Entrare in un forum e per la precisione in consigli e suggerimenti non credo che preveda una critica sul fatto che non ci sia scritto nulla, magari sono tutti abbastanza adulti per non aver bisogno di consigli? Magari ritengo o che chiederne possa farli apparire dei poveri sfigati?
ognuno ha bisogno dei propri tempi per poter accettare consigli e se poi a questo aggiungiamo che molti non  credono più nell'amicizia nella realtà come si può pensare che possa accettare consigli o suggerimenti online?
Poi ci sono quelli: l'ho letto su wiki quindi deve essere vero per forza
ma le fonti di wiki? Gli utenti stessi ed è possibile  che sia tutta una bufala
allora cominciamo a non prenderci troppo sul serio, a renderci conto che abbiamo sempre bisogno dell'aiuto degli altri e chiediamo consiglio  chiediamo input per poter andare avanti
i deserti possono diventare terreni fertili basta saper innaffiare, troppo caldo in superficie? Farò arrivare l'acqua dal basso, direttamente alla radice, in questo caso l'acqua la sostituirò con una buona dose di fiducia, si può fare :D  
Sarà un pò difficile innaffiare i deserti con la fiducia, :D si potrebbe provare  eliminando i controalisei, masse d'aria che scendendo verso il basso ai tropici per 30° nord e per 30° sud, che creano una zona di alte pressioni dando luogo alle calme tropicali dove non viene prodotta pioggia, e guarda caso i più grandi deserti del mondo stanno in quella fascia.
Comunque eliminare i controalisei comporterebbe eliminare anche gli alisei, con il casino meteo che ci ritroviamo meglio lasciare perdere.  
Nei deserti? seminati di cellule fotovoltaiche, spazio non ne manca e l'impatto ambientale sarebbe minimo, inoltre camminando sotto le fila di pannelli si starebbe all'ombra.
Mi chiedo come faccia Strallo, che risulta disattivato da un po', a postare sul Forum...
Rubiz, Strallo ha scritto il 2 febbraio.
Non sono un contadino, ma prima di rispondere mi sono documentato; la coltura idroponica è una coltura in serra che avviene fuori dal terreno con irrigazione a goccia e i pannelli solari, in questo caso, sarebbero utili per fornire l'energia rinnovabile di luce e riscaldamento per ottimizzare la temperatura all'interno delle serre, perché nei deserti, la notte fa freddo e nei climi tropicali a certe latitudini fa quattro stagioni nell'arco delle 24 ore in qualunque periodo dell'anno,  caldo di giorno e freddo la notte e poi necessita trovare l'acqua per l'irrigazione a goccia, per avere anche un giusto grado di umidità, all'interno della serra e allora ci vorrebbero degli invasi per la raccolta dell'acqua. La città in cui vivo Vittoria (RG) è famosa per le sue campagne e coltivazioni in serra su un terreno sabbioso chiamato "maccone" e irrigato con acqua, ma a differenza di altre città siciliane, la provincia di Ragusa ha acqua in abbondanza di sorgente con proprietà dichiarate termali, già ai tempi dei romani e oggi non ancora sfruttate industrialmente e in più la provincia di Ragusa possiede delle dighe a invaso che formano dei laghi, dove ci sono delle strutture ricettive, infine gli extracomunitari che sono venuti in Sicilia per lavorare nelle serre, hanno imparato il mestiere e molti sono tornati nei loro paesi d'origine, per impiantare la coltivazione in serra e hanno creato un mercato competitivo contro la Sicilia e il resto dell'europa, anche se la produzione Ragusana e Siracusana e al TOP nel mondo.