Questa mattina ero in auto e alla radio, i soliti due conduttori della musica italiana , commentavano una filastrocca piuttosto cattiva su una gallina, io poi per curiosità sono andata a cercarla su internet.:

La gallina
Disse un giorno una gallina:
“Questa vita non fa per me!
Son graziosa, son carina,
so cantare co-co-dè.
Più non voglio stare qua,
voglio andarmene in città!”
Così fece una mattina
quella piccola gallina.
E sapete come andò,
passò un pullman e la schiacciò!
-----
Trovai anche il cartone animato su questa filastrocca.
Ultimamente alla TV hanno parlato della gallina come un essere intelligente, anche se destinato a essere cucinato.
Ma secondo voi, potrebbe essere nociva questa filastrocca ai bambini?
Susi condivido pienamente il tuo pensiero.....secondo me dipende anche dalla sensibilità del bambino, da tanti fattori
Se ti và, guardati su YT il video " pulcino Pio ".....finale uguale :shock: ,

Poi, basta pensare alle favole che ci raccontavano una volta !
Tipo La bella addormenta così come la conosciamo (in versione moderna) ma l'originale era ben diversa ......

Nella storia originale, il sonno di Aurora è causato da una scheggia di lino.
Ahimè però....., non c’è alcun principe e nessun bacio.
Un re la trova, e la stupra :( , per poi tornare nel suo regno.
La bella addormentata, ancora vittima del suo sonno, rimane incinta e dà alla luce due gemelli.
Uno di loro le succhia il dito, tirando fuori la scheggia, svegliando così la madre.
Dopo una serie di "ambaradan...", il re che aveva abusato di lei, la ritrova e la sposa. Fine.

Se ti racconto Cenerentola, era un Horror :roll: ! semmai domani e di mattina perchè se la racconto adesso, rischio di non prendere più sonno stanotte :mrgreen:

Susi, l'anno scorso ho fatto una lunga ricerca sulle favole ecc el l'avevo postata quà nel forum, favole che , con l'aiuto del web, giravo e rigiravo in modo ironico
Se riesco e la trovo, entro fine settimana riposto la pagina, ma solo per farci 4 risate .....!
Il finale delle favole che hai raccontato quì è triste veramente, ma sul serio il finale era così? Ma han fatto delle ricerche?
Anche se a pensarci bene un tempo la donna veniva poco considerata e chissà quanti abusi ha subito , che rientravano nella normaltà. E chi le difendeva? Restavano circoscritte nelle mure della casa. Dove andava, dove avrebbe potuto scappare?
Si Susi, veramente, origini meno note e più inquietanti dei film Disney, quando “E vissero felici e contenti…” ancora non esisteva. Queste fiabe hanno origini oscure, da fare concorrenza al miglior film horror, sisi.... ! i.Stupri, omicidi, cannibalismo, tortura erano i reali finali.....
Accipicchia dimenticavo....

Biancaneve, ai tempi “La schiavottella”, l'originale Biancaneve è torturata e trasformata in schiava :(

In questa fiaba, su una bambina pesa una maledizione che la porterà a morire nel suo settimo anno di vita.
Quando la bimba compie sette anni, la madre le sta pettinando i capelli ed il pettine si conficca nel cranio della ragazza, uccidendola apparentemente.
La madre la mette in sette bare di cristallo, poste l’una dentro l’altra, e la nasconde in una camera nel castello.
La madre alla fine muore di dolore, e affida la chiave della stanza al fratello, zio della bambina, dicendogli di non aprire la porta.
La moglie del fratello si impossessa della chiave, apre la porta e trova una bellissima giovane donna dentro le bare di vetro (la ragazza ha continuato a crescere mentre dormiva).

Pensando che il marito stia mantenendo la ragazza chiusa in camera per avere rapporti con lei, la trascina fuori per i capelli, rimuovendo il pettine e rompendo l’incantesimo.
La moglie le taglia la chioma fluente e la frusta a sangue con i suoi stessi capelli.
Fa poi della ragazza la sua schiava e la picchia ogni giorno, rendendo i suoi occhi neri e la sua bocca così sanguinolenta da far sembrare che fosse stata mangiata dai piccioni.
La ragazza decide di uccidersi, ma mentre affila la lama del coltello, racconta la sua storia a una bambola.
Suo zio ascolta e la trama si rivela. Caccia quindi la moglie, cura la nipote, e poi la dà in moglie ad un uomo ricco Fine
Pocahontas, la mia preferita, ahimè nell'originale viene rapita, violentata e uccisa :oops:

Che dire Susi.... è tutto vero ! Non solo ma nelle favole " riproposte " e che conosciamo, sembra ci siano anche altri significati nascosti. .messaggi subliminali , Sesso, droga e disturbi mentali
Si nasconde una realtà ben diversa da quella che ci viene mostrata

Secondo Mitchell Stephens “ il nome della protagonista – in lingua originale “snow white” – è già un chiaro riferimento alla polvere bianca, quelli dei nani rappresentano i principali effetti dannosi derivanti dall’assunzione di cocaina
Fu la Disney a dare ad ogni personaggio una caratteristica e un nome distintivo nel 1937.
i nomi dei nanetti in inglese
Cucciolo (in inglese “Doopey”, sfatto): è il primo sintmono della dipendenza da cocaina, trascuratezza e instabilità.
Brontolo (in inglese “Grumpy”, irritabile): intrattabile, rappresenta l’astinenza.
Eolo (in inglese “Sneezy”, che fa starnuti): le conseguenze dell’abuso di cocaina sull’apparato orofaringeo e nasale.
Gongolo (in inglese “Happy”, allegro): rappresenta lo stato di euforia temporaneo.
Mammolo (in inglese “Bashful”, schivo): il disagio del cocainomane che evita rapporti umani e sociali.
Dotto (in inglese “Doc”, dottore): saccenza e sensazione di onnipotenza.
Pisolo (in inglese “Sleepy”, assonnato) : l’ultimo stadio, stanchezza e dolori articolari
Ecco !!!!

Ajoo e Cenerentola !!!! Spero di non annoiarvi

Anche la storia originale di Cenerentola era ben diversa....... !

Una sorella si taglia l’alluce in modo da potersi infilare la scarpetta, l’altra si affetta il tallone.
Il loro inganno viene smascherato quando gli uccelli incantati di Cenerentola scovano il sangue sulle loro calze.
Come punizione per la loro crudeltà, gli uccelli beccano loro gli occhi. :shock:



Susi, ad oggi penso che è tutto assurdo e contorto, ma come ? da piccini ti dicono non fare questo e non fare quello ecc ecc
So di sembrare ripetitiva ma non è facile dimenticare un' infanzia/adolescenza nella quale i motti del giorno erano sempre " datti na calmata, comportati bene., vai troppo veloce, sei spericolata, non fare tardi e tutto il resto ( che penso abbiamo sentito un pò tutti )

Ma se da piccola .......
....- vedevo tarzan andare in giro nudo....
- Cenerentola arrivava a mezzanotte...
- Pinocchio che diceva bugie...
- Aladino era un ladro....
- Batman guidava a 320 km./ora....
- Biancaneve abitava con 7 tipi in casa....
- Popey fumava ed era tutto tatuato....
e Pacman che correva in una sala buia con musica a palla , si impasticcava...... e lo rendevano accellerato

ENNO EH.......!,

Susi, i genitori con i loro discorsi degni di nota, secondo me, perdevono nel tempo di credibilità , io la penso così, si, fà male vedere e sentire certe cose Ecco... ! e rimando a domani le 4 risate sempre che non vi annoio...
Baciottoli
....Se poi andiamo a cercare nel Vangelo ci sono tanti racconti che hanno poco da insegnare, esempio Abramo che fece un figlio con la schiava della moglie Sara.
Oppure la pecorella smarrita, il figlio buono che resta ad accudire il padre e i campi, l'altro figlio invece che scappa e fa la bella vita ma poi torna, e in onore del suo ritorno gi fanno festa e uccidono il vitello grasso.
Le 7 vergini che si premuniscono per aver l'olio e festeggiare i futuri sposi, le altre 7 che restano chiuse fuori perchè l'olio non ce l'hanno.
E allora d'accordo Gioia, ho guardato il cartone animato del pulcino Pio, pure quello fa una fine tragica.
Meglio lasciar perdere, non raccontarmi le altre fiabe, è meglio immaginarle come le abbiamo sempre pensate. :D e dici davvero che ci fanno fare quattro risate?
.....a me hanno sempre detto che ero una pazza perchè non raccontavo favole (classiche) a mio figlio......

però:
1 - cappuccetto....per salvarla, si ammazza il lupo....e noi siamo sempre stati WWF....
2 - biancaneve... ..per sapravvivere fa la serva a 7 nani e canta pure, tutta felice.....cos'è, non sapeva nè leggere nè scrivere ??? proprio la colf doveva fare ??
3 - la bella addormentata.....aspetta il principe per svegliarsi e vivere felice e contenta........seeeeee
4 - hansel e gretel.....abbandonati dai genitori nel bosco....orrore !!!!
5 - cenerentola.....certo, in tempi di famiglie allargate, la favola giusta per mitigare gelosie.....
6 -..... e chi più ne ha, più ne metta.....

oggi ho un figlio equilibrato, fantasioso, realista e privo di frustrazioni o complessi........ da che sarà dipeso ?? :D :D
Ecco ,aiutandomi dal web, rimando ancora a domani con i finali probabili ma con quelli della Disney.
Mirella, òpto per il tuo punto 6 girando e rigirando tutto ai giorni nostri......
Susi , vero anche con la Bibbia, ci sarebbe da analizzare bene ma credimi, non ne ho voglia, il resto basta e avanza...! E dire che Susi era partita con " poesiola sulla gallina..." no no, gna fò
Che vita allo sbando :lol: !
E continuando con il Vangelo, il famoso 'porgi l'altra guancia' oppure 'perdona 70 volte 7'.
Oppure il padrone che da' le monete d'oro a 3 servi, 2 servi riescono a guadagnarci mentre l'altro seppellisce la sua moneta d'oro per preservarla.Quello della sola moneta poi viene punito. Proviamo a investire in banca oggi la nostra moneta d'oro vediamo poi cosa ci resta.
Ma poi perchè Cenerentola era la più bella delle sorelle, se fosse stata bella un altra sorella il principe azzurro avrebbe scelto quella.
Susi, magari non era bella ma a lui piaceva, chissà ?
Mirella proseguo dal tuo punto 6......


un possibile continuo delle favole ai nostri giorni........!


Cenerentola non è proprio contenta della sua vita.......

cenerentola_oggi.jpg


Biancaneve, porella si trova ad accudire figli ed il principe che gira ancora in calzamaglia facendo zapping sul divano........

biancaneve_oggi.jpg


Cappuccietto Rosso che vagabondeggia tra i boschi i (ed è la diretta responsabile dell’estizione dei lupi.....) ecco Mirella
cappucciettorosso_oggi.jpg



La bella addormentata… che non si è svegliata !
labellaelabestia_oggi.jpg


i nanetti – invecchiati – ancora aspettano,
labellaaddormentata_oggi.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Aladino (originariamente Jasmine) che deve fare i conti con la guerra in Persia (cioè Iraq e Iran)
aladino_oggi.jpg




la Sirenetta che ha terminato la sua favola in un ristorante (diventata sushi..) :mrgreen:
lasirenetta_oggi.jpg


Ossignuuuur il principe.......... manca il principe.!!!!! mo arriva , seeeeee
Tante sono le possibilità, le 2 più probabili......

gp1c2.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Gioia sei fantastica!
Bello e divertente e vero.
Ho letto tutto quanto, ero rimasta alla poesiola della gallina di Susi :shock:
Le favole originali dei fratelli Grimm sono paurose, in generale le favole fanno paura - forse le raccontavano apposta perchè i bambini (ai tempi) diventassero meno ingenui e più sgamati nei confronti di uomini neri, lupi e chi ne ha più ne metta.
Mirella, io ho raccontato favole ai miei figli, con il contorno di videocassette Disney e mi sembra che il risultato sia (per ora) simile al tuo.
A me piacciono le favole, sia quelle originali (ricordo una fiaba pazzesca e paurosa con dei ragni enormi, mai più ritrovata) che quelle della Disney, con il finale lieto.
Ovviamente poi ognuno fa/farà quello che gli sembrerà giusto fare, ma io non mi sono mai posta problemi sulle fiabe. Sarò stata un po' tontina, ma di Hansel e Gretel non ho mai pensato alla cattiveria del padre nel lasciarli soli nel bosco - andavo dietro alla trama, non guardavo i risvolti psicologici, ero catturata dalla tensione di questi due soletti nel bosco di sera.....
Conoscete la canzone "il grillo e la formica"? cantata da mia madre al mio piccolino per farlo addormentare, con un finale truce (dalle mie parte: ...la formicuzza dal grande dolore prese una zampina, se la ficcò nel cuore...) - mio figlio voleva sempre quella per dormire e quando la cantavo io e saltavo il finale, tirava su la testina e mi faceva segno di no, di tornare indietro e cantarla.....generazione rovinata! :D
Nina grazie ma da piccola avevo il terrore perchè me le raccontavano anche con un tono pesante in base alle situazioni narrate ..... :(
Prova ad immaginare la tonalità leggendo questo : la regina ordina ad un cacciatore di riportare i polmoni ed il fegato di Biancaneve come prova della morte della principessa,
Il cacciatore riporta le viscere di un maiale e la regina divora avidamente gli organi. Ossignuur !!!
(si può leggere con il sorriso?) beh, sentire questo di sera, con una piccola lampada a luce soffusa , nel mentre iniziavano a calarmi le palpebre.......nono ....! Ricordo che chiedevo di non raccontarmele ma continuavano.... sino al giorno in cui ho iniziato ad avere paura del buio allora hanno capito che forse era ora di finirlae credimi, la paura del buio me la sono portata dietro fino all'età dei miei 8/10 anni.
Alla nascita del primo figlio ho chiesto la cortesia ai miei di non leggere favole , ecco...
crescendo e con il secondo preferivo con loro guardare Pippi calzelunghe Flipper, Rin tin tin , Lassie. Skippy, Furia, Francis e cartoni tipo Willy il coyote, Tom & Jerry, Lupin, ecc,
Di sera, come lettura , proponevo Geronimo Stilton che a loro piaceva molto
Nina, che dire, non sò e qncora oggi non mi spiego il perchè delle favole “cattive” di Giambattista Basile riproposte come dici dai fratelli Grimm, poi Hans Christian Andersen.Perrault, in fine Disney,
favole tramandate da centinaia di anni. Boh !!
Susi, ma che radio era quella che di mattina trasmetteva la filastrocca della povera gallina ?
Radio Italia ?

E comunque si Susi, credo che tutto ciò che fa paura o definiamo "negativo" è nocivo ai piccini
Gioia59 ha scritto: Nina grazie ma da piccola avevo il terrore perchè me le raccontavano anche con un tono pesante in base alle situazioni narrate ..... :(
Prova ad immaginare la tonalità leggendo questo : la regina ordina ad un cacciatore di riportare i polmoni ed il fegato di Biancaneve come prova della morte della principessa,
Il cacciatore riporta le viscere di un maiale e la regina divora avidamente gli organi. Ossignuur !!!
(si può leggere con il sorriso?) beh, sentire questo di sera, con una piccola lampada a luce soffusa , nel mentre iniziavano a calarmi le palpebre.......nono ....! Ricordo che chiedevo di non raccontarmele ma continuavano.... sino al giorno in cui ho iniziato ad avere paura del buio allora hanno capito che forse era ora di finirlae credimi, la paura del buio me la sono portata dietro fino all'età dei miei 8/10 anni.
Alla nascita del primo figlio ho chiesto la cortesia ai miei di non leggere favole , ecco...
crescendo e con il secondo preferivo con loro guardare Pippi calzelunghe Flipper, Rin tin tin , Lassie. Skippy, Furia, Francis e cartoni tipo Willy il coyote, Tom & Jerry, Lupin, ecc,
Di sera, come lettura , proponevo Geronimo Stilton che a loro piaceva molto
Nina, che dire, non sò e qncora oggi non mi spiego il perchè delle favole “cattive” di Giambattista Basile riproposte come dici dai fratelli Grimm, poi Hans Christian Andersen.Perrault, in fine Disney,
favole tramandate da centinaia di anni. Boh !!


Povera Gioia, mi spiace :-))
vedi, se ce ne fosse ancora bisogno, come le persone sono diverse l'una dall'altra?
Io non sopporto i film horror (anche se qualcuno lo vedo), ma mi piacciono i racconti dell'orrore, il macabro da un certo punto di vista mi affascina :D anche se anch'io avevo paura del buio....
fortunatamente da me c'era sempre una piccola lucina che però creava anche zone oscure inquietanti.
Ricordo, ma ero già grandina, che guardavo affascinata e impaurita in un angolo della mia stanza un'ombra che riproduceva quasi fedelmente la sagoma di Belfagor..... :D :D :D
'Notte Gioia