Cari amici del Club,
mi sono iscritta da poco e quindi non posso vantare alcuna esperienza in merito alle meccaniche di espressione all'interno del Club stesso o alla gestione del proprio profilo.
Quello che mi stupisce, proprio avendo aperto almeno una ventina di profili altrui, è che sul bere e sul fumare esiste una sorta di timidezza o "imbarazzo" nell'ammettere di farlo; passi il non fumare, che sicuramente fa bene alla salute, ma tutta questa riga di astemi o di bevitori occasionali mi fa abbastanza sorridere. Credo di essere una delle poche persone che, giusto nel profilo, ha tranquillamente asserito di fumare e bere regolarmente : non so se questo possa creare sconcerto ...
Vero è che qualsiasi pasto senza vino per me perderebbe di valore, persino un panino al salame ; e non è nemmeno perché sono sommelier e quindi vivo da tanti anni il fascino del vino : ma solo perché         istintivamente è un piacere bere e mangiare condividendo le emozioni che, seduti accanto in un qualsiasi tavolo, possano esternarsi e non certo pasteggiando ad acqua.
Quindi cari astemi o bevitori solo occasionali, vi consiglio di bere poco, ma più spesso !  :D
ti posso capire..ma io veramente non bevo alcolici (nemmeno vino) e non fumo..al contrario di mio padre che quando era vivo era totalmente dipendente da bere e fumare...ed è morto causato sopratutto da fumare e in parte anche dal bere...io ho rispetto per la mia salute e non intendo danneggiare il mio fisico in questo modo, vista l'esperienza di mio padre. :)
Ciao Brindola, non so quanto siano veritiere le dichiarazioni, tutte, affidate al profilo di ognuno di noi, credo che la verità sia nascosta dentro noi stessi, quindi io posso parlarti solo della mia esperienza, per quanto riguarda il bere, anche io ho messo "occasionalmente" in compagnia.
Non parliamo di superalcolici, perchè per me il massimo della trasgressione, come ho detto anche in chat, è bere un bicchierino di grappa . prima o dopo pasti invernali nordici pesanti tipo "casseola" ( un misto di carni varie di maiale bollite con abbondante verza e sapori), per aiutare a smaltire ( non so se aiuta davvero a smaltire ma a digerire sicuramente) i grassi, dicono. Del vino invece, anche qui , solo durante cene o pranzi in compagnia, ma personalmente , non essendo un amatore nè un intenditore, preferisco vini, ovviamente rossi, anzi neri se possibile, molto tannici, giovani e allegri, non amo vini fermi e d'annata.Il problema è che molte persone. io compreso, durante  i pasti. per loro abitudine, bevono molto,anche un litro di liquidi, ne va quindi che non è possibile bere solo vino  rosso o bianco che sia, pena una ciucca perenne.
Per il fumo invece sono irremovibile, ho smesso più di vent'anni fa, con fatica devo dire, e trovo che fumare sia la cosa più stupida ( io quando fumavo mi sentivo proprio così, uno stupido) e dannosa che una persona normale possa fare al giorno d'oggi ,con i mezzi di comunicazione ed informazione che esistono ora.
E qui devo dire che le donne, giovani e meno giovani, hanno superato gli uomini, hanno lottato per anni per avere la parità dei diritti solo per poter fumare più di loro, complimenti davvero, comunque io frequentando ambienti come sale da ballo e luoghi di incontri, nel momento in cui si avvicina una donna che fuma si sente già dai vestiti, non parliamo poi se ci si mette a ballare e, per forza maggiore si è uno di fronte all'altro parlando anche  del più e del meno. Hanno (parlo delle donne non per maschilismo ma perchè ballo con loro ovviamente) spesso, se con qualche anno  sulle spalle come me, la voce rauca da cantante rock , quasi sempre tosse e catarro da bronchite cronica e , per quanto possano essere giovani, belle e sensuali se mi avvicino  mi sembra di baciare un posacenere. Disgustoso, non ce la faccio, in questi casi ,in genere ,resisto un ballo ( un ballo non si nega mai, a nessuna donna) e ciao! E l'eventuale relazione? Impossibile! Ciao Brindola alla prox.
Fumavo 60 sigarette al giorno poi, dietro consiglio medico, il 10 maggio 1984 ho smesso con grandissima fatica. Da 60 sigarette a 0 ce ne vuole di fegato e così ho iniziato a mangiare e bere... bere... bere... Ho bevuto di tutto, un litro di vino la serata, soprattutto la sera era un bicchier d'acqua... Ho letto in una rivista specializzata, che si diventa alcolisti quando non se ne può fare a meno e... dal 2012 non bevo niente di niente ma niente in assoluto, solo aranciate, limonate di tanto in tanto. Ah se non avessi bevuto e fumato... Buona giornata ciaooo  :oops:
brindola ha scritto: Cari amici del Club,
mi sono iscritta da poco e quindi non posso vantare alcuna esperienza in merito alle meccaniche di espressione all'interno del Club stesso o alla gestione del proprio profilo.
Quello che mi stupisce, proprio avendo aperto almeno una ventina di profili altrui, è che sul bere e sul fumare esiste una sorta di timidezza o "imbarazzo" nell'ammettere di farlo; passi il non fumare, che sicuramente fa bene alla salute, ma tutta questa riga di astemi o di bevitori occasionali mi fa abbastanza sorridere. Credo di essere una delle poche persone che, giusto nel profilo, ha tranquillamente asserito di fumare e bere regolarmente : non so se questo possa creare sconcerto ...
Vero è che qualsiasi pasto senza vino per me perderebbe di valore, persino un panino al salame ; e non è nemmeno perché sono sommelier e quindi vivo da tanti anni il fascino del vino : ma solo perché         istintivamente è un piacere bere e mangiare condividendo le emozioni che, seduti accanto in un qualsiasi tavolo, possano esternarsi e non certo pasteggiando ad acqua.
Quindi cari astemi o bevitori solo occasionali, vi consiglio di bere poco, ma più spesso !  :D

Brindola , una bella osservazione,io bevo il mio bel bicchiere di rosso ai pasti e mi concedo qualche volta un bicchierino di lomoncello, non amo il limone ma ha un qualcosa di gradevole, in inverno quà fà freddo, volentieri rimpiazzo il limoncello con un Jack Daniel, riscalda un pò !F
Fumo? si, anche se non dovrei, uso molto la siga 'elettronica per dare più tempo tra una sigaretta all'altra quindi una siga ogni tanto ecco, ciao Brindola
[*]non bevo niente di niente ma niente in assoluto, solo aranciate, limonate di tanto in tanto. Ah se non avessi bevuto e fumato... Buona giornata ciaooo[*]

io appunto non ha mai cominciato...nemmeno da giovane...e ne sono contentissimo. :)  
Da ragazza mi piacevano i cocktails e la tequila ma non sono mai stata una grande bevitrice. Una volta mi sono ubriacata vomitando anche l'anima e da allora bevo solo un po' di vino o birra occasionalmente e due litri di acqua al giorno che é l'unica bevanda che più ne bevi più fa bene. Fumato? Mai, perché avrei dovuto? Il fumo non ha niente di positivo ed io mi voglio bene abbastanza.
E ora tocca a me :mrgreen:
Ho iniziato a fumare verso i 25 anni, grazie alla curiosità di capire che si provava vedendo il mio ex marito farlo. :|
Allora ero ancora acqua e...cappuccini. :)
Col tempo ho provato a smettere alcune volte, passando anche per la sigaretta elettronica ma...fumo ancora. :|
L'unica novità da qualche anno sono le sigarette slim che sono le più leggere in commercio, insomma dopo di loro mi dovrei fumare l'aria. :lol:
Bere alcolici? Sono praticamente nata in mezzo alla vigna e conosco bene il piacere di un bel bicchiere di vino ai pasti.
Niente superalcolici se non in casi eccezionalissimi, niente vino quotidiano ( birra d'estate sì :P ); bevo in compagnia dentro e fuori casa. :)
Ciao Brindola,

ben arrivata e piacere di fare la tua "conoscenza".
Mi spiace "deluderti", ma anche io appartengo alla sparuta schiera dei non fumatori e bevitori, che però devo darti atto, è approdata tutta in questo Club. Che ci vuoi fare!!  :D
Pur essendo tanto tentato da ragazzo, non ho mai neanche provato a fumare una sigaretta. Sicuramente a motivo del mio carattere un pò anticonformista, devo ammetterlo, che almeno in questo caso mi ha aiutato. E sì che avevo amici che fumavano alla grande.
Per vino ed alcoolici, preferisco farne a meno, ma se proprio devo  ...... quando amici o parenti cortesemente "mi costringono"   :? .  Motivo? Non saprei. In famiglia chi più chi meno, ma forse l'unico sono io. Magari imparerò da "grande" anche solo un bicchiere di buon vino a tavola  :)

Antonio 
 
ciao Antonio, ti consiglierei di provare, magari in un'occasione particolare, anche io sono piuttosto restia, ma quando sono in occasioni, tra amici o simili, trovo sia un piacevole modo di agevolare la comunicazione, almeno per le persone un po' timide, come me, mi facilita l' allegria e la socievolezza, un modo leggero ed innocuo di inebriarsi dolcemente, poi quando scopri che è un piacere collettivo è sublime. Ma non fraintendete in modo del tutto innocente !
Fino all'età di 25 anni, fumavo molto, a volte riuscivo a finirmi anche tre pacchetti di sicarette al giorno.
Ero arrivato che quasi non parlavo più per la voce rauca, il fiato mi mancava al punto che una rampa di scale per me era una montagna da scalare. 
In occasione di una normale influenza che trovando il mio fisico disabilitato, diventò molto grave.
Questa influenza mi fece smettere di fumare per tutto il suo corso, ma appena calmata, ecco che sentivo di nuovo l'impellenza del fumo.
Mi chiesi, possibile che il mio carattere sia così debole da cadere di nuovo sotto il ricatto del fumo? Decisi di smettere. Mi aiutai con una fortissima forza di volontà e una pipa.
Acquistai il tabacco più puzzolente e nauseante che esisteva, per ogni boccata di quel fumo mi veniva una nausea che mi passava subito la voglia della sigaretta. Con la pipa andai avanti qualche settimana, poi piano piano riuscii a non aver bisogno di fumare fino a che smisi del tutto.
Adesso se qualcuno mi fuma vicino mi da una nausea che devo necessariamente allontanarmi.  

Per il bere, non bevo più un superalcolico da quando ero ragazzo. Ovviamente tra questi devo escludere qualche digestivo a base di erbe tipo Averna e altri similari che qualche volta bevo dopo pasto se ci sono ospiti.
Il vino lo produco e fino adesso sono molto fiero di quanto prodotto. Malgrado questo lo bevo solo a pasto e se c'è qualche ospite, altrimenti bevo acqua.
Io ho fumato 2 pacchetti al giorno per 30 anni. 14 anni fa ho smesso, da un giorno all'altro. Anche se a volte mi verrebbe voglia di fumare, non lo faccio. Troppa fatica smettere :-)

Non mi piace la birra (ok, non uccidetemi). Non mi piace il vino, salvo il prosecco come aperitivo un paio di volte al mese. Non mi piacciono i superalcolici, se non, una volta al trimestre forse, il liquore di liquirizia... Adoro la coca cola (orrore, lo so!), e bevo volentierissimo acqua frizzante! 

Ma devo dire che pochissime persone che frequento hanno continuato a fumare. Una volta, quando ci trovavamo in compagnia, cenavamo sotto una cappa di fumo che si poteva tagliare con il coltello. Oggi alle stesse cene ci ritroviamo circondati da ex fumatori. I pochi fumatori rimasti vanno in terrazza o fuori dalla porta del ristorante. E anche il numero di bottiglie che mi ritrovo in cucina alla fine di una cena si è drasticamente ridotto.l

Per cui non mi meraviglio affatto di trovare molta gente che non beve e non fuma. Corrisponde a quanto vedo tra le persone che frequento normalmente.
Salve a tutti! anch'io nuova del club....
ragazzi ricordate Amedeo Nazzari? chi non beve con me...peste lo colga! :D  
Quando si è in compagnia è stupendo bere un buon bicchiere di vino (un calice di sicuro lo rende più invitante) o all'ora dell'aperitivo...un cocktail o un martini accompagnato da qlc da sgranocchiare...
a volte sta tutto nella compagnia..l'importante e non esagerare come vale per tutte le cose...
Per quanto mi riguarda è così...fa allegria!!!!
Il fumo.....ogni tanto....qlc volta.... 
buon appetito a tutti ,-))) 
Da un decennio stanco di bere bevande al vino, produco personalmente da un vigneto di famiglia il vino, senza aggiunta di nessuna sostanza chimica, solfiti etc. etc., tale vino cura, dà allegria e non fà male alla testa e allo stomaco, ( specie i bianchi in commercio, che sono ottimi al palato, ma portano un cerchio alla testa, anche il blasonato champagne ha i solfiti, obbligati per legge a essere indicati sull 'etichetta) .
[u]Penso che molti non sono bevitori di vino proprio per gli effetti nocivi che provocano le sostanze chimiche [/u]che troviamo nel vino, la legge ne consente circa 90 ( cercate su internet "negozi per enologia" e vedete cosa si mette nel vino).
Il mio vino in verità non lo faccio io, ma dai miei amici lieviti indigeni, che lavorano e poi si assopiscono, seguendo il ritmo delle stagioni, senza mai fermarsi, vederli rallegra il cuore.
In origine il vino nasce per curare le malattie, come anche l'olio di oliva, oggi si è scoperto che lo resveratrolo è un potente anti tumorale, il vino naturale aiuta le arterie e il cuore, "buon vino fa buon sangue" , un alchimia cosi complessa, sconosciuta e primordiale che uccidiamo in nome dell'apparire.
un consiglio ai non bevitori avvicinatevi al VINO NATURALE e salirete a un livello superiore della vita
pino abbate
anche se il fumo fa male alla salute, mi pare si stia esagerando a demonizzare i fumatori e a proporre cose ridicole come non fumare in alcuni luoghi aperti dove si sniffano quintalate di idrocarburi, sarà mai che è la sigaretta del tipo che fuma davanti a un ospedale immerso nel traffico, quella che danneggia i passanti?
brindola ha scritto: Cari amici del Club,
mi sono iscritta da poco e quindi non posso vantare alcuna esperienza in merito alle meccaniche di espressione all'interno del Club stesso o alla gestione del proprio profilo.
Quello che mi stupisce, proprio avendo aperto almeno una ventina di profili altrui, è che sul bere e sul fumare esiste una sorta di timidezza o "imbarazzo" nell'ammettere di farlo; passi il non fumare, che sicuramente fa bene alla salute, ma tutta questa riga di astemi o di bevitori occasionali mi fa abbastanza sorridere. Credo di essere una delle poche persone che, giusto nel profilo, ha tranquillamente asserito di fumare e bere regolarmente : non so se questo possa creare sconcerto ...
Vero è che qualsiasi pasto senza vino per me perderebbe di valore, persino un panino al salame ; e non è nemmeno perché sono sommelier e quindi vivo da tanti anni il fascino del vino : ma solo perché         istintivamente è un piacere bere e mangiare condividendo le emozioni che, seduti accanto in un qualsiasi tavolo, possano esternarsi e non certo pasteggiando ad acqua.
Quindi cari astemi o bevitori solo occasionali, vi consiglio di bere poco, ma più spesso !  :D