A me queste fortune non capitano mai...ovviamente scherzo. Comunque da maschietto devo riconoscere che hai senz'altro qualcosa in più che incuriosisce le donne. Secondo me dovresti solo riuscire a rendertene conto, a riconoscerlo ed accettarlo, così la vita per te sarà più chiara e senza dubbi.
Complimenti a te e a Mafalda per la non facile esposizione del vostro passato, sono certo che molti si riconoscono in un racconto più o meno simile.
Non io per fortuna, io ho avuto una famiglia felice di cui ne sono molto fiero. 
Condivido, non si stupiscano le donne, le vere cacciatrici sono loro! "La gatta e il topo" giocano, sono loro che giocano, sono loro che: "... cacciano... predano... colpiscono... decidono... comandano... anche se non sembra... anche se, in apparenza.... non è così... ma... in effetti    è così. 
... sono loro che scelgono.
Gentile Alessandro
      ho abitato ed insegnato a Brescia, capisco, quindi, cosa significhi essere cresciuto al Carmine. Rifletto, contemporaneamente, su cosa significhi non essere riconosciuto da un padre, soprattutto per un ragazzo che in questa figura dovrebbe identificarsi, che dovrebbe fungere da specchio, Forse è questa l'eco che si sente nel momento in cui ti sei sentito scelto..... L'eco di chi si chiede cosa sia cambiato e come mai sia stato visto e riconosciuto..... L'incredulità per esistere, per esserci..... Ce lo portiamo dentro questo "fanciullino" ed ancora, certe volte, lo sentiamo piangere....
     Con affetto
          Linda 
Cara Mafalda
     capisco quanto dura sia stata la tua vita. La mancanza della figura materna, il collegio, devono essere state travi sulle tue piccole spalle da bambina. Ricordo la mia adolescenza ed i problemi con mia madre che sentivo lontana e diversa ma niente a che vedere con quelle che potevano essere i conflitti terribili con una matrigna. 
      Oggi dalle tue parole traspare serenità ma, immagino, tu abbia fatto dei percorsi importanti per raggiungere tale tranquillità.
    Con affetto
           Linda      
Per Mafalda,
 Grazie con tutto il mio cuore per averci raccontato alcuni aspetti cosi'intimi della tua vita.
Mi sento molto vicino a te, anche se le nostre storie sono in parte diverse.
La tua ultima frase poi e' particolarmente bella e profonda e fa intuire la consapevolezza, forte e delicata insieme, della tua capacita' di pensiero ma soprattutto la generosità del tuo cuore.
Per Antonella, 
grazie per la tua risposta. Non faccio fatica ad immaginare che una persona con la tua intelligenza abbia anche tante altre modalità espressive oltre l'ironia. Un abbraccio
Per Silvana,
dalle tue parole traspare la tua sensibilità, hai un grande dono...ma non lodarmi troppo....nei miei momenti di crisi divento un pigrone pantofolaio tutto televisione e telecomando, come scherzosamente tu scrivi nel tuo profilo.
Per Marcello,
grazie.... Renderci conto dei nostri aspetti intimi, riconoscerli e accettarli è già difficile se proviamo a guardarci con la nostra ragione, se poi sentiamo anche la parte emotiva diventa tutto così più complicato.... e forse più affascinante.
Per orizzonte 1,
non so se il tuo commento è ironico o no....se lo è, aggiungo per scherzare un po' che la vita di noi uomini è diventata sempre più difficile......ma fin dove vogliono arrivare queste benedette donne! Se invece è serio non lo condivido, credo che bisogna considerare alcuni aspetti: le donne hanno dovuto affrontare lunghe e a volte dolorose lotte per ottenere alcuni diritti che oggi sembrano raggiunti ( ma lo sono sempre davvero?).
Inoltre ogni essere umano, uomo o donna, può essere qualche volta cacciatore e qualche volta preda, e questo non solo nei rapporti amorosi. 
Per rosegigli,
grazie per le tue gentili parole. Per fortuna dentro di noi abbiamo un fanciullino che certe volte piange e certe altre vuole ridere, giocare, esprimersi semplicemente per quello che è al di là delle tante maschere di autodifesa che ci creiamo... 
Vorrei informarvi tutti che per alcuni giorni non potrò rispondere a chi forse volesse esprimere qualche pensiero su quanto ho scritto, perché ho un po' di bruciore agli occhi, forse sono stato troppo tempo al tablet, tra quello che ho scritto qui e sul forum lettura..... Perciò...... impacchi di camomilla e qualche passeggiata e una lettura veloce sul forum.
E' giusto così, il discorso è partito da alcune mie esperienze personali ma poi è diventato un argomento per riflessioni più generali.
Un caro saluto......a presto 
Per Alessandro,
fai riposare bene gli occhi.
poi ci farà piacere leggere le tue riflessioni, che come dici sono diventate spunto di riflessione per molti 
Ciao Alessandro , ti confesso che in un primo momento non volevo risponderti, poi ho visto che continuavi a raccontarci fatti più o meno piccanti della tua vita e parli tanto, però solo di te e di quelle perfide  femmine arrapate  che volevano portarti alla perdizione dei sensi, degli altri sembra che non te ne importi poi gran che.
Credo che,  in  qualche uomo  con scarsa propensione all' approccio femminile, tu abbia suscitato un po di invidia,  ma non più di tanto visto che in realtà, parole tue, non ne hai nemmeno approfittato. Sullo sguardo da golden  ( per chi non lo sapesse il golden retrivier e quel cane, da  cucciolo, che fa pubblicità alla carta igienica) invece mi hai strappato un sorriso e  mi viene solo da pensare che, visto che il golden è comunque un cane da caccia, se io a suo tempo, quando cacciavo,  avessi avuto un cane  da caccia svelto come te mi sa che  col cavolo  che prendevo la quaglia.
Sempre cordialmente Alessandro. Ciao.
Beh...a me sembra tutto molto semplice: in mezzo a tante donne ci sono pure le t..... e tu le attiri. :)
Posso scrivere poco,un commento veloce
Per Luciano,
forse non ne ho approfittato perché delle donne mi interessa l'anima prima che il corpo.... Dei 4 fatti raccontati, gli ultimi 2 forse sono piccanti, il primo ti assicuro mi ha fatto soffrire molto, del secondo forse potevi cogliere la tenerezza......mi interessano così poco le altre persone che mi sono cercato lavori come assistente sociale e insegnante.....
Per AnnaMaria,
sinceramente non credo sia così, il   punto è un altro, posso attirare donne che desiderano qualcuno che le ascolti (  per esempio la mia collega insegnante con la quale avevo parlatomolto credo volesse con me una storia importante e non solo quello che a prima vista potete aver immaginato ) di solito donne dal carattere forte che però in fondo hanno bisogno di un golden....i cani come i bambini piccoli ci piacciono perché con loro ci sentiamo accettati anche quando semplicemente siamo noi stessi, senza le tante maschere costruite dopo anni di sofferenza.....spero tu riesca a capirmi
Alessandro, capisco che attiri le donne, sei tenero e gentile con tutti
Alessandro1957 ha scritto: Posso scrivere poco,un commento veloce
Per Luciano,
forse non ne ho approfittato perché delle donne mi interessa l'anima prima che il corpo.... Dei 4 fatti raccontati, gli ultimi 2 forse sono piccanti, il primo ti assicuro mi ha fatto soffrire molto, del secondo forse potevi cogliere la tenerezza......mi interessano così poco le altre persone che mi sono cercato lavori come assistente sociale e insegnante.....
Per AnnaMaria,
sinceramente non credo sia così, il   punto è un altro, posso attirare donne che desiderano qualcuno che le ascolti (  per esempio la mia collega insegnante con la quale avevo parlatomolto credo volesse con me una storia importante e non solo quello che a prima vista potete aver immaginato ) di solito donne dal carattere forte che però in fondo hanno bisogno di un golden....i cani come i bambini piccoli ci piacciono perché con loro ci sentiamo accettati anche quando semplicemente siamo noi stessi, senza le tante maschere costruite dopo anni di sofferenza.....spero tu riesca a capirmi

Eccome no...capisco bene. Cani e bambini sono privi di discernimento e ci si sente al sicuro...avere amici che ti ascoltino ed accettino é una fortuna che non capita a tutti, optare per lo scopamici é una consolazione che può pure andar bene se ti va....ma non chiamare le cose con il proprio nome quello sì che significa mascherarsi.Buona fortuna.
Ciao Alessandro ,.tu  non ci crederai ma io ci provo per davvero a capirti, penso però di non essere in grado, ma sicuramente per mia deficienza congenita, di cogliere tutti gli aspetti delle tue parole.
Per quanto riguarda il tuo o i tuoi lavori, che posso dirti? Beh anche al diavolo interessano le persone, voglio sperare che tu lo faccia con altri scopi e sopratutto che tu veramente  possa avere qualcosa da insegnare agli altri, ma questo solo la tua coscienza può dirtelo, almeno voglio sperare, non certamente io, sciocco tra gli sciocchi (pensa Alessandro che mi sono iscritto per dialogare con le donne e invece...... eh a una certa età.....) . Sempre con cordialità. alla prox