Quale potrebbe essere un nuovo ipotetico referendum? Il piu' gettonato potrebbe essere se rimanere oppure no in Europa? A mio avviso un tal quesito scatenerebbe una campagna referendaria al pari di quella appena conclusa, posso immaginare le nuove felpe di Salvini, l'ex comico genovese nelle piazze a urlare contro l'unione, immagino la sinistra ricompattata a elogiare l'appartenenza alla unione. Da povero plebeo non ho potuto godere di alcun vantaggio con l'entrata nell'unione ma penso che una eventuale uscita per noi non sarebbe indolore come quella inglese, da noi sarebbe una manna per gli speculatori che troverebbero terreno facile vista la totale assenza di forza politica che abbiamo.
Bisognerebbe prima cambiare l'articolo 75 della Costituzione - attualmente non si può indire nessun referendum per uscire dall'euro - ma salvini & co. ci battono eccome....
nina57 ha scritto: Bisognerebbe prima cambiare l'articolo 75 della Costituzione - attualmente non si può indire nessun referendum per uscire dall'euro - ma salvini & co. ci battono eccome....



FINE DEL DISCORSO.
Veramente, preferirei andare direttamente al voto
Gioia59 ha scritto: Veramente, preferirei andare direttamente al voto



Se ho ben compreso, sembrano della stessa idea anche Renzi ed Alfano (detto questa sera a Porta a Porta). Ma certo bisognerà necessariamente coordinare il sistema elettorale della Camera e del Senato.

Ma se c'è volontà politica le leggi si fanno anche in 15 giorni ( come hanno detto in questi ultimi tempi i sostenitori del NO al referendum). Vedremo....vedremo.... Con alcuni correttivi all'italicum si può...sempre che la grande schiera dell'anti Renzi (per rimanere in tema post referendum) possa trovare una mediazione tra le idee di Salvini, di Grillo, della Meloni, di Berlusca (tanto per rimanere in area destra). E qui lascio ad ognuno la possibilità di giungere ad altre considerazioni.

Io voglio votare per esprimere una mia volontà, non per mettere semplicemente una croce su una scheda elettorale.
farasabina ha scritto:
nina57 ha scritto: Bisognerebbe prima cambiare l'articolo 75 della Costituzione - attualmente non si può indire nessun referendum per uscire dall'euro - ma salvini & co. ci battono eccome....



FINE DEL DISCORSO.



@ Farasabina urlato in questo modo parrebbe un ordine dato ai subalterni visto che sei una moderatrice, saresti cosi' gentile da spiegare il perchè questo 3d debba essere chiuso? Tra l'altro si parla come specificato di un ipotetico referendum, ho forse violato qualche regola di questo sito? La risposta puoi darla senza urlare ne' io ne' gli utenti che leggono abbiamo problemi di udito. Grazie

@ Nina la credibilita' politica di Salvini è piuttosto misera la lega si è giocata la credibilita' quando fu al governo con Berlusconi e non tornera' mai ai livelli di quando fu fondata, il M5S a mio avviso nel momento in cui venisse chiamata a governare si sgretolerebbe, io vedo solo 3/4 persone valide all'interno del movimento ma non avrebbero la forza di sostenere un tale peso.

@ Gioia Renzi pur avendo perso il referendum ha stravinto a livello personale visto che il referendum si è rivelato un pro' o contro Renzi lui solo si porta a casa un 40% di consenso che nessun altro politico ha da solo, sarebbe indispensabile modificare la legge elettorale la domanda è chi lo fara'? Governo tecnico oppure Renzi posticipando le dimissioni? A mio avviso Mattarella proporra' al premier uscente un tentativo di rimpasto.

Sempre a mio avviso il potere politico in Italia è in mano a chi non appare pubblicamente ma tiene le fila da dietro, non è solo cambiando premier e maggioranze che le cose possano cambiare.
Fara[ b] [b]] hai scritto
[b] Io voglio votare per esprimere una mia volontà, non per mettere semplicemente una croce su una scheda elettorale.


ANALIZZIAMO L'accaduto con parole povere e comprensibili

1. Noi.... popolo.Italiano... stiamo vivendo un momento nero (politica) (quindi già incatssati neri)
Che fà Renzi & Co. ? Vuole sconvolgere un intera costituzione con un Referendum, per lo più renderlo (di proposito) incomprensibile alla maggior parte di noi, popolo.....
e ci si incatssa di più.......... poi
a metà della sua propaganda da pinocchio che dice ???? " Se vince IL NO MI DIMETTO !
Con questa sua affermazione ha fatto " KARAKIRI"
2- aggiungiamo anche la sciura Boschi,
guarda bene cosa ha fatto suo padre Pierluigi Boschi vicepresidente Indagato "per il crac sulle vicende di Banca Etruria e quà,,,,, il popolino già incatssato nero legge, segue le vaeie trasmissioni e dibattiti .... tutti sti imbrogli e mica saranno proprio tutti scemi gli Italiani.......l crac Banca Etruria sotto accusa !
e quì entra il giglio magico la parola BANCA !
Io a questo punto penso e dico SIIIIIIIIIIIII , adesso lo dico il suo SI, eccome se lo dico, SI e ancora SI, GRAZIE MATTEO..baciottoli ! smack smack per l'opportunità dataci e per far sfogare l'incatssatura generale del popolo........
non si capisce un catsso delle modifiche, casini con le banche + il resto........e la partita a scacchi... prosegue
trasmissioni su trasmissioni ecc.......
RISULTATO, , scacco matto ! catssi suoi.....
(la mia personale risposta l'ho messa con l'immagine e senza forconi ! !!! ) Ecco.... (ognuno si è personalizzato il voto) e non spiaccicato una semplice X (forse solo pochini), e comunque sono
17 Regioni con il NO e 3 con il SI !, date torto ai poveri Italiani presi SEMPRE per il @. ?
...fate vobis ! ,
Non sò voi... , a me non piace, semplice....
se non si capisce, riprendere a leggere dal punto 1

Adesso penso che la cosa più importante sia
che organizzino le " nuove " coalizioni dandoci la possibilità di scegliere stando attenti all'appannaggio Renziano :mrgreen: e andare al voto....
Mi scuso per il linguaggio usato ma forse è il più comprensibile...
Anzi NO non chiedo scusa dato che la mia mano scrivendo segue il resto
baciottoli
Hai ragione Melaverde, il 40% di consensi a Renzi, nonostante la vittoria del NO, sono un bel capitale da spendere.
E Gioia gli italiani hanno dimostrato di essere incazzati - ma quando mai non lo sono? a me sembra che alla fine non vada mai bene nulla - no Berlusconi, per l'amor di Dio assolutamente no Monti, Letta insomma proprio moscio, Renzi cialtrone....e via.
Aspettiamo i prossimi. Intanto ho letto da qualche parte che mediamente in italia cambiamo governo ogni anno, le leggi sono soprattutto del governo perchè il Parlamento...bho' che sta a fare?
Non capisco, ma ovviamente mi adeguo - solo spiegatemi perchè Renzi, che ha fatto tutto sommato buone leggi è così odiato - ho letto un articolo di Galli della Loggia e concordo con lui sulle ragioni per cui ha perso (a partire dalla colpa primaria di trasformare il referendum in un voto pro o contro la sua persona) però ancora non mi spiego perchè tutto questo astio.
In effetti lo stesso Renzi...il nuovo che avanza...e' rimasto colpito ed ha esclamato "non pensavo mi odiassero così tanto". Vediamo un po' se a voi ...questi argomenti dicono qualcosa....Job act e bonus giovani...ogni bonus vale meno di un ticket restaurant....decreto salva banche...salva le banche ma non i piccoli risparmiatori..decreto la buona scuola...che non ha dato cattedre ma fatto vagare per l'Italia insegnanti con costi proibitivi per mantenersi lontani dalla famiglia e figli. Solo Agnese fa "casa bottega". Aggiungiamo l'amnesia nella legge di bilancio su risarcimento parenti vittime Ilva? Aggiungi come condimento esodati ancora nel girone dei dannati e un po' di Ape... Certo...il 40 percento va rispettato nella sua scelta del Renzi For ever ma per lo più e' gente non toccata dalle leggi devastanti oppure pensionati che hanno ricevuto buone quattordicesime. Ma prima di tutto credo sia la mancanza di feeling ed empatia...un po' come un piacione che faccia sempre battute e spiritoso per piacere e tu avverti che recita...
E ora che si sbrighino con sta legge elettorale !!!!!
Ora devono garantire la stabilità del Paese.
Anch'io penso che l'entrata dell'euro ha combinato solo danni in Italia , vivevamo tutti meglio con la lira. E ancora ho davanti la faccia di Prodi, orgogliosa, bonacciona, un papà. Non ho ancora capito il perchè dell'euro, perchè insieme l'europa è più forte ? Una forza? Un tipo di ONU?
Mi sembra che gli altri Stati dell'europa hanno sempre in dito puntato contro l'Italia. L'italia è sola, La Merkel è l'unica che riesce ad avere autorità ed è riverita in Europa. Forse il fatto che resiste al suo governo mentre invece noi abbiamo un alternarsi di mnistri, partiti. Un Italia povera, un Italia lasciata a se stessa, problemi che finora nessun governo riesce a sistemare e dove il proprio posto da migliaia di euro al mese è difeso con i denti. Ma ora se non ci aiutano gli altri stati, andremo sempre al peggio. E poi è arrivata una multa dall'europa perchè l'italia è poco idonea a raccogliere gli immigrati?
Bah, penso che non è più possibile uscire dall'euro, sarebbe un altro referendum dove i cittadini pensano; ma come, con tutti i problemi che abbiamo pensiamo a togliere l'euro?
Non c'è un referendum abbastanza valido da toglere i problemi personali o i problemi che riteniamo giustamente importanti. I soldi, il lavoro, la casa, le pensioni basse.... :)
E il referendum sulle trivelle? Non si era raggiunto il quorum e fino a 2 settimane prima non si sapeva cosa si votava. Questo del 4 dicembre è più importante ma ne hanno parlato largamente in anticipo, almeno.
Susi, la storia dell'Euro è una storia lunga, in sintesi, comincia a circolare in Italia nel 2002 mi ricordo un passaggio, il Signore che citi, orgoglioso e bonaccione, Prodi, chiamato ai tempi "mortadella", è stato due volte capo del Governo e truccò i conti per farci entrare nell’Euro.......ti ricordi questo fatto? Ahh, mi vien in mente un altra cosa, che nel 2007, il Sig. D'Alema dopo aver tolto la divisione tra banche d' investimento da quelle semplici depositò firma assieme a Prodi al trattato di Lisbona.....
dando nuovi poteri legislativi al Parlamento europeo e lo ha posto alla pari con il Consiglio dei ministri nel decidere i compiti dell'UE e in che modo spendere i soldi.
L’ Italia accetta un cambio “Euro-Lira" molto penalizzante, perde ogni occasione di riequilibrare i conti con l’estero e rilanciare la propria economia (personalmente questo lo chiamo un sistema di dittatura della finananza)
Il resto lo sappiamo, immediato aumento dei prezzi ........... riduzione del valore reale di salari , di stipendi ecc ecc ecc
Ed è sbagliatissimo pensare che tornare alla lira voglia dire il ritorno al benessere e alla fine di tutti i problemi, in primis la speculazione farebbe si che come nel cambio lira/euro tutto aumenterebbe tranne il potere di acquisto, le imprese che sono andate all'estero non rientrerebbero in Italia per i motivi che tutti sappiamo in primis per i costi come per i diritti dei lavoratori che se pur ridotti qui sono ancora maggiori rispetto a molti altri stati. Forse ma ribadisco forse si produrrebbe un po' di piu' tendendo a ridurre un pochino le importazioni e si esporterebbe un pochino di piu' ma scordiamoci gli anni del boom.
Mela... visto che sei tanto bravo e hai capito tutto della vita... perchè non ci vai tu alle ore 18 di oggi alle consultazioni da Mattarella?:-))
Diminuire le importazioni è impossibile, ormai tutto ha un marchio estero. Se un capo o qualsiasi altra cosa fosse creata al 100% in Italia, non costerebbe quei pochi euro che ci possiamo permettere. Vuoi mettere le 1000-1500 euro che sborsa un imprenditore per un operaio italiano (1000 netti + 500 di contributi...es.) , rispetto a uno straniero, magari cinese? No, non è più possibile.
E sono d'accordo che non si può tornare alla lira, bisognere riadeguare i costi, le tasse, e non si può tornare indietro ai costi di una volta.
Pensavo ieri pomeriggio, e questo non c'entra niente, vedevo in TV i genitori di un italiano truffato che sembrava diventato un desaparecidos..
'''un 'offerta di lavoro da una ditta, 'vai in Mauritania a fare un lavoro, devi sostituire un uomo che deve tornare a casa, il lavoro? presenziare dei prodotti. Quel poveretto (ma anche di testa..) parte, -chissà quanto ci guadagnerò...- Arriva sul posto, biglietto aereo pagato, lì c'è una congregazione, gli tolgono il passaporto e lo danno a un altro, così l'altro -povero- può ritornare al suo paesello.
Morale della favola, in Mauritania devono avere un ostaggio, per liberarne uno devono averne un altro'''
In verità, da cosa sia partito non lo so, sembra che i mauritani abbiano pagato dei macchinari che non gli sono stati mandati e per vendetta fanno così. Tengono un ostaggio.
Saranno parecchi mesi che quest'uomo italiano è la...e subito ho pensato, quanto dovrà sborsare il governo italiano per tutti gli italiani presi prigionieri o in ostaggio? Si parla di milioni di euro. E' vero, la vita non ha prezzo, ma i paesi, per guerra o politica danno un prezzo alla nostra vita. E si arricchiscono.
cron