Conoscete gli Ashram? Avete mai pensato a questo tipo di ...vacanza/periodo di riposo/ritiro spirituale?

PERCHÈ VISITARE UN ASHRAM PER LE VACANZE?
 A volte dobbiamo prendere distanze dalle cose in cui siamo immersi per poterle valutare in modo appropriato. Per questo, sempre più persone passano le loro vacanze in un ashram, una sorta di ritiro fuori dalla frenesia del quotidiano. 

In ORIGINE gli ashram erano luoghi di ritiro, nella quasi totalità dei casi di tipo religioso o spirituale.
 
Gli ashram oggi

 Negli anni 20 del secolo scorso, con l’esposizione dell’India al mondo occidentale durante i tempi coloniali, anche gli ashram hanno subito una piccola evoluzione: molti di essi hanno cominciato ad accettare stranieri a vivere al loro interno, e hanno reso disponibili le loro biblioteche in varie lingue, non solo le classiche antiche. Sotto la pressione dell’interesse occidentale, gli ashram si sono ulteriormente modificati arrivando a preparare delle vere e proprie offerte specifiche per le persone che non hanno deciso di ritirarsi per sempre dal caos della mondanità, ma che cercano un ritiro temporaneo, per ritrovare se stessi, per affrontare un periodo di transizione interiore, o per approfondire alcune pratiche che richiedono tempo e distanza dalle distrazioni; è così che alcuni ashram sono diventati luoghi ideali se si vuol pianificare una vacanza in questi termini.
 Molti ashram sono famosi grazie al passaparola, altri hanno un loro sito internet; alcuni offrono corsi e rilasciano certificati, altri hanno regole molto severe; molti si basano sugli insegnamenti di un guru ormai trapassato, altri hanno un leader vivente o si basano più genericamente su dei testi. Le possibilità sono infinite.
 In generale si possono distinguere diversi tipi di ashram:
quelli basati sulla meditazione e la ricerca della conoscenza,
quelli basati sul servizio volontario,
quelli basati sulla devozione spesso sotto forma di canti e danze collettive,
quelli basati sugli esercizi fisici,
quelli basati sui riti e sui precetti religiosi.

Ne esistono in Italia anche se sono tipici dell'India.

    GIORNATA TIPO:
 La giornata tipo di solito prevede:
 - la pratica personale (o guidata) al mattino 
 - la partecipazione nelle diverse attivitá in corso (karma yoga)
 - la pratica di yoga nidra (rilassamento profondo) 
 - un periodo di riposo/studio 
 - la pratica di mantra/kirtan/nada yoga
 - periodi di silenzio (durante i pasti e dalla sera al mattino)

BENEFICI

Un periodo in ashram consente:
 - di trascorrere del tempo per sé,
 - di staccare dalla vita quotidiana, per rilassarsi, "disintossicarsi" dallo stress o altre abitudini (TV, fumo, alcool, droghe, intossicanti, TV, cellulare, computer...)
- di ricaricare le batterie di semplificare la propria vita, vivendo con semplicitá di dedicarsi al "servizio" disinteressato (seva), partecipando ad un comune intento all'interno di una comunitá
-  di acquisire delle nuove capacitá coinvolgendosi in varie attivitá (giardinaggio, cucina, ufficio...)  - l'introspezione e la crescita personale
- di praticare mouna (silenzio) durante i pasti e dalla sera al mattino di imparare delle pratiche, una routine e una autodisciplina per avanzare nella crescita spirituale 

Se li conoscete già o se vi siete incuriositi o, meglio ancora, se sapete benissimo di cosa parlo perché ci siete stati :D,.......


 Namastè! 
Ciao Michela non ho partecipato a vacanze ashram ma a qualcosa di analogo però più "occidentale" ossia vacanze in cui non c'era yoga ma attività sportive più dinamiche ed energiche oltre alla condivisione di attività comuni come ad es. Curare orto, studiare le erbe e le loro proprietà e a volte momenti di silenzio, che duravano anche alcune ore per imparare ad ascoltare gli altri più nel profondo e la comunicazione del corpo, veicolo di dialogo sorprendente.
Michela56 ha scritto: Conoscete gli Ashram? Avete mai pensato a questo tipo di ...vacanza/periodo di riposo/ritiro spirituale?

PERCHÈ VISITARE UN ASHRAM PER LE VACANZE?
 A volte dobbiamo prendere distanze dalle cose in cui siamo immersi per poterle valutare in modo appropriato. Per questo, sempre più persone passano le loro vacanze in un ashram, una sorta di ritiro fuori dalla frenesia del quotidiano. 

In ORIGINE gli ashram erano luoghi di ritiro, nella quasi totalità dei casi di tipo religioso o spirituale.
 
Gli ashram oggi

 Negli anni 20 del secolo scorso, con l’esposizione dell’India al mondo occidentale durante i tempi coloniali, anche gli ashram hanno subito una piccola evoluzione: molti di essi hanno cominciato ad accettare stranieri a vivere al loro interno, e hanno reso disponibili le loro biblioteche in varie lingue, non solo le classiche antiche. Sotto la pressione dell’interesse occidentale, gli ashram si sono ulteriormente modificati arrivando a preparare delle vere e proprie offerte specifiche per le persone che non hanno deciso di ritirarsi per sempre dal caos della mondanità, ma che cercano un ritiro temporaneo, per ritrovare se stessi, per affrontare un periodo di transizione interiore, o per approfondire alcune pratiche che richiedono tempo e distanza dalle distrazioni; è così che alcuni ashram sono diventati luoghi ideali se si vuol pianificare una vacanza in questi termini.
 Molti ashram sono famosi grazie al passaparola, altri hanno un loro sito internet; alcuni offrono corsi e rilasciano certificati, altri hanno regole molto severe; molti si basano sugli insegnamenti di un guru ormai trapassato, altri hanno un leader vivente o si basano più genericamente su dei testi. Le possibilità sono infinite.
 In generale si possono distinguere diversi tipi di ashram:
quelli basati sulla meditazione e la ricerca della conoscenza,
quelli basati sul servizio volontario,
quelli basati sulla devozione spesso sotto forma di canti e danze collettive,
quelli basati sugli esercizi fisici,
quelli basati sui riti e sui precetti religiosi.

Ne esistono in Italia anche se sono tipici dell'India.

    GIORNATA TIPO:
 La giornata tipo di solito prevede:
 - la pratica personale (o guidata) al mattino 
 - la partecipazione nelle diverse attivitá in corso (karma yoga)
 - la pratica di yoga nidra (rilassamento profondo) 
 - un periodo di riposo/studio 
 - la pratica di mantra/kirtan/nada yoga
 - periodi di silenzio (durante i pasti e dalla sera al mattino)

BENEFICI

Un periodo in ashram consente:
 - di trascorrere del tempo per sé,
 - di staccare dalla vita quotidiana, per rilassarsi, "disintossicarsi" dallo stress o altre abitudini (TV, fumo, alcool, droghe, intossicanti, TV, cellulare, computer...)
- di ricaricare le batterie di semplificare la propria vita, vivendo con semplicitá di dedicarsi al "servizio" disinteressato (seva), partecipando ad un comune intento all'interno di una comunitá
-  di acquisire delle nuove capacitá coinvolgendosi in varie attivitá (giardinaggio, cucina, ufficio...)  - l'introspezione e la crescita personale
- di praticare mouna (silenzio) durante i pasti e dalla sera al mattino di imparare delle pratiche, una routine e una autodisciplina per avanzare nella crescita spirituale 

Se li conoscete già o se vi siete incuriositi o, meglio ancora, se sapete benissimo di cosa parlo perché ci siete stati :D,.......


 Namastè! 


Michela, abbiamo cancellato il link . Chiunque voglia maggiori informazioni in proposito può scriverti in privato, se sei d'accordo
Amministratrice del Club-50plus
Ok, d'accordo, grazie :oops:..non volevo fare pubblicità. Ho utilizzato il link per raccogliere informazioni io stessa.
:D
Nessun problema!
Amministratrice del Club-50plus