Dio bono, quanto tempo!
Ciao Janis, tra un mesetto sono quasi cinquant'anni -quarantasette per i pignoli- che te ne sei andata. Sentirti, ti sento regolarmente; sei in tutte le mie raccolte e nei cd -che così ti porto anche a spasso- e devo dirti che quell'inizio di Cry Baby

https://www.youtube.com/watch?v=QnoGHHm_gTA

mi strappa ancora una emozione che fa quasi male tant'è concreta.
Bevo ancora il nostro Southern, come facevamo assieme; liscio con un cubetto di ghiaccio e, immancabilmente -immancabilmente sul serio- mi riappari vicina, a ridere e carezzarci.
Come stai? Canti anche li dove sei? li farai impazzire tutti con quella tua voce nera, nera come il buco del culo di un nero più nero della notte più nera, e la tua carnagione pallida e delicata. Meticcia anche alla vista oltre che nell'anima. Quanto ti ho amata, quanto dolore sordo e freddo quando te ne sei andata per altre strade, altre canzoni, altri concerti.
Ciao Janis, l'ultima volta ci eravamo visti la notte che nacque mia figlia. Alle 5 di mattina, Rita si era addormentata, Lola già lo faceva e io me ne ero andato a fare un giro in macchina; tanto chi dormiva!
Ti ricordi? guidavo e sorridevo al ricordo dell'ostetrica che alzando la testa dalle cosce di Rita, guardandomi compassionevole, mi disse "guarda che non sei tu che devi spingere; è lei!" e ti ho ritrovata al mio fianco, sorridevi guardandomi sorridere. Eri anche tu emozionata; eri emozionata della mia emozione, ne hai rollato uno, una musica giusta e una notte meravigliosa ad accoglierci.
Ciao, janis...ma che succede, che fai! no, non ora che ti ho ritrovato...Janis...Janis.....ciao, Janis;
have a good trip, see you next time.
@ babbocorso,

mi hai rammentato un fatto accaduto a Janis Joplin, riguardo al " Southern Comfort " ,
dopo una lite con Jim Motrrison , gliel’ha spaccata in testa. e poi gli ha urlato: «Vaf....Jim Morrison, sai cosa ti dico? La musica dei Doors m’ha sempre fatto cag.... !
Ascoltavo anche io J.J. da giovincella e, nelle sue canzoni c'era sempre un qualcosa di potenzialmente oscuro, triste, rifiuto, abbandono, solitudine ecc ecc

E' stata la voce ed interprete femminile bianca più "blues" della storia del rock.
Ahimè, il suo ultimo brano sembrò una macabra profezia: " Buried alive in the blues! "

Cito una sua frase (che dice tutto.....)
" Sul palco faccio l'amore con 25 mila persone. Poi torno a casa sola...! "

Rammento ancora benissimo il primo brano che avevo sentito riguardo a J.J. " Me & Bobby McGee " l'indomani, acquistai un suo LP, ai tempi ero più una Pink Floydiana, (lo sono ancora oggi)
cron