Nick...ma quanti film francesi anni 80 ti sei visto?:)
Detesto il cinema francese, sia antico chevmoderno
Scusate, in attesa del pensierino Nickkiano, mi intrufolo,ripensando alla mia vecchia amica svizzerotta single , ricordo chei prediligeva i maschietti sposati
quando ero sposato pure io prediligevo le donne con relazione in corso.
E' piu' pratico mettere in chiaro cosi' che non si desidera cambiare il corso della propria vita.
intendiamoci, io lo chiarivo subito sempre, tanto per non dare adito ad equivoci e fraintendimenti successivi, e francamente questa chiarezza si e' sempre rivelata un'ottima scelta.
dice: ma allora tu sei un infedele di natura.
rispondo: ne' piu' ne' meno delle signore che ho avuto.
ecco perché non credo affatto ad una differenza di comportamenti e pulsioni tra uomo e donna: siamo identici, con la differenza che, secondo me, la donna e' un cincinino piu' ipocrita.
le sue pulsioni meno cattoliche le svela solo alle amiche intime, e spesso manco a quelle.
l'omo e' piu' bonaccione, in genere se ne frega, mntre i fessi se ne fanno vanto.
l'ho gia' detto, ma lo ripeto: parecchie di quelle signore, la maggior parte, ad un certo punto diceva che e' la prima volta che tradiva il coniuge.
Ma e' possibile che io ci potessi credere?
ma non c'è nessuna possibilita', direi.
io pero' annuivo tutto pensieroso, tanto per farle contente e farle credere che avessi abboccato.
a sensazione, si e no il 20% stava dicendo la verita'.
:D
per l'uomo, che e' un essere semplice e non si fa troppe pippe neuronali, la necessità di trovare svago in altre donne rispetto alla compagna ufficiale, risiede quasi sempre in 2 fattori, al 99% dei casi:
insoddisfazione sessuale e/o compagna eccessivamente pretenziosa e vista come una rompipalle.
jerry hall, una delle mogli di mick jagger, modella e donna intelligente, in una intervista ad un giornale, disse che ogni giorno, quando stava per uscire di casa mick jagger, lo bloccava sulla porta e non gli permetteva di uscire se prima non gli avesse fatto un pompino.
quella era una donna che aveva capito tutto.
un maschio alleggerito in casa del carico alle sfere e' un omo che difficilmente cerca di alleggerirsi fuori casa.
dice: ma e' tyriste? ma e' poco romantico?
beh, fatevi capaci, donne.
è proprio cosi'. forse è il caso di farsene una ragione.
dice: ma possibile che siano tutti cosi' gli omini?
rispondo: ma che c'è di sbagliato? se la natura, in grandissima parte, ci ha fatti cosi', che c'è di cui vergognarsi o protestare?
ora, fatevi, uomini e donne, un piccolo esame di coscienza, e ditemi quante volte avete rotto le vostre relazioni per motivi, stringi stringi, legati al sesso o alle rotture di palle, vere o presunte che fossero.
quando vi sarete dati una risposta, forse concorderemo.
a proposito, sto generalizzando ma è sciocco ogni volta dire che ci sono eccezioni, che non vale per tutti, e patatin e patatan.
dai, sarebbe noioso scriverlo ogni volta
:shock:
Caggiadi':)...da sempre qui sostengo che il sesso in una coppia e' fondamentale e non un optional...fatto bene...fantasioso...sempre fondamentale. Uomini e donne sono uguali...chi tira i remi in barca scarica di norma sul cibo. Aggiungo che a tradire oggi sono più le donne che gli uomini...con apertura anche verso il bisex. Allora auguro a tutti...più sesso meno mangiate...e nel caso...non aprite il frigo ma scaricate in modo sano:).
Nick, ma ti sei trasferito a Como ?
Albate, che avevo segnato prima, e' un quartiere di como
capito ok
Nick, hai detto delle cose vere. Infatti penso che di romantico in quello che hai scritto non c'è niente. Però scusa, ma che vi sposate a fare se poi dovete tradire, o tutta questa bramosia arriva a una certa età. E' vero anche che penso che non tutti gli uomini sono uguali. Però anche quì non generalizzo, ci sono donne che la pensano diversamente.
Ma perchè le donne sono ipocrite? Ho letto da qualche parte che l'uomo pensa al sesso molte volte al giorno la donna molto di meno.
Ok, che il 2017 sia un anno ricco, ricco, di affetto, di sesso, di gioco, di amicizia, e un pizzico di spiritualità..?...che ne dici? (gne?)
quello che penso e' per forza di cose parziale, perché deriva dalle mie esperienze e punti di vista.
ma penso di aver sempre motivato le mie affermazioni.
poi si puo' essere d'accordo o meno, ma sono le mie convinzioni e non pretendo affatto che abbiano un valore universale.
buon natale
'...dopo il sesso, i due ciattatori fanno considerazioni...'
- Stiamo andando verso la fine dell'anno, perciò vorrei (forse) finisse così.-
Dopo l'amore, lui fuma una sigaretta e lei gli si accosta vicino. Lei pensa che è stato bellissimo e non ha fretta di tornare a casa. Lui pensa che una donna così la vorrebbe per sempre.
(Si, ma il marito di lei dove lo mettiamo?).
Lui, il marito, cammina piano e si sta dirigendo verso casa, e pensa, pensa alla sua signora che ha un altro e che in questo momento probabilmente lo sta tradendo. Basta, dice tra se, o me o l'altro. E arriva a casa, lei non c'è, si siede sul divano e aspetta. Intanto i figli hanno già telefonato che la notte restano da amici. Lui aspetta, un paio d'ore intanto passano, solo il lumicino dellasigaretta illumina la stanza. Lei poi entra e lo vede , non se l'aspettava..'cosa c'è' gli dice. 'So tutto, decidi, o me o l'altro'. A quel punto lei si accorge di amarlo ancora, quell'uomo taciturno, ma riuscirà a restargli fedele per sempre?
'Tu meriti di meglio' dice lei, a questo punto lei lo bacia su una guancia e si dirige verso la camera, fa la valigia. L'altro le ha detto di volerla per se. E allora decide di andare da lui.
Intanto il marito pensa che ha già sofferto troppo, che è meglio così, e che c'è una donna che lo osserva da tempo, carina, single. E questa gli ha dimostrato la sua molta simpatia e lo ascolta nei momenti di tristezza.
Basta, è tempo di lasciarsi andare, c'è una soluzione per tutto.
La moglie esce e chiude la porta, e il marito comincia a sorridere tra se.
nick_io ha scritto: Ripensandi, la cortese richiesta della signora moderatora non e' del tutto immotivata ed impossibile da soddisfare.
Mi riservo, una volta tornato a casa stasera, di farci sopra un pensierino
:shock:



Nick, spero che "il finale" di Susi non abbia posto fine anche a questo post.

Io fiduciosa attendo il tuo "pensierino".
Pure io attendo il pensierino di Nick o un suo altro finale.
In un certo senso volevo risvegliare questo post. :)
Intanto auguro per il 2017 tanto amore per tutti .
vedi farabina, il fatto e' che sono sempre sul punto, parlando di una donna single che trova una nuova relazione, di pensare che in fondo cerchi di buttarla sull' : ODDIOOOOOOO speriamo che duri e che io possa trovare di nuovo l'amore.
dimmelo tu: che percentuale c'è che io l'abbia azzeccata ?
per quanto mi riguarda, altissima.
la congiunzione sesso e amore e' un fatto culturale troppo radicato perché ci si scappi.
la colla che rende sesso e amore come fase che avvicina alla perfezione della situazione, è una aspirazione piu' che lecita, intendiamoci, ma spesso e' meno probabile di una coalizione tra lega e rifondazione comunista.
i presupposti dal quale partono uomini e donne sono opposti.
dove riesce, c'è il fluido magico che ha funzionato, ma e' raro, secondo me.
puo' pure succedere che si parte dal sesso e si arrivi all'amore, o viceversa, ma e' casuale, come la pallina che gira nella roulette.
la vera domanda, secondo me e' la seguente: chi ha colpa nell'aver costruito questa cultura della bellezza di sesso nobilitato dall'amore?
per me il cristianesimo.
il sesso e' peccato non solo senza amore, ma anche senza unioni ratificate.
adesso che le unioni ratificate sono in merda, rimane il resto.
ma il resto e' una chimera che rovina la vita di molte persone.
ecco perché io apprezzo quelle poche donne che sanno distinguere e fanno vivere scisse le due componenti.
te la do a prescindere dall'amore, o mi innamoro a prescindere dal sesso.
sono donnne libere, in primis da se stesse, e dai retaggi delle loro sotrie familiari, personali, e religiose, o sociali
in altre parole, spesso quelle che molti chiamano zoccole, per me sono al contrario belle persone, che me la diano o meno.
ve lo giuro, donne, sul vostro slip meno cattolico
:-)))
di tanto in tanto vado in un  nuovo ristorante. Lo scelgo con cura, lo valuto, leggo il menù, cerco qualcosa di particolare e insolito, entro, mi siedo (anche da solo), chiedo, comando, attendo, immagino, e quando arriva il conquibus me lo gusto prima con gli occhi poi con la bocca e tutto il resto. Mi capita anche di passare davanti a una pasticceria e di lasciarmi commuovere dalle squisitezze che vedo. Purtroppo sono debole di volontà e mi prostituisco.
Nel primo caso ho svolto un rito e ho fatto miei tutti i suoi momenti. Mi sono scaldato il cuore, gli occhi e lo stomaco. E' una cosa che non dura un morso, ci vuole il tempo e la durata necessaria. Non basta vuotare il bicchiere di vino, bisogna sceglierlo, apprezzare il colore, gradirne il profumo, assaporarlo con lentezza. Nel secondo caso tutto si è svolto nel tempo di una sveltiva.
E' chiara l'allusione? non è questione di amore-sesso o sesso-amore (questo discorso vale forse fino a 40 anni, dopo si tratta di amare davvero o di fare sesso seriamente) una roba che si può verificare solo su un tempo abbastanza lungo. E una questione di qualità. Costruire delle emozioni è ciò che appaga corpo e spirito. In caso contrario azzanniamo pure il pasticcino, ma il ristorante è altra cosa. Forse Navy mi ha capito.