Alessandro, qui si addice la citazione homo hominis lupus, altro che pietas
 
Ragazzi, vi richiamo all'ordine. Qui il tema è : parlare dei propri limiti, NON DIMOSTRARLI!!!
:D
 Grazie
 
Fiore512 ha scritto: Ragazzi, vi richiamo all'ordine. Qui il tema è : parlare dei propri limiti, NON DIMOSTRARLI!!!
:D
Grazie


Fantastico richiamo!
Mi stavo proprio chiedendo... ma se io parlo - come ho fatto - dei MIEI limiti, perché poi salta su Ubaldo (nome di fantasia) a dire che non li sopporta? Mi sono perso qualcosa? 8)
blauereiter ha scritto: L’idea del post è buona, ma irrealizzabile.

Un mio difetto? Con bugiardi, presuntuosi, arroganti, manipolatori, furbetti, idioti patentati…, sono spietato. Essi interrompono istantaneamente i miei momenti-Zen.

Lo so che vale solo un quarto d’ora in Purgatorio, ma te l’ho detto: l’idea del post è buona, ma irrealizzabile.


A me sembra che per dire che sei spietato spari sugli altri. Dire che sei spietato quando gli altri sono insopportabili è "parlar degli altri" e non di sé. Pare quasi che te ne glori. :wink: Non mi sembra che tu lo viva come un limite, ecco.

Per esempio anche io quando mi innervosisco per altrui comportamenti mi comporto (spesso) in modo inadeguato: :? piuttosto che provocare una guerra in cui sarei aggressiva preferisco glissare e anche questo è un difetto perché io vorrei invece far valere le mie ragioni con calma e equilibrio. Poi ci ripenso e sto male...avrei potuto dire questo, avrei potuto dire quello...
E con questa sono a 3!
Nessuno è gravissimo (e nemmeno occorre che lo sia, ci mancherebbe, non siamo mica dal prete), ma almeno sono piccoli difetti veri che riguardano me stessa e non gli altri.
    
Fiore512 ha scritto: A me sembra che per dire che sei spietato spari sugli altri. Dire che sei spietato quando gli altri sono insopportabili è "parlar degli altri" e non di sé. Pare quasi che te ne glori. :wink: Non mi sembra che tu lo viva come un limite, ecco...


E perché mai?
Io ho detto che in presenza di alcune caratteristiche altrui divento spietato, cosa che non vorrei (preferirei essere zen). Non sono certo così con persone a modo.

Il tuo ragionamento dimostra una volta di più che la gente - in questo caso tu - legge quel che vuole leggere e non quello che c'è scritto: problema diffusissimo in questo sito (e ovunque).
Non solo non hai capito cosa ho scritto, ma ne trai anche una conclusione ("pare quasi che te ne glori") del tutto arbitraria e soggettiva, nonché totalmente errata.
Sono quelli come te, a spaventarmi. Parecchio.
scusate se mi intrometto........ ma non riuscivo più a resistere
e mi permetto di dire la mia  posso? semplicemente :
10411216_4749832681946_8244037828330841104_n.jpg
  
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Su, dai, ragazzi... basta beccarvi. Ricordiamoci che i problemi di comunicazione non sono proprio una novità.
 
Pace e amore (la maggior parte di noi sgambettava già mentre volavano motti simili sui campi di papaveri e leggiadre fanciulle in abiti a fiori rincorrevano farfalle)

Fiore, sei bravissima a cercare di mantenerci tranquilli, ma è un lavoro duro... Complimenti! E grazie per avermi definito ragazza, nell'altro post!  
  
blauereiter ha scritto: E perché mai?
Io ho detto che in presenza di alcune caratteristiche altrui divento spietato, cosa che non vorrei (preferirei essere zen). Non sono certo così con persone a modo.
.

Blau, il concetto è molto semplice. Quando si parla dei propri "limiti" si parla di qualcosa di cui noi stessi vediamo, appunto, lo scarso valore, cioè il "limite". Se io dico che ho, come limite, di fare fatica a relazionarmi con il gruppo (come ho detto sinceramente in un altro post) significa che lo considero un difetto, una cosa che vorrei migliorare, un limite, appunto.
Invece tu quando qui affermi che con gli "idioti patentati, eccetera eccetera" sei spietato lo dici chiaramente come qualcosa che è così e che non hai intenzione di cambiare, e quindi non è, per te, un "limite", ma un fatto, una tua caratteristica che (forse) ti piace. Così mi sembra. :wink:
Si capisce, fra le righe, dietro le righe e sopra le righe, che tu questa cosa non hai nessuna voglia di metterla in discussione, te ne "glori" appunto.
Questa, naturalmente, non è la VERITA' ASSOLUTA, ma solo la mia IMPRESSIONE e come tale ne parlo e come tale va considerata.
Se poi, in buona fede tu sai di essere uno che invece si mette in discussione e guarda dentro di sé con coraggio e autocritica meglio così. Sarei felice di essermi sbagliata e, conoscendoti, prima o poi lo ammetterò anche io, per poco che possa interessarti. Ma se fosse  così tu non avresti bisogno di arrabbiarti, temo...A me sembra, da come hai reagito :shock: , che il mio post ti abbia punto sul vivo (cosa che comunque non era nelle mie intenzioni). Solo così posso spiegare una reazione acida come la tua. Comunque ti auguro una serena giornata. Oggi a Milano c'è un bellissimo sole, che scalda buoni e cattivi, belli e brutti, idioti patentai e spietati. Tutti allo stesso modo, con lo stesso amore. :D
 
Per niente.
Quello che mi indispone oltremodo è quando gli altri - in questo caso TU - ti dicono cosa pensi. Ci ho pure scritto sopra un post, dedicato alla formazione delle opinioni a capocchia. Non sono preoccupato delle tue idee su di me, ma della più generale manipolazione del pensiero altrui.
Quel che osservo in sommo grado in questo sito è il meccanismo di formazione delle opinioni, forse frutto di troppo assidue letture di Novella 2000.
Forse sono un catastrofista in allarme, ma mi ricorda molto da vicino il Buio della Ragione, uno dei fenomeni umani che più temo e che associo ai più perniciosi danni della Storia. La minaccia non è il singolo che non sa pensare, ma i milioni che non lo fanno. Le folle allo stadio, le adunate di Norimberga, i progrom anti-semiti. Nel tuo vestitino rosa a là Dolores Umbridge, stai dando il tuo contributo.
Una mia piccola riflessione molto personale, 

(ed è vero che) tenendo conto che  le informazioni nel cervello possono viaggiare ad una velocità di 430 km/h. Altro che Ferrari!   In media il cervello fa 70.000 pensieri al giorno. La parola “cervello” viene utilizzata 66 volte nelle opere di Shakespear Ridere ad una battuta non è un compito semplice: richiede di attivare cinque aree del cervello diverse. Proviamo a mischiare tutto cosa ne esce? ecco.....
[quote="blauereiter"]  Un mio difetto? Con bugiardi, presuntuosi, arroganti, manipolatori, furbetti, idioti patentati…, sono spietato. Essi interrompono istantaneamente i miei momenti-Zen.  

Come sempre, rompo gli schemi e faccio un post "trasversale" che prenda in esame pregi e difetti. Del resto Andrea De Carlo ha dimostrato con efficacia che i peggiori difetti sono qualità portate all'estremo fino a diventare insopportabilmente nocive.
Ammetto di saper essere e di essere stata bugiarda, presuntuosa, arrogante, manipolatrice, furbetta. Lo sono stata, ho compreso di esserlo, ed ho lavorato su di me per non esserlo più, e per diventare o tornare sincera, umile, disponibile, tollerante, etica e corretta. Con quanto successo io abbia trasformato i difetti in pregi lo lascio dire a chi mi conosce. Idiota patentata no, quello o ci nasci, o niente.  :lol:
mischiando il tutto dal mio cervello oggi esce questo
11096471_10200210029851640_1267808340859748777_n.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
a proposito dei nostri limiti ho trovato queste poche frasi che mi sembrano significative....

agli inizi del training di formazione in psichiatria uno dei primi giorni in ospedale notai una donna che striscia va lungo il pavimento dell'ambulatorio. lessi il nome sulla sua cartella La raggiunsi e le chiesi:"cosa stai facendo, Mary?"lei sollevo' la testa per guardarmi e abbastanza onestamente mi rispose: " sto facendo tutto il mio meglio".
non potei aggiungere altro. 
E' presa da un libro che si propone proprio di esplorare i nostri limiti.
il titolo è: a tu per tu con la paura.         un percorso d'amore attraverso le relazioni dalla codipendenza alla libertà.    
l'autore è uno psichiatra che prima ha studiato nelle facoltà occidentali e poi si è rivolto ai maestri della saggezza orientale il suo nome  Krisnananda 
Fiore512 ha scritto:
blauereiter ha scritto: E perché mai?
Io ho detto che in presenza di alcune caratteristiche altrui divento spietato, cosa che non vorrei (preferirei essere zen). Non sono certo così con persone a modo.
.

Blau, il concetto è molto semplice. Quando si parla dei propri "limiti" si parla di qualcosa di cui noi stessi vediamo, appunto, lo scarso valore, cioè il "limite". Se io dico che ho, come limite, di fare fatica a relazionarmi con il gruppo (come ho detto sinceramente in un altro post) significa che lo considero un difetto, una cosa che vorrei migliorare, un limite, appunto.
Invece tu quando qui affermi che con gli "idioti patentati, eccetera eccetera" sei spietato lo dici chiaramente come qualcosa che è così e che non hai intenzione di cambiare, e quindi non è, per te, un "limite", ma un fatto, una tua caratteristica che (forse) ti piace. Così mi sembra. :wink:
Si capisce, fra le righe, dietro le righe e sopra le righe, che tu questa cosa non hai nessuna voglia di metterla in discussione, te ne "glori" appunto.
Questa, naturalmente, non è la VERITA' ASSOLUTA, ma solo la mia IMPRESSIONE e come tale ne parlo e come tale va considerata.
Se poi, in buona fede tu sai di essere uno che invece si mette in discussione e guarda dentro di sé con coraggio e autocritica meglio così. Sarei felice di essermi sbagliata e, conoscendoti, prima o poi lo ammetterò anche io, per poco che possa interessarti. Ma se fosse  così tu non avresti bisogno di arrabbiarti, temo...A me sembra, da come hai reagito :shock: , che il mio post ti abbia punto sul vivo (cosa che comunque non era nelle mie intenzioni). Solo così posso spiegare una reazione acida come la tua. Comunque ti auguro una serena giornata. Oggi a Milano c'è un bellissimo sole, che scalda buoni e cattivi, belli e brutti, idioti patentai e spietati. Tutti allo stesso modo, con lo stesso amore. :D
 


Giusto, Fiore!! Siamo tutti sotto lo stesso cielo :D
Gioia59 ha scritto: mischiando il tutto dal mio cervello oggi esce questo
11096471_10200210029851640_1267808340859748777_n.jpg

Stupenda, Gioia :) e Mafalda è una super, in tutto!! :) :)