Ninè,
non sono nessuno per poter dire come navighi o dovrebbe navigare, se deve cancellare tutto o quasi,(ho già detto ciò che penso) giustamente come dici, deve sicuramente rendere conto ai suoi superiori
Posso solo intuire e pensare alcune cose, che per la posizione che occupa Emilia servono molti strumenti :

- Per poter intervenire ed interagire nel Forum ecc , attenzione ed iperattività cose che non sono delle più semplici, avrà sicuramente anche altro da fare tipo ticket, contabilità, controllo e lettura delle segnalazioni che le arrivano ecc
Ma, se in quel preciso momento decidi di cancellare, è perchè o hai ricevuto una segnalazione o altro

Nel primo caso, ne deduco che qualcuno (anche più persone) abbia il canino avvelenato e segnala a senso unico, nonchè " altri " inseguono a spada tratta scrivendo di tutto e di più

Nel secondo, non saprei, fermo restando un fatto di tempo che ha a disposizione
per seguire i fatti, il perchè , il per come ecc ecc
Per ultimo: ho compreso il tuo pensiero ma i fatti, ossia l'andamento della partecipazione a forum e newsletters certificano qualcosa di diverso. Anche quando non c'era alcun elemento considerato destabilizzante la gente non partecipava lo stesso. Quindi, il problema è in Uma moria di altra natura. Aggiungo che, pur rispettando e comprendendo le sensibilità altrui, credo che tra il farsi ingaggiare in polemiche e tacere ci sia una terza via, quella del fregarsene di eventuali giudizi negativi. Mi ha colpito il tuo dire "... Far sentire inadeguati" ed esprimo il mio pensiero a riguardo: se qualcuno sconosciuto ha potere di farci sentire inadeguati, il problema diventa nostro, non suo. Vuol dire che quella persona riesce ad influenzare la nostra comunicazione al punto da oscurare l'importanza di chi invece ci apprezza. Quindi il concentrare il focus su una unica persona davvero non ha senso, diventa un motivo solamente apparente.
KW - Grazie per la risposta, che mi rimane comunque alquanto nebulosa, come quando qualcuno fa un’affermazione e tu chiedi “per esempio?” e la risposta è “mah, adesso non mi viene in mente…” :D
Dici che il club dovrebbe essere come un qualunque gruppo di persone over fuori di qui, ma per come la vedo io lo è - tant’è che se poco poco conosci le persone del club nella realtà ci ritrovi tutti i tipi che hai elencato.
Quello che non si vede dal club è il lavorio personale tra i vari utenti - tu vorresti che apparisse nei forum, ma per svariate ragioni (già elencate in altri post) questo non succede.
Ricordi le sere in chat? C’era il rompicoglione, quello sempre zitto, quello vagamente ubriaco che ogni due per tre insultava, e altre persone che chiacchieravano, scherzavano e insomma c’era vita.
Cos’è cambiato? A volte entro la sera e vedo che la chat comunque è piena di gente, che magari parla di uncinetto (io non lo so, non entro mai - troppe persone mi risultano faticose adesso).
Come hai detto tu, le persone hanno trovato un nido vuoto e ci si sono messe. Quello che a me sembra è che niente cambi mai - prima c’eravamo noi/voi, adesso ci sono altre persone.
Tutto si è appiattito? Ma dal tuo punto di vista e da quello di magari molti altri, ma per altrettanti altri no, forse è più rilassante così. Ma sempre vita è, segmenti di umanità.

Gioia - ci sono stati precedenti (vedi Colombo) e post cattivi di botta e risposta che sono andati avanti per settimane.
Probabilmente non si vuole ripetere la stessa storia. Potrebbe anche essere che abbia ricevuto una segnalazione particolare e in questo caso le tue deduzioni sono esatte.

Curcumella - non sono completamente d’accordo con te - è giusto in linea di principio, ma sai benissimo che nella realtà non è corretto giustificare chi fa sentire le persone inadeguate come dice Ultimo. Lavorare su se stessi e aumentare l’autostima va benissimo, ma dare per accettabile chi ti mette in ridicolo o ti attacca solo sulla base di convinzioni diverse e di una diversa dialettica, non è corretto.
Nina, io non ho fatto riferimenti a correttezza o meno perché mi sono strettamente attenuata ai fatti: se uno mi rompe i coglioni e li rimane sta a me decidere cosa fare e che strategia attuare, valutando quanto o meno sia importante il rompicoglione di turno per il mio equilibrio e desiderio di esserci nonostante tutto. Aggiungo che per carattere non amo turpiloquio e opero distinzione tra libertà di pensiero da esprimere e modalità con cui farlo. Tra un/una rompicoglioni e un/una irascibile non ho preferenze :)). Ovvio che non sia giusto subire offese, ma in questo contesto di discorso non facevo questo tipo di discorso.
Ninè,
Infatti, mi riferivo anche a lui nell'altro post, un bel MEA CULPA in caratteri cubitali!
Comunque, si , tutto è possibile cara non do nulla per scontato, direi di dare tempo al tempo e vedere come procede, che dici bela tusa
[quote="nina57"]Non voglio entrare in polemica con nessuno, ma ho una domanda precisa da porre specificatamente a KW: dimmi come dovrebbe essere il club secondo il tuo pensiero, per non essere "morto" come continui a definirlo. E davvero vorrei saperlo, perchè ricordo che per te e per altri, da quando ci sono, il sito è sempre stato qualcosa che non funzionava.


Quindi ecco la prova che c'è sempre stata più che altro una volontà di rompere le scatole ai soci, dato che, come dice Nina, l'affermare che il sito è morto, che non funziona, fa parte della stessa solfa che ha sentito dal 2016.
E l'utilizzo dei "vaffa", che dovrebbe essere uno dei segni dell'"effervescenza"
perduta, non era neanche originale perchè era già ampiamente usato come "grido di guerra" da Beppe Grillo.
Anch'io ho trovato non poche amicizie, sia femminili che maschili, ed ho constatato con piacere che tutti quelli che mi hanno contattato sono sempre stati gentili ed educati: i problemi ci sono solo sul forum, quando arrivano gli haters.
E rieccolo qua, il non sequitur...
PRIMO, io per mentalità, formazione e professione cerco SEMPRE le cose che non vanno. E' l'unico modo serio per migliorarle.
SECONDO, la "volontà di rompere i coglioni ai soci" non mi tocca e non mi sfiora. Io guardo in senso un po' più ampio e - se permetti - ho cose più interessanti cui pensare che rompere i coglioni a te e ad altri come te. Se a te risulta che io rompa i coglioni proprio a te, accade quando dici qualche boiata a me o su di me, il che purtroppo accade con inquietante frequenza.
TERZO, haters. A parte che in italiano si dice "gli hater" e non "gli haters", tu non hai idea di chi siano, o non hai idea di chi sono io. Qui l'unico hater certificato e mai presentatosi è stato quello psicopatico di Colombo, il cui unico scopo era - per l'appunto - fomentare odii e flame. Se io dico - e così colgo anche l'occasione per toccare un argomento sollevato da un altro fenomeno - che le cene di capodanno tra sconosciuti in un locale pubblico mi riempiono di un senso di indomabile mestizia, sto esprimendo un parere personale. Potrei evitare? Certo! Ma perché? Se una cosa mi incupisce e mi va di manifestarlo lo faccio.

A latere. La storia dei vaffanculo... beh, non mi ha mai interessato. Quando è stata proposta l'ho accolta tiepidamente, perché non "mi libera" da nulla, da nessuna frustrazione. Per me non è catartica, e anzi la trovo abbastanza banalotta. Ben prima di Grillo, Masini ci ha intitolato una canzone (che non ho trovato catartica neppure quella, al contrario dell'"Avvelenata" di Guccini). Ho partecipato alle serate del vaffanculo più che altro per non essere scortese con i miei conoscenti dell'epoca, visto che loro sembravano divertirsi tanto (soprattutto le femmine, notoriamente molto più represse dei maschi). Ora tra me e Lu è una sorta di rituale, il cui significato va oltre l'intento originario, ed è di riconoscimento. Questo è giusto per chiarire la mia posizione.

Perciò - da qui il non sequitur - tu non hai PROVA di nulla, se non del fatto che già 3 anni fa c'era gente che notava i difetti del sito. Tu continui a unire i puntini in un disegno che non c'è. Lo fai dal 1917. Io chiamo violenza QUESTA.
Accidenti, ma che livore!!! Ma che cosa ti hanno fatto per essere così sempre scorbutico e pronto a “scoppiare”? Ma calmati, che domani il sole sorge ancora. E tutta questa rabbia in corpo ti può fare male alla salute.

Tu stesso hai affermato che tutti ti odiano (io no, perché non odio nessuno, magari posso provare disprezzo, ma è diverso), ma allora se sei convinto di suscitare così tanto odio, non credi che sia ora che tu ti faccia qualche domanda???
Da quando sei entrato qui, non c’è mai stato un tuo intervento interessante: solo posts astrusi, cattiverie gratuite, citazioni di opere di scrittori stranieri
(naturalmente mai italiani, non fa intelligente, acculturato), utilizzati al solo fine di sottolineare l’insufficienza culturale e di altro genere dei soci del club. Una noia mortale.
Sei un perfetto narcisista e fino a quando starai qui potrai fare solo danni: infatti non puoi rispondere adeguatamente alla domanda di Nina, ma solo "nebulosamente", come ha affermato lei stessa, per il semplice fatto che tu sei solo un “distruttore”, esattamente come lo era “Colombo”, di cui sembri sempre più una copia fedele, a parte le lettere maiuscole, e lo dicono anche altri, perché come lui non sei in grado di costruire nulla dato che sei portato solo alla demolizione e delle persone e delle loro opinioni. Infatti non spieghi mai nulla, ogni “spesso” fai degli indovinelli: “Eh, provate a pensarci perché questa cosa è così?” Sottinteso “Io non ve lo dico, dovete lambiccarvi il cervello ammesso che ne abbiate…..”

Sia Curcumella che Nina, che io, come anche altri, abbiamo trovato in una certa misura quello che qui cercavamo, quindi il club funziona; se a te nessuno risponde, sarà, come ha detto una socia, perché proprio tu sei respingente. Una cosa che davvero dovrebbe ripristinare l’Amministrazione, è l’evidenza dell’ on line di un socio e soprattutto segnalare come prima se qualcuno è inattivo da troppo tempo, per non far perdere tempo inutilmente.

Ma comunque è mai possibile che con te, anche con l’inizio di un nuovo anno, il forum debba diventare così deprimente? Come già ti ha detto una socia, non sei il centro dell’universo e neanche di questo club. Rilassati. E cerca di usare un linguaggio più moderato: se sei così acculturato come dici, dovresti trovare parole più corrette per formulare le tue opinioni o anche per controbattere. E' diverso dire adesso che una cosa ti "riempie di indomita mestizia", il che vuol essere un po' ironico, mentre prima per la stessa faccenda avevi usato il termine "agghiacciante". Questa sì che è violenza, violenza verbale, L’insulto utilizzato in una discussione, è sempre stato una scappatoia facile ma anche una prova di assoluta mancanza di argomentazioni.
Per quanto poi riguarda la parola hater: sui quotidiani on line si legge sempre "gli haters", se la si usa al plurale.
Comunque, quando parlo di chi rompe l'anima ai soci, intendo proprio al soci, al plurale, non intendo dire che tu ti riferisca in particolare a me.
Comunque adesso è chiaro: i favolosi tempi che furono, sono molto lontani, risalgono probabilmente al 1917.
Che fai Gabri, mi stai cercando tra le righe...

Eccomi, sembra tu lo faccia apposta a tirar su polveroni inutili quello è un capitolo chiuso Dobbiamo andare avanti ancora per molto ? Avevo chiesto scusa e mi ero resa conto di giocare nel modo sbagliato  Si era già chiusa la questione,  punto fine

Hai presente la goccia che cade sulla roccia ?  Preferisci in  linguae Latinae ? Ecco.....

Sbagliare è umano, ammetterlo fa la differenza !!! La vita è fatta di sbagli e ferite

Che fai , inizi anche te a giudicare

Sinceramente,  quando ti eri iscritta mi stavi un pò antipatica poi abbiamo iniziato a conoscerci poco alla volta , a giocare scrivendo anche parecchio sul Forum ecc Mi ero ricreduta cambiando opinione ma è un pò di tempo che sono ritornata sulle mie opinioni che son ben diverse dal giudicare
Ma no, Grazia, non ti “cerco tra le righe”.
Ecco, mi ha invece incuriosito la tua affermazione: “Quando ti sei iscritta qui mi stavi un po’ antipatica”; infatti ricordo che al mio primissimo post
sull'”ornitorinco” (guarda caso sempre un post del Kiwi sotto altro nick), mi avevi subito strapazzata, con mia sorpresa, e per fortuna l’altra Gioia era arrivata subito a consolarmi ed a darmi il benvenuto.
Perché quindi ti stavo un po’ antipatica anche se non mi conoscevi neanche un po’? Dimmelo per favore, perché curiosità mi cuoce. A me all’inizio non stavi né simpatica né antipatica, dato che non ti conoscevo, ma ricordo invece ancora con simpatia i nostri post scherzosi di quando “complottavamo” per andare in Francia a riprenderci la Gioconda. E abbiamo scritto insieme tanto poi, e anche con Navy, sulle elezioni, sui migranti…….. Poi, all’improvviso sei sparita, e, adesso che sei tornata, sembra, in pianta stabile, appari diversa, come indurita: come mai? Davvero faccio un po’ fatica a riconoscerti. Tuttavia non preoccuparti che su quest’ultimo argomento non ho più nulla da dire, per cui non intendo scrivere altro, però, scusami, non può essere fatto passare come normale il concetto che sia Kiwi il perseguitato solo perché un socio gli ha scritto cosa ne pensa di lui e dopo che Kiwi ha scritto tanto volte di cosa pensasse ( e cioè il più male possibile) dei soci del club sia in generale che in particolare.
Detto questo comunque, ripeto, non intendo più parlare di questo argomento, anzi sarebbe bello se qualcuno postasse qualche argomento allegro.
Non abbiamo motivo, tu ed io, di essere in cattivo rapporto: a meno che tu preferisca che sia così, ma allora non so più cosa dirti.

P.S. Dici di esserti già scusata per qualcosa. Non mi è chiaro per che cosa e quando: forse qualcosa mi è sfuggito.
Gabri,
te lo spiego subito, quando vedo un /una novellina vado a sbirciare il suo profilo (anche se poi non sempre rispecchia la verità) e, al primo impatto mi è subito saltata all' occhio la tua foto , eri la perfetta sosia di mia "madre" adottiva, che ho sempre disprezzato e sono anche arrivata ad odiarla poichè " mamma " solo di nome e non nei modi ( 92 anni, me la sono rivista questo Natale ! ) ecc quindi ero già avvelenata di mio poi hai messo giù uno scritto che ho pensato subito ecco...: Uguale a lei.. Aggiungici anche il mio peggior difetto: l'impulsività ma ci stò ancora lavorando sopra (per me non facile con il mio carattere ), non mi stò giustificando e neanche trovando scuse banali, è la pura verità, mi ero fatta un'opinione, avrei voluto rispondere ad altri due post (non tuoi) ma non l ho fatto
Si, hai ragione, mi sono indurita non poco, proprio per ciò che era accaduto quì in passato, ne ho risentito parecchio e quando sbaglio sono molto severa con me stessa e questo ti cambia notevolmente
Scusata si, perchè ho giocato sporco se si può dire così...
Quindi spero, me compresa, non doverne più parlare poi si, mi sono volatizzata ma non sparisco senza avvisare, avevo scritto che mi sarei assentata per il mio ennesimo trasloco e finalmente ho trovato dove mettere radici
Altro ?
Scusami Grazia, ma mi hai piuttosto sconcertata.
A parte il fatto che visitare i profili di tutte le “new entry” deve essere alquanto faticoso, visto che il numero di nuovi iscritti nel passare dei giorni è sempre abbastanza nutrito, ma mi stupisce davvero che tu possa dire che la mia foto sembrava quella della sosia della tua madre adottiva, per il semplice fatto che io, all’atto dell’iscrizione, non avevo inserito proprio nessuna foto! E la prima che ho inserito, ma dopo alcuni mesi, mi sembra a fine agosto, e che non è la foto attuale, non era proprio un primo piano e avevo anche gli occhiali. Quindi che tu possa dire di aver avuto un immediato impatto negativo proprio fin dall’inizio della mia iscrizione per la presunta mia “somiglianza” con la tua madre adottiva, mi dispiace, ma non può corrispondere minimamente alla realtà in quanto tale somiglianza non si poteva in nessun modo verificare.

Inoltre il mio post “A proposito di Schmidt”, che penso sia quello a cui ti riferisci, l’ho scritto a fine settembre 2017, mentre l’iscrizione era avvenuta in maggio, per cui ne era passato di tempo prima che tu potessi dire “Ecco, uguale a lei”, a parte il fatto che io ho raccontato di un film sulle adozioni “a distanza”, (non sulle adozioni a tutti gli effetti) che mi aveva così colpito da indurmi a fare questa esperienza e che spero possa indurre anche altri a farla.

Ma davvero ti sembra di poter affermare che avevi sviluppato un’antipatia per una persona sconosciuta (antipatia che, da come ti esprimi, sembra fosse addirittura vicina all’odio) partendo da delle basi simili? Ma ti sembra una cosa normale? E’ davvero inquietante, ma non ti rendi conto?
No, le new entry, solo quando si presentano sul Forum, infatti non è questa, ne avevi un'altra,adesso vedo se riesco a ripescarla ma preferirei di no per non incupirmi nuovamente
No, non c' entra nulla con “A proposito di Schmidt”
Normale o non normale, inquietante o meno : è cos'ì, ne ho passate di tutti i colori, non conosci la mia storia ma per principio sono totalmente contro le adozioni e resto fermamente convinta che se una donna non può fare/avere figli è perchè un motivo ci sarà anzi, c'è, per l esperienza vissuta posso affermarlo, anzi, ti dirò di più, sono iscritta ad un gruppo " alla ricerca delle proprie origini biologiche" e, a quanto pare non sono l'unica a pensarla in questo modo
Desidero evitare di parlarne
Infatti, come ti ho specificato, ho postato una foto prima dell'attuale, ma mesi dopo la mia iscrizione, e il mio primo post sul forum l'ho scritto appena dopo essermi iscritta, quando non avevo messo nessuna foto, quindi non puoi proprio avermi visto, temo tu faccia molta confusione. Caso mai sarei io che dovrei incupirmi.
Inoltre è solo nel post "A proposito di Schmidt" che parlo delle adozioni a distanza, quindi non so a che altro ti riferisci.
E io sono madre e nonna, quindi non c'entra nulla il fatto di non avere figli.
Mi dispiace che tu abbia avuto una brutta esperienza con l'essere stata adottata, tuttavia non puoi estendere a tutto il mondo delle adozioni queste tue conclusioni, perchè ci sono tante persone che adottano bambini anche se hanno figli, e ci sono moltissimi casi di adozioni che hanno un esito felice, e sono molto meglio decisamente le adozioni che non lasciare dei bambini in orfanatrofio, come avveniva in passato.
Comunque quello che hai pensato riguardo a me, vedere delle somiglianze inesistenti, formulare accostamenti e supposizioni spiacevoli, inviandomi negatività di pensiero ecc. benché io non ti navessi fatto assolutamente niente, tutto questo da parte tua si evidenzia come una brutta forma di abuso.
Ti conviene davvero metterti in discussione.
Se questo è il risultato per essere stata sincera, beh, non farmi pentire, questo è ciò che ricordo, a dire il vero sei tu che stai abusando, avevo chiesto gentilmente che desideravo non parlare di adozioni e tu che fai, calchi e ricalchi, eddai su, alcuni casi hanno esito felice, altri no ed io ne faccio parte come parecchie altre mie conoscenze