terry dice: I giocattoli sessuali servono davvero?
Una volta parlavo con un amico delle mie difficoltà sessuali con mia moglie, sopratutto dopo le gravidanze. La risposta sul tema fu lapidaria: quante dita ha la tua mano? cinque? e cazzo, usale tutte no!…. Chiaro? nella parabola sessuale ci sono spesso momenti di difficoltà dall'una o dall'altra parte. Occorre realismo, umiltà e disponibilità. Talvolta è utile ricorrere alle altre quattro dita. Una la si potrebbe trovare anche in un negozio del genere. Se serve a ristabilire o a rivitalizzare un rapporto non più piacevole perché scartarla. Può essere un aiuto nei momenti di difficoltà (un aiuto che prima o poi si abbandona).
Terry… sei così inesperta?…. non sarai ancora vergine per caso….. 
Credo che nei sexy shop vada pure gente...non per quell'aiutino di cui cui parli Otto ma anche perché magari c'è una consolidata complicità di coppia e voglia di giocare...di esplorare...
Sei un po spiritoso Otto, ma ringraziando il cielo non ho mai sentito il bisogno di ricorrere ai giocattoli, evidentemente l appagamento naturale era sufficiente, però vedo che nessuno ha voglia di aprirsi su un simile argomento, non chiedevo istruzioni x l uso, ma riflessioni personali al riguardo. Capisco il riserbo
Prima di tutto resto un po' stupita della metamorfosi di Gio in Anonymous e poi del suo andar via. Boh..eppure come Anonymous volava alto...più libera.
Poi...ragazzi non fate di spiritosi su argomento serio e nobile...sessualità ed erotismo ...over. Più appagante completo e libero proprio per la maturità fisica psicologica ed emotiva. Certo non per tutti sarà cosi...ma in linea generale...questo pare e si dice:). I sexy shop non sono luoghi di perdizione aberrazione...ma una realtà che volevo evidenziare con obiettiva serenità :). Solo nel mio quartiere ce ne sono 4...al posto dei vecchi "compro oro":). Non c'è da dire...per fortuna non mi serve...e neanche...vivadio che ci stanno:). Una realtà che rappresenta un cambiamento possibile nella sessualità di coppia o individuale
Voglio aggiungere la mia: sono nuova di qui e vivo un po' fuori dal mondo, per ciò, probabilmente, non sono troppo rappresentativa, anche per l'età limite, comunque.....
Vi è stato proposto un test dal "cattivone" più fascinoso del gruppo e tutte voi mi avete un po' stupito: battute, reticenze, si...aspetta, ora rispondo..ecco, mi lancio col paracadute, si, infine rispondo, ma no, obviously, mica sono seria, sono spiritosa io.....(mai na Gioia, perdonami, adoro e invidio visceralmente il tuo eccezionale spirito).
Va beh che siamo over 50, ma che vi prende?
Beh, vi propino un mini "Bignami" di quanto penso in materia e poi mi piacerebbe sentire qualcosa da voi....
Sesso: cosa favolosamente giocosa e piacevole da fare possibilmente in due, haimè maledettamente diversi tra loro, che devono ingegnarsi ad approdare a un qualche compromesso.
E qui la cosa si fa seria, visto che occupa un bel po' dei nostri pensieri e, presumo, ancora di più i "loro".
Sesso: dai tempi del collegio tutto un bisbiglio, uno sgomitare e un ridacchiamento al solo accennarne, e, udite, udite, anche "loro" ne sgomitano e ridacchiano, almeno in nostra presenza, tra di loro non saprei.
Non so che farci ma dentro di me ho sempre paragonato il sesso al ... mangiare, con la differenza che si campa anche senza.
Pranzi sontuosi e raffinati, alla buona e caserecci: la compagnia deve essere affiatata, ci si deve rilassare a tavola, il pranzare insieme è una funzione fisica che può aiutare a legare le menti.
Non si ridacchia sgomitando pensando ad un pranzo, ci piace mangiare in un posto accogliente, pulito: quando mangiamo non amiamo pensare ai percorsi tecnici del cibo che ci è proposto, ne a quelli del nostro corpo che lo riceve, ma ci piace gustarlo usando quanti più sensi possibili. Non amiamo essere ingozzati controvoglia e la fame non è piacevole.
Non condivido volentieri la tavola con uno sconosciuto, ma il dividere piacevolmente la tavola non deve necessariamente significare affetto sconfinato.
Vedo il sesso come qualcosa di piacevolmente fisico e penso che associarlo eccessivamente all'affettività, può creare aspettative deluse e pesanti incomprensioni, nei casi in cui però ci si riesca: wow, campane, suonate a distesa.....che meraviglia!
Il test...bah, così a pelle non mi è piaciuto, assomigliava ad un percorso tecnico, e non è alla tecnica che il sesso, per me, dovrebbe riferirsi: ma un sasso nello stagno, che smuove un po' le acque, è comunque un'ottima cosa.
Una magnifica torta al cioccolato è fatta di forno, precise temperature e quant'altro, e si può anche disquisire su quali siano le migliori posizioni o i piatti migliori in cui servirla, ma siamo sicuri che siano queste le cose essenziali?
vincenzo_masotti ha scritto:
blauereiter ha scritto: Figo: hanno messo il sondaggio. Peccato che è anonimo.
Così propongo un nuovo sondaggio, meno politically correct e meno anonimo.

1 Da quanto non trombi? TROPPO TEMPO
2 Ti piace trombare? BEH, MI PIACEREBBE
3 Posizione preferita? TUTTE
4 Femmine: Disponi di gadget di supporto per il raggiungimento del piacere (quanti vibratori hai nel cassetto, insomma)?
5 Maschi: cosa usi (viagra, cialis, levitra, quello nuovo che conosce Giaino…)? OGNI TANTO IL CIALIS
6 Femmine: l’hai mai preso dietro? [domanda cancellata: in Italia c’è solo una che non lo ha mai preso dietro, e l’ho conosciuta io]
7 Maschi: preferisci davanti o dietro? E' UGUALE, FORSE DAVANTI
8 Quante esperienze omo hai avuto? AHIME' NESSUNA
9 Femmine: ti piace farti leccare?
10 Maschi: ti piace leccare? MOLTO.
11 Dopo quanti appuntamento la dai/te la fai dare?
12 Mai fatto sadomaso?
13 E bondage?
14 Mai fatto con una negra/o?
15 Quanti partner sessuali hai avuto nell’ultimo anno (orsacchiotti di pelouche esclusi)?
16 Quanti partner sessuali hai avuto in vita tua?
17 Definisci la tua vita sessuale: a) insoddisfacente, b) soddisfacente, c) wow!


Io rispondo alla numero 14: molte vote, tutte le volte che ne ho avuta l'occasione, il gusto per l'esotico attrae, ma per la mia esperienza, una sola è stata dolcissima con me, mentre tutte le altre sono state materiali, una volta una mentre mi faceva una sega, nel fare su e giu con la mano, mi dava i pugni nelle palle, le dicevo di essere più dolce, ma lei non la finiva più, non vi dico che male alle palle!... :oops:
Comunque manca una domanda: mai fatto con una orientale? io si una volta con una cinesina ed è stata una scopata indimenticabile :D
Camminando benvenuta !

è proprio così :lol:

62f2b324362593d0b09540c9cdd2d636.jpg
:lol:
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Camminando ha scritto: Voglio aggiungere la mia: sono nuova di qui e vivo un po' fuori dal mondo, per ciò, probabilmente, non sono troppo rappresentativa, anche per l'età limite, comunque.....
Vi è stato proposto un test dal "cattivone" più fascinoso del gruppo e tutte voi mi avete un po' stupito: battute, reticenze, si...aspetta, ora rispondo..ecco, mi lancio col paracadute, si, infine rispondo, ma no, obviously, mica sono seria, sono spiritosa io.....(mai na Gioia, perdonami, adoro e invidio visceralmente il tuo eccezionale spirito).
Va beh che siamo over 50, ma che vi prende?
Beh, vi propino un mini "Bignami" di quanto penso in materia e poi mi piacerebbe sentire qualcosa da voi....
Sesso: cosa favolosamente giocosa e piacevole da fare possibilmente in due, haimè maledettamente diversi tra loro, che devono ingegnarsi ad approdare a un qualche compromesso.
E qui la cosa si fa seria, visto che occupa un bel po' dei nostri pensieri e, presumo, ancora di più i "loro".
Sesso: dai tempi del collegio tutto un bisbiglio, uno sgomitare e un ridacchiamento al solo accennarne, e, udite, udite, anche "loro" ne sgomitano e ridacchiano, almeno in nostra presenza, tra di loro non saprei.
Non so che farci ma dentro di me ho sempre paragonato il sesso al ... mangiare, con la differenza che si campa anche senza.
Pranzi sontuosi e raffinati, alla buona e caserecci: la compagnia deve essere affiatata, ci si deve rilassare a tavola, il pranzare insieme è una funzione fisica che può aiutare a legare le menti.
Non si ridacchia sgomitando pensando ad un pranzo, ci piace mangiare in un posto accogliente, pulito: quando mangiamo non amiamo pensare ai percorsi tecnici del cibo che ci è proposto, ne a quelli del nostro corpo che lo riceve, ma ci piace gustarlo usando quanti più sensi possibili. Non amiamo essere ingozzati controvoglia e la fame non è piacevole.
Non condivido volentieri la tavola con uno sconosciuto, ma il dividere piacevolmente la tavola non deve necessariamente significare affetto sconfinato.
Vedo il sesso come qualcosa di piacevolmente fisico e penso che associarlo eccessivamente all'affettività, può creare aspettative deluse e pesanti incomprensioni, nei casi in cui però ci si riesca: wow, campane, suonate a distesa.....che meraviglia!
Il test...bah, così a pelle non mi è piaciuto, assomigliava ad un percorso tecnico, e non è alla tecnica che il sesso, per me, dovrebbe riferirsi: ma un sasso nello stagno, che smuove un po' le acque, è comunque un'ottima cosa.
Una magnifica torta al cioccolato è fatta di forno, precise temperature e quant'altro, e si può anche disquisire su quali siano le migliori posizioni o i piatti migliori in cui servirla, ma siamo sicuri che siano queste le cose essenziali?

Molto interessante il tuo commento e...sereno...obiettivo...un piatto che si riesce a guardare assaporare gustare con matura consapevolezza. Anche per me sesso e cibo sono profondamente legati...e l'erotismo passa bene attraverso il cibo. Non e' puro sesso...ma qualcosa di più cerebrale e sofisticato e non fa male alla salute come un semplice piatto intriso magari di solo grassi e zuccheri ma da un sapore inscatolato:). Il sesso richiama il nostro vissuto l'educazione ricevuta le esperienze a volte non positive legate ad ansia da prestazione...poi insuccessi e quindi si chiude la porta quando più grandi. Vero che senza sesso si può vivere...come pure senza altre cose...ma il rischio di sfogare poi il vuoto sul cibo e' alto. Chi si nega il sesso spesso o diventa anoressico o bulimico. Perché sesso e cibo sono comunque canali emotivi
Brava Consy, ben detto
Anche per me il cibo e sesso, sono complementari, quando cucino insieme ad una donna o per una donna, ci metto passione e la donna la percepisce, pensando che faccio l'amore con la stessa passione con la quale cucino e quando Lei a tavola gusta qualcosa di mio, si ha la stessa emozione di fare l'amore, anche perché, le presento dei piatti con dei fiori, realizzati con le sculture vegetali, il mio forte è una rosa rossa di passione realizzata col pomodoro, ma il fiore più bello da cogliere, è quello di una donna.
Tu sei un perfezionista...e certo...sono sempre i dettagli a fare la differenza...non solo in cucina:)
Ecco da dove parte tutto.......!
Il peccato di Adamo ed Eva, ,mica viene raccontato dalla tradizione attraverso la metafora della mela ???

Lo dico sempre, (anzi lo dice la mia amica Maffy ) che se Eva ha combinato tutto sto casino per una mela,,,,, figuriamoci se avesse avuto un barattolo di Nutella :shock:

E le pubblicità alimentari non fanno continuo riferimento alla sessualità?
Ricordate ‘fate l’amore con il sapore’ ? 8) Ecco.....!

Ammetto che adoro la Nutella.......... , (penso non essere l'unica)
Deliziarmi/rsi ? si, in + una spalmatina sui Ritz o crackers salati
(dolce/salato) uhh! gnam gnam ! (ecco dove si nasconde la mia piccola gioia..)

Come dire..., si trasforma in un' alternativa , in un fuggi fuggi dalla parte emotiva.... , un silenziatore delle emozioni..... " a cuccia !!! :lol:
e nel contempo soddisfa il bisogno di provare piacere

La scienza conferma che il piacere dato dal cibo e quello dato dal sesso hanno la stessa origine, abbiamo tipo una "centralina" nel cervello che regola il rilascio di dopamina, la sostanza che fa sentire appagati !
Quindi Gioia, aumentare il sesso e diminuire il cibo potrebbe essere una buona dieta dimagrante? :D
Nina..se la matematica non è un opinione :lol: ..aggiungici l'inevitabile attività ginnica..ed il gioco è fatto!
Si potrebbe annullare l'iscrizione alla palestra e con maggior gaudio :lol:
Voglio capire cosa intendi, Camminando, e non so se ci riesco. Ma forse Camminando non sei tanto nuova se parli di un fascinoso personaggio che ha posto il test. Come fai a sapere che è fascinoso se non c'è la foto?
Comunque il test è stato un gioco, qualcuno ha risposto seriamente qualcuno meno. E' difficile parlare del nostro intimo, ma giornali, libri, test settimanali parlano di sesso. Neanche che tutti fossimo dei professionisti e facciamo sesso 2 volte al giorno o 3 alla settimana. Se non si ha il partner sia a 20 che a 40 o 60/70 il sesso lo viviamo come un ricordo, con il desiderio di ripeterlo ed aspettando una persona che piace, o per qualcuno, occasionale. Parli di un test tecnico? E come lo pongono i giornali, ...bisogna fare così, bisogna fare cosà...sta diventando un fatto tecnico , uno studio. Mentre invece ci si ritrova in due, a conoscersi, e se c'è buona volontà a imparare qualcosa dell'altro.
Io il sesso non lo paragono al cibo, c'è chi a pranzo si accontenta di uno yogurt, chi di una banana, chi di un panino; se è da solo. Il cibo potrebbe essere l'inizio di un rapporto ma anche altre sfumature possono far parte di un buon rapporto. Quando vivevo con altre persone, non necessariamente un partner, preparavo il cibo che piaceva a me e pensando che se piaceva a me poteva piacere anche agli altri. Non occorrono cibi esotici, molto elaborati. Ed anche preparavo quel che piaceva agli altri. perciò non vedo il nesso. Piuttosto direi che quando si ha mangiato bene la giornata diventa più positiva, su tutti i fronti.
Nina e perchè si dovrebbe rinunciare al treno dei sapori....la nutella poi,(la locomotiva) enno eh!

Arriva il tramonto;. l'oscurità si addensa.....,

MANGI MANGI, il conforto svanisce e

DORMI DORMI,

Arriva il crepuscolo, nasce il sole del nuovo giorno e come dice Tede,
,(sempre che si trovi la palestra ad hoc..!!.)

ATTIVITA' GINNICA ATTIVITA' GINNICA .

Diventiamo gnocche da paura :D :

I colori del giorno lentamente si sciolgono, . l'oscurità si addensa..... e si riparte da capo con il tramonto.... :lol: