[quote="Consonanza"]Vorrei evidenziare dopo essermi rilassata sapendo che l'amico di Fara e' istruito...noi no...



Eh no, Consy....questo non l'ho detto nè inteso dirlo. E poi "noi" chi? quelli che sono in questo sito?

No, Consy....proprio non ho detto questo e nemmeno pensato. E qui chiudo la questione!!!!!!!
In ogni modo che vinca il si oppure il no è indifferente sappiamo anche noi poco saccenti che il risultato dei referendum in Italia è molto relativo in quanto la politica non si fa certo problemi a ignorare i risultati e questo è un dato di fatto. Da noi il termine democrazia è molto molto relativo, serve forse ricordare che gli ultimi 4 governi non sono legittimati dal voto popolare? Cio' che mi desta ilarita' è che i sostenitori del si di fatto non sanno motivare la loro scelta se non ripetendo in modo pappagallesco gli slogan inculcati loro dal "premier", la sigla dell'accordo sindacale in ballo da ben 20 anni a ridosso del voto puo' far far votare si giusto a pochi stolti, ennesimo contentino per chi si vende per pochi euro.
farasabina ha scritto:
Consonanza ha scritto: Vorrei evidenziare dopo essermi rilassata sapendo che l'amico di Fara e' istruito...noi no...



Eh no, Consy....questo non l'ho detto nè inteso dirlo. E poi "noi" chi? quelli che sono in questo sito?

No, Consy....proprio non ho detto questo e nemmeno pensato. E qui chiudo la questione!!!!!!!

Noi popolo italiano.
Mo fatemi andare...ho il saggio di natale di tango:). Impara l'arte e mettila da parte...si dice:).
Melaverde, in questo referendum chi consiglia il NO vuole solo contrastare il governo Renzi. Anche perchè parlano di riportare in futuro la stessa riforma ma , a parere loro, migliorata.
E' inutile che inneggiamo a un miglioramento se lasciamo le cose come stanno, cominciamo a crederci, adesso..
Per la stessa ragione mi chiedo chi sono gli stolti che dici tu, e quale è il contentino.
Io voto SI .
melaverde68 ha scritto: In ogni modo che vinca il si oppure il no è indifferente sappiamo anche noi poco saccenti che il risultato dei referendum in Italia è molto relativo in quanto la politica non si fa certo problemi a ignorare i risultati e questo è un dato di fatto. Da noi il termine democrazia è molto molto relativo, serve forse ricordare che gli ultimi 4 governi non sono legittimati dal voto popolare? Cio' che mi desta ilarita' è che i sostenitori del si di fatto non sanno motivare la loro scelta se non ripetendo in modo pappagallesco gli slogan inculcati loro dal "premier", la sigla dell'accordo sindacale in ballo da ben 20 anni a ridosso del voto puo' far far votare si giusto a pochi stolti, ennesimo contentino per chi si vende per pochi euro.


Contenta di essere in buona compagnia con chi vota SI e ancora non sa perchè lo vota :D e contribuire in questo modo a farti sorridere - non invidiarmi troppo :D

Melaverde, in un'intervista, la Segretaria CGIL Camusso alla domanda "l'imminenza del voto ha favorito lo sblocco dei contratti pubblici?" ha risposto
«Lo pensano in molti, come lo pensavano anche quando abbiamo fatto l’accordo sulle pensioni. In realtà credo che non sia così. Questi risultati sono il frutto della nostra azione sindacale, che ha costretto Renzi a prendere atto che la realtà va in una direzione opposta a quella che immaginava. Abbiamo passato due anni a sentirci dire: “Voi non esistete”. Invece i corpi intermedi, le associazioni di interesse esistono e sono rappresentativi».

Ho citato tutta la risposta e non solo quello che mi interessava - Camusso vota NO - va bene così, ma come affermi tu, firmare i contratti a ridosso del voto non è stata strategia per pochi sì.
Fara...non mi conosci quindi non hai colto la mia ironia. A me chi vota si o no importa poco...i giochi li fanno come vogliono i nostri governanti. Resta invece per me triste l'aspetto di etica e correttezza politica...sempre stata assente nell'informazione verso i cittadini e manipolatoria...su ambo i fronti del si e del no. Da ultimo...a voi pare corretto che sui quotidiani già sia pubblicata la percentuale di coloro che hanno votato all'estero?
nina57 ha scritto:
melaverde68 ha scritto: In ogni modo che vinca il si oppure il no è indifferente sappiamo anche noi poco saccenti che il risultato dei referendum in Italia è molto relativo in quanto la politica non si fa certo problemi a ignorare i risultati e questo è un dato di fatto. Da noi il termine democrazia è molto molto relativo, serve forse ricordare che gli ultimi 4 governi non sono legittimati dal voto popolare? Cio' che mi desta ilarita' è che i sostenitori del si di fatto non sanno motivare la loro scelta se non ripetendo in modo pappagallesco gli slogan inculcati loro dal "premier", la sigla dell'accordo sindacale in ballo da ben 20 anni a ridosso del voto puo' far far votare si giusto a pochi stolti, ennesimo contentino per chi si vende per pochi euro.


Contenta di essere in buona compagnia con chi vota SI e ancora non sa perchè lo vota :D e contribuire in questo modo a farti sorridere - non invidiarmi troppo :D

Melaverde, in un'intervista, la Segretaria CGIL Camusso alla domanda "l'imminenza del voto ha favorito lo sblocco dei contratti pubblici?" ha risposto
«Lo pensano in molti, come lo pensavano anche quando abbiamo fatto l’accordo sulle pensioni. In realtà credo che non sia così. Questi risultati sono il frutto della nostra azione sindacale, che ha costretto Renzi a prendere atto che la realtà va in una direzione opposta a quella che immaginava. Abbiamo passato due anni a sentirci dire: “Voi non esistete”. Invece i corpi intermedi, le associazioni di interesse esistono e sono rappresentativi».

Ho citato tutta la risposta e non solo quello che mi interessava - Camusso vota NO - va bene così, ma come affermi tu, firmare i contratti a ridosso del voto non è stata strategia per pochi sì.

Nina...come dice Matteo...stai serena...vincerà il SI. Nessuno di noi italiani ci guadagnerà...come dicevamo ai tempi di berlusca...gli italiani hanno quello che si meritano. Non ne facciamo questioni di rivalse o bandiere...non dovrebbe esser così. Sereni tutti:) ...le nostre vite vanno avanti cmq
SSSSSSSHHHHHHT

shhh.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
N.B.

MESSAGGIO PER ROMANI E LIMITROFI....(ma aperto a tutti :D )

domenica 4 il grande giorno del referendum.
e se dopo ( o prima ) di votare andassimo a festeggiare con un bel pranzo a base di pesce ad Albano?
i tempi sono stretti.......avvisate subito.


P.S. e la pace sarà fatta tra le diverse fazioni, anche se ciascuno rimarrà della propria idea !
2014623144726_NANI.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
referendum-scheda.png
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
il_fatto_quotidiano-2016-12-04-58434f8df2650.jpg
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
Come tutte le domeniche anche questa mattina sono andato al solito bar per il caffe' e le due chiacchiere domenicali, inevitabilmente i discorsi erano tutti volti al referendum di oggi ebbene ci credete che non ho sentito un solo sostenitore del si perorare la propria causa? Ora mi domando ma i sostenitori del si saranno tutti cosi' colti e dotti come l'amico della nostra moderatrice e pertanto frequentano solo circoli elitari evitando di mischiarsi al popolino? Forse casualmente io vivo in paesello atipico in cui abitano solo retrogradi e nostalgici?
Comunque sia a prescindere dal referendum che è null'altro che un voto pro o contro Renzi inizio a vedere una Italia che si ribella, per quanto filtrate e censurate girano immagini di piazze che cacciano i politici e citta' che si ribellano alla mancanza di legge e alla invasione barbarica indiscriminata, genitori che iniziano la ribellione che potra' portare ai loro figli un mondo migliore.
Ho letto da qualche parte una sostenitrice di Renzi che diceva che il premier non ha ancora avuto il tempo di fare le riforme tanto sbandierate ebbene questa affermazione è piuttosto grave se si pensa che è in carica da 2 anni dobbiamo forse pensare che da 2 anni il parlamento è inattivo? Ma tutte le leggi recenti volte a salvare gli interessi di banche e lobby chi le fa allora?
HA VINTO IL NO e adesso? staremo a vedere....
"Quelli che voteranno si, quelli che si tappano il naso, quelli che si succhiano l'osso, sono tutti quei cittadini esausti e pieni di risentimento e frustrazione che si rifiutano di pensare e di capire, vedono un qualsiasi cambiamento come una soluzione, anche il fondo di un burrone o una luce in fondo al tunnel, pensano di vendicarsi andando contro il sistema votando si, senza sapere che si stanno mettendo il cappio intorno al collo, da soli, con il nodo scorsoio a disposizione del capitalismo finanziario e della finanza internazionale che lo potranno stringere di più ogni volta che vorranno come ricatto per le cessioni di sovranità e la perdita di diritti sociali."

Ecco fatto.
Gli allegati possono essere visualizzati solo dai membri del Club-50plus.
cron