buona sera a tutti ,è la prima volta che partecipo e ho letto con curiosità e interesse le vostre risposte ..siete uno spasso.. :lol: :lol: :lol: :lol: :shock:
PIOVE
sensazioni d'infanzia, quando……..e la pioggia amplificava gli odori di terra e di verde…………..
A mio avviso non credo che da bambini, che per me è un’età tra i 5 ei 10 anni, fossimo molto in grado di apprezzare gli odori della pioggia, così come non eravamo in grado di apprezzare tante altre cose del mondo che il tempo a gli anni ci hanno poi insegnato. Sarà una mia personale sensazione o io forse ero già un bambino cattivo fin da allora, ma credo che in questo caso si stia solo applicando i sentimenti ricevuti da una sensibilità ricevuta dal vissuto, ad un’età nella quale gli interessi primari non sono certo quelli di scoprire le meraviglie della natura. Non che faccia danno ad alcuno metterli insieme, ma non si collocano nei tempi corretti, è come un centurione romano con un rolex al polso,altamente improbabile.
Per quanto riguarda il vate, anche lui diceva le sue stronzate, le cicale non “cantano” quando piove ma è esattamente il contrario , lo fanno quando fa caldo e non perché fanno Karaoke ma è un loro modo per rinfrescarsi, fidati. Ciao , sempre per fare due chiacchere.

GIO
Gio, lasciamo stare Rosa, ho fatto una promessa, invece mi interessano le tue affermazioni sulla danza, supponevo che le tue fossero esperienze giovanili, comunque fare danza da giovani trasmette una postura elegante naturale diversa da chi ha fatto altri sport.
Anche tu, come molti, forse confondi il latino- americano con il caraibico, vale a dire, per esempio, il cha cha con la bachata, certo che il flamenco, (per chi non lo sapesse,è un particolare ballo spagnolo molto appassionato ed impegnativo), non è facile da imparare e poi il problema è dove ballarlo.
Per quanto riguarda me io adoro praticamente tutti i balli, sia liscio che da sala, latini, caraibici e anche di gruppo , alcuni di più altri meno, ultimamente qui da noi , ma solo in questa zona ho notato, già a Milano non è usuale, c’è anche un nuovo ballo centrafricano di cui le donne vanno matte, anche un po’ di quello mi è toccato imparare.
Di me le dame (in sala per me le donne diventano dame) dicono che sono bravo e che ballo in modo sensuale, mi ricordo però che quando frequentavo la scuola di ballo alcuni, anni fa, c’era una parete tutta a specchio e , quando passavo di li evitavo di guardarmi perché mi trovavo sempre brutto e pieno di difetti, vai a sapere dove sta la verità, credo che , bravi o meno, l’ importante sia divertirsi come e con chi si vuole e nulla più.
Vorrà dire che,se e quando si farà l’incontro di cui vai dicendo dedicherò mezz’ora per insegnarvi le basi delle musiche più ballate, mi fa sempre piacere trasmettere questa passione, ho visto donne che agli inizi non volevano scendere in pista convinte di non essere capaci, dovevo trascinarle letteralmente, ed orano volano come farfalle, mi piace ricordare questa cosa.
Settimana scorsa un maestro di ballo mi ha chiesto il numero di tel perché diceva che da lui ci sono tante dame senza cavaliere, in genere sono più òe donne a ballare, buona parte degli uomini, brutta razza, sono li solo sperando di rimorchiarne qualcuna anche se non sanno muovere un passo.
A suo tempo lo scorso anno avevo anche provato a creare in questo sito un gruppo di ballo, anzi ero entrato proprio con questa intenzione, ma è stato un fallimento, tante chiacchere e nulla più, ma forse sono io a non essere un buon organizzatore di eventi e a non essere deciso, in fondo io i miei posti dove andare li ho già e anche vicini.
Va beh Gio, la mia venuta a Torino è rimandata, e forse nemmeno mai si farà, peccato mi vedevo già in pista con te, l’unica contenta è Susi che così risparmia, comunque Gio, quando ti liberi fammi un fischio, se nell’attesa non sono diventato sordo (se aspetti ancora un po’ altro che sordo) vengo, si fa per dire. Ciao

CATTECATTE ( caterina?)
buona sera a tutti ,è la prima volta che partecipo e ho letto con curiosità e interesse le vostre risposte ..siete uno spasso..
Ciao Catte, meno male che a qualcuno siamo simpatici, comunque non fidarti di Blaureiter, dice solo cazzate, lui è molto acculturato e ci vorrebbe inculturare tutti quanti.ciao.
Mi dispiace che abbiate trovato banale la mia domanda, era talmente banale che l'avete fraintesa, aggirata, e ignorata, scusate ma io parlo dicendo sempre quello che penso, volevo suscitare un confronto su come viene concepito il rapporto di coppia nella generalità delle situazioni e non ho letto nulla di quello che mi aspettavo, non fa nulla, si vede che l'argomento è tabù, pazienza! Scusate se ho creato tanto trambusto :roll:
Marilu61 ha scritto: Mi dispiace che abbiate trovato banale la mia domanda, era talmente banale che l'avete fraintesa, aggirata, e ignorata, scusate ma io parlo dicendo sempre quello che penso, volevo suscitare un confronto su come viene concepito il rapporto di coppia nella generalità delle situazioni e non ho letto nulla di quello che mi aspettavo, non fa nulla, si vede che l'argomento è tabù, pazienza! Scusate se ho creato tanto trambusto :roll:


Senza entrare nel merito della tua domanda (banale o no), prima che tu ti iscrivessi sono stati aperti 18.453 post che trattano esattamente la medesima, secondo 4.902 possibili punti di vista.
Se scorri l'indice del forum la troverai in tutte le lingue conosciute, qualche dialetto locale e un paio di idiomi alieni.

In molte community si suggerisce ai nuovi di dare un'occhiata agli argomenti già trattati, onde non innaffiare ulteriormente il giardino già abbondantemente bagnato (che sennò marcisce). Qui no, ma il principio rimane ugualmente valido.
Marilu...non te la prendere. Ha ragione il sociologoz...qui tra amori veri...eterni...abbiamo riempito pagine e pagine per i posteri. Non sono sfuggiti neanche i...pensavo fosse amore invece era un calesse e...gli amori di plastica. Non ti mancherà materiale di studio per una tesi...ma poi...alla fine che serve? Buttarsi in pista con poca teoria che condiziona a mio avviso meglio:)
Lu, a me piacciono da pazzi per esempio salsa e merengue, nello specifico sono latino.americani o caraibici? Adoro anche il tango, ma quello originale (che trovo splendido) penso sia difficile quanto il flamenco, quindi parlo di quello arrangiato e diverso (giusto?) che si balla qui, comunque bello e sensualissimo. Il problema dei balli troppo difficili è che ho ti dedichi tanto o sono frustranti, vanno ballati o molto bene o non ha senso. Il flamenco a vederlo non sembra così difficile, ma già imparare a girare la mano come si deve è un vero casino.
Cara Catte, benvenuta, e mi fa molto piacere che ci trovi uno spasso!! E vedrai, parliamo anche di cose serie. Ciao! :D
Marilu, hai ragione, scusa per l'invasione , ho risposto qui per continuità. Direi che "a volte ritornano", post iniziato da noi e per noi, è l'ideale per parlare anche del più e del meno.
Ciao a tutti, e buona giornata
PIOVE
sensazioni d'infanzia, quando……..e la pioggia amplificava gli odori di terra e di verde…………..


Ciao Oldjack non ti conosco molto, da ma quello che leggo da quando sei rientrato, sembri proprio un bel "rompicoglione", in modo positivo. :D :D
E quindi anche per quanto riguarda te, è un piacere leggerti!
Detto questo, io c'ero sotto al pino e ovvio che non me ne fregasse nulla dell'odore di terra ecc. Aspettavo solo che spiovesse per riprendere a giocare – quindi, giusta la tua analisi, le sensazioni vengono dopo con l'età adulta, ma sono date da questi ricordi e poi.....il blog è mio, perchè rovinarmi un bel momento di pioggia???? fortuna che oggi c'è il sole!
E poi ancora.....sicurissimo che tutte tutte le cicale stanno zitte con la pioggia? Una fuori dal coro non ci sarà?
PIOVE
Ok Nina, a parte che rompicoglioni si dice sempre al plurale anche se rivolto a persona singola, questo per ribadire il tuo giudizio nei miei confronti , comunque visto che hai messo un post pubblico non ti devi poi lamentare se qualcuno risponde, preferivi che restasse completamente vuoto?
Per quanto riguarda le cicale vai sul sicuro, non ne esiste una che canta fuori dal coro, e comunque nessuna di loro “canta” veramente, il meccanismo è ben diverso, ma non ti dico quale, così impari a non fidarti. Tra l’altro ho avuto modo di leggere i vostri vecchi post sui cani (il tuo cane, è un po’ particolare) in generale, beh anche li se ne dicono di cazzate, ma come vedi non ho risposto, ogni tanto ho un vuoto, come dicevo a Gio ho la memoria a macchie di leopardo. E poi Nina non è che perché ci si esprime in poesia si possono scrivere, cicale o non cicale, stronzate inenarrabili, la poesia è una cosa la fantascienza un’altra, questo vale tanto per il vate e anche per te, ma che è “odore di verde” ? Il conto in banca degli italiani?
il blog è mio, perchè rovinarmi un bel momento di pioggia?
Infatti io non mi ci sono infilato, e solo per darti modo di confermare il tuo giudizio nei miei confronti, certo che “rompicoglioni positivo”, come ossimoro è mica male, ha anche un che di patologia preoccupante, in ogni caso accetto, con riserva di giudizio e non di pre, ogni apprezzamento, in un senso o nell altro, basta che sia sano,sincero e , almeno un po’,motivato. ciao

MARILU
Non te la prendere Marilù, qua ti vogliono tutti bene a prescindere, se poi scatta l'amore allora partono i vaffanculo, quindi, come vedi, non sei ancora abbastanza amata, vedi di darti da fare.
Il modo di parlare, in apparenza un po’ ruvido e schietto, di alcuni di noi non è per forza un segno a valenza negativa, intanto bene o male ti hanno risposto, poi è chiaro che se metti argomenti di quel tipo, peraltro già ampiamente trattati, in un sito pubblico, forse non ottieni quello che speravi.
Guarda Marilù provo a consolarti, siccome nulla è assoluto, se tu avessi fatto la stessa identica domanda in privato e ad una singola persona, single o meno , uomo o donna , con lo scopo di conoscerne le idee, le intenzioni o i desideri, allora la banalità di prima sarebbe scomparsa e avrebbe acquistato tutto un suo perchè, a volte lo scopo cambia anche il senso delle cose. Ciao

GIO
Oh my dear Gio, che Dio te la conservi, bachata, salsa e merengue sono balli caraibici e infatti si dividono a loro volta in cubani, portoricani e dominicani, a seconda delle versioni, a tal proposito mi ricordo un “nanetto” , una sera , mentre stavo in piedi a bordo pista di musica caraibica in un multisala da ballo, si avvicina una scodinzolante pennuta , si fa per dire, mi guarda e con un sorriso mi fa “salsa?”, io la guardo solo un attimo negli occhi e le rispondo “salsava!”, Abbiamo ballato insieme tutta la sera, poi però non l’ho più rivista, si vede che a qualcun altro “salsava” di più!
Per quanto riguarda il tango , è un ballo particolare, come anche flamenco, paso doble ecc sono tutti balli appassionati che non vanno ballati, vanno interpretati, come fare l’attore.
Io ho fatto per sei mesi tango argentino, che trovo meraviglioso, però poi non potevamo ballarlo in una sala normale, perché intralciavamo il traffico e così pian piano me lo son perso per strada, e proprio li andrebbe ballato, questi sono balli che pratico poco perché è indispensabile una dama brava, non basta che l’uomo sappia “guidare” bene.
In sala da ballo si fanno in genere passi semplici, la maggior parte delle persone non ha fatto scuola e ci si deve adattare, comunque alcuni ballano bene ugualmente. Gio ricordo che in merito al ballo esiste già un post o un forum dello scorso anno con indicazioni e modalità di utilizzo, cercalo se vuoi, allora ero luciano52 e quando sono rientrato non sapevo di poter tenere il vecchio nick. bacio.
Marilu61 ha scritto: Buona sera a tutti,
la domanda vi sembrerà strana ma la mia esperienza mi dice che il vero rapporto tra due persone è cosa quanto mai difficile da realizzare :cry: , avete avuto la mia stessa esperienza? quali secondo voi i motivi? :?:


marilu
si ho vissuto un amore di una persona conosciuta in chat ci siamo visti x un caffe , e ci siamo frequentati x circa un anno, e una donna troppo fiscale , troppo precisina, e troppo donna di cariera , sembrava che senza di lei l'azienda nn andava avanti , ci sentivamo x tel per ore parlava solo del suo lavoro , a volte mi assentavo x dieci minuti quando ritornavo era ancota li a parlate del suo lavoro , abbiamo fatto un viaggio nn ti dico e stata a insultatmi e offendere finche nn ce lo fatta piu ero arrivato alla sosperazione e mi sono sfocato nn volevo vederla piu davanti a me mi ero talmente incazzato.
questa donna lo amata veramente era come la desideravo ma a queste uscite da padronanza che a me
nn so piaciute . e al ritorno le nostre strade si son divise
io nn ho rimpianti di averla lasciata anche se l ' amavo e secondo voi tenereste una donna cosi al vostro fianco???
Possibilissimo, e che cazzo, vogliamo togliere il sale della vita? Bisogna solo essere molto, molto selettivi.... molto all'erta, bisogna sempre stare attentissimi a cogliere i segnali giusti, e mai distrarsi nè sognare :wink:
Marilu61 ha scritto: Buona sera a tutti,
la domanda vi sembrerà strana ma la mia esperienza mi dice che il vero rapporto tra due persone è cosa quanto mai difficile da realizzare :cry: , avete avuto la mia stessa esperienza? quali secondo voi i motivi? :?:

Ciao a tutti quanti
secondo me è un vero rapporto a due si realizza fin che dura, perché per essere duraturo bisogna scendere a compromessi, accettarsi per come siamo, pregi e difetti e quando non siamo più disposti a farlo, cioè a smussare gli angoli, il rapporto va a rotoli..Se non dura, come si dice, morto un papa, se ne fa un altro!..
Gia345 ha scritto:
Marilu61 ha scritto: Buona sera a tutti,
la domanda vi sembrerà strana ma la mia esperienza mi dice che il vero rapporto tra due persone è cosa quanto mai difficile da realizzare :cry: , avete avuto la mia stessa esperienza? quali secondo voi i motivi? :?:


marilu
si ho vissuto un amore di una persona conosciuta in chat ci siamo visti x un caffe , e ci siamo frequentati x circa un anno, e una donna troppo fiscale , troppo precisina, e troppo donna di cariera , sembrava che senza di lei l'azienda nn andava avanti , ci sentivamo x tel per ore parlava solo del suo lavoro , a volte mi assentavo x dieci minuti quando ritornavo era ancota li a parlate del suo lavoro , abbiamo fatto un viaggio nn ti dico e stata a insultatmi e offendere finche nn ce lo fatta piu ero arrivato alla sosperazione e mi sono sfocato nn volevo vederla piu davanti a me mi ero talmente incazzato.
questa donna lo amata veramente era come la desideravo ma a queste uscite da padronanza che a me
nn so piaciute . e al ritorno le nostre strade si son divise
io nn ho rimpianti di averla lasciata anche se l ' amavo e secondo voi tenereste una donna cosi al vostro fianco???
mi viene difficile pensare alla tua ex signora come la dipingi tu...ma in effetti se un rapporto non funziona la responsabilità e' di entrambi
Anch'io spesso mi sfoco alla sosperazione della padronanza.
In realtà nella mia domanda tanto banale su un argomento stra-ribattuto io avrei avuto piacere che ci si confrontasse non sulle cause quotidiane che possono mandare all'aria un rapporto ma sulle cause più profonde, che implicano una conoscenza di se stessi non indifferente ma che non è impossibile intravedere. Noto che più si va avanti con l'età meno si è disponibili, ma anche tra i più giovani le cose non sono semplici.E allora non credo che domandarsi se l'amore tra un uomo e una donna sia ancora possibile sia una cosa tanto strana.
Quanti di voi conoscono coppie affiatate che si amano come il primo giorno? Utopia? :lol: :roll:
Non credo sia possibile che dopo 30 anni e oltre di matrimonio ci si possa amare come il primo giorno. Ma neanche dopo 10 anni. L'attrazione, la voglia di stare insieme, la complicità è una fase dei primi tempi di un amore. Ci si sceglie, ci si ama, almeno così dovrebbe essere. Poi col tempo ci si adegua all altro, se ci si vuole bene, si sopportano i difetti .
Ma ogni storia è a se. Un uomo o una donna che beve, oppure il tradimento, la mancanza di soldi, di lavoro, l'avarizia, possono uccidere un amore.
Non siamo perfetti, ma se certe cose cerciamo di capirle all'inizio con gli anni arriviamo a non sopportarle.
In questo club, l' 80% è costituito da persone con una storia di anni andata male, o fallita. Quì di favole non ne esistono, si aspetta probabilmente ancora il grande amore. O forse ci sono persone come me che il grande amore non l'ha mai trovato.
Poi di amori duraturi nel tempo ne esistono, tanti. Io ho esempi di persone molto vicine a me. A quest'età c'è ancora amore tra loro, soprattutto c'è un grande rispetto.
Poi se a 50-60 anni e oltre si possa incontrare un altro amore non lo so, credo bisogna un po' adattarsi.
cron