Data la parità voluta dalle donne .......
capire_la_logica_femminile_e_cosa_gli_uomini_sanno_delle_donne.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Per rubyz
rileggendo mi sono accorto di come fosse intelligente e acuto il tuo commento e al contrario stupida la mia risposta....di solito non credo di essere una persona poco sensibile ma a volte non vedo più in là del mio naso, troppo preso dal vedere la realtà solo dal mio punto di vista....poi magari in ritardo cerco di rimediare allargando la visuale....grazie per avermi aiutato a farlo... 
Per blau,
ho ripensato a quello che hai scritto....
Donna... Magistrato.... Corte dei conti....queste sono solo etichette che possono venire appiccicate  a una persona......per quanto riguarda la prima hai già detto anche tu che poteva essere indifferentemente un uomo oppure una donna.......di solito un po' tutti tendiamo a dare giudizi e quindi ad appiccicare qualche etichetta........però forse l'unica etichetta che dovremo appiccicare è questa: essere umano cioè compagno di viaggio in un viaggio chiamato vita......
per fare un buon lavoro occorrono quantomeno due aspetti : prima di tutto l'impegno ma poi anche le capacità... 
Della " povera babbea"  non sappiamo nulla circa l'impegno che può mettere sul suo lavoro possiamo avere invece un indizio sulla sua capacità....ma questa è solo una impressione quella che io chiamavo una fotografia per dare un giudizio bisognerebbe conoscere tutto l'album delle fotografie........esiste una ingenuità di tipo selettivo in alcuni campi una persona può essere molto ingenua ma in altri essere molto esperta, noi non possiamo sapere nulla di come questa signora possa aver dato o meno validi contributi per stendere delle sentenze o altri aspetti del suo lavoro.... 
facendo un discorso generale si può dire che acquistare la stima di qualcuno è un percorso molto difficile mentre perderla è facilissimo,a volte basta un solo errore......
Ti faccio un esempio personale: chi avesse letto solo le ultime cose che ho scritto si farebbe unidea di me non molto positiva, decisamente sarebbe stato meglio se avessi evitato di farlo, chi avesse letto invece tutto quello che ho scritto fino ad oggi potrebbe avere un'idea un poco diversa....
vorrei poi portare la tua attenzione su un altro aspetto: secondo me il problema non è nella reazione della signora ma nella azione di chi l'ha messa alla prova......si è trattato di una ironia tagliente non di una ironia gentile....l'ironia è un grande dono che può essere usato per far sorridere oppure per deridere....non sarebbe stato più bello se davanti un bicchiere di vino le si fosse offerto un complimento sincero, sottolineo sincero, per avere in cambio un suo sorriso?
Non offenderti blau, chiedo scusa in anticipo, mi vengono in mente alcune domande:
che modello educativo ti e' stato proposto quando eri piccolo?  le persone significative per esempio insegnanti oppure genitori erano compassionevoli nel giudizio  verso gli altri oppure appiccicavano facilmente etichette?  e gli amici oppure le compagne di vita?
ti prego di considerare che il fatto di scriverti queste cose dimostra la mia stima nei tuoi confronti, altrimenti non ti avrei detto in modo sincero il mio pensiero..... 
Forse io sono stato educato in un ambiente un po troppo addolcito, una scuola privata di tipo religioso dove ci venivano proposti sempre discorsi su compassione e solidarietà'  umana, ecc....
Sarò breve, Alessandro.
Sono stato allevato in un contesto illuminista. La cosa che più mi spaventa al mondo sono i cervelli spenti e il conseguente adeguamento all' "opinione generale" che, essendo di tutti, non è di nessuno.
Di mio, ci ho aggiunto solo questa considerazione: ogni idiota occupa spazio fisico e relazionale che sarebbe più produttivamente occupato da altri.

Quella magistrato è un pericolo pubblico, reso tale in un Paese in cui il termine "meritocrazia" non sta neanche nel vocabolario.
Blau,
approfitto una ultima volta per chiedere se secondo te esiste una ingenuità selettiva...
Sul discorso della meritocrazia hai completamente ragione
Certo che esite un'ingenuità selettiva!
Comprende anche chi pensa che io giudichi una persona da un singolo episodio.
Per Alessandro, 
Ale, allora, ci siamo accorti di avere  alcune cose in comune,  le pantofole, non sò te  ma le mie sono sempre con i disegnini dei personaggi disney, gli scacchi, le suore, si,le sorelline ,  ero anche io da ragazza in un collegio in Svizzera ahimè...
e gli sport estremi...........! il divaning, lo zapping, il ronfing il cazzegging e quindi mi chiedo ci sarà una 
classifica tipo: quando avrai raggiunto 10 affinità vinci un buono caffè al'Graffiti ! Ma stai tranquillo......,
verrei in  mimetica,nulla di provocante,  ne ho una per ogni occasione ,              
-  missioni :- di guerra , pace, carnevale,  dante canto 17 paradiso,  hallowen fattoria felice,  mission impossible, natale nell'old wild west, omega 3, squadriglia al campo sportivo,vedi................ tranquillo,
sei al sicuro.  la mission impossible te la racconterò se vinceremo il biglietto.
ciao, alla prossima 
di cosa si parla? è la prima volta che mi "affaccio" qui, ciao da Emanuela
emily59 ha scritto: di cosa si parla? è la prima volta che mi "affaccio" qui, ciao da Emanuela


Ciao Emily, hai fatto bene, se vai nel forum ci sono tanti argomenti, in questo caso si parla in generale rapporto uomo donna,
 ti consiglio di svolazzare nei diversi argomenti di leggere e di posarti dove ti senti più attratta. leggi e vedrai che tutto viene da sè.ciao, buon pomeriggio 
emily59 ha scritto: di cosa si parla? è la prima volta che mi "affaccio" qui, ciao da Emanuela



Ciao  Emanuela, sono LU  , come vedi il titolo è donne donne donne, quindi si parla di donne, e  di conseguenza di uomini, ovvio. Finalmente tu puoi togliermi un dubbio che mi assilla da quando sono entrato in questa nuova struttura sanitaria, mi piacerebbe avere un tuo parere in merito a una cosa che ancora oggi non riesco a spiegarmi, e cioè: Se uno dei tanti iscritti, uomo o donna che sia non stiamo a sceglierlo, uno qualsiasi di questo sito invia ad una/o  degli altri iscritti del sito stesso un sorriso o una richiesta di contatto (non essendo pagante può mandare solo messaggi preimpostati e nulla più) e dopo venti giorni non riceve risposta alcuna e nota che il messaggio non risulta nemmeno letto, tu che essendo "nuova"  non sei ancora  stata contaminata dai "medicinali" che girano qui dentro, che cosa ti sentiresti di dirmi? Hai una tua ipotesi in merito? Ti sarei grato se tu riuscissi a levarmi questo peso immenso che mi devasta la mente, ti ringrazio fin d'ora della risposta che vorrai darmi, e ti do il benvenuto in corsia insieme a tutti quanti noi, non hai che da sceglierti una stanza e stare  attenta al primario di turno. Ciao Emanuela, con simpatia,  alla prox.
Per Gioia,
 la tua ultima risposta è un bell'esempio di quella che io chiamo ironia gentile, morbida e non graffiante o aggressiva......
Un abbracccio 
Per blau,
ho preferito lasciar passare un giorno rispetto alla tua prima risposta di ieri........

 La tua risposta mi è sembrata un poco pungente........potrei risponderti semplicemente con ........  grazie per il tuo parere" illuminato".....
Ma  vorrei provare a darti una risposta un po' più ragionata.......
tu dici che ogni idiota occupa uno spazio fisico e relazionale che sarebbe più efficacemente occupato da altri....... se non sbaglio uno dei Campioni dell'Illuminismo cioè Voltaire diceva: non sono d'accordo con te ma lotterò per darti la possibilità di esprimere il tuo parere......potremmo dire che tradotto significa: anche se forse sei un idiota ti lascerò tutto lo spazio fisico e relazionale che vuoi........
 Mi viene inoltre spontaneo pensare che forse i maggiori danni all'Italia non li hanno provocati gli ingenui babbei nelle posizioni di comando ma i molti furbi opportunisti politici o funzionari dirigenti di alto livello che hanno contribuito a saccheggiare le finanze pubbliche per interessi personali, si tratta in questo caso di vere volpi e di esempi immagino ne vengono in mente moltissimi a ognuno di noi......
Ma la cosa che soprattutto vorrei comunicarti è che le mie domande e osservazioni non erano state fatte per una semplice critica ma per un sincero desiderio di capire......come ti ho già scritto ti apprezzo per il talento dell'ironia che tu possiedi in modo così caratteristico.........questo per forza segnala la raffinatezza e l'eleganza nel tuo modo di pensare..... dico per forza perché senza questa intelligenza certe immagini mentali non si formerebbero nemmeno nella tua mente, sorrido ancora quando penso alle casalinghe vogliose2 oppure alle attempate Signore dei tempi del conte di Cavour....
Dopo aver riflettuto sullo scambio di opinioni tra me e blau, ma per esempio anche su quello tra Luciano e Marysab che ho letto nei giorni scorsi mi sono venute queste riflessioni che vorrei proporvi....
immaginate di essere di fronte a un laghetto, di raccogliere per terra un sasso e di lanciarlo verso l'acqua......... quando il sasso tocca la superficie ed entra nell'acqua si formano tanti cerchi che si allargano lentamente.........provate ora immaginare che ci siano tante persone ed ognuna lanci il suo sasso.....si formano tanti piccoli cerchi che lentamente si allargano e si intersecano gli uni con gli altri.........in un certo senso potremo dire che nel laghetto della vita ogni nostra azione si incrocia con quella degli altri e noi influenziamo gli altri e ne veniamo influenzati.......provo a fare un semplice esempio......noi parliamo con un collega di lavoro e possiamo essere più gentili oppure più bruschi........poi lui torna casa e magari nel suo rapporto con la moglie è ancora influenzato dallo stato d'animo che si era formato nella sua mente........a sua volta poi la moglie si relaziona con il loro figlio e a sua volta è più gentile e comprensiva oppure è più sbrigativa in rapporto allo stato d'animo che si è formato nella sua mente.........e poi ancora il ragazzino esce a giocare con un amico oppure parla con la sorellina ed è più allegro o più triste.....intendo dire che noi continuamente contribuiamo a modellare la realtà che ci circonda e continuamente noi siamo anche modellati.....per usare un linguaggio che piace a Luciano potrei anche dire che ognuno di noi,lui compreso, qualche volta è .....dante e qualche volta.....prendente
Tutto ciò è indubbiamente vero, ma c'è per fortuna un importante "effetto smorzamento": non è che i cerchi nell'acqua si propaghino indefinitamente e con la medesima forza. Inoltre, per la diffrazione, la maggior parte si annulla reciprocamente (fase e controfase).
Poi c'è il recettore (l'antenna ricevente): quanto è solido rispetto alle perturbazioni residue?
Io per esempio picchio le mie donne solo quando l'Inter perde.
[quote="Alessandro1957"... Voltaire diceva: non sono d'accordo con te ma lotterò per darti la possibilità di esprimere il tuo parere......potremmo dire che tradotto significa: anche se forse sei un idiota ti lascerò tutto lo spazio fisico e relazionale che vuoi...[/quote]

Traduzione a mio avviso del tutto arbitraria.
Voltaire è morto prima della rivoluzione francese. Mi piacerebbe avere il suo parere sull'Assemblea e sul Terrore.