La lettura credo sia stata uno dei pochi punti fermi della mia vita :)
Da quando ho imparato a leggere, la mia mente ha viaggiato, sognato sin dalla più tenera età :)
e ancora, nonostante il tempo libero assai ridotto, sul comodino mi aspetta il libro di turno :wink:
fossi diventata libro-dipendente e non lo sapevo? :mrgreen:
Per me...
 La lettura è una dipendenza. Non ne posso fare a meno
E è una valvola di sfogo. Ho un libro per le occasioni difficili
E' una compagnia. Non posso annoiarmi, il libro c'è sempre

Va beh... a parte la retorica, che trabocca qui sopra, quali libri stai leggendo ora?
Io sto leggendo una biografia della Regina Elena, personaggio di cui sapevo praticamente zero.
E Vita della Mazzucco, che trovo molto illuminante, soprattutto di questi tempi.
Inoltre l'ultimo giallo di Mary Higgins Clark (autrice che amavo tanti anni fa. Ora mi annoia un po', ma non posso non leggerla)

 Sì, lo so, uno alla volta forse sarebbe meglio, ma ho il libro nel telefonino, se per caso mi trovo in coda alle poste, l'audiolibro in macchina, il libro in cucina...
libro cibo per la mente....la famosa frase pubblicitaria...la trovo molto indicata...un buon libro accresce la cultura oppure ti fa vivere un emozione...non mi vergogno a dire che in qualche caso mi sono ritrovato con grossi lacrimoni perchè il libro mi aveva preso talmente tanto che...sniff...in questo momento sto leggendo ..i vinti non dimenticano di pansa... molto interessante per chi come me è interessato alla storia vera..e poi vuoi mettere il profumo delle pagine di un libro?
Oh, sì.... ci sono state volte in cui non riuscivo più a leggere, perché le lacrime mi impedivano di vedere. Quanto è bello piangere su un libro! Significa che ti lascia tanto! Uno dei miei libri preferiti in assoluto, Lettera a un bambino mai nato, mi fa questo effetto. Pianti in quantità.

Parliamo di supporti? Io ho un Kindle, mi trovo benissimo, e mi divido tra i due, anzi tre supporti: carta, ebook e audiolibro. Se la cavano bene tutti e tre :-)
E qualcuno legge ebook? Come vi trovate? Ho notato che diverse persone della nostra età cominciano, ma mollano, proprio perché non sono soddisfatte se non sentono l'odore della carta. E' vero che leggere su carta mi da una frazione di soddisfazione in più, ma il portarmi in viaggio un centinaio di libri, tra cui scegliere a seconda dell'umore, al peso di mezzo tascabile non ha prezzo!
Rimango ancora del parere che un libro è un libro e quindi è lui che mi seguirà ovunque, almeno per ora! Tempo al tempo e di necessità farò virtù :wink:
[quote="Mafalda59"]La lettura credo sia stata uno dei pochi punti fermi della mia vita :)
Da quando ho imparato a leggere, la mia mente ha viaggiato, sognato sin dalla più tenera età :)
e ancora, nonostante il tempo libero assai ridotto, sul comodino mi aspetta il libro di turno :wink:
fossi diventata libro-dipendente e non lo sapevo? :mrgreen:[/quote

Sono un lettore onnivoro e compulsivo:un libro alla settimana;ma spesso mi chiedo se faccio bene oppure se delego alla lettura la mia intelligenza,il mio modo di pensare.Seguo l'autore mi immedesimo in lui ma,forse,limito le mie capacita' il mio senso critico e' vivo oppure,dato che l'autore e' importante,e' noto,tutti ne parlano bene:mi rimetto totalmente a lui e ....il libro e' molto bello e mi e' piaciuto tantissimo. Capita anche a voi di avere questi pensieri ? O sono io fuori dagli schemi?
La frequenza delle mie letture vanno a periodi, ora stò in bassa stagione :mrgreen:
d'estate nonostante le giornate siano lunghe una volta e mezza quelle invernali, ho più "distrazioni" ludiche :)
Credo che il bello della lettura sia proprio quello di "viaggiare" con la mente e quindi anche immedesimarsi sia nell'autore che nei protagonisti oltreché nell'eventuale periodo storico fa parte "dell'evasione mentale". Il nostro vissuto, le nostre opinioni, idee, credo siano un aspetto soggettivo, parte "dell'elaborazione dati" mentale no? :wink:
Mafalda59 ha scritto: La lettura credo sia stata uno dei pochi punti fermi della mia vita :)
Da quando ho imparato a leggere, la mia mente ha viaggiato, sognato sin dalla più tenera età :)
e ancora, nonostante il tempo libero assai ridotto, sul comodino mi aspetta il libro di turno :wink:
fossi diventata libro-dipendente e non lo sapevo? :mrgreen:


Ciao, mi riconosco nella tua descrizione; i libri sono il mio vizio, il mio conforto, i miei amici.Un saluto
Maraina ha scritto: Per me...
 La lettura è una dipendenza. Non ne posso fare a meno
E è una valvola di sfogo. Ho un libro per le occasioni difficili
E' una compagnia. Non posso annoiarmi, il libro c'è sempre

Va beh... a parte la retorica, che trabocca qui sopra, quali libri stai leggendo ora?
Io sto leggendo una biografia della Regina Elena, personaggio di cui sapevo praticamente zero.
E Vita della Mazzucco, che trovo molto illuminante, soprattutto di questi tempi.
Inoltre l'ultimo giallo di Mary Higgins Clark (autrice che amavo tanti anni fa. Ora mi annoia un po', ma non posso non leggerla)

 Sì, lo so, uno alla volta forse sarebbe meglio, ma ho il libro nel telefonino, se per caso mi trovo in coda alle poste, l'audiolibro in macchina, il libro in cucina...


ciao, mi hai fatto sorridere perchè anche io leggo più libri in contemporanea, avendo una casa su più livelli, ho sempre quello in soggiorno e quello sul comodino, in modo da non fare su e giù se li dimentico; in questo momento sto leggendo Perfidia di James Ellroy ed ho appena finito di rileggere l'Uomo di Kiev
Acciderbolina, siete parecchio avanzate con la tecnologia :D
sinceramente mi piace immergermi in un libro cartaceo alla volta, al massimo ne tengo uno di scorta nella borsa da mare/terme;
sarà che mi sorgerebbe il dubbio di fare un bel minestrone, se ne avessi in sospeso anche altri e quindi...full immertion monolibro :)
quando stò in fila da qualche parte occupo il tempo a ripulire la memoria del cellulare; :roll:
;-))) E' vero, la pulizia della memoria del cellulare è un'altra attività da fila.
Condivisioni per la lettura, anch'io ne faccio molto uso. Essa ha molteplici funzioni: arricchisce, insegna, fa crescere, aiuta, non è tempo sprecato, fa compagnia nell'attesa e la fa passare in fretta. C'è da dire sulla LETTURA che è utile, necessaria, indispensabile. LA CULTURA passa attraverso la lettura. Io amo la CULTURA. La Persona Umana non colta è simile ad una cieca. Il binomio: LETTURA-CULTURA, sono come marito e moglie. EVVIVA  LA LETTURA - LA CULTURA. Ciao 
Amo i libri e sono orientato sul classico... formativo... 
... leggere... leggere... leggere ... sempre. La Persona Umana ... deve sapere.
Condivido pienamente
 
Assolutamente . Cibo necessario per il cuore e per la mente. La lettura è basilare per poter conoscere e vivere consapevolmente.
Immagino che Marisab sia d'accordo con me, se affermo che il fine ultimo sia andare oltre la conoscenza della mente..
cron