In questo Club ci sono sempre state due anime: chi era maggiormente (o esclusivamente) orientato alla componente Amicizia e chi a quella Relazione.
Mi correggo: c'era anche la componente cazzeggio puro, di chi si divertiva semplicemente a interagire in modo spiritoso, provocatorio, frizzante. Ci si mandava serenamente a cagare, ridendo tutti - autori e "vittime" - degli sfottò sempre più elaborati, immaginifici e iperbolici. Si arrivava addirittura a offendersi davvero se il burlone ti trascurava, non dedicandoti un post comico/ironico. Il campione indiscusso era Luciano.
La Storia ha corsi e ricorsi, come diceva Vico. Ora, dopo un periodo di buio medievale funestato dalla presenza di uno psicopatico e dei suoi 300 fake, siamo alla Restaurazione del politically correct, del "ciao come stai cosa mangi ascoltati 'sto pezzo di Toto Cutugno".
Nulla quaestio, naturalmente. Chi occupa gli spazi ha sempre ragione, finché sta dentro le regole, e qui le regole sono rispettate.

L'unico aspetto curioso è che alcuni di costoro si domandano come mai ci sia poca interazione, vitalità, voglia di incontrarsi da parte dei molti "silenti".
Ho provato a rispondere in un forum, e sono stato tacciato di nichilismo, misoginia, scarsa propositività. Ho solo detto che se trasformi un locale in un club di HelloKitty, ben difficilmente puoi aspettarti la visita degli Hell's Angels.
Ho anche detto che la responsabilità del continuo declino del livello di attività del Club è imputabile solo fino a un certo punto all'atmosfera che vi si respira. Secondo la mia esperienza, la ragione principale è l'aumento di sfiducia verso la possibilità dei dating site di rispondere veramente alle istanze di cui gli iscritti sono portatori. Non è insomma un problema di questo Club, bensì dello strumento "conoscenza virtuale", che come ogni cosa su questa Terra ha le proprie stagioni.

La Redazione promuove gli incontri regionali di gruppo e ciò è perfettamente coerente con la mia osservazione. Purtroppo resta il fatto che se qualcosa viene organizzato dal Circolo dell'Uncinetto, a rispondere saranno sempre e solo gli appassionati di uncinetto e mai i pirati dei sette mari. E, in merito, ho la sensazione provvisoria che il numero di possibili interessati (all'uncinetto) sia stato raggiunto: 20-25 in tutto il Club. Per trovarne altri occorre attendere nuovi iscritti, perché tra gli attuali tutto l'interesse è già stato manifestato ed esplicitato.

Come andrà a finire? Non ne ho idea. I pochissimi "attivi" sono giustamente soddisfatti di quel che trovano, essendo che se lo sono costruito a loro immagine. A tutti gli altri continuerà a non interessare perché - parafrasando Battisti - un'aquila non può diventare aquilone. E in ogni caso ritengo che le micro-dinamiche interne saranno sempre più soggette alle macro-dinamiche che indirizzano la virtualità, come dicevo sopra.
Forse potremmo chiedere a Curcumella, se ha tempo e voglia, di indicarci alcuni parametri su cui confrontare il Club italiano e quelli stranieri che frequenta, così da avere una fotografia più oggettiva dell'esistente. Ma, in merito, c'è subito da dire che francesi, inglesi e tedeschi hanno una mentalità diversa dalla nostra, per cui non è detto che quel che funziona lì possa poi funzionare anche qui.
Ciao Kwi per me è sempre un piacere leggerti e le tue analisi, basate su un lungo e attento monitoraggio, rispecchiano la realtà e quello che ho postato io sull'argomento e cioè un analisi basata sull'età degli iscritti, che va dai 60 anni ai 80 anni e più (gente che non gli tira più) in questo Club virtuale è qui giustamente con altri interessi e altre voglie di voler socializzare e se cercano compagnia...cercano rapporti basati su altri valori, che non sono più quelli basati sul sesso e prima o poi tutti siamo destinati a fare la stessa fine e quelli che dicono che non è cosi per loro, sono degli ipocriti, che negano le leggi della natura :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: e secondo me un Club nato per i 40 enni e 50 enni dove venivano privilegiati i rapporti ancora virili tra persone mature, con l'andare via dei 40 enni e più ha perso questo interesse e funzione e io ho collocato il fenomeno in corrispondenza della scomparsa di Eribella dal sito e allo stato attuale alcuni come noi sono tornati, ma non trovano più quel clima frizzante di una volta, perché magari non trovano la gallinella di loro gusto o quel gallo del pollaio che piacerebbe a loro e tuttalpiù stringono rapporti amichevoli superficiali e non trovano più frizzante il Club, perché non si discute, più di trombamiche e trombamici, magari si potrebbe chiedere ai matusa come potevano essere loro, quando erano giovani e virili, anche la visualizzazione di un ricordo passato può essere interessante per chi è più giovane e i racconti del modo di corteggiare di un tempo passato, dove si interagiva per romanticismo e galanteria, possono essere di riferimento per i più giovani, al fine di ritrovare antichi valori ormai perduti nelle nuove generazioni. Comunque a dire il vero diverse socie mi domandano perché non parlo più delle mie esperienze e chissà perché forse piacevo più prima di adesso, ma in verità prima mi proponevo per le mie esperienze giovanili e adesso mi propongo come sono adesso da persona matura, con modi gentili, educati e galanti, anche se qualche volta uso qualche termine un po forzato, ma che racchiude in se un discorso dal particolare all'universale, senza addentrarmi in particolari del discorso; Per concludere se ci sono soci più giovani a cui interessa il fenomeno Cougar sono affari loro, per quello che mi riguarda non sono tra quelli in cerca di vecchiette, poiché sono qui per relazionarmi con più o meno coetanei sia per rapporti di amicizia che di relazione e per i restanti, avendo interessi che non coincidono, mi relaziono con loro con modi garbati, perché sono una persona che rispetto sia il più piccolo come il più grande e in fatto di socializzazione, la buonanima di mio suocero che era un Avvocato molto saggio in materia di rapportarsi con gli altri, diceva sempre << Mani da tagliare, mani da baciare>> perché a questo mondo se possibile nel rapportarsi con gli altri, bisogna smussare gli angoli ed evitare i contrasti, perché portano alle liti, che come si sa, si sanno come iniziano, ma non si sa come finiscono, secondo un principio del vivere civile e del cristianesimo sul rispetto per il prossimo, sulle massime << Non fare agli altri , quello che non vorresti fosse fatto a te stesso>> poi <<Rispetta il prossimo tuo come te stesso>> ( e nel caso non si abbia rispetto nemmeno di se stessi, non lo si può avere per gli altri) Comunque carissimo Kwi questo come ho detto all'inizio, non è altro che un aggiunta alla tua analisi e non è un rimprovero per qualcuno in particolare e se non ci si allinea Emilia ti banna o ti allontana dal Club, perché a quanto pare all'Amministrazione non piace il clima di un tempo, fatto di insulti, litigi e provocazioni, anche perché il sito sta crescendo su un livello socio culturale più elevato, basato appunto su altri valori. Cordialmente saluto affettuosamente, tutti quanti, un abbraccio Navy :D :D :D
Di te, caro Navy, ho sempre apprezzato la schiettezza.
Sei uno da "pane al pane, vino al vino" e non nascondiamoci dietro un dito.
Mi è stato fatto notare che questo Club è fatto ANCHE per la semplice amicizia. E' vero, ma è una cosa ben diversa dall'essere fatto SOLO per l'amicizia.
Ho fatto notare che qui non c'è un minimo di tensione/attrazione tra sessi, intesa nel senso che tu ricordi nel tuo commento. Non si tratta di essere erotomani, ma semplicemente di apprezzare l'altro sesso a 360° e non solo a 180°. Ed è a tale proposito che i commenti che ho ricevuto sembrano non vedere, o non voler vedere. Una donna è ANCHE una femmina, un uomo è ANCHE un maschio. Se dichiari che ciò non ti interessa, sei più sincero di chi invece risponde di preferire "l'uomo completo", che in realtà completo non è.
Insomma, vedo una buona dose di cecità o forse di ipocrisia.

Il dato oggettivo - che NON è un'interpretazione - come qualche utente in chat sostiene - è che il sito sta scemando, nei numeri e nei temi trattati: un'utente tranquilla come Marysab l'ha definito un mortorio. E' questa la realtà che tutti dovrebbero prendere in considerazione, prima di chiedersi cosa fare per ravvivarlo. Non so quante volte l'ho ripetuto, ormai: non puoi ostinarti a chiederti cosa non va negli ALTRI, se il principale responsabile dello stato di fatto sei TU.
Kwieccetera

L'uomo completo è anche "sessuato", e validamente, altrimenti non sarebbe completo. Non è che qualcuno qui ha il diritto di decidere fino a quale età e come si dovrebbe essere interessati all'altro sesso: questa si chiama supponenza (per usare un eufemismo).
Gabribella ha scritto: Kwieccetera

L'uomo completo è anche "sessuato", e validamente, altrimenti non sarebbe completo. Non è che qualcuno qui ha il diritto di decidere fino a quale età e come si dovrebbe essere interessati all'altro sesso: questa si chiama supponenza (per usare un eufemismo).


Gabeccetera,
ti invito caldamente a leggere cosa scrivo, prima di commentarmi. Ho detto di sapere/aver deciso a che età etc.etc? NO. Ho detto tutt'altro, cioè che non vedo alcuna tensione attrattiva. Per me, che uno "si ritiri" a 30 anni e un altro "si interessi" fino agli 80, va bene uguale: sono affari suoi. Tu sei ancora interessata? Buon per te. Non lo sei? Buon per te.

Ai vecchi tempi ho speso più di un blog a parlare della logica aristotelica (la sua "Dialettica") come strumento necessario alla comunicazione. Ma evidentemente invano. Qui si continua a interpretare quello che NON c'è scritto, che NON si intende, che NON rappresenta il pensiero di colui cui ci si rivolge. Questa la chiamo SUPPONENZA (per usare un eufemismo).
Kwieccetera

Tutto quello che hai scritto nell'ultimo paragrafo e cioè che non si capisce o non si vuol capire quello che ha scritto un altro, è esattamente quello che succede a te, perchè tu capisci e interpreti come preferisci.
Vedo purtroppo che sei riuscito a riportare la polemica e la critica gratuita nel forum, ma davvero non era una cosa di cui si sentiva la mancanza, anzi.
Infatti già qualcuno ti ha fatto presente che non sei neanche divertente.
Kwi hai fatto del sito un’analisi fredda, obiettiva, spietata e giusta. E ora?

In tempi passati ci siamo divertiti, parecchio pure, c’era voglia di divertirsi senza supponenza né prendersi sul serio, con leggerezza scanzonata, ma le cose non rimangono sempre uguali; il piccione ha fatto terra bruciata lasciando la chat deserta, ma anche i forum e il sito. Ovvio che chi è arrivato in tempi recenti abbia dato la propria impronta ad un luogo desolato; non serve a nulla dire ‘vi tira, non vi tira, siete pochi, è un mortorio’….E’ COSI’.

Mentre Michela suggerisce lo Speed Dating come ‘pizzico di trasgressione’ ( miiiiii !! ), Navy dice che è colpa dei vecchioni presenti, 60/80enni, come se lui fosse un fiorellino e non un 59/60, e di non essere interessato alle Cougar , senza considerare che forse neanche le Cougar sono interssate a lui, preferendo altre anagrafiche più allettanti (pane al pane Navy).
Gabribella invece lamenta ‘la polemica e la critica gratuita nel forum’ ma le opinioni contrarie non sono critiche, sono appunto libere opinioni contrarie, mentre per smorzare le polemiche (se sono tali) basta non rispondere, divertente o no che sia l'argomento.

Dopo di che, secondo me, questa discussione sa un po’ di aria fritta, non si va da nessuna parte, ognuno rimane sulle proprie posizioni senza voler ‘leggere’ l’altro, è stantia….come questo sito.

Marysab, facciamoci forza.
Mirtilla,
tu un po' mi conosci e di me sai almeno due cose importanti: primo, io analizzo e valuto qq cosa mi capiti tra le mani, perché mi piace; secondo, nel farlo seguo una logica abbastanza stringente, perché è l'unico strumento (la logica) che permetta un confronto su COSE, non su OPINIONI.
Mettiamoci pure che sai che sono un po' rompiballe, nel senso che cerco sempre la perfettibilità delle cose. Sai anche che non sono un colombo.

Può benissimo essere che i miei discorsi non interessino, nel qual caso saltateli pure. Però, se mi si risponde, pretendo lo si faccia in modo logico, non mischiando il sentire, il credere, l'interpretare. Già l'altro giorno ho constatato in chat che qualcuno non sa (o non vuole) distinguere tra ciò che è un FATTO e come soggettivamente lo si vuole leggere. E' ovvio che poi i fatti vengano interpretati, ma sono due cose ontologicamente diverse. Se uno è vestito di giallo, è vestito di giallo e basta, non è un'opinione.

Gabrieccetera continua a tirar fuori paroloni frutto di una sua interpretazione. A me non interessa cosa uno crede di aver letto, ma quello che c'è scritto. Qui si ritiene "polemica" tutto ciò che non segue il modus di alcuni. Questi alcuni dovrebbero capire che il loro modo di pensare/interpretare non è l'unico, il più giusto, il più vero. Tanto quanto lei trova supponente ME, io trovo supponente LEI. Solo che non so che base abbia la sua opinione, mentre so che base ha la mia.

Essere più leggeri. Vero. Una volta eravamo più leggeri, quando ci si poteva sfottere amichevolmente senza che nessuno se la prendesse. Io so essere molto più leggero di così, e anzi mi piacerebbe, ma con chi farlo? Vedi, Mirtilla, è anche una questione di comune sentire. Io, con chi usa espressioni tipo "mi sono recato al mercato", "la simpaticissima iniziativa", "una splendida serata" mi trovo a disagio, perché a sentire certi luoghi comuni o vocaboli desueti mi viene il morbillo. Le serate del vaffanculo te le ricordi? Prova adesso. Ma mi sto lamentando? No. Sto accusando qualcuno di non fare come dico io? No. Sto solo monitorando quello che fanno loro, da cui - a mio avviso - derivano affermazioni tipo questo posto è un mortorio o è statìo. Diventa polemica solo se uno ha la coda di paglia.
.....avevo capito benissimo, non serviva puntualizzare.
Quello che ho cercato di dire è che stai combattendo contro un mulino a vento, è fatica inutile: non ti trovi tra accademici ed esperti in un simposio scientifico a tema ma in una piccola chat di un sito agggratissss.
Chi ha più buon senso lo usi.

....però una fc night si può ancora organizzare !! :D :D
:lol: :lol: magari potrebbe essere un successone :lol: : :roll: :roll:
KH scrive "l'aumento di sfiducia verso la possibilità dei dating site di rispondere veramente alle istanze di cui gli iscritti sono portatori. Non è insomma un problema di questo Club, bensì dello strumento "conoscenza virtuale", che come ogni cosa su questa Terra ha le proprie stagioni."

Trovo quasi certamente veritiera questa affermazione, nonostante io non abbia dati alla mano come probabilmente dovrei, ma solo la mia esperienza e anche l'esperienza di persone conosciute qui.
La mia prova, dopo qualche anno di frequentazione, può dirsi positiva, nonostante non abbia trovato il grande amore (che probabilmente non stavo cercando, ma che comunque speravo di trovare :-)).
Vero è che a differenza di altri siti, questo è un po' di tutto: amicizia, amore, forum, chat, scambio di opinioni/ricette/uncinetto fino ad arrivare ai raduni o agli incontri per conoscersi, insomma uno strumento che ognuno usa come meglio crede.
Però KH parla in generale di come gli strumenti di conoscenza virtuali sembra abbiano fatto il loro tempo e questo non me lo spiego del tutto.
I siti prettamente dedicati agli incontri non li conosco bene, ne ho frequentato uno solo di questi e su questo baso la mia affermazione: se io voglio conoscere persone per un eventuale innamoramento, perchè non dovrebbero essere validi strumenti? Perchè non dovrebbero rispondere alle mie esigenze? In fondo si tratta solo di scegliere (da parte di entrambi) di entrare in rapporto diretto con un'altra persona, a differenza del club dove le opportunità sono molteplici. Tu dici che sta tramontando la moda del virtuale, ma in favore di cosa? Pensi che le persone adesso escano di più, sono più pronte ad interagire realmente, magari in università o in palestra, a giocare a burraco oppure al bar del quartiere come si faceva una volta?
A me non sembra, perlomeno non le persone over - forse sono solo più rassegnate, adesso che anche il virtuale non risponde alle loro aspettative e questo rende tutto più triste non trovi? Invecchiando, la possibilità di rimanere soli, privati anche delle conoscenze/amicizie, se non dell'amore è davvero una grigia prospettiva.
Quindi, cosa ci rimane da provare ancora? Provare a stare bene con noi stessi in attesa della casa di riposo dove finalmente troveremo amicizie, compagnie, cose da fare??? :D

p.s. Le mie ultime azioni sul club non sono certo state un successo: ho invitato qualcuno di milano per una cena, senza nessun riscontro, e le mie ultime frequentazioni di chat sono state silenzi interminabili - in effetti se nemmeno qui chatto con qualcuno, meglio uscire con il cane, ho decisamente più probabilità di chiacchierare e anche sorridere.
A mio modesto avviso le conoscenze virtuali non stanno perdendo di consenso in favore di una maggior voglia di uscire e fare conoscenze dirette ma il calo è dovuto alla rinuncia della volonta' di conoscere persone nuove.
Oddio ragazzi! Una settimana che non mi collego e tutta sta roba avete scritto?? :)). Certo, alla fine siamo sempre noi giurassici a farlo e quindi ben vengano i pensieri dei più nuovi come Gabri e Mela. Mi sarebbe piaciuto se Chris oltre a disapprovare quella che era a mio avviso solo una battuta avesse espresso anche una opinione più articolata in merito ma... Pazienza. Resto sempre più convinta che il club sia ora vissuto da persone a cui è chiaro non interessi il forum e i discorsi corali quindi se il forum non è morto siamo al defibrillatore. All'agonia della comunicazione. In sintesi l'attuale orientamento è... Meglio un forum morto che accettare con spirito non conflittuale opinioni diverse e anche critiche. Critiche che a mio avviso non sono offese ma una forma democratica di espressione. Mancano pure a me qui la leggerezza di un tempo e il bel cazzeggio allegro. Ma se immaginiamo il club come una casa vuota sono poi i soggetti che vanno ad abitarlo a dargli la vita come vogliono che sia. E cmq abbiamo negli anni discusso anche di problemi più seri come politica economia. Eravamo eclettici :)). Oggi neanche argomenti seri interessano. Per quanto riguarda i club stranieri, caro kiwi, non ci sono marziani :)) ma una minor diffidenza dovuta ad una mentalità più aperta. Ma non credo la mia esperienza sia da campione. Per me il rugby come il lavorare per una ogn sono stati di aiuto per trovare le giuste consonanze (sta consonanza esce sempre fuori) :)). Una nota per Navy "mastrolindo" :))... Ma che è sta storia degli over 60 che arrivano alla pace dei sensi?... Tranquillo che qui i movimenti ci sono e più di prima :))... Ma io che over 60 non sono mi faccio i cavoletti miei :))
kwieccetera,

Mirelladue ha scritto, che secondo lei, con questa discussine non si va da nessuna parte, ognuno rimane sulle proprie posizioni senza voler "leggere", l'altro.....
Ecco, questo è indirizzato anche a te.
Per cui ti saluto caramente.. Stammi bene.
Proprio a proposito del Club, personalmente...riporto il link di ciò che io ho commentato nell'ultimo magazine di Emilia:

https://www.club-50plus.it/magazine/int ... -1663.html

Un grazie di cuore a tutte le persone che, attraverso il Club, ho incontrato virtualmente e di persona . :D
Caro kwi che noi due non ci siamo simpatici questo sicuramente è un dato di FATTO. ma che tu ti permetta di etrapolare poche parole da un contesto più ampio, per utilizzarlo a tuo uso e consumo è una pochezza che sinceramente da te non mi sarei aspettata, nonostante la poca simpatia reciproca. Non ho voglia di polemizzare sul punto in questione giallo o rosso che sia, voglio solo dire a tutti che vi meravigliate ancora che pochi o nessuno nuovo frequenta i forum. Io sono relativamente nuova ma sono decisamente ammorbata da questo continuo rimandare ai tempi che furono, ma se erano così belli ed interessanti, stimolanti a tutti i livelli, con persone super brillanti giovani e sessualmente attivi, com'è che sto tempo è decisamente morto? Cosa volete, riesumarlo, magari facciamo una seduta spiritica per riportarlo in vita?.Io vi consiglio di smetterla di rinvagare, questo è un club over 50 vorrei ricordare ad alcuni, non over 40, poi mi pare che non siete di primo pelo, e se la smetteste un poco di continuare a fare analisi ed indagini e vi sforzaste di conoscere meglio le persone che, anche se sono poche, ma attive in una qualsiasi parte di questo club, capireste che la vita c'è , le relazioni ci sono e mooooooolto stimolanti. forse i nuovi sono stanchi del marciume che vi è fuori e cercano qui relazioni diverse, dove il sesso è una componente ma non l'essenziale. Con questo non voglio criticare nessuno ne esprimere giudizi, solo chiedere a chi ne è in grado di adattarsi un poco al nuovo portando contributi costruttivi, se vuole restare, altrimenti vi sono tanti altri club in cui si "Tromba" alla grande. (Specifico che questo linguaggio non mi è congeniale, ma mi calo brevemente nel vecchio, per farmi meglio capire io che sono relativamente nuova.
cron