Gattakuss ha scritto: Ciao, mi presento.Mi sono iscritta da poco e ho notato il titolo della tua mail. Io sono diplomata al C.I.D.A. dal 1980, ho insegnato astrologia e  astronomia (ovviamente solo cenni in quanto ritengo sia indispensabile per una corretta comprensione dell'astrologia). Si tratta di una disciplina affascinante purtroppo molto abusata da ciarlatani. Per quanto riguarda la tua richiesta, ti posso assicurare che la compatibilita' in base ai segni e' sicuramente valida ma non ci si puo' limitare solo a questo: ci sono molti aspetti che devono essere considerati e che alla lunga sono sicuramente piu' importanti. 
Ho redatto molti oroscopi e, in base alla mia esperienza, ti posso assicurare che ho riscontrato delle relazioni stabili e soddisfacenti fra individui "portatori" di segni che dovrebbero essere incompatibili (come terraa/fuoco per esempio). Se desideri comunicare con me, su questo o altri argomenti, iosono disponibile. Ciao, a presto.


Ciao Gattakuss,
complimenti per la tue spiegazione astrologiche, anche io ho frequentato un corso di 3 anni, dal 1998 in poi con un astrologo, ed assistito a qualche convegno del C.I.D.A. in chiave psicologica e con riferimento alle malattie, molto interessanti. Personalmente sono arrivata a questo approfondimento a causa ed effetto  di Saturno sul Sole dell'uno e Saturno sulla Luna dell'altro,  certamente capisci cosa vuol dire... intolleranza . Poi  Luna in Pesci  a 29 gradi è quasi Ariete perciò non condivide la Luna in Cancro....emotività, sensibilità diverse!!
Insomma Gemelli asc. Saggittario  che incontra Leone  asc. Capricorno sono due macigni inamovibili sempre in guardia  che marciano in direzioni diverse incontrandosi  per fare scintille ....sempre in modo diverso però. ....Mistero karmico, si doveva proprio vivere? Il libero arbitrio a volte ci è nemico.
Attraverso gli anni ho fatto tanti grafici  e sintesi, anche di coppia, ed ho osservato  una specie di radiografia della persona e del suo comportamento che mi lasciava estasiata da come gli aspetti si traducevano materialmente in comportamenti,  è anche capitato alcune coppie  alla consegna della sintesi, uno dei due accusava l'altro di avermi confidato delle cose di famiglia....pazzesco, io non sapevo nulla di loro, non sono una indovina. Questo è stato il mio percorso astrologico e mi sarebbe piaciuto molto confrontarmi con altri e con preparazioni e percorsi diverse dalla mia. Ciao a tutti e se volete chiedere qualcosa, io ci sono....Buona domenica
io sagittaria sono stata felice sposa per 32 anni di un ariete, 7 anni fa e morto. e non ho più trovato nessuno che aveva il fascino di questo adorabile ariete
Mafalda59 ha scritto: Avete avuto modo di notare che a volte si ha più affinità con certi segni zodiacali che con altri?
:roll:

Si è vero ma piu che da cio che consigliano i libri di astrologia io l ho scoperto con la conoscenza delle persone appartenenti ai vari segni zodiacali ed ho riscontrato che è vero ci son segni con cui mi trovo molto meglio
Anche io credo nell'affinità zodiacale. Sentimentalmente ho notato che non lego coi segni di terra; mi sembrano troppo freddi e razionali, spt gli uomini del toro. Sono attratta invece dai segni di fuoco e d'aria.
Caspita argomento del 2015...ma Cristine devo dirti la verità non ho mai fatto caso al segno zodiacale dei miei amici o compagni. So che nel mio segno, riconosco tutte caratteristiche che mi appartengono, questo è sicuro. l'unico segno che conoscevo per certo era quello del mio ex marito, vergine, di sicuro non eravamo compatibili. Non ho particolare preferenza o affinità per un segno zodiacale.
Buongiorno, mi sono iscritta da poco ma questo argomento fa parte del mio lavoro, sono un operatrice olistica e nei miei clienti noto le caratteristiche e le modalità legate al segno, un mondo veramente molto attraente e anche molto vasto e di scoperta. Io sono Cancro ascendente sagittario e mi ritrovo in tutti e due i segni. Ho visto commenti che siamo tutte donne in questo forum ma come avrete potuto notare gli astrologi più in voga sono uomini anche se con una nota fortemente femminile.
È sicuramente vero che ognuno di noi ha più affinità con certi segni piuttosto che altri, ma quando si fanno cambiamenti profondi cambia anche il genere che attiriamo
Buona domenica.
Eccovi un commento maschile.

L’astrologia stabilisce delle connessioni causali tra individui e configurazioni astrali, no? Tipo sono nato con la Luna e Urano nel Leone (Battiato) e QUINDI di carattere o temperamento sono così e non cosà, no?

Bene. Ci sarà certo un qualche grado di sovrapposizione tra caratteristiche di segni diversi. Ora vorrei sapere qual è questo grado perché – come si dice in ingegneria – “se il rumore supera il segnale, l’informazione va persa”.

Secondo. Queste leggi che collegano enti tra loro diversi (individui e astri) si devono basare su tre fattori: a) una forza trasmessa; b) un veicolo di trasmissione; c) un apparato ricevente. Ecco, vorrei mi venisse detto di più in merito. L’unica forza che da ignorante mi viene in mente è quella gravitazionale, per la quale ho casualmente qualche tabella sotto mano, come per esempio l’effetto gravitazionale di Saturno sulla Terra. Vale la formula di Newton, con qualche non piccola correzione che dipende dalla posizione di Giove e della Luna al momento della misurazione. Mi piacerebbe vedere qualche tabella astrologica che mi dicesse: “Campo gravitazionale di Saturno = tot; posizioni tipiche Saturno/Giove/Luna/Terra = 32 [o 2, o 300.000, o pi-greco…] qui sotto specificate; effetto in base alle posizioni tipiche = (e vai col vettore)”. C’è, non c’è, dov’è?
Dici che non è la gravità? Ok, Allora cos’è? La legge di Newton la conosco. Mi dite la formula per quest’altra forza, così che mi posso fare i calcoli?

Evidenza statistica personale. Hai avuto tre fidanzate del Leone, due Scorpioni e una Gemelli. Totale sei. Bene: per favore, mi isoli l’influenza del segno zodiacale di appartenenza da TUTTI gli altri fattori che possono determinare la riuscita o meno di una relazione? Ci sei riuscito? Bravo, grazie, andiamo avanti. Adesso, per favore, mi dovresti calcolare la rilevanza statistica della tua esperienza rispetto al totale di risultati possibili, così che ti possa dire “quanto conta in termini universali quel che è successo a te”.

Non sei obbligato a rispondermi, beniteso. Ma se non lo fai per bene su ciascuno dei punti che ho sollevato, sono iperautorizzato a ritenere le tue idee delle stronzate galattiche. Resto in attesa, eh?
Kwi.....lo vedi che sei sempre tu? :D :D
.... bastava dire 'non ci credo e non mi interessa' ..... o magari non dire... :roll:
Però scusa, visto che parli al maschile, a chi stai rivolgendo la tua megagalattica pernacchia ?? 8) 8)
mirellaDUE ha scritto: Kwi.....lo vedi che sei sempre tu? :D :D
.... bastava dire 'non ci credo e non mi interessa' ..... o magari non dire... :roll:
Però scusa, visto che parli al maschile, a chi stai rivolgendo la tua megagalattica pernacchia ?? 8) 8)


Non parlo al maschile, ma al neutro.
Dire non ci credo o non mi interessa sono cose completamente diverse da "dimostrami che non è una stronzata". Io voglio che 'sti buffoni, dopo 5 millenni che ci tempestano con 'ste cazzate, tirino fuori qualcosa di concreto.

e stai contenta che non ho ancor tirato fuori il tema dell'inesistenza di dio. :D