Gabriella, non sono d'accoro nel passaggio in cui dici : portarli nelle pensioni temporanee per animali che li tengono e se ne curano....
Premettendo che un cane non capisce che i padroncini stanno solo andando in vacanza e tornano a riprenderselo (forse)
Al momento che decidono di portarlo al "rifugio" il pelosetto cosa recepisce ?,
" ahhh che bello, guinzaglio, si esce a passeggio" scodinzola tutto contento
Invece no, non è così..... arrivono là, lo consegnano, gli girano le spalle e via..... cosa recepisce il cane ? Un abbandono a tutti gli effetti e non voglio pensare a cosa possa provare dietro a delle sbarre....vedendo i padroncini andarsene... anche se lo curano bene
No Gabriella, personalmente, se non dovessi trovare dove portarlo con me piuttosto rinuncio alle ferie , cosa che tempo addietro ho spesso fatto anche perchè ho quasi sempre avuto pelosetti "trovatelli"( pure di età avanzata) al mio fianco,
e loro me, una vera amica
Alternativa che proporrei alla soluzione "rifugio" sarebbe di cercare una persona conosciuta /fidata che si prenda cura del pelosetto in casa sua,dove è cresciuto, dove ha le sue cosine ,dove è anche abituato a vederci uscire, entrare, tornare tardi o magari anche assentarci per alcuni gg (per lavoro o altro) e dove magari gli abbiamo lasciato una nostra pantofola da poterci giocare e sentirci in qualche modo vicino
Quando rientri a casa dalle ferie capisci quanto gli sei mancato perchè "loro" avranno sempre il sorriso nella coda....

Questo è il mio punto di vista
Hai ragione Grazia. Però io indicavo "la pensione temporanea" come ultima spiaggia, se l'animale alla fine venisse percepito come fastidio al punto di rischiare di essere buttato all'improvviso fuori da una macchina in corsa. L'ho proposto perché una mia amica, quando non sapeva a chi lasciarlo quando stava per partire per le vacanze (allora poi non vi erano hotels e/o ristoranti che si rendessero disponibili ad accogliere anche gli animali) ed essendo, il suo, un cane lupo, non facilmente affidabile a persone con cui comunque non era abbastanza in confidenza, diceva di aver trovato la soluzione con queste pensioni temporanee. Naturalmente l'animale, quando lei andava a riprenderlo, le teneva il "muso" per qualche giorno, perché voleva farle capire la sua indignazione, ma poi, in breve tempo ritornava affettuoso come prima. Sono piuttosto intelligenti, bisogna ricordarlo, infatti quello di importante, che il cane aveva capito, era che lei era tornata a riprenderlo, che non si era disfatta di lui con l'inganno. Si tratta a volte di dover scegliere per il male minore.
A proposito del "sorriso nella coda", mi viene in mente una vignetta dove un cane, assai pensosamente, si chiedeva come facessero gli umani ad esprimere la loro contentezza, visto che erano sprovvisti della coda :lol:
Beh si, da questo punto di vista , alla fine...... la strada del meno peggio....
Poi il pastore tedesco non conoscendo bene le persone che frequentano la tua amica , si complica la questione , il pastore tedesco è abbastanza particolare come razza e sembrerà strano ma le morsicature causate da pastori tedeschi in percentuale è la più alta, lo dico perchè ho molte conoscenze all'ENPA e le notizie mi arrivano anche da lì
Oggi forse la tua amica può portarselo con sè, direi che hanno spalancato le possibilità e se non dovesse trovare, dimmelo che l'aiuto a cercare dandoti indirizzi di alberghi, pensioni, campeggi, spiagge nel luogo in cui và e dove i cani sono ben accetti

E questo vale per tutti del Club, se non sapete come fare, contattatemi in PVT , posso esservi di aiuto

Gabriella, credo però che chi parte con l'intenzione di abbandonarli in mezzo alla strada o autostrade di certo non mette in preventivo la possibilità della "pensione temporanea" perchè "a pagamento.... " poi troppe complicazioni, documenti ecc ecc quindi rintracciabili....

Rimane lo sbarazzarsi in fretta e, senza scrupoli ! Sono loro le bestie !

Chi abbandonano un cane, un qualsiasi pelosetto, ha perso il valore della responsabilità, del rispetto, della vita e, dell'amore.......

Rimane una realtà importantissima : Abbandonarli perchè " non servono più " insegna ai nostri figli come comportarsi/regolarsi quando noi saremo nonnetti......

:lol: La coda, il mezzo di comunicazione.... Ci sono delle razze simpaticissime che hanno code cortissime e talvolta neanche la vedi tipo il Bobtail, un cagnone simpaticissimo, a pelo lungo, coda corta ,dall'apparenza sempre felice e allegro che manco si vede il codino ma quando scodinzola è tutto un movimento del suo lato B :lol:

Il simpaticone BOB

cane-con-la-coda-corta.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Ma dove sono gli occhi? :lol:
Nel tartufo di BOB :lol:
Quando si decide di tenere in casa un animale, qualunque sia, bisogna stare attenti a non comportarsi con superficialità perché le conseguenze facilmente virano sul nefasto.
Ricordo che mia figlia, quando era bambina mi chiese se poteva avere in casa anche lei una tartarughina d’acqua, come aveva visto in casa di una sua piccola amica. La accontentai, dietro sua promessa che si sarebbe occupata poi lei di dare da mangiare alla tartarughina e di pulire e cambiare regolarmente l’acqua della vaschetta, cosa che però non avvenne per mio scrupolo e mi occupai sempre io della cura e manutenzione necessarie. A parte questo, la prima cosa a cui pensai, era di prendere due tartarughine, affinchè si facessero compagnia: infatti provo sempre tristezza quando vedo, per esempio, un pesce che gira in tondo solitario nella sua boccia piena di acqua.
Poi presi un acqua-terrario in modo che potessero ogni tanto uscire dall’acqua. Ed essendo estate, con le dovute precauzioni, qualche volta le lasciavo sul balcone a godersi il sole. Qualche giorno dopo andai a prendere mia figlia a casa di questa sua compagna di scuola, e vidi la loro tartarughina che annaspava in una boccia come quelle che si usano per i pesci rossi: chiesi alla madre se per caso l’animale non si stancava troppo e se magari non fosse preferibile metterla in un terra-acquario: ma rispose che non era necessario.
Alcuni giorni dopo la piccola amica di mia figlia venne a casa nostra e guardò con curiosità le nostre tartarughine. Allora le chiesi come stava la sua e lei mi disse che, due giorni prima, la madre aveva lavato la boccia con il Vetril, e, rimesso poi nell’acqua, l’animale poco dopo era morto. La madre aveva allora preso la tartarughina deceduta e, davanti alla figlia, l’aveva buttata nella pattumiera: e quando la bimba, sconcertata, le aveva chiesto come mai la piccola tartaruga fosse addirittura morta, la madre le aveva solo risposto “ Comunque non è una cosa grave”……

Infatti non era una cosa grave, ....era …. gravissima.
Ecco un esempio lampante che mi manda il sistema nervoso in corto circuito e mi parte l'embolo !!
A cominciare dalla mamma con a seguito il negozio e da chi le ha venduto la creaturina...
La mamma, prima di accontentare i capricci doveva prima capire cosa sta portando a casa , documentarsi, in commercio esistono libricini che spiegano benissimo che stai portando a casa un esserino esotico , quanto cresce, di cosa si ciba e come prendersene cura, attrezzature comprese..
I bimbi tendono a volere , infatti, la tartarughina, il coniglietto, il cricieto, pappagallini,gattini, il famoso Nemo che trovi puntualmente a pancia in su....! Causa queste stramaledette bocce..che toglierei dal commercio perchè non danno l'ossigeno necessario all'interno della boccia e di conseguenza al pesciolino , l'apertura è troppo stretta confronto alla quantità d'acqua e, se poi ci si mette la mamma con il vetril (perchè maniaca) gli/le da il colpo di grazia....
Il negozio o la persona, prima di vendere alla cavolo e non curanza, le doveva spiegare che la boccia è = a morte in breve tempo perchè : La tartarughina cresce fino a ca 30 cm , necessita di spazio e tanto sole per il suo carapace, cose fondamentali per il suo benessere
Si, hai fatto bene a prenderle la vaschetta grande dove può anche uscire in un posto asciutto e come dicevo, ha bisogno di tanto sole perchè indispensabile per la sua sopravvivenza ! La maggior parte di loro arriva ahimè dall' Honduras , porelle.....dall'Honduras alla boccia o chissà quale invenzione pur di avere una creaturina (non facile da gestire) , come anche il resto dei capricci, i coniglietti nani, cavie, e così via, una strage di esserini che non possono difendersi dalla mano della vera bestia.....e di chi li importa e rivende non dando precise info e senza scrupoli !

Altra cosa, ricordi il cartone " la carica dei 101 " ? Ecco.....
A seguito di quel cartone , tanti,( adulti compresi ) che volevano il Dalmata, che è tipo cane da caccia, (da pista di sangue)
Dopo un paio d'anni i canili erano pieni di Dalmata , simile tragedia anche anni prima con " Lassie " , i Collie e così via...
Business e sempre solo business giocando sulla vita di creature viventi che poi per la maggior parte finiscono la loro breve vita dietro a sbarre o per i più piccoli in pattumiere ....!
Sin da piccola e crescendo ho sempre pensato che più conoscevo gli esseri umani e più amavo gli animali ! Già....

Sono però anche la prima a consigliare un cane per accompagnare la crescita di un figlio/a (è importante) solo che bisogna prima assicurarsi di tutta una serie di cose e responsabilizzare i figli in attesa di fare il passo
Abbandonare degli animali è da vigliacchi, quando si prende in casa un animale bisogna tenere in conto degli spazi che abbiamo a disposizione e delle esigenze dell'animale stesso, e se sono animali di grossa taglia, mettere in conto che crescono. Per quanto riguarda i cani, o altri animali sono contrario ad affidarli a terze persone, specie per i cani da guardia, che devono conoscere solo i padroni e non entrare in confidenza con terze persone, inizierebbero a fidarsi degli estranei e tutto l'addestramento, andrebbe in malora. Se si pone il problema vacanze, organizzarsi di conseguenza, con ricerche su internet o guide turistiche che informano su strutture ricettive, dove gli animali sono accettati e dispongono di strutture idonee ad ospitarli. :D :D :D
Navy, riguardo i cani da " guardia e difesa "
( parlo ovviamente di cani che vivono in famiglia) Ogni razza ha una sua genetica e predisposizione

Personalmente , in questo caso sono contraria all'addestramento

Secondo il mio punto di vista e personale esperienza , i migliori cani da guardia sono quelli che da cuccioli/giovani li cresci con passione, dedizione e amore, si, al resto e credimi, ci pensa madre natura..., il cane in famiglia ha bisogno di crescere con serenità e che lo faccia sentire importante , che non vuol dire difenderci attaccando qualsiasi persona o uccellino di passaggio bensì dare semplicemente l’allarme in caso di troppo avvicinamento, senza mai dimenticare che il cane sarà sempre disposto a dare la sua vita per difendere la sua famiglia/branco

Ti dirò di più, meglio ancora le femmine come guardia/difesa ((sono più guardinghe) anche perchè i maschi, se arrivano dei malintenzionati portando con se una femmina in calore stai pur certo che anche il cane più addestrato viene attratto da lei intanto che altri entrano in casa....e ciaoooo
La cosa più importante è tenere i cani di notte sempre in casa e non fuori perchè sarebbero anche a rischio bocconcino prelibato e avvelenato...
Mi dirai basta addestrarlo ma questa è una cosa che puoi fare anche tu semplicemente facendo venire un tuo amico con un bocconcino succulento leggermente piccante, credimi, non prenderà più niente da nessuno
E, se vuoi bene al tuo amico cane, è importante invece che conosca bene una persona (a tua scelta) perchè nella vita non si sà mai, da un giorno all'altro la vita ti può cambiare ( tipo una lunga degenza in ospedale, via per lavoro ecc ) e però c'è anche lui/lei in famiglia... soluzione: abbandono al canile, no eh

Ah dimenticavo, importantissimo sempre mettere fuori dalla porta un cartello "attenti al cane ", non perchè sbrana , ma per tutelarti da un eventuale errore di distrazione di un postino :lol: ecc

La responsabilità diventa di chi si avvicina troppo alla proprietà e non del proprietario del cane !

Piccoli accorgimenti , semplici, senza doverli troppo stressare e per avere una ottima e serena convivenza con i nostri pelosetti, credimi

Navy, il top della guardia senza addestrare ne fare nulla ?
( se hai spazio con giardino o altro , vai al canile, adotti 2 cagnoni , 1 maschio e 1 femmina , loro, facendo branco sono ancora più dominanti e protettivi
un connubio perfetto ! E quà direi " Si salvi chi può " :lol:
36878534_1741783862608853_5125713880575639552_n.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Ho sempre adorato gli asinelli! Mi hanno sempre fatto una grande tenerezza e da bambina ammiravo il loro starsene tranquilli e pacifici.
Inoltre sono utilissimi per trasportare merce : nelle zone rurali se ne vedono tantissimi.
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Ciao Grazia e Grazie per i consigli (scusa il bisticcio di parole) ma in verità conoscevo già le nozioni di base da te descritte, infatti ho sempre avuto una coppia di cani pastore tedesco e oltre che per la guardia, un buon addestramento, serve anche a far si che un cane di indole aggressiva, diventi docile, quando si trova fuori casa e in mezzo le persone, naturalmente al guinzaglio, e anche in presenza di altri animali, e se ricordi bene, nei miei precedenti post della mia precedente iscrizione, ne avevo parlato, e con i miei cani, facevo proprio come dicevi tu, e li tenevo dentro casa, in una comoda e confortevole cuccia a vasca e compravo per loro anche scatolette di carne e crocchette Eucanuba e Friskies, le migliori, ma sopratutto, cucinavo un menù, tutto per loro, che preferivano, e quando li portavo dal veterinario e gli faceva le analisi, mi domandava cosa davo loro da mangiare, perché i valori delle analisi erano perfetti, e i miei cani, quando volevano che cucinassi per loro, si sedevano vicino la cucina, e aspettavano che cucinassi per loro e abbaiavano se non lo facevo, a loro piaceva molto anche la frutta e la verdura cotta e a volte, mangiavano quello che cucinavo per me e cucinavo delle porzioni in più per loro. Ma adesso i cani non li ho più, perché sono morti di vecchiaia e la villetta in periferia di Scoglitti è chiusa, in quanto devo fare lavori di ristrutturazione e quindi sto in città a Vittoria e abito in condominio e ho un gatto Micio Macio, che al contrario, non vuole altro che crocchette e porzioncine di carne in bustine. Quanto agli animali in genere, li amo tutti e non disprezzo nessun animale, tutti gli animali, hanno le loro qualità e più li conosco più dico che le vere bestie, sono il genere umano, quanto agli asini e muli l'esercito italiano, se ne serviva nella prima e seconda guerra mondiale e gli alpini in particolare, loro si inerpicavano sulle montagne in sentieri dove i mezzi a motore, non potevano andare, ho visto documentari, molto emozionanti al riguardo. da noi si dice a persona "scecchigno" in forma di complimento, per paragonare il suo "attrezzo" a quello di un asino, mulo o cavallo :lol: :lol: :lol:
@ Michela, verissimo, sono dolci, docili, soprattutto molto intelligenti, in alcuni casi vengono anche abbandonati a se stessi

E dire che hanno aiutato l’uomo nel costruire strade , nel lavoro dei campi , morti con lui durante le guerre, tutto sommato contribuito a scrivere la nostra storia

Anche per loro una vita dura , con un bagaglio molto pesante sul gobbo..., in alcuni casi salvati da associazioni (perchè troppo sfruttati) trainando a volte masse impossibili, a pieno carico, ma porelli ... :( !!!!

asino.jpg




@ Navy, anche i miei 3 mici prediligono crocchette e bustine, il cane, oltre alle crocchette , e quando capita, pollo in umido per tutti , pelosetta e mici , comunque sempre carne bollita, convivono pacificamente , alcune volte dormono e giocano insieme, capita anche il giorno che non ho voglia di uscire allora lascio la porta semi aperta ed esce la pelosetta con a seguito i mici, spassoso perchè pare vedere la processione del Corpus Domini, :lol: tutti in fila a spasso nei vicini campi e dopo un'oretta li vedo tornare nello steso ordine in cui sono usciti, veramente spassoso...
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Grazia vorrei sapere come hai fatto a fare stare insieme e farli andare d'accordo cani e gatti, io non ci sono mai riuscito, a me piacerebbe, i cani per la guardia e i gatti per cacciare animali molesti, sai in campagna non mancano e purtroppo i miei cani, staccavano le teste ai gatti dei miei vicini, che si avventuravano dentro la mia villetta, io li rimproveravo e dicevo che non si toccano, a me faceva utilità se venivano in casa, cercavo di abituarli sin da cuccioli, ma credo che la mamma dei micini, insegnava loro che tutti i cani, fossero nemici, pensa che il mio gatto Micio Macio quando siamo nella casa al mare, insegue i cani di piccola taglia e sfida quelli più grandi. :) :) :) comunque a Micio Macio do le bustine di manzo, vitello, pollo, agnello, trota, salmone, tonno, a lui piace variare e le crocchette al tonno, manzo e pollo, ma nell'insieme predilige quelle di pesce sia bustine che crocchette. :D :D :D
Emanuele, ho fatto ben poco, hanno fatto tutto loro e credo che il segreto stia proprio nel prenderli sempre da piccoli, cuccioli

Cioè, se hai gatti adulti, prendere un cane cucciolo,e viceversa se hai un cane adulto, prendere mici cuccioli con alcune attenzioni del tipo se accarezzi uno accarezzi anche l'altro onde evitare gelosie... quando dai i pasti tutti allo stesso orario questo per evitare le differenze e/o gelosie reciproche , credimi al resto ci pensano loro e madre natura Ti metto una sequenza di foto tanto per rendere l'idea

Quà vedi il cane che avevo prima (età,15 anni )con il primo micio arrivato in famiglia cresciuta in sua compagnia

13256186_10208650381488315_7429048110666349395_n.jpg

Non rammento bene ricordo che lui già non stava bene,pensavo che non sarebbe ancora vissuto per molto e mi dispiaceva per lei, adottai un altro micio,un fratello della gatta
Dopo un anno lui ci lasciò visto anche l'età che aveva e rimasi circa un anno sola con i 2 micetti
Tutto funzionava a meraviglia
Quà in paese mi conoscono bene, mi vedevano sempre girare con la cabrio e pelosetto a seguito , dopo giravo da sola, il pelosetto non c'era più....
Arriva il giorno del mio compleanno e mi suonano alla porta, era la fruttivendola con la sua amica macellaia del paese con un batuffolo di pelo in braccio e mi dicono , questo è un regalo per te nessuno lo vuole perchè non è di pura razza... !!!

( lei è un incrocio tra Border Collie e Australian shepherd ) due razze da gregge
quindi a tutti gli effetti cane da gregge e ( magari è proprio questo il fattore determinante, essendo questa la sua indole , che tenda a proteggere il suo gregge , cioè i mici, boh non saprei anche perchè il cane prima di cui sopra era un incrocio bassotto quindi cane da tana, tendenza a seguire prede eppure........ Guarda, proprio non saprei posso solo fare ipotesi anche perchè è la prima volta che ho gatti insieme a cani )

La presi un po in braccio molto titubante anche perchè si sarebbe creato l'effetto contrario di prima e cioè 2 gatti adulti con un cucciolo di cane, la tengo non la tengo la tengo non la tengo ?
Alla fine è stata lei, si, con il suocontinuo scodinzolare e coccole a convincermi di poter stare con noi, ringraziai
OK grazie di cuore, lei rimane

Questa è lei appena arrivata
Listener.jpeg



Avendo avuto la stessa esperienza ma al contrario , feci tutto uguale e dopo 5 mesi
questo fu il risultato, lei, rilassata/serena con uno dei due mici sul balcone dopo aver giocato con la loro pallina

20170711_184712.jpg



Mica finisce quì eh ! Una sera d'inverno,faceva freddo e nevicava, vedo che il cane continuava a fare avanti/indietro verso la porta come se volesse dirmi ho bisogno di uscire per i bisogni, apro per farla uscire e cosa vedo, un micio tutto nero (che spesso gironzolava nei dintorni e vedevo fermarsi sullo zerbino) magro infreddolito il cane esce e l'annusa, il micio forse spaventato da lei si infila in casa in un angolo, presi subito una ciotola con un po di latte e la posai, beve tutto, aggiunsi anche una busta di carne, mangia tutto e si sdraia , gli altri 2 mici dormivono come se nulla fosse, il cane accucciato non distante da lui che lo guardava e credimi non sapevo da dove cominciare, per un attimo ho pensato questo gatto conosce i cani, in zona ci sono parecchie cascine con bestiame, cani e gatti quindi arriva sicuramente da uno di questi posti , beh, non ho dormito tutta notte dal pensiero che potesse accadere qualcosa imvece tutto tace, tutto tranquillo come se nulla fosse accaduto, l'indomani idem, come se il micio fosse cresciuto con loro,l'unica piccola differenza è che lui è più casalingo esce meno degli altri 2 e non saprei dargli un età precisa comunque una via di mezzo 2/3 anni
Ci credi se ti dico che ancora oggi non mi spiego questo fatto Ma meglio così......
Credo un po' fuori dall'ordinario.ma è proprio così
Alla fine, convinta di non aggiungere altri pelosi, mi ritrovo con "4 amici per la pelle" : un cane femmina , 3 mici, 2 maschi e 1 femmina

Ecco i tre pelosetti mentre mangiano ognuno nella propria ciotolina

20160725_190634.jpg


E questa è lei l'anno scorso , adesso è più massiccia

20170627_105119.jpg



Riguardo ai croccantini e buste i miei preferiscono manzo e particolarmente il pollo, il cane, quando preparo un insalatina o mangio frutta mi chiede anche la fogliolina di verdura oppure il pezzetto di frutta

Navy, da ciò che racconti è ovvio che qualsiasi animale si avvicini ad una mamma con cuccioli, lei li difenda perchè " mamma è mamma " e questo vale dal topolino all'elefante, difenderanno sempre i loro piccoli poi ovvio che, se hai una coppia di pastori tedeschi e arriva nel loro territorio l'intruso micio oppure il leprotto di passaggio, fanno una brutta fine... Da come intuisco i tuoi cani ,oltre all'indole, sanno perfettamente che devono fare la guardia quindi non ti consiglio di prendere un micio piccino Lo potresti fare se inizi da capo prendendo più avanti 1 cucciolo bau e 1cucciolo miao

Beh, non riuscirei più a stare senza pelosetti che mi circondano Mio figlio quando torna a casa li vizia, tant'è che quando va a letto sono tutti a dormire con lui sul letto, vedi lui stretto in un angolino e loro beati e spaparanzati :lol: ma va bene così, l'importante è che regni l'armonia in casa

Uno dei miei sogni da ragazza era prendermi un Alaskan Malamute solo che difficile trovarli nei canili e comprarli è una cosa che non farei mai, con tutti i cani abbandonati che ci sono..... poi l' Alaskan Malamute è un cane molto particolare e impegnativo, anche se dove abito sarebbe il suo posto ideale
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.