Mafalda, carina veramente, se già prima ero commossa, adesso mi hai fatto piangere per davvero, e per un'attimo ho pensato a "Ghost" e 9 settimane 1/2" mi riferisco al giocare insieme, mi preoccupo alle risposte del tuo noi? mah vedremo cmq belle le tue parole, grz
aggiungo che mi preoccupo cosa succederà e penso presto aprirò l'argomento gelosia.........!
Apriti cielo.... 30 pagine, ma è bello così... 
10540362_738696842845309_1958631302054742534_n[1].jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
:twisted :lol: :lol: :
Tu ci scherzi, Grazia, ma il vostro problema è proprio questo: far entrare a forza un uomo nella raccolta di figurine Panini "Principi Azzurri".
ci sbattete la testa da sempre, e ancora non vi arrendete. avete la testa dura. però qualcuno ce l'ha più dura di voi. gli altri sono i fuchi.
Gioia59 ha scritto:
LUCIANO52 ha scritto: Grazie dell'informazione Andrea. non sapevo che il popolo uzbeco fosse così ferrato in materia di donne,questi avevano già capito tutto!Io sapevo che all'incirca quattromila anni fa proprio da quelle parti avevano iniziato, per la prima volta nel mondo conosciuto, a domare e allevare i cavalli selvaggi  e oggi tu mi hai fatto capire perchè, PER POTER SCAPPARE PIU' IN FRETTA!Ciao  nè....alla prox.



ahahah, ecco i cavalli, stupende creature della natura, un dono di Dio all'uomo,  
 
 Un cavallo, forte, potente, bello, è la proiezione dei sogni che la gente fa di se stessa, e ci permette di fuggire dalla nostra esistenza quotidiana. (P.Brown)


Mi dispiace deluderti Grazia, e anche qui si nota la differenza di pensiero uomo/donna, ma io preferisco di gran lunga un mulo del 15/18 oppure, meglio ancora, un asino, uno qualsiasi (non umano per favore), di qualsiasi razza, credo che siano molto più "intelligenti" del cavallo (per me sa solo correre, perchè abituato a scappare, essendo una preda), e soprattutto con una filosofia di vita, a mio modesto parere, ammirevole.E non solo questo, un giorno una coppia, al primo romantico incontro di reciproca conoscenza,  stava visitando uno zoo e giunti al recinto degli animali da cortile la donna vide un asino, il quale , evidentemente raggiunto da strane percezioni olfattive, diciamo che era tutto eccitato. 
La donna, abituata allo shopping in città e inconsapevole delle meraviglie della natura,  una volta superato lo stupore iniziale a tale visione domandò al compagno ansimando " Caro, ma che razza di animale è quello?" , al che l'uomo rispose prontamente "Ma cara non  lo vedi che è  solo un somaro?" . "Un somaro ?"  chiese lei ancora più stupita e  poi sospirando "Oh caro, chissà tu che sei ingegnere!!!!!"..............Dite che è sporca? Ma l'ho ripulita!!! Alla prox. Ciao.
Si Blau, ci scherzo, quando ti ritrovi con un cuore a forma di "puzzle" e decidi di rimanere da solo per 12 anni arriva forse anche il momento di riderci sopra e di prendere certi discorsi direi pesanti in modo ironico, dico pesanti e per certi versi anche veri, Quà non si tratta di forzatura e di figurine, non penso di aver mai giocato con i sentimenti ma sicuramente  di essere stata il parco giochi di  qualcuno,e dove solo 1 persona si divertiva, con questo non voglio impietosire nessuno ma ribadisco che se siamo in questo club, per amicizia o relazione un motivo ci sarà ed ognuno , tu usi la parola forzatura io dico corteggia non chi gli capita per riempire l'album ma spera di trovare la figura più compatibile 
Ciao cavaliere  oscuro alla prox
LUCIANO52 ha scritto:
Gioia59 ha scritto:
LUCIANO52 ha scritto: Grazie dell'informazione Andrea. non sapevo che il popolo uzbeco fosse così ferrato in materia di donne,questi avevano già capito tutto!Io sapevo che all'incirca quattromila anni fa proprio da quelle parti avevano iniziato, per la prima volta nel mondo conosciuto, a domare e allevare i cavalli selvaggi  e oggi tu mi hai fatto capire perchè, PER POTER SCAPPARE PIU' IN FRETTA!Ciao  nè....alla prox.



ahahah, ecco i cavalli, stupende creature della natura, un dono di Dio all'uomo,  
 
 Un cavallo, forte, potente, bello, è la proiezione dei sogni che la gente fa di se stessa, e ci permette di fuggire dalla nostra esistenza quotidiana. (P.Brown)


Mi dispiace deluderti Grazia, e anche qui si nota la differenza di pensiero uomo/donna, ma io preferisco di gran lunga un mulo del 15/18 oppure, meglio ancora, un asino, uno qualsiasi (non umano per favore), di qualsiasi razza, credo che siano molto più "intelligenti" del cavallo (per me sa solo correre, perchè abituato a scappare, essendo una preda), e soprattutto con una filosofia di vita, a mio modesto parere, ammirevole.E non solo questo, un giorno una coppia, al primo romantico incontro di reciproca conoscenza,  stava visitando uno zoo e giunti al recinto degli animali da cortile la donna vide un asino, il quale , evidentemente raggiunto da strane percezioni olfattive, diciamo che era tutto eccitato. 
La donna, abituata allo shopping in città e inconsapevole delle meraviglie della natura,  una volta superato lo stupore iniziale a tale visione domandò al compagno ansimando " Caro, ma che razza di animale è quello?" , al che l'uomo rispose prontamente "Ma cara non  lo vedi che è  solo un somaro?" . "Un somaro ?"  chiese lei ancora più stupita e  poi sospirando "Oh caro, chissà tu che sei ingegnere!!!!!"..............Dite che è sporca? Ma l'ho ripulita!!! Alla prox. Ciao.

ahahaha Luciano e meno male che l hai ripulita!!! io te ne mracconto una molto più delicata ma con un significato ben preciso
++++++++++++++.png
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Determinata ha scritto: Leggendo le varie risposte mi è saltato all'occhio la differenza di visione tra maschi e femmine. Noi tendiamo a vederla come una cosa romantica mentre i maschi come u esigenza fisiologica.
Credo che sia giusto considerare il tradimento tale quando nella coppia qualcosa non funziona si cerca fuori. Però come si devono considerare quelle persone che tradiscono prima del matrimonio appena sposati e continuano ovviamente. Un particolare che vorrei far notare che a volte sta alla persona essere capace di tradire. Personalmente anche nei momenti critici , anche volendo tradire non ne sono stata capace , vuoi per la mia educazione vuoi per la mia imbranazione sta di fatto che non ho tradito, pur avendo avuto anche la possibilità di farlo.
C'è però una cosa che mi ha sempre lasciata perplessa, una frase detta da un prete a una conferenza, sul tradimento, diceva che fai peccato e quindi sbagliato se desideri una persona e non ci vai.
Praticamente  meglio andarci che non andarci....ma se è cosi quando è vero tradimento?
Quando arrivi ai rapporti sessuali o solo il pensiero? 

Sera Determinata, quà entriamo nella teologia...... mamma mia....
Ogni frase evangelica o più generalmente biblica estrapolata dal contesto e dal senso generale può indurre a false conclusioni o addirittura a fondamentalismi pericolosi. Il principio è che il pensiero (ovviamente anche i "sensi", ossia il tatto, la vista, l'udito e via discorrendo) è il "mezzo" attraverso il quale noi vediamo il mondo, percepiamo gli stimoli e viviamo le relazioni. E' chiaro che se io desidero una persona (o cosa) e vivo in funzione di questo il mio pensiero e desiderio sarà in quella persona o cosa. Se io vivo una relazione (da sposata o convivente, ma comunque una relazione stabile) il tradimento "psicologico" per così dire precede quello fisico e la gravità è similare, proprio perché intimamente sono già proiettato ad "altro/a". Non è meno grave il tradimento fisico di quello "psicologico" o viceversa, sono semplicemente modi diversi per attuare la medesima cosa. Ora, ci si deve un pochino schiodare dal concetto di "peccato" inteso unicamente come "senso di colpa" ma andare un pochino più a fondo, ovviamente. Peccato è distanza da Dio, dal Suo progetto su di noi, dall'Amore universale e totale che ha verso di noi. Il tradimento è figura e attuazione di questo senso del peccato. Assurdo dire che il tradimento "di testa" (ossia con il pensiero, desiderando altro o altra) sia più grave del tradimento fisico...spero di esser stato chiara...spero...


da Matteo (6, 21-23) "Perché là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore. La lucerna del corpo è l'occhio; se dunque il tuo occhio è chiaro, tutto il tuo corpo sarà nella luce; ma se il tuo occhio è malato, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra!"

    ma prima...""Io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.". (Matteo 5,28)
Il che vale anche per la donna nei confronti dell'uomo, ovviamente....!
  
Scaricato anche il terzo film, Gioia. Per ora non ho visto niente perché la sera mi addormento prestissimo, poi mi sveglio prima dell'alba come si vede, ho preso questo giro strano (non mi dispiace, adoro l'alba). Ma me li tengo lì e son contenta, vedere un bel film col pc e le cuffie, sdraiata a letto, è per me un momento d'oro. Ieri mi son scervellata ma non riesco a ricordare il titolo di quello di cui ti parlavo, è il nome, sconosciuto ai più, di un fiore. Tanto per dirti come sto in certi momenti, anche solo non ricordare quel titolo mi ha messo ansia. Sinceramente mi vengono i brividi a pensare a quello che hai passato, col coinvolgimento di tuo figlio perdipiù. Dobbiamo sempre ricordare quello che dice C. Pinkola Estès nella favola "il clan delle cicatrici": dare al dramma un finale diverso. Peccato che a volte non basta una vita. Ma noi sorridiamo lo stesso!
Adoro sia i cavalli che gli asini. I primi son Selvaggi, liberi, energia allo stato puro. I secondi ti guardano con uno sguardo saggio degno del più saggio degli uomini.
C
Gio1965 ha scritto: Adoro sia i cavalli che gli asini. I primi son Selvaggi, liberi, energia allo stato puro. I secondi ti guardano con uno sguardo saggio degno del più saggio degli uomini.
Cara Gio, sento che abbiamo tante cose in comune e come dicevi in altro post "uguale" e vedo dietro al tuo bel visino una vita non facile, almeno intuisco questo ,  Esatto Gio......... Ma noi sorridiamo sempre... anche io, pc cuffie e film altre volte solo musica. Non impazzire cara , stamattina ho fatto una veloce ricerca in Internet ma esce di tutto fuorchè il titilo, L' unico film che a freddo mi viene in mente è "Orchidea selvaggia" che non ho visto ma ho letto la trama, puo essere?? Sicuramente se qualcuno ci legge forse na mano ce la dà, Hai scaricato 4 bassotti x un danese? un abbraccio Gio, ci si becca in giro per il club
 
Gio1965 ha scritto: Adoro sia i cavalli che gli asini. I primi son Selvaggi, liberi, energia allo stato puro. I secondi ti guardano con uno sguardo saggio degno del più saggio degli uomini.
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
LANTANA!!! Oh. La notte porta consiglio. E’ decisamente inquietante, assai strano ma bellissimo, è in pratica un thriller psicologico sull’ amore, definito a pennello dalla critica un “giallo dell’anima”. I 4 bassotti si stan scaricando! Cara, grazie per il bel visino, ho voluto mettere una foto-con sorriso, preferisco vedermi così. La vita..... mi son sempre considerata fortunata rispetto ad altri, ma certo un pò di fortuna in più, e di preoccupazioni in meno, non mi sarebbero dispiaciuti, in effetti.....! Anch’io sento moltà affinità: cuore a puzzle, è bello e creativo il modo che usi per definire le cose.... ma Vita dentro, che lotta anche quando sfinita, che Sente, che riesce anche a riderci sopra... pensa che brutto se invece avessimo un’anestesia interiore che ci impedisce di Sentire ancora. E entrambe abbiamo la nostra vituccia, il nostro cantuccio, i nostri interessucci, basati su un fai-da-te e stai-bene-con-te.... film in solitaria, e cose più “importanti”, sempre in solitaria. Purtroppo son poche le persone nella vita reale a cui potersi appoggiare, per me almeno è così. Riusciamo a ridere fuori anche quando dentro piangiamo, in questo modo il pianto si placa e poi trasforma, vince la “risata”.
Buona giornata Cara!
Oh l'ho visto adesso!! Troppo Teneri gli asini. A proposito, io un uomo non lo voglio "duplex"... io lo forrei forte e basta sì, e poi tenero e basta, sì. Mai piaciuti i "duri"

Ps .... se possibile, lo vorrei anche sano di mente! :D
Gio1965 ha scritto: Scaricato anche il terzo film, Gioia. Per ora non ho visto niente perché la sera mi addormento prestissimo, poi mi sveglio prima dell'alba come si vede, ho preso questo giro strano (non mi dispiace, adoro l'alba). Ma me li tengo lì e son contenta, vedere un bel film col pc e le cuffie, sdraiata a letto, è per me un momento d'oro. Ieri mi son scervellata ma non riesco a ricordare il titolo di quello di cui ti parlavo, è il nome, sconosciuto ai più, di un fiore. Tanto per dirti come sto in certi momenti, anche solo non ricordare quel titolo mi ha messo ansia. Sinceramente mi vengono i brividi a pensare a quello che hai passato, col coinvolgimento di tuo figlio perdipiù. Dobbiamo sempre ricordare quello che dice C. Pinkola Estès nella favola "il clan delle cicatrici": dare al dramma un finale diverso. Peccato che a volte non basta una vita. Ma noi sorridiamo lo stesso!

Si Gio , vedi lontano ed è così, si tante, in effetti, uno degli episodi+ pesanti è il figlio che leggeva e quando mi ha raccontato, lascio a te immaginare....l'l'ho tenuto a freno me compresa, siamo rimasti tutta notte (figlio) nel lettone a parlare, all'epoca 8 anni ma molto " avanti e sveglio"adesso è quello che
nella mia attuale  situazione mi stà più vicino, fà il cuoco e nel giorno di riposo è quà con me.E' una mia ragione di vita. Ridiamo sempre e mi fà sempre scherzi, tra questi lo ringrazio per essere quà con voi.Parola d'ordine, mamma datti na mossa il tempo passa  ahahaha ! più di così non saprei  Gio, ho messo alla mia spider un motore abarth , cingolati un clacson da camion USA  ehehehe,
mancano i cerchi in lega e vari spoiler.Scherzo Giò, l'nica cosa vera della spider che ho veramente agganciato dietro è una super targa USA catarinfrangente con un indiano e la scritta indian motorcycles ed è pure di quei posti  azz , Sai sono una fan dei nativi d'america, e se entri da me in casa sembra una riserve indiana ,se piacciono anche a te e ti và metterò quà un video che ho fatto.