Sul tema in generale,penso che stiamo vivendo una rivoluzione antropologica, la tecnologia ed i social permettono a giovani e meno giovani di essere connessi praticamente 24 ore su 24 con il mondo intero,con persone lontanissime oltre che per distanza, per modi di vivere o pensare, con le notizie che arrivano ininterrottamente in tempo reale, insomma si è connessi con il tanto ma paradossalmente si è sconnessi dal tutto, si cerca lontano ma non si guarda vicino,conseguentemente viene meno purtroppo,la necessità di vivere il contatto umano come semplice e sana esperienza di stare insieme.

Nello specifico per quanto riguarda gli over, le abitudini e una certa pigrizia non solo fisica ma anche mentale, sicuramente giocano un ruolo importante nell'inibire il passaggio all'azione, inoltre alcuni preferiscono la comunicazione virtuale per alimentare curiosità e mistero sul loro personaggio e difficilmente escono allo scoperto.

Rimane il fatto incontrovertibile che, chi si vuole incontrare si incontra, chi si vuole conoscere si conosce, chi si vuole aprire a nuove storie lo fa, sia singolarmente che con il supporto dei gruppi...quindi forza e coraggio non tutto è perduto. :D
Curcumella ha scritto: Forse dipende dal bisogno delle persone di trovare affinità con gli altri e da adulti non basta una pizza a fare amicizia. Spesso invece si rischiano silenzi. Non basta mettere insieme 10 persone che non hanno nulla in comune per renderle amiche. E allora forse la gente preferisce gestirsi una propria solitudine conosciuta e gestibile a qualcosa che non stimola la voglia di rischiare.


Eppure puo' funzionare. Certo è che non tutti poi legano ma qualcuno si e si possono creare sinergie piacevoli ed arricchenti. Col gruppo di Roma, cui tu Curcumella fai cenno, sta accadendo. Ci incontriamo periodicamente, allarghiamo il gruppo a chiunque voglia partecipare, lo scorso weekend ci siamo allontanati anche "fuori sede" e... sta funzionando. Ovvio, alcuni legami stanno diventando più stretti di altri tanto da averci permesso di vedere la nascita di almeno due coppie nel giro di pochi mesi. Altri scompaiono. Certo che se non ci si incontra non puo' nascere nulla, ne' coppie ne' amicizie. A noi sta andando bene. La prima condizione resta, sempre e comunque, mettersi in gioco.
Si sa che è la nostra parte emotiva che ci fa sentire vivi.
Ma quello che molti non sanno è che la nostra parte emotiva ha sempre fame e per questo si nutre molto volentieri, oltre che della gioia, anche della sofferenza: per lei non esistono il bene o il male, basta che si nutra.
Quindi attenzione: nelle faccende d'amore,a qualunque età, quando qualche cosa comincia a non andare per il verso giusto, è difficile tirarsene fuori, come vorrebbe la nostra parte logica. La parte emotiva non ce lo permette facilmente, anzi, fa proprio il contrario: ci porta ad attaccarci di più, così lei ci sguazza.

Insomma voglio dire tutto sommato che è bello e soprattutto giusto aprirsi alla possibilità di un nuovo incontro, è bello sentirsi in sintonia con una nuova persona perchè, come dice Benigni, si ama sempre troppo poco e troppo tardi, e nessun amore è sprecato; ed alla fine saremo giudicati per quanto amore nell'insieme abbiamo saputo dare.
Solo attenzione: ci si mette sempre in gioco completamente, quindi si deve essere anche disposti ad accettare un' eventuale sofferenza che sarà molto difficile poi da tenere a bada: perchè non è per niente facile, poi, voltare pagina.
Insomma, bisogna saper essere preparati a tutto.
Esatto ragazze, bisogna trovare le giuste... Consonanze :)) e siccome siam tutti diversi importante è andare in esplorazione quando si sente il giusto stimolo. Che poi sia Roma Milano Parigi... C'è per tutti
Perfettamente!
Mi riallaccio anche all'ultimo messaggio di NonnaSimona!  Può funzionare  come vi raccontavo anche  nel mio aneddoto  :D. Meravigliosa sinergia!
E.....a proposito di Amicizie nuove su questa piattaforma.........
Mi trovo in gita di gruppo x questo wk ad Abano terme. Tra coccole e relax  , nel pomeriggio abbiamo in programma la visita a Treviso...dove ...incontrerò con grande gioia, la nostra Clali :D :D
Poi vi aggiorno! Sono molto contenta!Evviva le nuove cconoscenze :D  
Io e Clali ci siamo incontrate a Treviso! :D Persona squisita, gentile e disponibile! Che bello è stato incontrarci!  Grazie
Michela, è stato un grande piacere anche per me conoscerti,sei positiva e vitale come ti immaginavo, mi sono molto divertita a fare "l'imbucata" nel gruppo dei Varesini :D , peccato che la visita sia stata così breve e siate riusciti a vedere poco ma come ti dicevo, a fine Febbraio aprirà la mostra di Rodin qui a Treviso,spero quindi che tu possa tornare con calma.
:D. dai!  Spero di sì!
cron