Con dispiacere comunico che l'incontro del 18 Maggio 2019 a Roma è stato annullato per carenza di adesioni.
Alla prossima iniziativa!
Grazie per la comunicazione e, soprattutto, grazie per averci provato! Spero che si possa organizzare presto un'altra iniziativa. L'idea del weekend in agriturismo è fantastica. Anch'io conosco posti più economici di quello trovato da voi, però nell'Alto Lazio, oppure si potrebbe prenotare negli agriturismi individuati da KwisatzHaderach. Nella zona da me più frequentata si potrebbero trovare delle strutture con posti letto per tutti (ho visto che ci sono poche adesioni e non credo che il numero crescerebbe troppo) a prezzi modici. Un saluto! :)
sissy65 ha scritto: ...oppure si potrebbe prenotare negli agriturismi individuati da KwisatzHaderach


non sono agriturismi, ma "rustici e casali in affitto a breve termine".
chiunque è in grado di trovare le liste, basta digitare quello che ho scritto, su Google: escono decine di liste, di cui ho preso la prima o la seconda (non mi ricordo). non occorre una laurea in ingegneria elettronica (che peraltro nemmeno io ho).

ps: dopo gli inviti a telefonare IO ai proprietari del casale con conigliette di Playboy incluse (ma con i letti esclusi), visto che mi chiamo Tommaso sono andato a ri-cercare "i miei casali" (sono poeta, lo so). e li ho ritrovati pari pari. se ci riesco io per due volte di seguito, ci possono riuscire gli eminentissimi moderatori (ma moderatori di che?) locali almeno una volta.
sissy65 ha scritto: ......... Spero che si possa organizzare presto un'altra iniziativa. ......


,,,,diciamo così: organizziamo una grigliata romana....prendiamo la rincorsa lunga e diciamo per Ferragosto, ognuno dorme a casa sua che tanto siamo tutti del posto, pique nique (francais) autonomo, grigliata comune. Ognuno si porta quello che vuole, sdraio, cuscini, plaid, amache, tavolini ecc ecc , anche il cane, se occorre. .....la suocera no, meglio di no.
Si richiede: robe buone da mettere sulla griglia e condividere, autonomia di spostamenti, allegria imperativa.
......se po' ffà ????....

chi è d'accordo batta un colpo
Per me va benissimo, però forse non il giorno di Ferragosto. :) Possiamo organizzare per una domenica di giugno o luglio.
Ricordo due cose a Mirtilla.

Cosa "A". A ferragosto fa caldo. Sicura che mettersi davanti a una griglia a carbonella sia un buona idea?

Cosa "B". Da quel che ho capito in 32 anni che sto qui, i romani prendono come un'offesa personale dal Destino il fatto di dover restare a Roma a ferragosto.
KwisatzHaderach ha scritto: Ricordo due cose a Mirtilla.

Cosa "A". A ferragosto fa caldo. Sicura che mettersi davanti a una griglia a carbonella sia un buona idea?

Cosa "B". Da quel che ho capito in 32 anni che sto qui, i romani prendono come un'offesa personale dal Destino il fatto di dover restare a Roma a ferragosto.


cosa ‘A’ : se la griglia è in un posto fresco e ventilato, io non vedo problemi;
cosa ‘B’ : ...tranquillo Kwi, non risponderà nessuno......giusto per dire un termine e per farci l’idea ho detto Ferragosto; potevo scrivere settembre, ottobre, domani o il giorno dei morti, non credo sia influente: oltre all’entusiasmo di Sissy non c’è molto altro, il gruppo Roma non è mai esistito.
mirellaDUE ha scritto: ... il gruppo Roma non è mai esistito.


sei solo una vetero-revanscista disfattista.
come non vedere i progressi di critica e di pubblico dai bui tempi di FarlaSabrina?
ai suoi tempi uscivate in sei, ora in sei non riescono a uscire. :mrgreen:
Mancherò di spirito, ma questo scambio di battutine sarcastiche non mi sembra particolarmente divertente né interessante.

- Gli incontri proposti da nonnasimona, l'attuale moderatrice del gruppo di Roma, hanno sempre avuto un ottimo riscontro con la partecipazione di numerosi iscritti e i complimenti degli stessi per l'organizzazione. Basterebbe dare un'occhiata alle fotografie del gruppo o, meglio, essere stati presenti, per evitare di scrivere cose inesatte.
- Invece di usare le proposte di chi dà un contributo attivo e positivo per farsi due risatine a denti stretti, sarebbe gradita una partecipazione costruttiva.
- Qualcuno non fa che lamentarsi della poca vitalità presente nel sito. Bene, non mi sembra stiano mancando le occasioni per offrire il proprio contributo a vivacizzare l'ambiente.
- Chi non ha voglia di partecipare costruttivamente e con positività è comunque pregato di astenersi dal fare inutili e sterili commenti sull'operato degli altri.

Emilia
Amministratrice del Club-50plus
Beh, Emilia,
mi piace che il mio pensiero sia chiaro, così poi puoi commentare avendo a disposizione tutti gli elementi (almeno da parte mia).

Io distinguo tra la persona e le sue capacità in un certo ambito. Sulla persona della coordinatrice di Roma ho le mie opinioni, che possono essere solo mie o no, ma che non è il caso di dibattere in questa sede e tantomeno pubblicamente. Sulle sue capacità organizzative non ho elementi di giudizio, salvo quello sulla recente proposta del casale e che ho espresso.
Sono però sicuro di una cosa, cioè che la risposta degli utenti sia piuttosto indipendente dalle abilità organizzative di chiunque, e che tale risposta sia sempre poco incoraggiante.
Nel mio commento che non ti piace evidenzio l’ultima realtà riscontrata, vale a dire che i sei “prenotati” alla fine non si sono visti, cosa che – stai tranquilla – succedeva anche prima, con altra coordinatrice.

Tu parli di grande successo delle iniziative romane. Beh, diciamo che dipende dai parametri che assumi come riferimento. Se questi riguardano le 20-30 persone che frequentano pubblicamente il sito, ti do ragione: 4-6 partecipanti sul totale sono una bella fetta. Se invece consideriamo il numero di iscritti su Roma, non direi proprio si possano fare i salti di gioia. Ma – ripeto – questo è in larga se non totale parte indipendente dal coordinatore.
Tu forse hai in mente la volta che si sono visti suppergiù in 20. Ok: quante volte così ci sono state nell’ultimo anno? Una? Due? (non so bene: non seguo molto). E ti pare che per un sito con centinaia se non migliaia di iscritti su Roma vedersi in 20 una o due volte sia un successo? Per gente che in buona parte cerca di riempirsi i fine settimana o perché si sente sola o perché cerca il principe azzurro… una o due volte in un anno, in 20? No, Emilia: è un fallimento completo. Un fallimento DI FORMULA.
Non è colpa di nessuno, ma ai vecchiardi italiani pesa il culo (e ai maschi molto più che alle femmine). Davanti a questa evidenza non c’è niente che nessuno possa fare. Né tu, né il coordinatore locale del momento.

Perciò i miei commenti non sono “sull’operato degli altri”, bensì sull’evidenza storica e cronica.

Parli di partecipazione costruttiva o, in alternativa, di starsene zitti. Credo che circa il secondo invito (quello alternativo) ti abbiano preso tutti in parola, anche troppo. Per la partecipazione costruttiva, posso dire solo la mia. Io HO cose che faccio e che potrei condividere. Qualche esempio: giri in bici, trekking in provincia, scacchi, serate al telescopio (lo porto io). Ho persino una canoa 2 posti, utilizzabile per esempio a Bracciano o Martignano. Ogni martedì vado in un club di freccette dove anche si mangia, si beve e si può giocare a infiniti giochi da tavolo (è un pub). Spesso vado al poligono a fare tiro al bersaglio. Ma – e qui arriva il punto – CON CHI potrei/dovrei fare queste cose? Con le vecchiette museopizza? NO, GRAZIE. E sai perché? Perché il livello dei discorsi e degli interessi che esprimono in chat e sul forum non mi ispira per niente: non è il tipo di gente che sono abituato e mi fa piacere frequentare. Io, che sono una persona attiva, voglio attorno altre persone attive.

Comunque tu voglia girare il discorso, Emilia, si torna sempre lì: i simili si accompagnano ai simili, e qui sono (quasi) tutti simili a una cosa sola. Lo dico io, ma soprattutto lo dicono i nuovi iscritti, 10 minuti dopo che si sono iscritti. Lo so io, lo sai tu, lo sappiamo tutti.

Buona giornata.
EMILIA31 ha scritto: Mancherò di spirito....
- Chi non ha voglia di partecipare costruttivamente e con positività è comunque pregato di astenersi dal fare inutili e sterili commenti sull'operato degli altri.

Emilia



Io non sono sarcastica ma obiettiva, piaccia o no.
Emilia, hai letto risposte al mio post, oltre a Kwi e Sissy?
Io no, ma non mi aspettavo molto.

Tutti gli incontri fatti in passato (molto in passato) sono stati appunto solo incontri, estemporanei, persone una tantum, nessuna aggregazione duratura; ‘fare gruppo’ è un’altra cosa. Gruppo vuol dire persone unite, legate in qualche modo da interessi comuni, che magari lavorano insieme per costruire o godere di qualcosa. Se ci fosse un Gruppo, anche parallelo nato dai precedenti incontri, dallo storico, dai rapporti finora creatisi, gli eventi si farebbero lo stesso perchè ci sarebbero comunque partecipanti. Se i partecipanti devono saltar fuori solo dagli utenti del momento, l’evento viene abortito, come visto.

Senza nulla imputare ai moderatori passati o presenti, nè meno che mai a Simona (che giustamente non ha reagito), è più che evidente che a Roma NON c’è un gruppo inteso come tale, è un fatto, nemmeno andando a ripescare i numerosi partecipanti ai precedenti incontri organizzati proprio da Simona – non so altrove....Torino, ad esempio, dopo i tanti proclami di Cosimo, è caduta nell’oblio: che ne è stato? A Varese c’è un gruppo, dopo tutti gli sforzi di Michela? E per le altre città...?
....boh ..... comunque, passo e chiudo.....argomento troppo trito.

.....e però la formula ’applaudite o state zitti’ a me proprio non piace....
Mirtilla! Sei diventata più [omissis] di me! Me ne compiaccio…

Bisogna intendersi su cosa si debba considerare “gruppo”. Ma – sii onesta – già ai gloriosi tempi di FarlaSabrina c’erano quelle 3-4 sempre pronte ad aderire alle iniziative della coordinatrice. Ecco, se proprio non vuoi chiamarlo gruppo lo puoi definire “la guardia personale del re”. Poi, a queste dure&pure si aggiungevano a volte anche altre figure.

Tu invece cosa intendevi, 20-30 persone che si vedono – magari a rotazione – ogni settimana o quasi? Beh, no, quello non è mai successo. Credo sia sempre mancato un fattore aggregante (che ne so: il burraco, la salsa, la passione per le vestigia risorgimentali…), cioè l’autentico e autonomo interesse di ciascuno per un tema specifico, che fa sì che se una volta Mariuccia non viene, comunque verrà Giuseppina. Paola ha trovato altrove i “rugbisti”, che girano per l’Europa (e mi sembra una cosa bellissima). Ma infatti li ha trovati altrove: Francia, UK, Germania… Altra mentalità, altre motivazioni.

Ma a questo punto voglio riprendere per un attimo l'argomento della mission di questo Club. Che – dite quello che volete – sui media è presentata piuttosto chiaramente, con una campagna pubblicitaria che sottolinea molto di più il tasto Relazione rispetto a quello Amicizia. Del resto, il Club si offriva come alternativa ai siti europei palesemente fondati su presupposti affettivo-sentimental-sessuali, no? NON sullo schema di un dopolavoro, di una parrocchia, di un circolo per pensionati. Invece, a oggi i “concorrenti naturali” del Club sono proprio i circoli per pensionati, che rispetto alla virtualità e frammentazione geografica hanno invece una salda presa sul territorio, per banali ragioni di vicinanza con il bacino di potenziali utenti. La vecchiarda amante dei balli latini non fa prima a trovarsi un gruppo nel proprio quartiere, piuttosto che chattare con attempati ballerini di Bolzano o Palermo? Come ci va a ballare con quello di Palermo, se lei è di Velletri e il prossimo più vicino sta a Chieti? Che gruppi di interesse vuoi che si formino?
Luciano, il nostro ballerino preferito, quante socie del Club che andassero con lui per balere ha trovato, in 5 anni? Nessuna. E sì che vive in provincia di Milano, non in mezzo al Sahara.

Questo è disfattismo? Mancata propositività? No. Come nel caso di Mirtilla, è semplice osservazione.
Non posso non essere d'accordo con Kiwi e Mirtilla, i gruppi per definizione si creano intorno ad un elemento aggregante che ne è l'anima. Che sia la palla ovale o il tennis o giocare a ramino non cambia, se non c'è un elemento che lega il gruppo non regge e ancor prima neanche esiste. Fare della fascia anagrafica o dello stato civile l'elemento comune non ha senso.
Ciao Curcumella, non sono d'accordo. Questo è un sito di incontri e definire gli incontri per fascia di età e stato civile ha molto senso.
Se voglio andare a vedere una mostra o un match sportivo significa che mi interessa l'evento e ci posso andare anche da solo o con qualche amico.
Molti di noi hanno bisogno di conoscere gente nuova, confrontarsi con altri nella stessa situazione e socializzare e parlare, non andare a perdere tempo.