Ciao a tutti,
inizia la nuova stagione teatrale nella capitale, con infinite proposte nei diversi teatri di Roma.
Personalmente gradisco molto l'Ambra Jovinelli in quanto alterna testi più impegnativi e classici con altri più attuali e anche leggeri.
Mi piacerebbe andare a vedere Riccardo III di Shakespeare, con la regia e interpretazione di Massimo Ranieri, artista che stimo molto per la sua poliedricità.
Qualcuno si vorrebbe unire?
Paola
Ciao, Paola. Come abbiamo detto, sarebbe bello condividere questi momenti!  Il Riccardo III di Massimo Ranieri l'ho visto l'anno scorso. Lui, bravissimo come sempre, si cala nel personaggio di un Riccardo inquietante e malvagio, interprete dell'umana cattiveria fino a dove può arrivare. Pubblico non sempre resistente alla complessità e tragicità della storia.
Grazie Maria per le tue osservazioni. Shakespeare e' per me un autore di drammi e commedie sempre attuali perché capace di esprimere la totalità delle sfumature degli essersi umani e contraddizioni. Mi stimola questo testo rappresentato anche perché non e' tra i più comuni e gettonati. Ti farò sapere. Chissà se prima o poi il muro del non Premium mi permetterà di parlarti-}}. Hai poi letto una donna spezzata? I tuoi gusti li seguo..
Ci accomunano. Un abbraccio
cron