"Menate di fedeltà "? Ultimo, nessuno è obbligato a impegnarsi con una persona se preferisce le storie mordi e fuggi. Se lo fa, però, la fedeltà diventa un obbligo e tradire è una chiara mancanza d'amore.
Una domanda: cosa hanno capito le ragazze del "bisogno fisiologico " del maschio?
[quote="ChristineKaren"]"Menate di fedeltà "? Ultimo, nessuno è obbligato a impegnarsi con una persona se preferisce le storie mordi e fuggi. Se lo fa, però, la fedeltà diventa un obbligo e tradire è una chiara mancanza d'amore.

Questo lo pensato i 50enni e ultra, ma io parlavo di 17-20enni. Loro, appunto, non si vogliono prendere impegni vincolanti, optano per la libertà reciproca, vivono l'adesso perché non hanno fiducia nel domani. Quanto alla "fedeltà" dovremmo evitare di usate termini che premorte situazioni consolidate sono diventati vuoti. Fedeltà a cosa? a chi?, con quale modalità?... Noi ultracinquantenni siamo i meno adatti a rilasciare patenti di fedeltà e se vogliamo essere coerenti dovremmo comunque tacere, dato che tra di noi i più fedeli risultano, alla prova dei fatti, i meno traditori.
I nostri ragazzi hanno codificato un nuovo modo di comunicare tra sessi. E' questo che dovemmo cercare di capire. Certamente é un modo che noi facciamo fatica a recepire inquadrare e valutare, tanto é contrario al nostro modo di sentire, ma é un modo che detta legge per il futuro.Ignorarlo é da struzzi.. Giusto, sbagliato'? non so valutare con chiarezza. é però una realtà che non possiamo ignorare.