Raualpindi, dicci chi è così possiamo verificare se vale la pena di guardarle ....... !!!!!!
ne vale la pena si....non so se si puo dire in pubblico...pubblicamente....se mi scrivi alla mia mai privata te lo dico : admiralnimitz1945@ virgilio.it
Chefvb ha detto che una piccola trasgressione la possiamo fare ogni giorno. Mah, non sempre.
Ecco, se torno indietro con gli anni, e non so se è trasgressività; mi dipingevo i jeans con i colori a tempera e uscivo con quelli, oppure usavo lo smalto verde che ora è di moda. Mi lanciavo con la bicicletta giù per le discese con i freni che non funzionavano,, e una volta mi rabaltai. Essere su una statale con macchine che passavano veloci e mettermi dietro un albero a girarmi la gonna che avevo infilato rovescia. Ma forse sono cose normali di tutti i giorni.
Se penso a quest'ultimi anni, un estate caldissima mi feci tagliare i capelli a zero dalla parrucchiera. un altra volta io e un amica abbiamo rubato le rose a un giardino. Un altra cosa diversa e non trasgressiva, un sabato dovevo fare la 'compare' a un matrimonio, e la sposa mi dice 'non legare troppo stretti gli anelli al cuscinetto'. Così li legai appena appena. Ma quando entrai in chiesa prima degli sposi gli anelli partirono e rotolarono giù per la navata e io dietro veloce per raccoglierli.
La cosa più trasgressiva? :?:  che dire...
In passato la mia vita è stata un poco trasgressiva, un poco fuori dagli schemi dal contesto in cui vivo, per esempio nello sport facendo sport estremi o nelle mie avventure amorose, a volte i miei post nel forum, sono un poco trasgressivi, un poco fuori dalle righe, perché sono una persona che non ha peli sulla lingua e dico sempre quel che penso, senza riserve, ma la cosa che ricordo, accaduta molti anni fa, è stata quando al cimitero, lontano da sguardi indiscreti, ho pisciato sulla tomba di una persona che in vita, non si è comportato correttamente con me, rinnegandosi la parola data. Racconto questo perché il fatto è ormai caduto in prescrizione. :mrgreen:  
Restringiamo il campo...forse la discussione risulta più interessante :D : "la situazione più trasgressiva HOT (nell'area della sessualità) vissuta o che si immagina di vivere?"
io non ho mai fatto cose trasgressive. Sono un bravo bimbo, io!
Ciao temas53 , non so se possiamo elencare questo tipo di trasgressività. Forse fino a un certo punto si può. Prova tu ad aprire le danze.
canaveis, sei mooooolto trasgressivo con questo particolare copricapo ! Vedi ? mai dire mai nella vita. :D
canaveis ha scritto: io non ho mai fatto cose trasgressive. Sono un bravo bimbo, io!

Non ti invidio... :D
susi_4ve ha scritto: Ciao temas53 , non so se possiamo elencare questo tipo di trasgressività. Forse fino a un certo punto si può. Prova tu ad aprire le danze.

Perchè non si può elencare questo tipo di trasgressività? Tabù? Ok apro le danze: 1) sesso in acqua al mare mentre la gente ignara nuotava intorno. 2) sesso mentre un voyeur ci guardava ed entrambi far finta di non vederlo.
Ora a voi proseguire le danze...sempre se non vi imbarazzi :D  
Temas, esco un po dal tema ma voglio farti una domanda, per curiosità. La trasgressività significa anche fare sesso in mezzo agli altri?Quasi una sfida? Forse Si. Io , nel mio piccolo, farei sesso in tutti i posti, ma che nessuno ci guardi...noi coperti sotto il mare a far l'amore in tutti
i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo/ ma noi siamo irraggiungibili.
Cerco di darti una risposta alla domanda, ovviamente senza la pretesa di asserire la verità assoluta. La trasgressione è fare qualcosa che esce dagli schemi usuali ritenuti "normali" nel momento storico in cui si collocano (50 anni fa una donna in topless era considerata trasgressiva se non addirittura una poco seria, oggi può piacere o meno ma certamente non è considerata trasgressiva). Cosa è trasgressione nella sessualità? Ritengo che tutto ciò che stimola il cervello, vero organo sessuale, e quindi porta ad un aumento dell'eccitazione possa essere considerata trasgressione, considerando anche che tutto ciò che è ritenuto "proibito" incuriosisce e questo vale in ogni campo. La trasgressione può essere programmata, a me non piace, o meno; nei due casi da me citati il tutto non era assolutamente programmato, ci siamo trovati in situazioni in cui poteva prevalere il "buonsenso" e interrompere il tutto, ma è prevalso, in entrambi, il piacere del "proibito". Personalmente ritengo che un pizzico di trasgressione giovi non solo alla sessualità della coppia ma anche al rapporto in generale, rende più complici.
Tutto quì. 
temas53 ha scritto: ... Cosa è trasgressione nella sessualità? Ritengo che tutto ciò che stimola il cervello, vero organo sessuale, e quindi porta ad un aumento dell'eccitazione possa essere considerata trasgressione, considerando anche che tutto ciò che è ritenuto "proibito" incuriosisce e questo vale in ogni campo...


Non ho capito bene il sequitur logico. "Tutto ciò che stimola il cervello" a volte sarà trasgressivo, a volte no. Oppure ogni volta che mi sento stimolato divento trasgressivo? Allora, se vedo un bel paio di tette (che stimolano etc. etc.), sono trasgressivo? Boh.
La trasgressione - by definition - è rispetto a qualcosa (una regola, una norma, un uso). A propria volta, quest'uso può essere sociale o individuale. Il partner è un soggetto sociale, per cui posso benissimo risultare trasgressivo rispetto a lui, ma non alle mie personali abitudini. Il post presumeva implicitamente un giudizio soggettivo di trasgressività (cosa NOI pensiamo di aver fatto di trasgressivo). Il mio esempio della cripta può essere la norma per il sacrestano o il prete.

ps: nella maggior parte dei casi io ai primi approcci risulto molto trasgressivo, per le mie partner. ma se il rapporto dura, ciò che per loro in origine appariva trasgressivo diventa la norma.
... e c'ha ragione l'orca marina:-)) non tutto quello che è "ardito" è trasgressivo...
blauereiter ha scritto:
temas53 ha scritto: ... Cosa è trasgressione nella sessualità? Ritengo che tutto ciò che stimola il cervello, vero organo sessuale, e quindi porta ad un aumento dell'eccitazione possa essere considerata trasgressione, considerando anche che tutto ciò che è ritenuto "proibito" incuriosisce e questo vale in ogni campo...


Non ho capito bene il sequitur logico. "Tutto ciò che stimola il cervello" a volte sarà trasgressivo, a volte no. Oppure ogni volta che mi sento stimolato divento trasgressivo? Allora, se vedo un bel paio di tette (che stimolano etc. etc.), sono trasgressivo? Boh.
La trasgressione - by definition - è rispetto a qualcosa (una regola, una norma, un uso). A propria volta, quest'uso può essere sociale o individuale. Il partner è un soggetto sociale, per cui posso benissimo risultare trasgressivo rispetto a lui, ma non alle mie personali abitudini. Il post presumeva implicitamente un giudizio soggettivo di trasgressività (cosa NOI pensiamo di aver fatto di trasgressivo). Il mio esempio della cripta può essere la norma per il sacrestano o il prete.

ps: nella maggior parte dei casi io ai primi approcci risulto molto trasgressivo, per le mie partner. ma se il rapporto dura, ciò che per loro in origine appariva trasgressivo diventa la norma.


Non ho assolutamente detto che tutto ciò che stimola il cervello è trasgressivo,la vista di un paio di tette, come dici tu , stimolano, eccitano ma non è trasgressione. Quello che volevo dire è che un atto trasgressivo stimola maggiormente il cervello e quindi aumenta l'eccitazione. Per quanto riguarda la definizione di trasgressione abbiamo detto, con parole diverse, la stessa cosa, anche perchè è la definizione che si trova su qualunque vocabolario della lingua italiana; io ho aggiunto che il tutto va contestualizzato storicamente, ho fatto l'esempio del topless, potrei aggiungere l'indossare una minigonna etc, indumento considerato trasgressivo negli anni 60, oggi sicuramente non lo è più. Uso sociale o individuale della trasgressione: credo che quando si parla di atto trasgressivo non può che essere un uso sociale il riferimento, ciò non toglie che ognuno di noi possa crearsi dei propri riferimenti comportamentali rispetto ai quali un'azione possa essere trasgressiva o meno (il tuo esempio della cripta).
Il tuo p.s.: è ovvio che se un atto trasgressivo viene ripetuto in continuazione alla fine diventa la norma  per chi lo pratica, compreso il partner.
cron