ultimo ha scritto: ho scelto mia moglie perché nel mio collettivo mi dava sempre torto. Puntualmente… la stronza. Poi, incazzato, la prendevo in disparte, si discuteva, ci si accaldava, e altrettanto puntualmente mi dimostrava di aver ragione lei, la stronza. E ce l'aveva purtroppo, anche se non gliela davo. Ma quello che mi disorientava e che certe volte mi inchiodava la parola in gola era il fatto che aveva un modo di farmi ragionare contro il quale le mie armi facevano cilecca, la stronza. Non erano le idee, le mie erano senza dubbio più chiare, più forti e costruttive delle sue, indubbiamente da guerra pacifica. Era il  modo, il calore, la passione con cui le esprimeva, me le faceva sembrare vere, adatte alla vita, le sue. L'ho osservata, l'ho studiata, da vicino e da lontano, ho rinunciato a cercare di convincerla sulla bontà delle mie convinzioni. Fatica sprecata. mi sono arreso e l'ho sposata. Da allora non ci sono state più discussioni da collettivo, c'è stato un confronto, continuo e vivace (che fatica! era dura da convincere, ma come è stato bello). Più intelligente lei o io? ma, scusate,… dopo anni di matrimonio siamo ancora qui a ragionare con questi parametri? é roba da 18enni. L'intelligenza in una coppia non deriva da un diploma ma da come i due piccioni riescono a integrare e completare le loro energie a livello vitale, non è importante chi è superiore o inferiore ma chi sa guidare l'altro e accoglierlo quando è in un momento di difficoltà. Oggi é lui, domani è lei. E' un'intelligenza e un primato a ritmo alternato che, sulla distanza, fa diventare i diplomi carta straccia e la volontà di eccellere una inutile finzione.
Allora, più io o più lei? l'ho presa perché scema o mi ha scelto perché poteva dominarmi? non lo so, fate voi. Se non si sposano forse è perché hanno scoperto la loro funzione nella società.



Molto bello quello che hai scritto!!! Il confronto è stupendo e stupende sono le dinamiche che si creano quando la volontà è costruttiva
Mauma52 ha scritto: Buona sera a tutti, e' una domanda che spesso tanti si fanno credo, e c'e' stato anche uno studio a riguardo, e mi piacerebbe vedere qua quanti pensano che le donne intelligenti tendono a restare single.
Chiaramente mi aspetto risposte sia da uomini che dalle donne.Numerosi studi sembrano dimostrare che l’uomo intelligente preferisca frequentare una donna meno intelligente di lui. È una questione confermata dai risultati di tali ricerche ma che può essere facilmente dedotta dall’esperienza empirica. La conseguenza più immediata è che le ragazze brillanti hanno più difficoltà a trovare un partner rispetto a quelle meno brillanti.
Secondo voi e' cosi?


Non è detto, forse voi uomini più che frequentare una donna meno intelligente, preferite frequentarne una che non vi crei problemi. E spesso, quelle più remissive e meno problematiche sono magari, dico magari, meno dotata intellettualmente 
Scusate sono nuova, e scusate se mi inserisco in maniera non corretta.
Volevo solo dire a Manuel 56 che ho molto apprezzato la nota che ha riportato, e che sono perfettamente d’accordo con ciò che scrive la psicologa  
Ciao, Wendy!
La nota della psicologa è mia :D ...sono Michela56, non Manuel
Grazie, comunque!E' vero,  la nota infatti è molto interessante. 
In rinforzo all'argomento, scrive Teresa Carrer(Elle):
 
Le donne sono più felici da single rispetto agli uomini..
.."La donna riesce più facilmente a individuare i propri bisogni, si concentra su se stessa e non si butta subito in un'altra relazione per colmare un vuoto"

Le donne single sono più felici degli uomini single, lo dice uno studio inglese condotto da Mintel, azienda che svolge statistiche sociali in Europa. Le recenti statistiche mostrano che il 61% delle donne single è felice della propria situazione sentimentale, contro il 49% del pubblico maschile. Inoltre le donne single non sono all'affannosa ricerca di un partner, mentre gli uomini sì.The Independent ha intervistato la psicologa specializzata in relazioni Susan Quilliam e le ha chiesto perché le donne sono più felici degli uomini senza avere una relazione: "Le donne sono solitamente più brave a capire e soddisfare i propri bisogni".

Un esercizio che la dottoressa Quilliam fa spesso fare ai suoi pazienti è quello di trascrivere su un pezzo di carta i propri bisogni: dalla necessità di tirar fuori i pensieri negativi al desiderio di fare sesso. "Nella maggior parte dei casi, le pazienti donne riescono a individuare queste emozioni prima degli uomini e a adempire ai propri bisogni più velocemente", spiega l'esperta. Certo, entrambi i sessi soffrono soffrono a causa della rottura di una relazione ma "le donne riflettono molto e passano il loro tempo da single studiano se stesse. Gli uomini tendono a cercare di tappare un buco e si lanciano in nuove relazioni prima delle donne". La dottoressa dice inoltre che gli uomini più giovani sono però più capaci di cercare supporto dopo una relazione finita, rispetto agli uomini più grandi. Il motivo per cui una donna single riesce a essere più felice di un uomo single è perché si focalizza su se stessa e sperimenta altre relazioni sociali, esce con le amiche, incontra nuove persone, pratica degli hobby. In fondo persino Bridget Jones, sebbene alla fine si sposi con Mark Darcy, era felice anche da single."
 
Qui c'è un riferimento allargamento da parte di Tonymanero: 

https://www.club-50plus.it/forum/viewto ... 0#p4425800

 
Michela56 ha scritto: Scusa Tony.....le citazioni che hai fatto fanno riferimento a questo altro argomento:

E la frase sugli uomini tappabuco non è mia, l'ho riportata. Riguardo la dottoressa e Bridget Jones....sa benissimo, la dottoressa che è un personaggio immaginario! Utilizza il termine di paragone!

Sarebbe il caso quindi di spostare il tuo messaggio nell'argomento giusto?

Comunque sia, è verissimo che la tua teoria del chiodo schiaccia chiodo è molto diffusa, anche tra alcune donne


(Ho scritto nell'altro post perchè tu hai saltellato di qua e di la....Non potevo infognare entrambi gli argomenti con le stesse frasi...)

So bene che non era tua la frase...ho scritto quel che ho scritto solo per sottolineare l'involontaria (???) caduta di stile ironica del periodo.
Invece riguardo la dottoressa che utilizza Bridget Jones per un paragone...
Ma dai? Un serio professionista per paragone utilizza cose reali, non parti della fantasia di qualche scrittore.
Che poi...appunto...solo su un film o un libro puoi trovare una donna "single e felice".
Diciamo che una donna "single e felice" allo stato brado in natura "non esiste".
Se esiste è una persona "diversa" (tipo mongoloide, o spastica, o autistica), quindi non classificabile nelle statistiche.

Michela56 ha scritto: Comunque sia, è verissimo che la tua teoria del chiodo schiaccia chiodo è molto diffusa, anche tra alcune donne

E manco sai quanto è vera sta cosa...
Ci son donne che ci marciano pure sul "chiodo schiaccia chiodo".
Come l' uomo che circuisce una donna con le solite scuse di "Mi è appena morta la mamma" e "Sono gay". Funzionano sempre!
Assieme a Bambini e Cagnolini portati a spasso al parco....
La donna invece di solito usa il solito stramarcio (No..non Scamarcio!!!) #tantonontelado, che fa così un po' Cenerentola e un po' Melissa P. (due che notoriamente poi la hanno sdoganata a chichessia....), ma che scatena nell' uomo una corsa alla sfida che manco la voglia di arrivare su Marte negli ultimi anni...

Comunque ribadisco il concetto, semmai non si fosse capito come la penso:

Una vera "Donna Intelligente", essendo intelligente, appunto, non può restar single (cosa da stupida...).
Chi resta single ò è una sfigata...o è una sfigata.
Scegliete voi! :wink:

A proposito: segnalate a quello zuzzurellone di ultimo che misogino sarà lui.
Io amo le donne e vivo con e per loro. Casomai sarei "misandropo" (no, non "misantropo"...).
Ma quella è tutta un altra storia... 8)
Se lui mi vede battibeccare con qualcuna non è perchè odio la femmina in essa, ma casomai non sopporto certi atteggiamenti, certe mancanze di coerenza, certa ipocrisia e certa ignoranza tipica della specie umana, non delle femmine in quanto tali.
Che sia chiaro.
"Se esiste è una persona "diversa" (tipo mongoloide, o spastica, o autistica), quindi non classificabile nelle statistiche."

Tonymanero forse ti sfugge che ogni persona è "diversa" dall'altra in quanto individuo a se' quindi secondo il tuo parere, di cui non si sentiva minimamente l'esigenza, nessuno dovrebbe essere "classificabile" nelle statistiche?

Ah, dimenticavo, così giusto perchè tu possa mettere in moto qualche neurone ogni tanto, che Stephen Hawking (vatti a leggere qualcosa su di lui) è gravemente spastico. Personaggi illustri come Albert Einstein, Charles Darwin e Alfred Hitchcock erano affetti da una forma di autismo chiamata Sindrome di Asperger. Pertti Kurikka, Kari Aalto, Sami Helle e Toni Valitalo (due con Sindrome di Down e due autistici) compongono la Pertti Kurikan Nimipaivat un gruppo musicale che si è esibito anche all'Eurovision Song Contest, il festival musicale europeo più importante, che si tiene il mese di maggio a Vienna. Ti basta o vado avanti?

Tu invece tonymanero, esponente di cotanta "normalità", in cosa eccelli?

Ma come si sa una persona si qualifica da se' attraverso le proprie parole e tu ci sei riuscito benissimo!
Ciao a tutti, scusate se non ho piu scritto ma ero fuori per lavoro.
Vedo che alla fine come tutti gli argomenti postati sui forum...parlo in generale, si trasformano sempre in qualcosa che distanzia l'argomento vero e proprio.

Tonymanero, vedi perche l'impressione che tu stia sempre contro le donne e' evidente per tanti. Dici che vivi con e per le donne...io non so' cosa ti ha portato a vedere solo alcuni lati, non mi interessa e non voglio saperlo, ma questo non esclude che su certi versi tu abbia ragione. Forse sei troppo sincero forse troppo ironico forse....trova tu il giusto aggettivo...l'impressione pero, dietro alle parole scritte, e' quella. Forse il solo scrivere ci rende tutti molto piu saccenti, senza peli sulla lingua, sinceri, anche esageratamente aggiungo...ma poi effettivamente siamo cosi? Non me ne volere, ma leggendo qua e la le tue risposte non sono l'unico ad averla questa impressione.
Non voglio neanche fare il femminista e ne mettermi dalla parte di nessuno. Ma come ripeto si sta andando fuori tema.
Ringrazio Michela56, ma il riportare argomenti, non da le risposte personali, si e' vero, c'e' uno studio dietro e sono stato il primo a dirlo, ma poi effettivamente e' cosi? le donne intelligenti tendono a restare single?
Sembra che si stia trasfomando tutto su una sorta di discriminazione contro le donne....non e' questo il motivo che mi interessava, la curiosita' era se effettivamente poi, tra gente normale, e non campioni presi magari da un bacino di persone selezionate solo per certi scopi,si trovano risposte.
Opinioni sincere personali, e non per storie sentite o raccontate da chissa chi..solo una vostra opinione basterebbe. Non c'e' interesse nel conoscere le storie di ogniuno, ma se una storia personale ha portato a certi comportamenti, allora si puo dare la propria opinione con riferimento al personale vissuto.
Ma tutto e' basato su ...E' VERO O NO? E' COSI? LA DONNA INTELLIGENTE TENDE A RESTARE SINGLE.
Spero in qualche modo di aver riportato toni e non (TONY :D ) sereni e tranquilli... :D :wink:
La donna intelligente tende a rimanere single solo se è tanto impegnata lavorativamente, non perché vuole rimanere single ma solo perché non ha abbastanza tempo per coltivare delle relazioni, non disdegna mai un appuntamento ma certo è che diventa molto selettiva e predilige l'uomo che la fa stare bene, che Le da tranquillità affettiva, che la diverte e non le da problemi. Insomma si dice che dietro ad un grande uomo ci sia una grande donna, non credete che questo valga anche per la donna soprattutto se intelligente ? Io penso di si. Luciana
Grazie Luciana, e' un'aspetto che ha il suo perche, un inevitabile stato di cose che la rende single.
Grazie :wink:
NonnaSimona ha scritto: "Se esiste è una persona "diversa" (tipo mongoloide, o spastica, o autistica), quindi non classificabile nelle statistiche."

Tonymanero forse ti sfugge che ogni persona è "diversa" dall'altra in quanto individuo a se' quindi secondo il tuo parere, di cui non si sentiva minimamente l'esigenza, nessuno dovrebbe essere "classificabile" nelle statistiche?

Ah, dimenticavo, così giusto perchè tu possa mettere in moto qualche neurone ogni tanto, che Stephen Hawking (vatti a leggere qualcosa su di lui) è gravemente spastico. Personaggi illustri come Albert Einstein, Charles Darwin e Alfred Hitchcock erano affetti da una forma di autismo chiamata Sindrome di Asperger. Pertti Kurikka, Kari Aalto, Sami Helle e Toni Valitalo (due con Sindrome di Down e due autistici) compongono la Pertti Kurikan Nimipaivat un gruppo musicale che si è esibito anche all'Eurovision Song Contest, il festival musicale europeo più importante, che si tiene il mese di maggio a Vienna. Ti basta o vado avanti?

Tu invece tonymanero, esponente di cotanta "normalità", in cosa eccelli?

Ma come si sa una persona si qualifica da se' attraverso le proprie parole e tu ci sei riuscito benissimo!

A parte che le minoranze, mi spiace per te, nonnina, ma nel grande giro dei numeri mondiali non fanno testo.
Ma io parlavo dell' essere una donna "single e felice".
Non ho tirato in ballo certo doti artistiche o scientifiche o altro.
Che ci azzecca un Hawking nel discorso?
Io non ho chiosato su persone handicappate (su, chiamiamole col loro nome e non "diversamente xxxx") volendole screditare, anzi.
Per me uno che ha gravi problemi del genere di solito è la persona più felice del mondo: chi meglio di un ebete senza problemi può costantemente essere in pace col mondo e non avere pensieri di sorta?

https://www.youtube.com/watch?v=0b-nFSUXcuM

Ma capisco che nel vostro settore riempirsi la bocca di nomi altisonanti e "darsi un contegno" fa sempre chic.
Personalmente conosco tutti quelli da te citati, nonnina, tanto che potrei riempire pagine di appunti e anche correggere tutti i tuoi errori.
Ma ti faccio notare il tuo più lampante: l' ESC (Eurovision Song Contest), un tempo Eurofestival, non si tiene ogni anno a Vienna, ma nella città della canzone che ha vinto l'anno precedente.
Quest'anno ci hanno boicottato il nostro splendido Francesco Gabbani mettendo sul podio (virtuale, in quanto tutti avevan decretato sia prima della serata finale con i consensi, poi con acquisti e visioni dei vari video dopo, la canzone di Gabbani) quella stupida litania portoghese del cagionevole (dicono) Sobral (solo la parodia di Occidentali's Karma con 24.000.000 di visualizzazioni ha doppiato il brano del portoghese, mentre le visualizzazioni per Gabbani sono oltre 166.700.000 contro i circa 14.000.000 di Sobral...uno sfracello...se poi leggi i commenti...brrrrrrrr....).
Così per l' ESC l'anno prossimo ci toccherà qualche posto in Portogallo invece di Milano o Roma...
Sempre riguardo l'ESC e i da te citati "Pertti Kurikan Nimipäivät"...scusa, ma ..."chi sono"?
Cioè, so chi sono...era ironico...#nunselifilanessuno.
Manco in finale è arrivata la Finlandia con loro (come dire: son arrivati pure ultimi nella prima semifinale...cioè...il pietismo non paga e non basta provenire da un centro di igiene mentale per essere qualcuno...).

Infine...per rispondere alla tua gentile domanda: in cosa eccello?
In nulla.
Io sono analfabeta, senza scuole e non so fare niente.
Passo le giornate a spendere la pensione di Mamma, un sostegno sociale e qualche "little help from my friends".
Non ho mai millantato nessuna arte o conoscenza se non quelle che mi da la vita vivendola.
Non ho velleità come le tue che parli...parli...parli....
Ma pare che tu non sappia di cosa parli, nonnina!
Come il discorso della "Sindrome di Asperger", così difficile da diagnosticare con precisione e così ignota la causa che la scatena, tant'è che per la maggiorparte di quelli "supposti" affetti da tale sindrome la diagnosi non è certo certa e per altri si tratta solo di sospetti.
(In fondo è una sindrome che può essere confusa con tanti altri stati d'animo...)
Ma è evidente che anche gente del genere, da te presumibilmente citata perchè supponi siano dei geni... è sposata.
Come Hawking stesso (hai visto quel pallosissimo film "La teoria del tutto"? Una noia infinita...), che io...disconosco! :lol:

Mauma52 ha scritto: Tonymanero, vedi perche l'impressione che tu stia sempre contro le donne e' evidente per tanti. Dici che vivi con e per le donne...io non so' cosa ti ha portato a vedere solo alcuni lati, non mi interessa e non voglio saperlo, ma questo non esclude che su certi versi tu abbia ragione. Forse sei troppo sincero forse troppo ironico forse....trova tu il giusto aggettivo...l'impressione pero, dietro alle parole scritte, e' quella. Forse il solo scrivere ci rende tutti molto piu saccenti, senza peli sulla lingua, sinceri, anche esageratamente aggiungo...ma poi effettivamente siamo cosi? Non me ne volere, ma leggendo qua e la le tue risposte non sono l'unico ad averla questa impressione.
Non voglio neanche fare il femminista e ne mettermi dalla parte di nessuno. Ma come ripeto si sta andando fuori tema.
Ringrazio Michela56, ma il riportare argomenti, non da le risposte personali, si e' vero, c'e' uno studio dietro e sono stato il primo a dirlo, ma poi effettivamente e' cosi? le donne intelligenti tendono a restare single?
Sembra che si stia trasfomando tutto su una sorta di discriminazione contro le donne....non e' questo il motivo che mi interessava, la curiosita' era se effettivamente poi, tra gente normale, e non campioni presi magari da un bacino di persone selezionate solo per certi scopi,si trovano risposte.
Opinioni sincere personali, e non per storie sentite o raccontate da chissa chi..solo una vostra opinione basterebbe. Non c'e' interesse nel conoscere le storie di ogniuno, ma se una storia personale ha portato a certi comportamenti, allora si puo dare la propria opinione con riferimento al personale vissuto.
Ma tutto e' basato su ...E' VERO O NO? E' COSI? LA DONNA INTELLIGENTE TENDE A RESTARE SINGLE.
Spero in qualche modo di aver riportato toni e non (TONY :D ) sereni e tranquilli... :D :wink:

Bravo Mauma52.
Certo…ci voleva tanto a capirlo che spesso la butto in burletta?
Era così complicato cercare di vedere qualcosa oltre il dito che indica la luna? Io penso di no.
(Adesso dovrei fare la battuta scrivendo “Se sei riuscito tu a capirlo…bla bla bla…”, ma poi rischierei che i soliti “gnurant” fraintendessero e si finisse, come sempre accade, qua in rissa…)

Eh, no… io non volevo certo denigrare le donne… volevo solo farmi gioco della storia “donna intelligente = single perchè non trova pane per i suoi denti”…e in subordine “donna single = felice”.
Certo che poi si finisce fuori tema se per risposta invece di controbattere a dovere ti si comincia ad insultare (a provare a insultare…when it rains it slips…) non avendo nulla da dire a proposito, ma solo tanto rancore dentro.
Appunto.. il rancore. Quel che accusano di avere io.
Rancore? Verso chi e perchè?
Non mi pare di aver deluso nessuna signorina del sito: quelle con cui mi sento non hanno lamentele (e certo non intervengono qua) e le altre… Beh…esser ignorate o rifiutate credo non debba comunque esser motivo di rappresaglie pubbliche.
O no?

Comunque, caro Mauma52, quando ci si approccia a interlocutori molto diversi da noi ci vorrebbe la buona creanza di star ad ascoltare e controbattere in egual maniera invece di cercare consensi per poi iniziare la pugna contro il “cattivone”.
Si finisce, in questo modo, come l’armata Brancaleone: si fa più ridere che pensare, si ottengono più pernacchi che vittorie sul campo.

Si, dai, torniamo in tema.
E allarghiamolo….
Insomma….ma voi conoscete donne intelligenti molto felici?
Io no…..
Grazie a tutti! La discussione diventa sempre più interessante!

Per rispondere a Tony....sì, donne single e felici io  ne conosco e esistono!
Su alcune di loro si dice spesso "Gli uomini non si avvicinano alla donna intelligente,ne hanno paura, la evitano!" Può essere!
Lo sato di felicità è molto personale e anche da single si può essere felice prendendo coscienza di ciò che si ha , il famoso qui e ora che, per altro ho citato in un altro argomento
(https://www.club-50plus.it/forum/filoso ... 81785.html)
Tutto è legato alla stile di vita che si conduce. Che poi la felicità non sia assoluta o duratura, cosa lo è nella vita?
Ci sono momenti in cui mi sento sì, single e felice..intelligente...non sta a me dirlo ma stupida non sono proprio :mrgreen:
Riguardo la citazione "Se esiste è una persona "diversa" (tipo mongoloide, o spastica, o autistica), quindi non classificabile nelle statistiche."di Tony perché???Persone "diverse...." tipo come citi tu , direi, non soltanto! Anche i piccoli geni, le persone con un QI alto, possono essere prese in considerazione......poi, vale sempre il detto "benedetta ignoranza": a volte si dice che  gli "stolti"sono felici perché non sanno, è vero anche questo.
Comunque sì, single e felici e pure intelligenti ce ne sono. Saggezza, stile di vita.... sono spunti di riflessione, basta saper dare il giusto peso  e la giusta misura alle cose della vita :mrgreen:
tonymanero ha scritto:
NonnaSimona ha scritto: "Se esiste è una persona "diversa" (tipo mongoloide, o spastica, o autistica), quindi non classificabile nelle statistiche."

Tonymanero forse ti sfugge che ogni persona è "diversa" dall'altra in quanto individuo a se' quindi secondo il tuo parere, di cui non si sentiva minimamente l'esigenza, nessuno dovrebbe essere "classificabile" nelle statistiche?

Ah, dimenticavo, così giusto perchè tu possa mettere in moto qualche neurone ogni tanto, che Stephen Hawking (vatti a leggere qualcosa su di lui) è gravemente spastico. Personaggi illustri come Albert Einstein, Charles Darwin e Alfred Hitchcock erano affetti da una forma di autismo chiamata Sindrome di Asperger. Pertti Kurikka, Kari Aalto, Sami Helle e Toni Valitalo (due con Sindrome di Down e due autistici) compongono la Pertti Kurikan Nimipaivat un gruppo musicale che si è esibito anche all'Eurovision Song Contest, il festival musicale europeo più importante, che si tiene il mese di maggio a Vienna. Ti basta o vado avanti?

Tu invece tonymanero, esponente di cotanta "normalità", in cosa eccelli?

Ma come si sa una persona si qualifica da se' attraverso le proprie parole e tu ci sei riuscito benissimo!

A parte che le minoranze, mi spiace per te, nonnina, ma nel grande giro dei numeri mondiali non fanno testo.
Ma io parlavo dell' essere una donna "single e felice".
Non ho tirato in ballo certo doti artistiche o scientifiche o altro.
Che ci azzecca un Hawking nel discorso?
Io non ho chiosato su persone handicappate (su, chiamiamole col loro nome e non "diversamente xxxx") volendole screditare, anzi.
Per me uno che ha gravi problemi del genere di solito è la persona più felice del mondo: chi meglio di un ebete senza problemi può costantemente essere in pace col mondo e non avere pensieri di sorta?

https://www.youtube.com/watch?v=0b-nFSUXcuM

Ma capisco che nel vostro settore riempirsi la bocca di nomi altisonanti e "darsi un contegno" fa sempre chic.
Personalmente conosco tutti quelli da te citati, nonnina, tanto che potrei riempire pagine di appunti e anche correggere tutti i tuoi errori.
Ma ti faccio notare il tuo più lampante: l' ESC (Eurovision Song Contest), un tempo Eurofestival, non si tiene ogni anno a Vienna, ma nella città della canzone che ha vinto l'anno precedente.
Quest'anno ci hanno boicottato il nostro splendido Francesco Gabbani mettendo sul podio (virtuale, in quanto tutti avevan decretato sia prima della serata finale con i consensi, poi con acquisti e visioni dei vari video dopo, la canzone di Gabbani) quella stupida litania portoghese del cagionevole (dicono) Sobral (solo la parodia di Occidentali's Karma con 24.000.000 di visualizzazioni ha doppiato il brano del portoghese, mentre le visualizzazioni per Gabbani sono oltre 166.700.000 contro i circa 14.000.000 di Sobral...uno sfracello...se poi leggi i commenti...brrrrrrrr....).
Così per l' ESC l'anno prossimo ci toccherà qualche posto in Portogallo invece di Milano o Roma...
Sempre riguardo l'ESC e i da te citati "Pertti Kurikan Nimipäivät"...scusa, ma ..."chi sono"?
Cioè, so chi sono...era ironico...#nunselifilanessuno.
Manco in finale è arrivata la Finlandia con loro (come dire: son arrivati pure ultimi nella prima semifinale...cioè...il pietismo non paga e non basta provenire da un centro di igiene mentale per essere qualcuno...).

Infine...per rispondere alla tua gentile domanda: in cosa eccello?
In nulla.
Io sono analfabeta, senza scuole e non so fare niente.
Passo le giornate a spendere la pensione di Mamma, un sostegno sociale e qualche "little help from my friends".
Non ho mai millantato nessuna arte o conoscenza se non quelle che mi da la vita vivendola.
Non ho velleità come le tue che parli...parli...parli....
Ma pare che tu non sappia di cosa parli, nonnina!
Come il discorso della "Sindrome di Asperger", così difficile da diagnosticare con precisione e così ignota la causa che la scatena, tant'è che per la maggiorparte di quelli "supposti" affetti da tale sindrome la diagnosi non è certo certa e per altri si tratta solo di sospetti.
(In fondo è una sindrome che può essere confusa con tanti altri stati d'animo...)
Ma è evidente che anche gente del genere, da te presumibilmente citata perchè supponi siano dei geni... è sposata.
Come Hawking stesso (hai visto quel pallosissimo film "La teoria del tutto"? Una noia infinita...), che io...disconosco! :lol:

Mauma52 ha scritto: Tonymanero, vedi perche l'impressione che tu stia sempre contro le donne e' evidente per tanti. Dici che vivi con e per le donne...io non so' cosa ti ha portato a vedere solo alcuni lati, non mi interessa e non voglio saperlo, ma questo non esclude che su certi versi tu abbia ragione. Forse sei troppo sincero forse troppo ironico forse....trova tu il giusto aggettivo...l'impressione pero, dietro alle parole scritte, e' quella. Forse il solo scrivere ci rende tutti molto piu saccenti, senza peli sulla lingua, sinceri, anche esageratamente aggiungo...ma poi effettivamente siamo cosi? Non me ne volere, ma leggendo qua e la le tue risposte non sono l'unico ad averla questa impressione.
Non voglio neanche fare il femminista e ne mettermi dalla parte di nessuno. Ma come ripeto si sta andando fuori tema.
Ringrazio Michela56, ma il riportare argomenti, non da le risposte personali, si e' vero, c'e' uno studio dietro e sono stato il primo a dirlo, ma poi effettivamente e' cosi? le donne intelligenti tendono a restare single?
Sembra che si stia trasfomando tutto su una sorta di discriminazione contro le donne....non e' questo il motivo che mi interessava, la curiosita' era se effettivamente poi, tra gente normale, e non campioni presi magari da un bacino di persone selezionate solo per certi scopi,si trovano risposte.
Opinioni sincere personali, e non per storie sentite o raccontate da chissa chi..solo una vostra opinione basterebbe. Non c'e' interesse nel conoscere le storie di ogniuno, ma se una storia personale ha portato a certi comportamenti, allora si puo dare la propria opinione con riferimento al personale vissuto.
Ma tutto e' basato su ...E' VERO O NO? E' COSI? LA DONNA INTELLIGENTE TENDE A RESTARE SINGLE.
Spero in qualche modo di aver riportato toni e non (TONY :D ) sereni e tranquilli... :D :wink:

Bravo Mauma52.
Certo…ci voleva tanto a capirlo che spesso la butto in burletta?
Era così complicato cercare di vedere qualcosa oltre il dito che indica la luna? Io penso di no.
(Adesso dovrei fare la battuta scrivendo “Se sei riuscito tu a capirlo…bla bla bla…”, ma poi rischierei che i soliti “gnurant” fraintendessero e si finisse, come sempre accade, qua in rissa…)

Eh, no… io non volevo certo denigrare le donne… volevo solo farmi gioco della storia “donna intelligente = single perchè non trova pane per i suoi denti”…e in subordine “donna single = felice”.
Certo che poi si finisce fuori tema se per risposta invece di controbattere a dovere ti si comincia ad insultare (a provare a insultare…when it rains it slips…) non avendo nulla da dire a proposito, ma solo tanto rancore dentro.
Appunto.. il rancore. Quel che accusano di avere io.
Rancore? Verso chi e perchè?
Non mi pare di aver deluso nessuna signorina del sito: quelle con cui mi sento non hanno lamentele (e certo non intervengono qua) e le altre… Beh…esser ignorate o rifiutate credo non debba comunque esser motivo di rappresaglie pubbliche.
O no?

Comunque, caro Mauma52, quando ci si approccia a interlocutori molto diversi da noi ci vorrebbe la buona creanza di star ad ascoltare e controbattere in egual maniera invece di cercare consensi per poi iniziare la pugna contro il “cattivone”.
Si finisce, in questo modo, come l’armata Brancaleone: si fa più ridere che pensare, si ottengono più pernacchi che vittorie sul campo.

Si, dai, torniamo in tema.
E allarghiamolo….
Insomma….ma voi conoscete donne intelligenti molto felici?
Io no…..


LA INVITO A ESPORRE LE SUE IDEE IN MODO PIÚ MODERATO, PROPOSITIVO E SOPRATTUTTO RISPETTOSO. LE SUE OPINIONI VALGONO TANTO QUANTO QUELLE DEGLI ALTRI SOCI.
Amministratrice del Club-50plus
Non conosco nessuna donna intelligente ma neanche nessun uomo tale che abbia rinunciato a vivere i sentimenti se li ha provati o li prova. Proprio in quanto intelligenti negli stereotipi c'è li mettono gli altri non ci si mettono da soli. Le persone intelligenti, uomini o donne che siano perché per me conta l'essere, sono flessibili dinamiche si vogliono bene e proprio per questo non rinunciano a vivere sia la parte razionale che quella emotiva delle relazioni. Al contrario, non denota a mio avviso intelligenza chi fa della propria singletudine uno status symbol. Se ti senti stimolato, ascoltato, accettato sai essere te stesso con chi ti apprezza a prescindere dalla tua testa e non vivi la relazione di coppia con conflitto ma come completamento. Questo il mio pensiero...