È OMICIDIO VOLONTARIO, FRANCESCO SICIGNANO,

-è l’ultimo esempio dei paradossi giudiziari che dividono le coscienze e le opinioni di questo nostro Paese ormai alla merce dei criminali.....! Ecco...., Si complica la posizione di Francesco Sicignano: - 

-Il pensionato ha raccontato agli inquirenti di aver visto un’ombra in cucina e, spaventato, ha sparato. Il cadavere del malvivente, però, è stato trovato sulle scale esterne della casa e, dalle analisi balistiche effettuate, è emerso che il colpo che l’ha ucciso è stato esploso dall’alto verso il basso, per cui presumibilmente l’uomo è stato colpito sulle scale fuori casa.e quà sembra che la sua versione dei fatti non coincide con i primi risultati delle indagini. - . Francesco , però, continua a ripetere di essersi trovato davanti il bandito e che, se avesse saputo che era disarmato, avrebbe sparato in aria. Ora io mi chiedo........ ha sparato dentro la casa o all’esterno? Ma è importante ????????
- Il tipo ucciso era un albanese di 22 anni, arrivato in Italia nel 2012 ed ESPULSO...! l’anno successivo perchè aveva numerosi precedenti penali. Ciò nonostante era riuscito a tornare nel nostro Paese e ad unirsi ad una banda che operava in furti, droga e prostituzione.....!
 - Francesco è indagato, non più per omicidio colposo, ma per omicidio volontario, il che comporta il rischio che si becchi trent’anni di galera o addirittura l’ergastolo. Roba da matti......! - La legge sulla legittima difesa esiste già in Italia e prevede la non punibilità per chi utilizza un’arma, legalmente detenuta, per difendere sé stessi o l’incolumità di altri ed il proprio patrimonio.....


  - Io continuo a non capire e la mia domanda rimane: MA QUAL E' IL LIMITE OLTRE IL QUALE NON E' PIU 'LEGITTIMA DIFESA MA OMICIDIO??? Per cui, in quella situazione, con un malvivente davanti, che potrebbe essere armato, spaventati e stressati emotivamente, dovremmo decidere in pochi secondi quale nostra reazione possa essere più “proporzionata”. EH... CERTO...!

- L'Articolo 52 del Codice Penale  che parla della legittima difesa, dice anche: “sempre che la difesa sia proporzionata all’offesa”.
                                            HMM,      EH GIA'..........GIUSTO........... !
 ......... il tipo si accende una sigaretta e aspetta la nostra decisione prima di spararci o massacrarci di bastonate.! Anzi, gli dico :un caffè? ceni con me e poi guardiamo un film insieme? Eh si eh...... che bello.... Ad oggi, l’ondata di furti che si concludono poi con violenze, stupri e delitti, sembra logico che la politica deve necessariamente intervenire per definire il concetto di legittima difesa.....! Ecco...! Quindi la difesa deve essere SEMPRE legittima e difendersi leggitimamente DEVE essere un DIRITTO....
Secondo me questo caso è diverso da quello del gioielliere su cui abbiamo già scritto e sempre secondo me il Sicignano ha fatto volutamente degli errori: secondo me il Sicignano ha inseguito il ladro disarmato senza che questi potesse fuggire e gli ha sparato a sangue freddo, per pura rivendicazione sociale in tema di criminalità. Quando ti capita una situazione del genere, tu cittadino non puoi compiere un arresto, altrimenti incorri nel reato di sequestro di persona, ma devi cercare di chiamare le forze dell'ordine di pronto intervento, mentre il ladro cerca di entrare in casa. Se le forze dell'ordine non arrivano in tempo, bisogna mantenere la calma e se si interviene con un arma, bisogna intimare l'alt e sparare prima un colpo in aria( colpo che viene ritrovato dalla scientifica) e se il malvivente non si ferma, si deve mirare ai punti non vitali, cioè alle gambe. Con questa procedura, si rischia solo di essere perseguiti per il reato di lesioni e non di omicidio e si può ottenere la legittima difesa, Ma prima di ogni cosa, non si può fare un processo alle intenzioni di un malvivente, cioè è necessario che il ladro abbia compiuto l'effrazione e cioè lo scasso per compiere la violazione di domicilio (furto con scasso) e sparare a ladro dentro casa e non fuori casa altrimenti si passa dalla ragione al torto come nel caso del Sicignano e poi non sono stati trovati attrezzi per lo scasso e questo complica le cose.
In poche parole a sostegno della difesa c'è solo che la persona uccisa era un pregiudicato, per l'accusa in base alle leggi e procedure che ho sopra descritto, non ci sono le condizioni per una legittima difesa, non ci sono le prove che il morto anche se pregiudicato, si trovasse sul posto per fare una rapina, il Sicignano ha volutamente ucciso e poteva evitarlo, stando alle leggi e procedure, azzarderei l'ipotesi che si tratti più di un regolamento di conti, mascherato da legittima difesa. Il Sicignano come pensionato si troverà sicuramente a dovere rendere conto alla Giustizia, anche del suo tenore di vita, villa e tutto il resto, anche perché oggi come oggi si sospetta anche delle persone incensurate. Il fatto che sia ancora libero, non esclude un tentativo, di inquinamento delle prove, con risposte suggerite dal suo stesso avvocato e chiunque sa a cosa va incontro, mettendosi un arma in casa e la mancanza di arresto per il momento e dovuta anche ai cortei popolari a favore della legittima difesa in generale. Il Ministro Alfano in TV, ha parlato di riforma dell'Istituzione della Legittima Difesa in rispetto della vita umana. Secondo me, l'attuale legge garantisce che non si compiano omicidi per mascherarli da legittima difesa e risarcisce la parte civile della vittima che muore, mentre la parte che ha commesso il reato anche in stato di legittima difesa, ha speso diverse migliaia di euro in tutti i gradi di giudizio, e dopo anni di procedimento, se la Cassazione gli concede la legittima difesa con assoluzione a formula piena, conviene rinunciare al risarcimento, perché si riaprirebbe nuovamente l'iter giudiziario e si arriverebbe ad una condanna, perché lo Stato pur di non pagare i danni, fa questo e altro; sono rari i casi in cui lo Stato, ha risarcito qualcuno...
Riprendo un vecchio post per ribadire che nel nostro Paese le delusioni non finiscono mai........!
Parlo della legittima difesa.......
Viene specificato che si considera legittima difesa la reazione ad un’aggressione in casa, in negozio o in ufficio, commessa DI NOTTE , introduzione con violenza, minaccia o inganno.
MI auguro che al Senato questa " barzelletta " venga corretta....!!!
Ennesima figura di m........ con il mondo intero.....
Ci si puo' difendere di notte ma di giorno ci si puo' lasciare Picchiare / Derubare /Violentare/ Uccidere ecc
Ma per piacereeeee !
I poveri commercianti e chi ha attività chiuderà di giorno e lavorerà di notte ???? Massì dai, tutti a nanna di giorno e di notte si vive la giornata !
Questi sono mormorii che arrivano da città più grandi...e non solo......
Personalmente sono per la legittima difesa SEMPRE punto .
Come finirà? :lol: :lol:
I GIUSTIZIERI DELLA NOTTE ?
giust-soli.jpg



Charles Bronson,si rivolterà nella tomba......... :lol:
18221530_1506351639436641_746689174754874949_n.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.