Kali'

Il dolore dalle molte mani
ci prendera' per i capelli
scuotendoci il capo
e noi perderemo l'orientamento
e il senso delle cose
e porra' un incantesimo
alla normale quotidiana realta'
mutandola in estranea
come in prestito
da qualche altra vita.
Eppure il sole scalda ancora
e l'acqua versata nel bicchiere
ha lo stesso rumore di domestico ruscello...
Tutto ci ignora
il mondo è indifferente
alla nostra piccola esistenza
al nostro grande sentire
senza udienza.
Carlo... molto bello questo che pubblichi... ma qualcosa di allegro ogni tanto? A me farebbe piacere
cron