Servizi e aiuto

Polvere di stelle

2 messaggi
Questa sezione del forum Club-50plus vi permette di scambiarvi idee sugli studi e autori di scienza e tecnologia.Fate uscire il Piero Angela che é in voi!

Messaggioda DerGrueneReiter » 28.07.2017, 10:52

Quest’espressione contiene una realtà letterale: tutto ciò di cui sono fatti i nostri corpi è composto di elementi (quelli della tavola periodica di Mendeleev) prodotti dalle stelle.
Un elemento (idrogeno, ossigeno, oro, piombo, sodio, ferro…) è definito da come sono fatti i suoi atomi. A esempio, l’unica differenza tra un atomo di ossigeno e uno d’oro è il numero di protoni e neutroni del suo nucleo. Se nella vita quotidiana ossigeno (gas) e oro (solido) ci appaiono così diversi e con proprietà tanto differenti è proprio perché hanno un diverso numero di protoni e neutroni nel nucleo, nient’altro.

Ma chi “ha creato” l’oro? Le stelle. L’ossigeno? Idem.
Ora, bisogna capire che più un elemento è pesante più è difficile crearlo, perché serve molta più energia. Un atomo di uranio richiede infinitamente più energia per essere assemblato, che un atomo di elio. L’elemento più semplice, l’idrogeno (un protone, e buonanotte), è molto facile da creare e non a caso costituisce l’elemento più comune nell’universo (circa il 97% di tutta la materia). Tutte le stelle sono fatte di idrogeno (con piccole percentuali di elio, il secondo elemento più facile da assemblare).
Come fanno le stelle a creare gli elementi? Beh, all’interno delle stelle la “pressione” gravitazionale è tale da favorire la fusione atomica, che fonde elementi più semplici e leggeri in altri più pesanti. Il Sole converte, fondendole, 5.000 tonnellate al secondo di idrogeno in elio (che pesa il quadruplo: due protoni e due neutroni). Le radiazioni che riceviamo dal Sole (calore, luce, raggi ultravioletti etc.) sono l’energia rilasciata dalla fusione di idrogeno in elio, perché si tratta di un processo che libera energia (perdendo massa). È la stessa identica cosa di una bomba all’idrogeno, che infatti è nient’altro che un “piccolo Sole”.

Ma anche la fusione nucleare spontanea è in grado di creare solo gli elementi più leggeri, perché quelli più pesanti richiedono troppa energia. Chi li crea? Sempre le stelle, quando esplodono (novae e supernovae). Non starò a descrivere qui il complicato processo di esplosione di una stella: basta dire che entrano in gioco pressioni ed energie tali che anche gli elementi più pesanti riescono a essere assemblati, dopodiché vengono sparati nello spazio.
Come mai molti elementi pesanti si trovano anche sulla Terra, che non è una stella? Perché la Terra, a propria volta, è il condensato “spento” di materiale stellare, raccoltosi per gravità.

Siamo tutti polvere di stelle.
Avatar
DerGrueneReiter
 

Messaggioda Gioia59 » 28.07.2017, 11:36

Andrea, anche Googlando non ho trovato risposta, nel senso è spiegato perchè le stelle brillano ma non ho trovato il "perchè che alcune brillano più di altre ?"
Avatar
Gioia59
moderatore
 
Messaggi: 3337
Rispondi citando


Torna a Scienza e Tecnologia