o meglio: pensieri d'impronta maschile su come vedrebbe se stesso, pur maschio, se fosse donna.
tanto per chiarire: se ammetto che le donne non capiscono gli uomini, e ciacolano a vuoto tra amiche, a situazione inversa probabilmente e' la stessa cosa.
e dunque?
e dunque direi: ma perché diamine le altre donne come me si lamentano che trovano quantita' industriali di contatti di uomini che cercano sesso?
le donne no?
non glie ne puo' fregare di meno?
mah... come dicono in lapponia: ma a chi la contate, colleghe donne?
tutte figlie ed emule di santa maria godetti?
ma per favore.....
io penso che da donna, supponendo di conoscere gli uomini, non posso credere davvero che una ipocrita veste di romanticismo che veste parole e comportamenti femminili porti veramente a credere che se parliamo di cose romantiche, con un uomo, egli abbia la nostra resistenza al piacere di parlar d'amore.
dimenticandosi che bisogna anche farlo, oltre che deliziarsi in infinite svenevolezze, leziosita' sentimentali e quant'altro.
l'omini so' maniaci della topa, e' vero nicoletta (che sarei io ) ?
l'omini s'abboffano, a tavola, piu' delle donne, e non se ne vergognano.
ora, chiedere ad un bruto siffatto di non guardarmi le tette ma romanticamente gli occhi, a me pare esercizio di puro sadismo.
che poi, se non mi guarda le tette, penso che mi trascura.
se non mi porta fiori penso che e' un gretto senza sentimento
se ce l'ha piccolo sghignazzo con le amiche
se non sa baciare, meglio che muoia
se non interpreta ogni mio segno di sopracciglio e' un dannato insensibile.
ok, potrei continuare ma lo ammetto: forse da donna sarei un zoccolone nucleare.
questo lo dicono molti uomini, lo so.
e allora mi tolgo i panni di nicoletta e torno ad indossare i panni di nicola.
troppo complicata la vita psicologica da donna.
mi sono stancato.
:)
rimane pero' un fatto: perché le donne si arrabbiano se l'omo pensa al sesso, e non citano un desiderio di cortesia disatteso da parte dell'avventizio?
passa in secondo piano quella?
e mi dico: le donne idealizzano il rapporto, ed hanno attese, aspettative che l'uomo manco si immagina.
come mettere insieme la fava con la rapa?
non lo so.
io, almeno, non lo so.
pero' occorre provarci
forse, se fossi davvero donna, farei sedute autoipnotiche per convincermi che riducendo le mie aspettative forse vivrei piu' felice e serena.
solo un poco.
qb. quanto basta, come dicono i cuochi
:)
Caro Nicoletta,
io non so che donne ti hanno presentato o conoscevi già da prima, tanto da farti immedesimare come hai fatto.
Il punto non è un'indagine sui tuoi trascorsi, bensì una percezione assai diversa tra te e altri (io, per esempio).
'Sta storia delle donne che non ci pensano e gli uomini che non fanno altro che pensarci.... mamma mia, che palle! (scusa, eh).
Nicolè: per trombare bisogna essere in due. Se al tempo t con zero un milione sta trombando, stai certo che sono 500.000 uomini e altrettante donne. Allora in t con zero ci stanno pensando tanti uomini quante donne. Poi l'uomo - dopo che ha trombato - non ci pensa più per un po'. La donna non lo so e non me ne frega niente saperlo. Me ne preoccuperò quando ricomincerò a pensarci io.

Nicolè: non sono mai uscito con una donna che non volesse quello che volevo io, fosse trombare o no.
Se a te non succede spesso (di volere la stessa cosa), mi spiace per te.

Ma finiamola con "le donne così, gli uomini cosà". Se volete, dite le MIE donne così e IO cosà.
O sei il secondo a sapere sempre tutto anche in conto terzi, dopo Psycho?
uuuuuuuuu
finalmente un vero uomo tutto macho
che rimbrotta me che son micio
c'è un cazzo daffare, non solo non ho capito niente della vita, ma ormai, visti i miei carati, non ho piu' speranze di migliorare ed imparare.
grazie, d'ora in poi pur non potendo piu' sperare di redimermi, sarai sempre il mio esempio e il mio faro.
quando davvero decidero' di cambiare sesso, beninteso.
per adesso non m'hai convinto affatto
:)
OlandeseVolante ha scritto: Caro Nicoletta,
.........................Ma finiamola con "le donne così, gli uomini cosà". Se volete, dite le MIE donne così e IO cosà. O sei il secondo a sapere sempre tutto anche in conto terzi, dopo Psycho?


Olandese, non hai colto lo spirito goliardico dell' immedesimarsi di Nick.

E' ovvio che il sesso si faccia in due, ma non è altrettanto vero che se..un milione sta trombando, stai certo che sono 500.000 uomini e altrettante donne, anzi probabile non sia mai così equamente ripartito il "genere" degli esercitanti il sesso. :D
Poi per carità non fare improbabili paragoni, anche perché credo che Nick non abbia la minima intenzione di fare il tuttologo ed ha un diverso registro comunicativo.

Spero poi che Nick abbia pigiato sui tasti dando esito ad una mia richiesta in tal senso e se così fosse non posso che ringraziarlo. Forse non riesce molto bene ad immedesimarsi ( o forse io non mi riconosco nei pensieri che attribuisce alle donne), ma bisogna riconoscere che non erra quando afferma ....troppo complicata la vita psicologica da donna
Può essere come dici tu, fara, ma la reazione di Nicoletta mi sembra più in linea con quanto ho modestamente osservato io. I comici, fara, sanno sorridere, i tuttologi mai. In secondo luogo, pure tu hai notato un bel po’ di minchiate generalizzatrici espresse dal “goliarda”.
Sai che c’è, fara? Tu certo conosci meglio le donne, ma sui maschietti qualche antenna ce l’ho anch’io, e secondo me abbiamo assistito a un caso di “l’unico a poter fare ironia sono io”.

Ergo, se permetti:

Vabbè Nicoletta,
si vede che ho scritto troppo difficile per te, allora te lo ripeto: le TUE esperienze (positive, negative) non fanno titolo.
Non occorre essere macho per notarlo. Io infatti non sono un macho e solo un micio mi può scambiare per macho.
Non ti rimbrotto, ti dico solo “parla per te”. Non so se hai capito qualcosa, poco molto o niente dalla vita: un tuo post sconclusionato da solo non mi basta per giudicare.
Circa me come tuo esempio, fai in coscienza. Fossi in te eviterei, ma io non sono te e tu hai il libero arbitrio.

Addendum: tu e Psycho scrivete che non si capisce un cazzo di cosa dite. Forse il tuo pensiero è lineare, il tuo modo di esprimerti no. E non è che per questo sei poetico o artistico: sei solo involuto e contorto.
Un altro nuovo ARGOMENTO....che non porta NULLA di nuovo.
Leggendo gli scritti di NICK (A volte Nicoletta) non riesco mai a percepirne il senso, dove, cioè, si voglia andare a parare.

Io sono diversi post che RIBADISCO che maschi e femmine sono eguali e che cambia ben poco.
Anzi, in alcuni casi le cose sono così uguali fra i due che i sessi diventano...intercambiabili.
Entrambi si mangia nello stesso modo, si respira nello stesso modo, si muore, perfino, nello stesso modo.
L' unica vera differenza, ciclo mestruale a parte, sono le CONVENZIONI.
E' per convenzione infatti che la donna debba fare la romantica (Se lo fa il maschio è a rischio spernacchiamento.
E' per convenzione che l'uomo debba pagare o essere cortese nei confronti della donna (si...fanno tutte le femministe, poi prova a non allungare la carta di credito al momento del conto o a non aprirle lo sportello dell'auto).
E potrei andar avanti letteralmente ORE a fare esempi dove solo le convenzioni dettan legge.

Nelle mie varie vite FEMMINILI ho avuto modo di vivere queste cose anche in prima persona e ho sempre visto che, gira che ti rigira, le femmine agiscono tali e quali ai maschi quando si sentono tranquille con altre come loro o quando son sole.
Ruttano, bestemmiano, sono violente, esagerano con cibo o alcool.
Cosa guardano di un maschio la prima volta che lo vedono? Sedere e attributi.
Cosa cercano quando devono accasarsi? Sicuramente una posizione e soldi in tasca.
Cosa pensano quando fanno sesso (non dite "amore", per carità...fra di loro non si usa....)? Sicuramente non alla persona presente in quel momento.
Noi maschi abbiamo le donnine svestite attaccate agli armadietti in caserma, le femmine hanno i diari pieni di bei tenebrosi.
Noi femmine ci ritroviamo a fare shopping o a vedere una sfilata di moda, loro maschi vanno alle partite o se ne vanno ad un concerto rock.
E viceversa.
Oh. cielo...QUASI QUASI riesco anche a GIUSTIFICARE gli omosex (maschi e femmine): essendo maschi e femmine la stessa cosa e spesso ritrovando i ruoli invertiti perchè differenziare?
La differenziata si fa solo con l' IMMONDIZIA.
(BEH, comunque io quando sono donna mi sento di molto LESBICA...sia chiaro sto punto!)

CERTO: poi spunteranno fuori le "solite" (Ma chi gli crede?) che accamperanno tutte le giustificazioni del caso parlando di ECCEZIONI.
Si...come no.
E io sono MADAME DE POMPADOUR....

Ahhhhhhhhhhhh...quante donne ci sono che vivono pensando a sesso e cibo...ahhhhhhhhh quante ne conosco che non hanno idea di cosa sia un sentimento..... ahhhhhhhhhhh quante ne vedo che non amano i bambini, che non si lavano come dovrebbero, che guidano alla "fast and furious", che passano ore e ore davanti alla tv, che dopo l'orgasmo si girano e si addormentano, che sono mammone incallite e via via....
Sono quelle dell' uomo porco che guarda loro le tette, ma loro le tette vivono per gonfiarsele.
Quelle che il maschio si fa distrarre dalla prima donna che passa, ma loro van in giro praticamente nude, con profumi spesso nauseabondi, riuscendo a far girare anche una statua.
Son quelle che "due cuori ed una capanna"; ma se non gli compri la villa ti mollano e se comunque gliela compri gli amanti se li fanno lo stesso.
E sono anche quelle che USANO LA PAROLA STUPRO per incastrare qualche poveraccio (non me ne vogliano invece le disgraziate veramente stuprate: per loro tutta la solidarietà del mondo!), perchè se una donna dice "Ah" sono subito tutti li intorno a lei, ma non ce ne son state poche sbugiardate in un secondo momento dove sono state svelate le loro basse intenzioni.
E chissà quanti "Non crimini" sono rimasti "Puniti"......

Nella mia personalissima statistica invece le donne sposate tradiscono di più che gli uomini sposati.
Anzi...più sono "impegnati" meglio è: si evitano problemi di "sentimento".

Ah...il sentimento...gran cosa...
Ma solo per gli uomini.
Le donne lo usano per darsi un contegno.
Gli uomini per farsi una vera famiglia.
Ecco dove forse sta la differenza vera fra i due.
Ma alla fin fine....diventa sempre una questione di convenzioni...
Perchè infatti per fare una famiglia ci si deve amare?
Basterebbe stipulare un semplice contratto. E mettere ben in chiaro le clausole.
Come dite? Lo si fa già? Si chiama MATRIMONIO?
Ooooooooops! Mi era sfuggita la cosa.

Beh, vado, che mi devo mettere lo smalto...e preparare l'acconciatura.
Domani è carnevale...e non posso farmi trovare impreparata.
Mi vestirò da Gatta (Morta?) Nera.
Se sentite qualche Topa miagolare quella sarò io!

Saluti a tutti. (Tranne che ai soliti ignorati)

Stefania Colombo.
Per gli amici Giusy!

P.S. Ma alla fine, caro NICK_TU (ma siam lontani da JOAN LUI....)...cosa cavolo volevi dire??? :lol:
Non so a chi rispondere... a Nick, all'Olandese o alla Nicoletta!
Proverò a far finta di essere un uomo (evoluzione del primitivo maschio) :lol:
Avete presente il raffronto dei video dell'insediamento tra Barack e Trump?
Ecco appunto! Eviterei di comportarmi come il secondo.
Se c'è un contatto parlo o scrivo un po' delle mie passioni chiedendole di svelarmi le sue concentrandomi poi su quello che abbiamo in comune o se siamo agli antipodi potremo l'un l'altro apprendere qualcosa di nuovo.
Darei per primo la mia mail, o il mio numero (quelli veri) di sicuro cercherà se trova qualcosa sulla rete e se gli scambi continuano chiederei di incontrarci ma lascierei scegliere a lei tempo e luogo (una cosa che i maschi non prendono quasi mai in considerazione è quanto spesso si abbia a che fare con gente strana: molestatori esibizionisti stalker...) se si sente al sicuro potremo parlare più rilassati, se invece si sente pressata non vedrà l'ora di andarsene. In fondo se ha accettato di incontrarmi gli obiettivi sono gli stessi, avrà i suoi tempi, le sue insicurezze ma io non le posso conoscere come lei non conosce le mie paturnie... e allora? Allora: rispetto! sempre e comunque. Eviterei ultimatum o proclami da macho al primo incontro meglio lasciar fare alla ragione invece che agli ormoni. Poi chissà non le piaccio abbastanza io o lei non piace abbastanza a me...
Un messaggio o una telefonata il giorno dopo per ringraziare dell'incontro e nel caso rivederla: cena? cinema? passeggiata? luoghi pubblici ma non caotici, se viene è interessata... o non ho parlato abbastanza di me e vuole sapere di più... o non le interessa che parli e magari me lo farà capire!
Soprattutto non giudicherò secondo i miei trascorsi ma cercherò di incontrare i suoi... molto spesso l'apparenza inganna!
Scusate il divagare a quest'ora tarda, se intendevate una botta e via dovreste dare voi consigli a me! :lol: Buonanotte
Ohhh... ci sono messaggi che non avevo visto! Beh fa lo stesso!
Notte a tutti :!:
gaiadacamino ha scritto: (una cosa che i maschi non prendono quasi mai in considerazione è quanto spesso si abbia a che fare con gente strana: molestatori esibizionisti stalker...)

Penso che NEMMENO LE FEMMINE abbiano presente a cosa può arrivare una FEMMINA IN CALORE o semplicemente FISSATA pur di arrivare a conquistare o tenere sotto controllo l'eventuale MASCHIO PRESCELTO.
C'era un film famoso "ATTRAZIONE FATALE" dove il "Meschinazzo" di turno viene letteralmente brutalizzato anche psicologicamente dalla solita fatalona paranoide e violenta.
La differenza è che di solito i MASCHIETTI non vanno in giro a piagnucolare e denunciano eventualmente solo quando la situazione arriva alle estreme conseguenze, mentre la donna basta che chiami una volta in più del consentito si mette in allarme.
Addirittura qualcuna parla di "Stalking" se il povero pirla infatuato si presenta in ufficio con fiori, se gli fa la serenata sotto casa, se le manda messaggi garbati invitandola a cena per almeno due volte....
Il Maschio di solito FA DA SE (ma non nel senso becero che le femmine intendono...che poi son le prime loro...beh...ci siam capiti....)
Che magari uno schiaffone ben piantato può risolvere la faccenda prima della Polizia.
Ho detto MAGARI perchè io per il momento non ho ancora usato tale violenta opzione, ma certo è che più di qualche volta ho avuto un certo prurito alle mani (l'ultima volta appena poche ore fa....).
COME DITE? Le donne non perseguitano gli uomini? Non si esibiscono per circuirli? Non si inventano di tutto per ricevere anche una piccola attenzione in più?
Ma conoscete il mondo in cui vivete?
Vi siete mai visti allo specchio?
Avete frequentazioni femminili oltre Mamma, Sorella, Zia e Cugina (E io starei attento anche a queste ultime tre....)?

Da donna se fossi uomo mi chiederei invece:
"Ma pure questa vuole solo la botta e via o possiamo osare ad arrivare perfino ad un intero weekend insieme???" 8)

P.S. Mi scordavo...le VERE differenze fra maschio e femmina potremo trovarle SOLO nella LEGISLAZIONE ITALIANA.
PROVATE a divorziare da una qualunque VIRAGO e vi accorgerete perchè esiste la battuta
"SAPETE PERCHE' LA BARBIE DIVORZIATA COSTA COSI' TANTO RISPETTO ALLE ALTRE?"
"Ma perchè ha LA CASA DI KEN, L'AUTO DI KEN, I FIGLI DI KEN, IL CONTO IN BANCA DI KEN, LA BARCA DI KEN.....etc etc"
MENO MALE CHE IO CONVIVO.
E senza andare al comune a formalizzare!

P.S. 2 LA LEGGE E' COSI' STUPIDA che in un divorzio con una madre PSICOLABILE REALMENTE ed un padre NORMALISSIMO E LAVORATORE il tribunale lascia la prole alla MADRE PAZZA.
Se questa è parità di diritti.....
Mi sto divertendo come un capretto uscito indenne dalle dalle feste pasquali :)
graxie.
:) 
anch'io Nicola sto sghignazzando, grazie alla tua ironia arguta e leggera. Comincio la giornata in allegria…. e poi dicono che questo sito è morto…..
Simpatico il post Nick/Nicoletta:). Cmq se io fossi un uomo smetterei di pensare che lei Eva sia diversa da me. Nel XXI secolo non penserei sia tanto aliena. Che ogni volta che la vedo devo portarle fiori e cioccolatini:). Se il mio sguardo dai suoi occhi scende ai suoi seni per me non le spiace. Penso che anche lei non disdegna andando per strada di apprezzare la sinuosità di un corpo femminile. Perché in me uomo esiste una componente femminile e in lei una maschile. Cercherei la sua complicità per farla sentire come me...perché uguali siamo.
nick_io ha scritto: Mi sto divertendo come un capretto uscito indenne dalle dalle feste pasquali :)
graxie. :)


ottomilano ha scritto: anch'io Nicola sto sghignazzando, grazie alla tua ironia arguta e leggera. Comincio la giornata in allegria…. e poi dicono che questo sito è morto…..


Siamo già in tre a divertirsi.
Ecco visto? Non ci vuole poi molto, un po' di "sana" ironia può bastare anche a rivitalizzare positivamente la reazioni dei lettori.
n.b. (la mia fiducia nelle capacità "allegranti" di Nick-io non è mal riposta, eh!).

Comunque una cosa la voglia dire come donna: Non regalate più cioccolatini: ottimi per carità, ma quando ti "guardano" dalla loro confezione...come non farli "fuori" e poi vivere di rimorsi? Al massimo del romanticismo...si può solo un Bacio Perugina che oltretutto vi libera dall'imbarazzo della frase d'effetto.
Giusto. Bell'argomento per un nuovo post.
i bigliettini dei baci perugina.
Poche cose mi fanno scompisciare come quella roba li'
:) 
Dal mio punto di vista, è vero, in ogni uomo vi è una componente femminile nella propria personalità.è anche vero il contrario che ogni donna ha una componente inconscia maschile, si, mi sento consapevole di avere l'una e l'altra e riconosco queste due componenti ..... certe volte esce più l'una dell'altra dipende dalle situazioni , passo dall'essere geisha all'amazzone, assomiglia un pò al Tao, dove lo Yin e lo Yang si abbracciano armoniosamente formando qualcosa che è più della somma delle parti

Se faccio prevalere la parte maschile, penso : Ma dove sono finite le femmine con degli ideali, dei progetti di vita…
Quelle che un buon libro oppure un film e una coperta, magari insieme, sul divano, a condividere una risata, sincera e genuina !

Se faccio prevalere quella femminile, capita di sentirmi circondata da manichini siliconati, coperti da otto strati di cerone e mascara per nascondere il volto di un Dorian Grey vivente.!

Accipicchia, dimenticavo, anche maschi che sognano la Jessica Rabbit e poi si prendono Ally Mc Beal !

In ogni ambito e sempre dal mio punto di vista , sono convintissima che alla fine premia solo la naturalezza, sia nei pregi che anche nei difetti

In questo condominio senza ascensore concludo come utente della porta accanto dicendo
Pensate, Giulietta, che non solo nessuno muore più per amore, ma non si combatte neanche più, non si vuol neanche rischiare di rimanere un cicinin feriti
Pare tutti siano più bravi ad accontentarsi che a scegliersi