Cara Ragazzuola....
UNA COSA è la nipotina, l'affetto che provi per lei e la voglia di portarle un dono e UN ALTRA il problema con tua figlia.
DIVIDI LE COSE e fai il regalo alla nipotina se ti senti e visto che lo hai già comprato.
MAI farsi influenzare con qualcuno da ripicche personali con qualcun altro....

(Sempre ammesso che il tuo non sia un messaggio SFACCIATAMENTE PUBBLICITARIO, beninteso....)
mary6ina ha scritto: Ciao a tutti, sono una giovane nonna di 55 anni. Mia figlia e mia nipote vivono a Milano, io sono di Roma. Facciamo il possibile per vederci frequentemente e per passare le festività assieme. Purtroppo non sempre è possibile e mi rammarica il fatto di non poter vedere mia nipote crescere. Quando posso vado da loro e amo portrare alla piccola qualche regalino per farle capire che la nonna la pensa sempre. Mia figlia, però, non è d'accordo con questo. Le ho preso questo per pasqua http://www.passeggini.net/bebelux-mini-donosti ma a causa di una discussione piuttosto animata che ho avuto con mia figlia recentemente non so se portarlo oppure no. Cosa fareste al posto mio? Qualcuno si è mai trovato in una situazione simile?



Mary, ti rispondo in qualità di giovane nonna di 62 anni.

Comincio con il fare alcune considerazioni: Il regalo consiste in una carrozzina giocattolo (quindi presumo la tua nipotina avrà intorno ai 4/5/ 6 anni?) e costa poco meno di 240 Euro. La descrizione dell'articolo cita: "Farai invidia alle altre mamme quando camminerai per strada con tua figlia che spinge ....xxxyyy...". Questo regalo dovrebbe servire a far capire alla tua nipotina quanto tu le voglia bene e pensi sempre a lei.
Mah! Ti dirò: io non farei mai un regalo del genere e per un milione di ragioni.
Provo a sintetizzarti il mio pensiero:
- Sbagliato pensare di dimostrare il nostro amore attraverso i regali. Hai pensato che forse una telefonata ogni due/tre giorni chiedendo alla bimba cosa ha fatto a scuola e facendoti recitare l'immancabile poesia per le varie feste, forse ti farebbe sentire più partecipe alla sua vita?).
- Un giocattolo non deve essere necessariamente costoso: Credo anzi che non dovrebbe mai esserlo, specie se a farlo sono i nonni...mettendo così in difficoltà i genitori qualora non fossero in grado di fare altrettanto. Si potrebbe fare solo su esplicita richiesta degli stessi genitori, ma mai a loro insaputa. Poi credo pure sia diseducativo nei confronti della bimba che da grande...pretenderà la macchina al compimento dei 18 anni. A titolo esemplificativo di dico quanto avvenuto pochi giorni fa in occasione del terzo compleanno della mia nipotina: tanti regali, tanti giochi e....alla fine si divertiva giocando con le cannucce colorate o con i palloncini...snobbando tutto il resto.
Da queste due semplici affermazioni discondono poi tutte le altre 998 ragioni per le quali io non avrei fatto quel tipo di dono., anche se non avrei problemi economici
Ora, che ormai lo hai acquistato (e se proprio non puoi recedere o farti dare un credito), credo che cercherei di parlare con calma con mia figlia, spiegandole che la bimba deve star fuori dalle nostre beghe, che le voglio bene e che non cerco di comprare il suo affetto con i miei regalini (regalini...eh!), ma per il piacere di vedere la gioia sul suo viso che purtroppo posso vedere raramente. Per ultimo chiederei a mia figlia se posso comunque portare la carrozzina o se preferisce fare in modo diverso.
Auguri nonna.
mary6ina, sono diventata nonna la prima volta a 37 anni e la seconda a 45 e c'è una buona probabilità che diventi pure bisnonna !!!
Se proprio vuoi comprarle qualcosa, prendile un bel album da disegno a fogli grandi e tante, tantissime matite colorate.che possa sfoggiare tutta la sua fantasia poi le aggiungi un bel libro per bambini
L’argomento mi piace Mary e ti rispondo con un esempio, ingenuo forse ma autentico, perchè ho due nipoti. quinta e terza elementare.
- ragazzi il regalo che vi faccio io è una roba tecnologica, mica una cosa così... lo spete che cosa è un cip?
- ma nonno anche i bambini lo sanno...
- ecco il mio regalo è un cip di memoria, ma è un cip unico, non ce n’è un altro, non è duplicabile e posso tenerlo solo io. Ha una memoria a bolle e i computers non sanno leggerlo perchè usa un linguaggio antico che loro non conoscono più. Ma quando voi volete guardarci dentro me lo dite e io ve lo apro. Promesso.

Da allora è cominciata con loro una bella avventura. Io ho avuto la grande fortuna di avere avuto a mia volta un nonno di 80 anni che mi portava in giro per Milano e mi raccontava le cose dei suoi tempi, quando il Naviglio arrivava in piazza fontana... quando in piazza duomo c’erano i louk... quando c’era la guerra del ’18... , quando sotto il fascismo... quando lui balilla... quando suo nonno... quando a scuola... quando si giocava alla lippa.... quando le donne lavavano i panni nel Naviglio... quando c’erano Coppi e Bartali.... e io bevevo estasiato le sue parole che mi descrivevano un mondo che non conoscevo ma che con lui diventava vivo come se fosse lì davanti. La mia fantasia lavorava, immaginava, Milano diventava un libro di storia viva, tanto che ancora oggi ho davanti quelle descrizioni. Mio nonno era il mio idolo, soprattutto quando mi diceva “adesso ti dico come era tuo papà da piccolo, ma non dirlo a lui, è un segreto tra me e te”.Grande quell’uomo ai mei occhi di bambino.

Adesso mi trovo io ad essere nonno e mi trovo ad essere a mia volta ... un cip di memoria. Quando sono con loro non sono io a raccontare, sono loro a chiedere, vogliono sapere, e io ho sempre qualcosa di nuovo da tirare fuori. Posso farlo solo io. Ecco, credo siano questi i regali veri che possono fare i nonni e di cui i nopoti hanno bisogno, quelli che non si rovinano mai e che restano per tutta la vita. I nonni hanno un grande potere, quello di raccontare le cose più terribili senza spaventare, perchè loro ne sono usciti e sono lì a testimoniarlo. I nonni sono la coscienza della storia umana, l’archivio di famiglia.

Per il resto mi associo a quello che ha detto Fara: prima di fare qualunque regalo chiedi prima ai genitori e non esagerare nella spesa. Ti faccio ridere. Il regalo (materiale) più apprezzato da mio nipote? un tubo di plastica (45 cm, quello delle canaline elettriche, costo... niente, materiale di recupero), una scorta di ritagli di giornale 4x20 (carta che si butta costo zero), una scatola di spilli (due euro). Tutto qui? sì tutto qui, e ci abbiamo giocato un pomeriggio intero. A fare cosa? i “bussolotti” (la cerbottana), che altro? e gli spilli? eehh quelli servivano ad “armare i bussolotti” da sparare nel sedere alle ragazze... una goduria unica! La playstation... non lo ha divertito di più.  
:lol:

ANCHE GLI UCCELLI LO SANNO!!!!!

CHIP!!!!
https://it.wikipedia.org/wiki/Circuito_integrato
certo, chip, ma come al solito tu non hai capito un cazzo.
mary6ina

Ci hai chiesto un consiglio e non rispondi, ha molto del messaggio pubblicitario.........! Perchè non interagisci più ?
Et voilà...