della vita ''''.
Cosa ne pensate.
E' presto detto SUSI.

Come per l'amore (o c'è o non c'è: se finisce non era amore) nella SESSUALITA' la cosa è
O LO SEI O NON LO SEI O TI NASCONDI.

Non esistono persone che "diventano" gay col tempo, esistono invece persone (e credo che la Grimaldi ne sia un valido esempio) che a furia di delusioni poi si buttano sulla cosa meno peggiore.
Capita che donne e uomini BRUTTARELLI si mettano con simili dello stesso sesso per mancanza d'altro.
Capita che impotenti finiscano a fare la femmina perchè le donne non li terrebbero in considerazione per il sesso (ricordate gli EUNUCHI e i CASTRATI della passata antichità?).
Capita che PER SOLDI qualcuno si butti nella mischia e si trasformi, una tantum o permanentemente, nell' opposto di se stesso (è l'esempio di certe prostitute non molto belle, ma che lavorano tantissimo: a furia di andar con maschi per lavoro cercano nel loro stesso sesso una specie di...redenzione....).
Capita anche che gente che non sa di esserlo poi viene portata a riconoscere la propria condizione anche da determinati fattori.
E' il caso dei BALLERINI ad esempio: Gay nella stragrande maggioranza (un vero uomo non se ne va a far le piroette in calzamaglia davanti ad un pubblico!) anche se non lo sanno di esserlo alla fine ce lo diventano in quanto la natura li porta dritti dritti....dove non dovrebbero.
Ma anche STILISTI E PARRUCCHIERI hanno la nomea di essere omosessuali in grandissima percentuale. Coì come anche molti MUSICISTI...
MARINAI E CARCERATI invece no...diventano omosessuali per "obbligo" (si dice....).

Io credo che gay o lesbiche ci si nasca, non ci si diventi.
Sicuramente c'è di mezzo la natura che, brutta birbantella, mescola le carte in tavola.
E li, una volta omosessuale, hai chiuso con l'altro sesso TRANNE finire come quelli di cui sopra ed accoppiarti con persone dell' altro sesso per MERA CONVENIENZA.
Un altro esempio banale: dove ho abitato io ho conosciuto più di una coppia che, per problemi di famiglia (NON POTEVANO farlo sapere) e di lavoro SI FORZAVANO AD ESSERE ETERO fino ad arrivare a sposarsi.
Ricordo la discussione con una UOMA dove lei mi diceva "beh...a furia di vivere assieme per l'occhio sociale qualche cosa (censuro le esatte frasi di bassa lega...) siam finiti a farlo...ma che vuoi...
A letto assieme...in bagno assieme....strofina qua...gira di la.... ma poi io vado con la mia tipa e lui si fa (censura) dal suo..."
Quindi....ci sono un sacco di TEATRANTI nel sesso...
Chi si dimostra quel che non è per attirare (comunque alle donne i froci attirano sempre: molti ragazzi si fingevano mezzi gay per approfittare delle solite gallinelle con la scusa di farsi riportare sulla retta via...)

SUSI...in virtù di questo posso affermare che:
"Se un uomo sposato da 20 anni e con due figli all'improvviso si innamora di un amico e va a convivere con lui possibilmente lo amava da prima di sposarsi oppure era gay da prima, ma si è sposato per fare una famiglia sapendo che poi i suoi porci comodi li avrebbe potuti fare in qualunque momento".

E comunque difficilmente gli omosessuali son felici...
O meglio: io mai conosciuti.
All' inizio tutto bello...tutto fuoco e fiamme.... poi plaffete....
Anche perchè la maggiorparte degli omosessuali sono promiscui ai massimi livelli, altro che tradimento "una tantum" del maritino....
Ma è la vecchiaia in specialmodo che deprime l' omosessuale.
Innanzitutto, espedienti e metodi scientifici a parte, l' omosessuale in natura è destinato all'estinzione, per ovvi motivi.
E questo, se te ne frega niente a 20 anni quando col pisello ci fai anche la cravatta o come donna saltelli sui paletti stradali a mò di esercizio fisico, quando sei "fuori tempo massimo" ha il suo peso psicologico tremendo.
Basti vedere come una donna normale soffre la menopausa se non ha mai potuto avere figli e moltiplicatelo per mille per un omosessuale.
Ma poi, specie coloro che si atteggiano, se già eran patetici in gioventù poi da vecchi diventano delle tragicomiche macchiette.
Insomma...avete mai visto un trans vecchio?
Una drag queen vecchia?
Che pena.....

Allora invece di CAPOVOLGIMENTO DI AMORE io parlerei di....
SVELATA DEGLI ALTARINI.

E via....

P.S. E I BISEX?
Beh...è vero...c'è chi si dichiara tale...ma per me resta qualcuno che è di un dato sesso, ma gli piace sfruttare anche l'altro all' occasione. Conosco femmine-femmine che farebbero di tutto con un altra loro simile, ma per passare il tempo. Poi amore, famiglia e cose serie...."SOLO CON MASCHI, PER CARITA'!!!"
E comunque (questo è un personalissimo parere): una donna bisex per me è una vera etero, mentre un uomo bisex di base trovo sia gay in partenza.
Io credo che l'orientamento sessuale sia principalmente una questione di pensiero individuale.
Pertanto, un maschio (o femmina) capisce fin da piccolissimo qual'è la sua natura e velocemente sviluppa interesse per la natura diversa dalla sua; esattamente come nasce l'interesse per qualsiasi cosa che non si conosce.
Il fatto poi che la forma privilegi la soddisfazione, fisica ma anche morale, con il sesso opposto non fa che confermare e mantenere la scelta.
Gli animali sono frigidi, reagiscono solo per gli ormoni, odori, condizioni climatiche; invece gli umani reagiscono per il pensiero di una soddisfazione del se.
Questo comporta che una situazione di difficoltà, impedimento, conflitto psichico, possa spingere il pensiero a cambiare scelta, nella speranza di ottenere quello che si cerca: la felicità.
Che poi si riesca ad ottenerla è tutto da verificare; suppongo che le difficoltà stiano sempre nella testa dei partner... mentre su "l'abilità" dei corpi c'è poco da discutere.