Ci sarà qualcuno che ci crede ancora?
Arrivano i miei figli... Ed è subito magia. È il cuore che agisce, ognuno si crea le sue nicchie dove farla nascere. Bisogna crederci per avvertirla e basta poco, un gesto, un saluto, una voce, un ricordo o anche semplicemente un albero fatto di luci.
Personalmente credo che la magia c'è...esiste in ogni cuore che la rende vitale! La magia del Natale è soprattutto nell'innocenza dei bambini, negli sguardi degli innamorati, nell'abbraccio di una madre, negli occhi stanchi di chi ha vissuto con fatica...la magia del Natale è in chiunque ci crede, è in chi non smetterà mai di sognare...di amare e di vivere!
Ci sono stati momenti tristi anche nella mia vita, momenti in cui la magia sembrava mi avesse abbandonato...momenti in cui sembrava fosse altrove e mai con me...quei momenti in cui mi dava quasi fastidio tutto quel luccichio e quel brulicare di gente in giro in cerca del dono più adatto..del dono perfetto!
Già, perché non è mica facile pensare/decidere/scegliere/trovare il dono giusto :?

Poi lo trovi, così, semplicemente sulla tua strada come una piccola luce che brilla e ti illumina! E' così che la magia del Natale ti arriva......va soltanto accolta, con amore.
La magia del Natale è in chiunque voglia che ci sia.
Magia del Natale...magia forse no, ma un periodo bello, di aspettativa, di luci, colori, gente allegra e anche più buona...sì Natale è un bel periodo. Forse pieno di ipocrisia, ma va bene lo stesso - tutti più buoni, tutti più contenti, fortunato chi ha i figli piccoli, i nipotini, qualcuno accanto...e poi d'un tratto, un profumo di incenso, una frase sentita per caso, in un attimo ti ritrovi piccola, ad aspettare Gesù Bambino, nella tua casa, con i tuoi genitori che ti proteggono ed è nostalgia, nostalgia di un tempo passato, quando avevi tutto il tempo del mondo e adesso si assottiglia e sei tu che fino a poco tempo fa davi il senso di protezione...il testimone che passa, tutto ciò è consolante e perchè no? anche magico :D
C’è ancora la magia del Natale, anche se ormai l’albero nordico, con i regali sistemati sotto di lui, ha sostituito quasi del tutto il presepe, rendendo così la festa più consumistica che religiosa.
Quand’ero bambina adoravo preparare il presepe, quante statuine, animali, pastori che venivano da lontano, i laghetti fatti con gli specchietti, la stella cometa sopra la capanna, Maria e S. Giuseppe inginocchiati vicino a quello straordinario bambino riscaldato dal fiato del bue e dell’asinello. Questo scenario mi emozionava.
E la messa di Natale, il pranzo, spesso con i parenti ed i cugini: come eravamo tutti felici di ritrovarci.
Ricordo una vigilia di Natale, in cui alcuni parenti che venivano dall’estero, volevano venire a trovarci per salutarci e farci gli auguri e i miei genitori, allora, li invitarono per il pranzo di Natale, per cui mio padre ed io ci eravamo recati, di sera, a fare gli ulteriori acquisti per il pranzo, e, nelle strade, nella piazza, la neve aveva cominciato a scendere a faldoni, quasi si fosse data appuntamento con il Natale in arrivo, e ricordo le luci dappertutto, i visi sorridenti, i saluti e gli auguri che venivano scambiati con allegria. Era una vera magia, almeno per me che ero una bambina.
I bambini hanno sicuramente bisogno di provare questa sensazione di magia perché la realtà, a volte, per loro è anche troppo pesante, ed è importante che in questo periodo le persone sembrino loro più serene e sorridenti, quasi che tutti fossero finalmente in pace con tutti.
Che ci si creda o non ci si creda, ma, come sempre, il Natale è arrivato, per ricordarci la Buona Novella, e le città ed i paesi cristiani si sono accesi di luci di mille colori, e questo anche perché, (nonostante questi tempi cupi), come viene affermato in una recente pubblicità, “Il Natale, non passa mai di moda”.
Ho sempre amato il Natale e la sua “magia”, da piccolo e da grande, anche se nella sostanza è solo un enorme carrozzone commerciale. È un po’ come quei film americani creati attorno all’attenta e pianificata costruzione a tavolino dei “buoni sentimenti”, manipolatori fino all’abiezione, che usano una psicologia spicciola per catturare le prede. C’è qualcosa di vero, in quei sentimenti che richiamano/impongono. Molto poco davvero, ma c’è. Credo che il Natale sia un’autosuggestione (nessuno diventa più buono, solo si sforza di essere meno cattivo per qualche giorno, e l’effetto complessivo è che il mondo appare davvero più buono) e sono certissimo si basi in massima parte sul richiamo dei propri ricordi infantili, quando l’ingenuità ci faceva credere facilmente a questa recita organizzata. Fatto sta che funziona: anche oggi mi piacciono le luci, i colori, i saluti, lo scambio di regali. Negli ultimi anni abbiamo tutti assistito a come si inventa una festa. Parlo della fredda pianificazione di Halloween, che solo in America porta 3 miliardi di dollari in giro d’affari. La realtà è solo questa: i soldi.

Il Natale, come festa religiosa, non ha nessun valore. La festa cristiana importante è la Pasqua di Resurrezione, dietro la quale c’è il vero mistero di fede, il vero messaggio, la peculiarità cristiana rispetto ad altre fedi. E' come celebrare la data di nascita di Einstein rispetto a quella delle sue scoperte. Ma per qualche ragione ha prevalso una festa che vale 1 rispetto a una che vale 100.

E così vabbè: guardiamo le lucine, scambiamoci gli auguri, pensiamo ai presepi (alcuni sono davvero meravigliosi, opere d’arte). Non può far male più di tanto, se sai cosa sta in realtà succedendo. Come al solito, a me spaventano davvero solo quelli che ci credono veramente.
Uhm, a me del Natale piace solo l'atmosfera che si crea , il resto è tutto consumismo commerciale e di tutti gli "spot " che del resto sono specchio purtroppo della nostra società !

Personalmente il Natale mi ha sempre amplificato tutto
Nel bene o nel male, .amplificato se ero felice e la vita finalmente cominciava a girare.,ammplificato se ero triste e la vita non girava per niente.( ho fatto tre Natali in strutture riabilitative...)
Quando c'erano mancanze diventavano precipizi...
Se c'era serenità diventava felicità assoluta, oggi posso dire di essermi reinventata una nuova vita ed aver raggiunto il "top" ,
Le luminarie nel paesino sono molto belle l'eco delle campane in valle arrivano a me (inteso si sentono) come anche la melodia degli zampognari che verranno passeggiando in paese e tutto questo mi regala l' atmosfera natalizia, quella che "sento" di più
Mercoledi sera, la neve che scendeva silenziosa ed i brani Gospel che aggiungo in casa coronano il tutto, che dire.... Buon tutto a tutti !
xmas-2928142_960_720.jpg


santa-claus-1819933_960_720.jpg


https://www.youtube.com/watch?v=FgSP4VNbJZI :D :D
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
M chi ha rubato, da tanto tempo ormai, anche quel forte profumo di mandarini che una volta era parte integrante dell'atmosfera del Natale?
Uhh... vero Gabriella,,,,, oggi metterò le bucce delle clementine sulla stufa a pellet Grazie ! :D
Prego, cara :) Speriamo che abbiano comunque un po' di profumo.
Qui a Milano hanno lo stesso profumo della.... plastica..... :x
Che peccato....ma come mai? Da dove arriva ?

Quà da noi la frutta è sempre buona, ti dirò di più, quest'anno l'uva ed i cachi sono una vera leccornia Un mio amico ha in zona un terreno con piante da frutta ecc , mi ha portato una cassetta di cachi non proprio maturi tipo sul gialllino ,duri come una mela e mi ha dato un trucco per come farli maturare nel giro di 7/8 ore Sapete come?
No, non si sa, dicci...
Però, personalmnte, ritengo che la maturazione forzata e artificiosa non sia tanto raccomandabile: infatti le proprietà vitaminiche e minerali si sviluppano solo con la maturazione naturale.
Pare che per far maturare forzatamente le banane Ciquita, ricorrano a metodi selvaggi, per cui, quando poi arrivano poi sulle nostre tavole, sono già diventate quasi marce.....
Tu che ora hai la fortuna di avere un piccolo giardino, far piantare un paio di alberi da frutto?
LI metteri Chiusi in una busta di plastica con DUE mele :D
buone feste a tutti e un saluto particolar a GIOIA che ricordo con piacere
No gandhi , anche se con altri tipi di frutta funziona

Gabriella, effettivamente tutto ciò che è forzato non va bene ma devo dire che erano squisiti.... e non conoscevo questo " trucco ", mai sentito eppure.....
Praticamente la sera prima di andare a ninna metti in freezer la quantità di kiwi che vuoi mangiare e, l'indomani quando al mattino ti al<i, li tiri fuori, credimi, , sono rimasta allibita e mi ha spiegato che è normale perchè i kiwi in natura maturano bene quando fuori arrivano le gelate !

Beh, il giardino è grande ma è da risistemare verso febbraio/marzo mi piacerebbe mettere qualche pesco albicocco e fico ma rovinerei la splendida vista che ho sulla " Concarena " in qualsiasi posto volessi metterli tolglierei visuale sulle montagne circostanti, sono circondata da montagne " Concarena "
" Gruppo dell'Adamello " " Pizzo Badile Camuno " ecc. vedrò non ho ancora deciso ma sulla recinzione penso mettere un bel gelsomino e qualche surfinia che adoro, vedrò boh !
cron