Servizi e aiuto

Questa è la sezione del forum sulle relazioni e vi permette di scambiare idee con gli altri iscritti al Club-50plus sul variegato tema dell'amore.Bando alle timidezze ... é il momento di condividere!

Messaggioda lena67 » 03.12.2017, 16:35

Sto notando da tempo che in molti soffrono di "solitudine". Ci si ritrova a non frequentare il gruppo o la compagnia come si faceva una volta e non si frequentano le coppie sposate di amici se non saltuariamente. Non c'e' solo la sofferenza per la solitudine amorosa quindi ma anche per quella di non avere un gruppo di persone con cui uscire nei fine settimana per una pizza o due chiacchiere, Ed ecco i forum o i gruppi fb dove riesci a frequentare se abiti in una grande città dove ci sono molti iscritti e tra questi chi ha le stesse esigenze ( figli, figli piccoli, figli grandi, senza figli). E poi i siti d'incontro dove la gente si iscrivi sperando di trovare chissà che ed invece ne escono delusi o per non dover pagare abbonamenti. Perchè se ci sentiamo tanto solo facciamo cosi tanta fatica ad incontrare e a frequentare la gente?
Avatar
lena67
 
Messaggi: 9

Messaggioda RAUALPINDI » 03.12.2017, 18:28

[*]Non c'e' solo la sofferenza per la solitudine amorosa quindi ma anche per quella di non avere un gruppo di persone con cui uscire nei fine settimana per una pizza o due chiacchiere,[*]
ciao...personalmente credo che se vuoi uscire per una pizza o in compagnia perfetto va bene..il tuo titolo "la difficoltà delle relazioni di amicizia o amore" io ho 50 anni e non ho mai frequentato nemmeno da giovane compagnie con lo scopo delle relazioni d amore..perche credo che sia molto brutto crearsi delle aspettative che poi non si realizzano se è in quella direzione di amore vuoi andare....ovviamente è un pensiero mio..se su un soggetto la sfortuna ci va con piede pesante quel soggetto puo incontrare anche per 30 anni ma non andra mai oltre l amicizia negli incontri che fara...ecco perche è meglio stare sulla casualita...se deve succedere succedera in un modo magari improvviso quando tu non te lo aspetti perche è gia stato scritto nel nostro destino...poi tu essendo donna...ci sono donne che alla fin fine trovano qualcuno almeno che ci sia una qualche sintonia o interessi in comune. :)
Avatar
RAUALPINDI
 
Messaggi: 232

Messaggioda Michela56 » 03.12.2017, 18:50

Mi collego a questo argomento:

https://www.club-50plus.it/forum/relazi ... 81809.html

Dove , appunto, si parlava di relazioni sociali.

Visto che il nostro caro sito in questione, propone, agli iscritti dai 50 in su , incontri non solo amorosi ma anche di amicizia.........puntini puntini...... :mrgreen: sto  notando giorno dopo giorno, quanto anche solo per amicizia/formare GRUPPI .  sia difficilissimooooooooo :x :x :x

E, da cosa diamine dipenda, cerco di capirlo ogni volta di più.
Anche questa piattaforma virtuale potrebbe  essere un canale di scambio di amicizie/gruppi/eventi per ritrovarsi e farsi compagnia! :)
E....invece????
Cosa non funziona??
Io  sto cercando di formare questo benedetto gruppo per la mia zona(Varese e dintorni) e, nonostante proponga qualcosina, nonostante abbia inviato una settantina di mail ad utenti della zona........ :mrgreen:......attendo ancora invano che il GRUPPO si formi....semmai si riuscirà! :roll: :roll:

Le razioni sociali non sono facili, non sono scontate, e nonostante ci mettiamo d'impegno ad accogliere l'altro, non sempre c'è risposta dall'altra parte.

Forse tra donne la cosa è più semplice! :D   Sono riuscita a stringere contatti con alcune utenti con le quali mi sono ritrovata qui ,nei vari argomenti del FORUM , a scambiarci opinioni.

Alcuni uomini, forse, fanno fatica ad entrare nell'ottica della sola amicizia?
Potremmo porci tante domande e cercare altre risposte. Alla fine , cara lena67, hai pienamente ragione: è difficile!
Il bisogno di relazioni sociali c'è, la solitudine pure,  e allora ????Organizzarsi come ???

Rendiamoci disponibili ai rapporti d'amicizia! Accettiamo di far parte di un gruppo! :D  Sono i primi passi per raggiungere la meta!  .....speriamo! :mrgreen:  
Avatar
Michela56
online
moderatore
 
Messaggi: 125

Messaggioda Curcumella » 03.12.2017, 19:07

Forse dipende dal bisogno delle persone di trovare affinità con gli altri e da adulti non basta una pizza a fare amicizia. Spesso invece si rischiano silenzi. Non basta mettere insieme 10 persone che non hanno nulla in comune per renderle amiche. E allora forse la gente preferisce gestirsi una propria solitudine conosciuta e gestibile a qualcosa che non stimola la voglia di rischiare.
Avatar
Curcumella
 
Messaggi: 64

Messaggioda Michela56 » 03.12.2017, 19:13

Certo! Hai pienamente ragione! Chiaro che serve avere  quel "qualcosa "  in comune.
Anche solo il bisogno di cercare compagnia, può essere  "quel qualcosa"! 

Che poi, la relazione d'amicizia si intensifichi, cresca, si incrementi, ben venga.
Come punto di partenza, credo che vada benissimo anche il solo il trovarsi in gruppo con lo scopo di non mangiare da soli quella sera e di cercare compagnia conviviale.

A piccoli passi si fanno grandi viaggi! :wink:  Iniziamo! :D
Avatar
Michela56
online
moderatore
 
Messaggi: 125

Messaggioda Curcumella » 03.12.2017, 19:23

Hai ragione Michela... Ma ribadisco: molta gente preferisce una solitudine che diventa coperta di Linus che uscite con sentimento di estraneità. L'essere umano è contorto lo sai meglio di me :)).
Avatar
Curcumella
 
Messaggi: 64

Messaggioda Curcumella » 03.12.2017, 19:40

Odeline ha scritto un blog sugli stili di vita. Ecco, io credo che altro motivo per cui la gente fatica spesso ad aggregarsi sia anche dovuto a stili di vita diversi. Lavoratori... Pensionati...chi con figli... Chi no... Tempo libero diverso... Alla fine non semplice mettere insieme tutto. O no?
Avatar
Curcumella
 
Messaggi: 64

Messaggioda Michela56 » 03.12.2017, 20:19

Ben vengano, invece, le diversità di stili!
Ho sempre visto la diversità come ricchezza, non come ostacolo: in un gruppo, con un obiettivo in comune, meglio essere differenti che omologati come soldatini :mrgreen:

Credo sempre che, trovato il momento che concili con tutti ( tutti ceniamo e ci permettiamo una pizza ogni tanto! ) il pensionato, il lavoratore, la mamma o la nonna rendono la conversazione  fertile: meglio vedere le cose da diversi punti di vista! Ci si arricchisce, confrontandosi.

Vi racconto un aneddoto: qualche anno fa, avevamo i cellulari, quelli semplici, con cui si telefonava e si mandava qualche sms. Avevo divorziato da poco, i figlioli crescevano, ho raggruppato, tramite un semplice annuncio sul giornale (sembra preistoria!) un gruppo di persone eterogenee : con differenze di età, stato civile, professione con l'unico fine di aggregarsi e passare insieme del tempo libero proponendo cose da fare insieme!....Appunto!
Ebbene! All'annuncio risposero in tantissimi: il mio cellulare fumava :lol: rispondevo....spiegavo..organizzavo..accettavo idee sul da farsi.
Ho costruito con le persone che hanno accolto l'idea un gruppo fantastico! C'erano anche coppie sposate con il desiderio di fare qualcosa nel tempo libero.
Con una coppia si è creata un'intesa, un'amicizia semplice  e discreta che dura da allora. :)
Altri si sono addirittura talmente intesi fra loro che ....si sono formate coppie :lol:  che durano ancora!
Altri hanno costruito rapporti d'amicizia, trovato conforto, condiviso un cinema, una pizza, una serata al Karaoke!

Non è stato poi così difficile! E non avevo posto condizioni , anzi, ripeto il gruppo era eterogeneo. Certo, qualcuno si è poi eclissato. Qualcun'altro, una volta accoppiato :mrgreen: si è concentrato su " altre" cose.  
Comunque sia  credo ancora nell'obiettivo comune e nella sinergia del gruppo! :idea:
Avatar
Michela56
online
moderatore
 
Messaggi: 125

Messaggioda Curcumella » 03.12.2017, 21:21

Sono la curiosità e gli stimoli a muovere la gente. Anche a muoversi dalla propria città se possibile. Qui a Roma la gente si incontra, gruppi diversi ma ci sono aggregazioni.
Avatar
Curcumella
 
Messaggi: 64

Messaggioda lena67 » 04.12.2017, 22:27

[quote="RAUALPINDI"][*]Non c'e' solo la sofferenza per la solitudine amorosa quindi ma anche per quella di non avere un gruppo di persone con cui uscire nei fine settimana per una pizza o due chiacchiere,[*]
ciao...personalmente credo che se vuoi uscire per una pizza o in compagnia perfetto va bene..il tuo titolo "la difficoltà delle relazioni di amicizia o amore" io ho 50 anni e non ho mai frequentato nemmeno da giovane compagnie con lo scopo delle relazioni d amore..


Forse non mi sono espressa bene. Differenziavo le due cose. Molte persone mi dicono che è difficile avere un gruppo di persone per uscire giusto per passare una bella serata quindi senza nessuna aspettativa amorosa.
Avatar
lena67
 
Messaggi: 9

Messaggioda lena67 » 04.12.2017, 22:33

[quote="Michela56"]Mi collego a questo argomento:

https://www.club-50plus.it/forum/relazi ... 81809.html

Dove , appunto, si parlava di relazioni sociali.
..........
Potremmo porci tante domande e cercare altre risposte. Alla fine , cara lena67, hai pienamente ragione: è difficile!
Il bisogno di relazioni sociali c'è, la solitudine pure,  e allora ????Organizzarsi come ???

Non riesco a capire cosa non funzioni. Forse sarà una caratteristica di questa generazione ma mi sembri che il problema ci sia anche tra i piu' giovani
Avatar
lena67
 
Messaggi: 9

Messaggioda Michela56 » 05.12.2017, 7:00

Esatto!  Le relazioni sociali sono diventate più complicate negli ultimi anni, anche tra i giovani.
Sarà il cambiamento sociale dell'ultimo decennio: stili e status.  Ci vorrebbe il parere di qualche esperto in sociologia :mrgreen:  per supportarci nella discussione :idea:

A volte il progresso ci può portare ad isolarci: credo che anche il semplice fatto di fare molte cose stando semplicemente a casa (piattaforme social e  quant'altro)  alla fine ci faccia proprio ritrovare ...soli :(
Avatar
Michela56
online
moderatore
 
Messaggi: 125

Messaggioda Dalida64 » 05.12.2017, 18:04

viamo in una società in cui è stato eliminato il risconto dell'unicità e, la capacità di andare oltre per inquadrare una persona nella sua complessità . Le persone ormai sono numeri che vanno da 0 all'infinito...voglia a poter scegliere !Quindi nell'ottica della progazzazione, della ricerca impostata si passa ad altro contatto come se quello precedente non fosse mai esistito, ebbene, il tutto si evolve senza che l'altro ne debba conoscere il motivo. Morale della favola persone così si perdono tra i tanti numeri di iiscritti, in siti dove tutto sembra avere mille possibilità delle quali , giustamente nessuna poi si concretizza. Che tristezza dopo i 50 siamo dati da computer ...... ma senza la leggerezza della poesia, meglio soli che in coppia. E non parlate di programmare vita con compagne che se le cose debbono essere così steriotipate meglio l'ebbrezza di un'avventura con slancio e poi dopo pensi se porta in più anche sentimenti importanti UNa scelta calcolata sulla base del tocco e fuga,,, avanti un'altro è significativa di pochi valori tra i quali lìimprenscindibile educazione Io sono una donna ma se non intendo proseguire con una contatto lo informo non scompaio come Houdini. Alla fine ci si stanca e nemmeno si ricerca qualcuno per chiaccherare....
Avatar
Dalida64
 
Messaggi: 10

Messaggioda Curcumella » 05.12.2017, 19:33

Gli adulti purtroppo sono spesso strutturati, ingabbiati in un modo di percepire se stessi e gli altri che spesso genera diffidenza e timore di non esser accettati oltre un'influenza interiore per cui più di tanto non si rendono propositivi verso gli altri. Ma d'altra parte anche per esorcizzare passati insuccessi diventano più esigenti e selettivi. E questo non sarebbe un difetto se fosse frutto di consapevolezza di quel che vogliono
Avatar
Curcumella
 
Messaggi: 64

Messaggioda ultimo » 05.12.2017, 19:35

.... a leggere queste cose mi girano... lasciamo perdere, va...
Questa mattina mi sono svegliato e mi sono detto: il padretermo non mi ha voluto nemmeno questa notte, mi lascia ancora qui. Peccato perché andrei a vivere con mia moglie e la cosa non mi dispiacerebbe affatto. Ma se mi lascia qui vuol dire che ho ancora una funzione da svolgere, che il mio compito non é finito, che devo essere ancora utile per qualcosa o per qualcuno. Mi sono guardato nello specchio con gli occhi ancora imbambolati e mi sono fatto un sorriso. Dai - mi sono detto - qualcuno aspetta che tu ti muova, e allora svegliati e datti da fare. Avevo davanti una giornata intensa e pesante. Mi sono lavato, vestito e mi sono fatto un caffè per darmi la carica e via fuori di casa.

 Cosa voglio dire? Ragazze belle datevi una smossa. Problemi e difficoltà ne abbiamo tutti da vendere, ma dubbi e prudenza sono atteggiamenti da 50enni incartapecoriti. Ormai la vita la conosciamo. Se abbiamo la vocazione dell'ostrica chiudiamoci pure nel nostro guscio a rivestire di bava il sassolino che ci punge. Creiamo pure la nostra perla che poi qualcuno penserà a rubare. Ma se ci sentiamo ancora vivi tiriamo fuori in po' di grinta e buttiamoci. Che abbiamo da perdere? la verginità? se non va chiudiamo la parentesi e pace, riapriamola da un'altra parte e forse andrà meglio, ma almeno ci abbiamo provato Dai, un po' di rossetto, un po' di cipria, un vestitino allegro, un reggiseno nuovo e performance, e vai... se il pareremo vi lascia ancora qui, ragazze, vuol dire che avete ancora una funzione da svolgere. o no? cazzarola, vorrei tornare indietro di 20 anni .....
Avatar
ultimo
 
Messaggi: 64

Prossimo

Torna a Relazioni e Amore