inserzione ironica di un cagnolino triste
(non autobiografica! ... anche se per qualcuno/a potrebbe esserlo):

bau,
mia moglie mi ha abbandonato
ha visto Pluto con bell'osso in bocca e le é andata dietro.
Non l'ho più vista, e sì che l'ho aspettata. bau.
Non sono riuscito più a sentire neppure il suo odore
tanto era mescolato a quello di Pluto.
e pensare che con lei ho diviso tutti gli ossi che trovavo.
adesso sono solo, triste, con gli occhi grossi e lunghi
le orecchie non mi stanno più dritte
e la coda mi penzola tra le gambe.
non ho neppure più la voglia di correre
giocare e di cercare ossi.
Sono attento a tutti i rumori
ma nessuno mi coinvolge.
cerco una famiglia, voglio ancora sentirmi di qualcuno.
Non c'é nessuno che mi vuole? bau.
so fare tanti lecchini, so aspettare il ritorno dei mio padrone
e quando arriva fargli tante feste
Proprio nessuno?
guh!
:lol: Ultimo, simpaticissima e nel contempo toccante , bella
Mangi solo carne scelta o anche scatolette ? (intendo quelle di marca, ovvio) :D
no Gioia,
dall'uno al 29 sono vegetariano. Verdurine, insalatina, frutta di stagione, minestrina, e pillole pillole, bleee... ordine del medico non scelta mia.
il 30 è giorno di digiuno ferreo, tassativo, programmato, obbligato.
il 31, con aria candida ma fieramente trionfante, esami
... e subito dopo il prelievo, via di corsa, nella pizzeria sotto casa con forno a legna dove mi aspetta una sostanziosa "fiorentina" ai ferri con un Chianti rosso, altro che scatolette sia pure di marca.
Al pomeriggio sdraiato al sole sul prato a zampe in su a godermi la digestione e ad aspettare una carezza sul pancino (che non arriva). Ahh, questa sì che é vita, un trentunesimo che vale 100. Peccato che capita solo 7 volte all'anno.
Il giorno dopo, dal medico col certificato di garanzia (esito degli esami), a dimostrare la mia virtù. Tié!
:lol:
Accipicchia........
Canide da laboratorio, insalatina, pillole pillole, Chianti rosso :lol:

PS
ma come ti organizzi nel mese di febbraio a 28 g ?
PS del PS

Direi che potresti essere un'ottimo compagno adatto alla pet therapy :D
aspetto l'anno bisestile per far festa grande, esagerata.
Avevo intuito, cercavo solo una conferma
Giurin giuretta , Ultimo, ultima domanda
e nei festivi ? Natale, Capodanno ecc ?
Sai, giusto per fare due conti ed evenentualmente fare un'adozione a distanza :lol:
Gioia, sei troppo insistente.
Mi costringi a rivelare cose che si fanno ma non si dicono (sopratutto al medico). Le feste comandate non sono per me una gioia ma una sofferenza, perché sono di corvé. Senza tradire il mio stile vegetariano devo assolvere al compito, assegnatomi dall'età, di verificare che le tradizioni vengano conservate e tramandate, perché non si perdano le buone abitudini. Anche, purtroppo, nella cucina di quei giorni benedetti. Ma non essendo però io un cheffe, come Navy, e volendo fare le cose fin nei particolari con molta coscienziosità sono costretto a verificare, constatare, provare, assaggiare, valutare. Quasi sempre la mia inesperienza mi costringe a non fermarmi al primo boccone e a proseguire finché non sono del tutto convinto. Una sofferenza, te lo garantisco, tanto, tanto lavoro straordinario, ... e per di più in nero. (A proposito non dirlo al mio medico. Sai, sindacalizzati come sono oggi i medici, non voglio rischiare una denuncia all'autorità sanitaria...).
Anche oggi, che vuoi... mi hanno parlato bene di un ristorante a santa margherita ligure. Siccome, come ho detto, io non compero a scatola chiusa e non consiglio ciò che non provato di persona, ho l'obbligo di verificare. Così sono partito e fra poco sono al lavoro. Quindi pesce fresco (voglio proprio accertarmi se hanno le gustosità che mi hanno descritto) con bianco frizzante in ghiaccio. E' un sacrificio, ma la vita non é facile per nessuno.
Ultimo, non è una costrizione è un'invito per conoscerti un pò di più, siamo tutti quà per lo stesso motivo (o quasi) , quindi rassegnati...... :lol:
Scherzo Ultimo, ho fatto giurin giuretta quindi mantengo la promessa
Anche io non vado d'accordo con le festività, (per motivi riguardanti la mia
torbida infanzia)
Uhh, coincidenza, anche mio figlio lavora in cucina, non è chef de cuisine stellato ma aiuta ed è capo partita agli antipasti in un hotel/ristorante, pensa, sul cucuzzolo della montagna ma quà molto conosciuto per la specialità (pesce)
Ha scelto questa strada perchè gli piace , forse anche perchè alcune volte, da ragazzino , lo tenevo con me in cucina ad affettare carotine/patate/zucchine/cipolle e, a volte ci divertivamo creando sughetti di ogni colore e sapore

Lo sò Ultimo, , è una vita fatta di sacrifici, niente sabati/domeniche, festivi e quant'altro come hai detto , infatti, lo vedo poco , in questo periodo ancora di meno , da noi siamo nel bel mezzo dell" alta stagione" ti dirò di più, siamo quasi sempre in alta stagione,d'inverno vengono per sciare e d'estate per il fresco
Comunque lo fa con passione, gli piace , direi che è più importante questo e quando lo vedo che è di riposo, cucino io , faccio quello posso......, infatti , non è facile per nessuno

Tranquillo, shhhht non dico nulla al dutur, nessuna denuncia ,shhhtt....

Buono anche il bianco frizzi , sai, non amo i vini fermi, il mio preferito è la Bonarda, un bicchiere al giorno toglie il dutur di torno

Direi che abbiamo rotto il ghiaccio (non del vinello eh !)
Buon lavoro Ultimo
Ciononostante, vedi che serve a qualcosa fare domande , intanto ho scoperto alcune cose ( che si avvicina di più ad un' autobiografia, e non è poco )

Che sei tipo un'Alessandro Borghese (trasformatosi in esperto della ristorazione e giudice che gira l’Italia da nord a sud a caccia di ristoratori pronti a sfidarsi a suon di ricette ( sta conducendo questo programma tutte le sere su TV 8

Che avrai un’approfondita formazione sul cibo e sul vino

Che hai degli ottimi strumenti di precisione, papille gustative DOP ed un paio di narici degne di un profumiere che, appena varcate, diventano abili come quelle di un cane da tartufo, :lol: poi, non meno importante e, dove si compie la magia, il naso che coopera con il cervello per analizzare con precisione " un bouquet" di vinelli oppure una tostatura di arabica

Mica pizza e fichi eh !

Volevo chiederti, ah no, nono, vero , niente domande, la metto giù in modo diverso dai

A me piace anche leggere, (dipende dal momento) e come dice Francis Bacon : Alcuni libri devono essere assaggiati, altri inghiottiti e pochi masticati e digeriti quindi desidero suggerirti un paio di libri da assaggiare ( ossignur, guarda che casino mi tocca pensare per non porti la domanda )

I libri sono " Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop di Fannie Flagg", molto divertente e nel contempo ti lascia anche una scia, un profumo delle pietanze che vengono cucinate nel folle e movimentato Caffè di Whistle Stop (e non liquidarmi dicendo, ho visto il film )

E, "L'inconfondibile tristezza della torta al limone di Aimee Bender ", che pensavo fosse ironico, divertente invece.......

non te lo dico tiè...
Tutto sbagliato.
Ironia a parte io godo di tutto quello che trovo nel piatto (purché non sia m…). Vado al ristorante, in trattoria, all’agriturismo senza cellulare, senza orologio, senza cravatta (quella non la porto mai). E ci vado non da utente ma da fan. Un pranzo è per me un incontro con le persone, gli animali, la natura di quel luogo che si trasmettono a me per mezzo di odori e sapori. Che sia marino, montano o etnico. E’ un evento, una gioia, un piacere, non un semplce gesto di sopravvivenza, e quando ho finito il caffè e mi alzo, mi sento riconciliato con mondo intero, parte di quel mondo. Non sono un esperto e non dò punteggi alla Michelin, ma pur non essendolo, odio quanto vado in un posto nuovo e mi mettono lì un piatto senza un minimo di descrizione, quasi a dire “su, mangia bestia”. Se poi queste cose vengono condivise con una donna, che sta dall’altra parte del piatto, il piacere si moltiplica.
Sì, è come per un libro. I miei sono evidenziati, annotati, sottolineati, riletti. Riportano tracce di una passione, di reciproche delicatezze. Nonostante l’uso assiduo e le torture al testo sembrano ancora nuovi, e ci tengo. Racchiudono “una stroia” personale, delle scoperte, e sono diventati parte di me.
… ma non si parlava di abbandono degli animali?
.... :lol: :lol: :lol: è vero ultimo! Si parlava di abbandono degli animali e ...si è sfociati in questa tua dolcissima citazione poetica sui piaceri della tavola! :mrgreen:
Comunque sia , molto, molto invitante ..stare dall'altra parte del piatto :P
Buona domenica!
:D Grazie Ultimo, limpidissimo come l'acqua

Già, l'argomento un pò deviato ma è tutta colpa dell' inserzione ironica di un cagnolino triste

......Che poi, calma eh......
Ho citato il Lagotto , ottimo cane da tartufo :lol:
che ahimè viene spesso abbandonato in età avanzata perdendo un pò l'olfatto come anche i cani da caccia ,spesso rinchiusi una vita in gabbie e poi ...
razze usa e getta.... :(
Ma Ultimo.... ?
Spero non sia rimasto chiuso in qualche cella frigorifera di una qualche cucina in una taverna /osteria antica di un lontano paese sperduto, non ben definito :lol:

Mi sà che dovrò mandare qualche cane " molecolare " sulle sue tracce (che chiamo anche cane bionico, dall 'olfatto bionico) il Bloodhound, che ha un fiuto tra i più sviluppati di tutta la galassia delle razze canine, una razza che non abbandoneranno mai.....neanche da nonnino !

In questo caso , Emilia e/o Gabriella mi direbbero sicuramente, Grazia alias Gioia, guardi troppo " Quarto grado " " Il terzo indizio " Chi l'ha visto " ecc e darei loro pienamente ragione....! 8)
Rimanendo sempre nel contesto cani e abbandono
Troppe persone si prendono in casa degli animali, cani o gatti, trattandoli come fossero giocattoli: e pensare che un esempio di amore incondizionato è manifestato proprio dai cani verso il loro padrone. Ma se non ci si rende consapevoli che tenere con sè un animale è anche un impegno e una responsabilità, prima o poi questa presenza diventa un fastidio e non è raro che d'estate la cronaca ci informi di cani o gatti buttati fuori all'improvviso da una macchina in corsa, magari in autostrada, per cui morte pressoché certa per l' animale e rischio alto di incidenti. Anche perché si possono trovare alternative intelligenti rispetto alla brutalità dei vari modi di abbandono: cercare hotel e ristoranti che li accolgono, oppure, alla meno peggio, portarli nelle pensioni temporanee per animali, che li tengono e se ne curano, nel caso non si potesse proprio portarli in vacanza con sè,
Forse non hanno torto quelli che hanno scritto una volta su un cavalcavia in autostrada, all'inizio di uno dei tanti esodi estivi :"Auguri di cattive vacanze a chi abbandona gli animali".