Mi piace sempre Virzì'...e questo film...la pazza gioia...visto ieri sera...mi ha convinto che il cinema italiano...attuale mai banale...di contenuto ma anche ironico...esiste. Poi la collaborazione con la Archibugi e la fantastica Valeria Tedeschi...fanno il resto. Consiglio...in questo giovedì uggioso...andate:)
Bellissimo, sì. E terribilmente triste, malgrado la vena di ironia, sempre centrata.
Ma sono uscita con gli occhi rossi e un nodo in gola... Sarà perché ha toccato temi tosti, con i quali convivo in prima persona e che non mi aspettavo di affrontare quella sera.
 
Si...ma nella tristezza un film...vivo...anche per me argomenti con cui convivo...ogni giorno...ma non sono uscita triste...ma più solida:)
Un film agrodolce bellissimo, merita veramente il successo che sta riscuotendo, non manca l ilarità non manca la profondità, ecc.ecc. Andatelo a vedere !
Anche io ho apprezzato molto questo film. Bellissima è la scena in spiaggia tra Donatella e il piccolo Elia. Il regista è riuscito a rendere perfettamente i vari sentimenti dei genitori adottivi, tra il lasciare e il trattenere. La fine è malinconica...
ho visto la pazza gioia e nonostante il tema tosto per  me è  stato tratteggiato benissimo ironico commovente intenso bello ben fatto bravissime le attrici.......ma non contenta sono ritornata a vederlo una seconda volta e mi ha ulteriormente commosso e intenerito bellissima storia di amicizia al femminile fa sperare bene 
Mi è piaciuto molto. E trovo che in questo film Virzì abbia fatto un...salto di bravura: da pellicole garbate ad una di grande spessore. E stupende le due attrici in ruoli che sembravano tagliati su misura per loro.
Insomma: chi ancora non l'ha visto, provveda!
Ro....a me ha fatto impressione non ci fossi pure tu quando sono andata ..:)
mi riallaccio ai film italiani;
debbo dire che non amo i film italiani perche' in genere gli attori mancano di scuola in tutti i sensi (almeno per il mio gusto) ed a parte qualcuno tipo la "migliore offerta " che propriamente non e' del tutto italiano, faccio fatica a guardarli; la recitazione e' scarsa , espressioni quando va bene una o due massimo ( tipo Nicolas Cage non italiano che cmq imita bene con due espressioni in tutto)
La Grande Bellezza non l'ho assolutamente capito la recitazione una dramma ( in tutti i sensi ) bella la fotografia e gli abiti del protagonista ( tony servillo che crede di essere una specie di laurence olivier di ultima generazione ma di gavetta ne deve fare ancora)
mi sembra che Annadomenica nel giudizio sugli attori italiani sia piuttosto ingiusta (e prevenuta). Parlare di gavetta da fare per Tony Servillo è quasi ridicolo. Nonostante che io concordi con le valutazioni su Nicolas Cage e sul film La Grande Bellezza, trovo esagerato dare giudizi con la puzza sotto il naso evidentemente snobistici...
Ma io non credo di essere snob ne prevenuta il punto è che ti pare un grande attore il suddetto tony non mi pare proprio ha la stessa espressione qualsivoglia sentimento debba far giungere al pubblico, oltretutto ha un atteggiamento decisamente presuntuoso come volesse dimostrare di essere il massimo attore del momento: questo è veramente antipatico..... Un po di modestia non guasta mai e soprattutto è sintomo di intelligenza..... Ma ripeto è una mia idea e rispetto quella di tutti. :D :D
cron