L'incontinenza urinaria è una perdita involontaria di urina. Il disturbo può derivare da una varietà di condizioni, che includono danni fisici, invecchiamento, tumori, infezioni del tratto urinario e disturbi neurologici. Alcune di queste cause comportano solo disagi temporanei e facilmente curabili, mentre altri problemi sono più gravi e persistenti. L'incontinenza urinaria può avere un profondo impatto sul benessere emotivo, psicologico e sociale del paziente. Tuttavia, risulta quasi sempre da una condizione medica sottostante, che può essere gestita o curata con successo. Vista l'età degli affiliati, mi piacerebbe stimolare la discussione , alla stregua di un vecchio forum che si chiamava: io ci metto la faccia......vediamo chi ha la voglia di mettercela adesso.....
E' strano che al giorno d'oggi non abbiano ancora fatto la Barbie incontinente, essendo questo, come affermi tu, un problema che crea disagi e che eppure esiste. E anche i giocatori di calcio, saranno incontinenti pure loro, con le corse, le emozioni, i gol. Secondo me portano il pannolone.. Ma si può davvero combattere questo fastidio, forse si ,con una ferrea volontà. Ciao.
Azz... Gino, cominci ad essere utile, apriamo pure la chat con il medico che risponde in diretta !  Intanto la faccia c'è la metto io, tanto per cominciare, ho sempre avuto una vescica un pò "debole" ma con l invecchiamento sempre più, fortunatamente non sono ancora in continente,  però quando, d inverno, sono all'aperto, ho necessità di urinare frequentemente, dici che dovrò presto attrezzarmi con pannoloni ? Ma li passa la mutua ? ☺☺☺☺
cara mery intanto ti ringrazio per averci messo la faccia, ma conoscendoti non avevo dubbi tu lo facessi, per fortuna la tua non è incontinenza, ma solo una vescica iperattiva che può dipendere da un modesto prolasso vescicale o in seguito a postumi di interventi chirurgici (tipo cesarei ripetuti). in questi casi basta solo fare la ginnastica vescicale che consiste nell'iniziare la minzione e poi interromperla con un ritmo di tre quattro volte. 
Gino, perché non fai come Lucy Van Pelt (la sorella di Linus), e apri un banchetto con "The Doctor is IN, 25 cents"? :D
Gino_Kologo ha scritto: L'incontinenza urinaria è una perdita involontaria di urina. Il disturbo può derivare da una varietà di condizioni, che includono danni fisici, invecchiamento, tumori, infezioni del tratto urinario e disturbi neurologici. Alcune di queste cause comportano solo disagi temporanei e facilmente curabili, mentre altri problemi sono più gravi e persistenti. L'incontinenza urinaria può avere un profondo impatto sul benessere emotivo, psicologico e sociale del paziente. Tuttavia, risulta quasi sempre da una condizione medica sottostante, che può essere gestita o curata con successo. Vista l'età degli affiliati, mi piacerebbe stimolare la discussione , alla stregua di un vecchio forum che si chiamava: io ci metto la faccia......vediamo chi ha la voglia di mettercela adesso.....


caro Gino,
voler STIMOLARE  la discussione, visto l'argomento, non mi pare proprio opportuno....
 
blauereiter ha scritto: Gino, perché non fai come Lucy Van Pelt (la sorella di Linus), e apri un banchetto con "The Doctor is IN, 25 cents"? :D

caro andrea nonostante la tua atavica capacità di frantumare i maroni anche al Padre Eterno , i 25 cent te li faccio risparmiare, ma mi aspetto un invito a cena. 
caro cupido i forum sono nati proprio per quello, per stimolare la conversazione, capisco che tu basta che mi vedi ti stimoli già di tuo, però mi piacerebbe vivacizzare la discussione che peraltro, vista anche l'età degli astanti, mi sembra di attualità. confessa fratello confessa......
:)
Per combattere questo problema esistono delle pastiglie, o dobbiamo accettare il problema passivamente?
Aspetto una risposta, per sapere se si può prevenire in tempo per il futuro.
susi_4ve ha scritto: :)
Per combattere questo problema esistono delle pastiglie, o dobbiamo accettare il problema passivamente?


Io penso di fare come Gino, che si è tagliato tutto e ci ha incollato sopra una borraccia in pelle di montone, tipo quelle dei pastori sardi.
Poi, poiché è molto furbo, nella borraccia ha messo un deodorante da wc, così ogni volta che... gli scappa nell'ambiente si diffonde un gradevole odore di lavanda. :D
So che la faccenda riguarda le donne "anziane" perciò mi dico che dovrei cominciare a pensarci...
So anche che almeno in certe regioni le ASL mettono a disposizione delle donne interessate, centri di...riabilitazione (???) dove imparare la ginnastica pelvica necessaria. Ma - chiedo al nostro ginecologo di famiglia forummina - non basterebbe che qualche maschione si rendesse disponibile  ad aiutare le vecchiette...a meri scopi umanitari? :lol: :lol: :lol:  
altrimenti alla fine non resta che la chirurgia... :oops:  
cara ruby per quello che vedo, quelli che tu definisci maschioni del sito al limite potrebbero solo aiutarti a cambiare il pannolone, naturamente dopo aver cambiato il proprio.....non voglio scoraggiarti.... le certezze sono tali fin quando non vengono smentite, forse l'unico disponibile potrebbe essere gianni62 vista la sua onnipresenza in chat senza avvertirne per altro la  presenza..... è giovane, carino, di bella presenza, per il resto, sperando nei miracoli, continua ad immaginare...... :lol:
Caro Gino
non sono un Medico come te, ma cercherò di spiegarmi: A titolo di curiosità...Se l'iperattività urinaria è causata dal bere molta acqua diuretica, come l'acqua minerale Santa Maria di acque termali siciliane oppure all'assunzione di farmaci ipertensivi o per abbassare i valori glicemici nel sangue, pur attenzionando  la dieta in merito e con conseguenza che bisogna urinare più spesso del normale, nell'arco della giornata e non essendoci perdite o incontinenze urinarie tali da farsela addosso. Cosa consigli a chi ne soffre di questi sintomi? Sia negli uomini che nelle donne?
                                                                                          Cordiali Saluti
                                                                                           Emanuele 
susi_4ve ha scritto: E' strano che al giorno d'oggi non abbiano ancora fatto la Barbie incontinente, essendo questo, come affermi tu, un problema che crea disagi e che eppure esiste. E anche i giocatori di calcio, saranno incontinenti pure loro, con le corse, le emozioni, i gol. Secondo me portano il pannolone.. Ma si può davvero combattere questo fastidio, forse si ,con una ferrea volontà. Ciao.

Ciao Susi
Magari la Barbie incontinente non l'hanno ancora prodotta ma il bambolotto "Ciccio Bello"si, quello lo hanno prodotto in tante versioni, anche quella incontinente :lol:  
cron