Dopo un bel po' di ricerche sui Forum finanziari credo di esser giunta alla conclusione che, salvo eccezioni da evitare, più o meno uno valga l'altro, anche perché il market maker può cambiare. Se vogliono farlo, coi trucchi che conoscono ti fanno nero, ma quelli più onesti e umani esistono ma non si può sapere a priori dove sono.. Ti consiglierei di vedere quale Demo ti corrisponde di più, e poi è essenziale capire bene come funziona il meccanismo dei prelievi, che devono essere veloci e agevoli. Magari dài anche un'occhiata a Markets.com, te lo dico perché è l'unico di cui ho referenze dirette di un mio conoscente che dice di trovarsi molto bene da due anni. Ciao
Come i vari Othelma, divinatori, cartomanti ecc anche i vari market maker, consulenti finanziari e loro amndanti dovrebbero, al pari di quelli, essere perseguiti per abuso della credulità popolare ma mentre i primi devono essere sottoposto a tso i secondi le chiavi delle patrie galere dovrebbero esserebuttate nella Fossa delle Marianne. :evil:
[*]Come i vari Othelma, divinatori, cartomanti ecc anche i vari market maker, consulenti finanziari e loro amndanti dovrebbero, al pari di quelli, essere perseguiti per abuso della credulità popolare ma mentre i primi[*]
ci vorrebbe una legge..il punto è "credere": in tutto c'è un puntino di vero condito con il falso...siccome molti direi moltissimi buttano tutto a mare senza conoscere....allora condanniamo chi crede nella religione...mettiamo in galera chi crede nella religione o nella politica.....dove sta il vero e il falso in tutte ste cose, non lo possono sapere certo chi liquida una credenza senza averci studiato sulla materia di cui si dice che si abusa nella credulita popolare....... 
E' un mondo molto tecnico e specifico in cui è facile per il promotore di turno, che poi tra l'altro magari non ne sa una mazza, vendere (quasi sempre poi con fastidiosissime insistenze verso i clienti) "prodotti" unicamente nell' ottica della sua provvigione, tradendo in modo inaccettabile e vergognoso la fiducia di chi gli ha messo i soldi in mano. Poi funziona a cascata: il promotore guadagna anche su quello che è sotto di lui, che guadagna a sua volta su quello sotto di lui etc etc, laonde per cui il promotore subisce a sua volta irritantissime pressioni (quasi sempre a vendere ciofeche). Io dico solo che ho cambiato circa 8 tra banche e sgr (in una son stata UNA settimana!) prima della sistemazione attuale, dove con un vecchio amico cento volte più esperto di me e di provata onestà, lavoriamo appoggiando i patrimoni su una banca (inevitabile!) la quale però non può mettere becco sulla sua Gestione.
[*]che poi tra l'altro magari non ne sa una mazza,[*]
non vorrei calcare la mano...ma in tutti gli argomenti c'è chi non ne sa una mazza e bolla un argomento "abuso di credibilita popolare" un argomento di credenza puo essere preso ed abusato per truffare...come con l isis, usano la religione per fare attentati, poi se in un argomento in una parte del mondo l'80 % "non ci crede" mentre il "20%ci crede...viene bollato falso un argomento perche le maggioranze dicono che sono balle!! ma le maggioranze se non ne sanno una mazza non basta  bollare un argomento per falso....un argomento studiaci di persona per 20-30 anni con la propria testa...ci sono dei soggetti che prendono studi da internet fatti da altri....mentre loro rimangono vuoti. :)
Si Raual, ma nella fattispecie con “non ne sa una mazza” intendevo non il popolo dei risparmiatori, che Giustamente non ne sanno, perché si occupano di tutt’altro .... intendevo l’allarmante fenomeno per cui c’è un enorme numero di promotori finanziari che non ne sa una mazza di Borsa, eppure piazza prodotti di qua e di là con l’unico scopo di arricchire se stessi e i mandanti..... compresa magari la complicatissima polizza vita unit linked alla vecchietta di 86 anni.... è questo che non va bene, ed esula dai seppur giusti discorsi più generali.
si certo..lo avevo capito che parlavi della borsa...io dicevo in generale...quasiasi credenza, che sia la cartomanzia, l astrologia, se parliamo di credenze, in quasiasi credenza puo esserci qualcosa di vero condito con delle stupidagini, ma mi urta il fatto che chi non cha voglia di capirci na mazza bolli tutto da condannare e mettere in galera...allora mettiamo in galera chi è cattolico per "abuso di credulita popolare" vedi sono le leggi fatte dagli uomini che possono condannare i maghi e persone del genere"  ma in verita nessuno puo essere condannato per cio in cui crede. :)
Certo, ognuno è assolutamente libero di credere in ciò che vuole, basta che non arrechi danni oggettivi al prossimo però. Comunque concordo, quasi nulla è proprio completamente bianco o completamente nero e, appunto, noi non siamo nessuno per giudicare (se non ci rompono gli zebedei). :)  
webnauta ha scritto: Anche io sono interessato al forex,ma fino ad ora ho solo provato con demo e con queste ci guadagnerei molto; ma sono solo demo con soldi finti e non so se funzionano così i conti reali!
Un altro problema è la scelta  del broker.Tutti cercano di darti tante garanzie e tanto insegnamento,ed è difficile sceglere.
Ho fatto un po di esperienza con la demo di activtrader e mi hanno fatto buona impressione.
e così anche Avatrader.
Non saprei chi scegliere e poi provare con una cifra bassa
Qualcuno può consigliarmi? Grazie
 

Diaciamo che 10.000 € iniziali vanno bene.
meglio trading on line, commissioni decisamente piu basse. Max 20% su un solo titolo. Stop oltre il (5 di perdita su un titolo. Mai cercare di rifarsi incrementando su un titolo quando si é in perdita . 
Penso che per un piccolo risparmiatore non ne valga la pena, di giocare in borsa, è troppo rischioso, si rischia di perdere tutto, perché spesso sono delle truffe per colmare i buchi delle banche e chi ci rimette sono i privati, piccoli risparmiatori, vedi Banca Etruria. Per quelli che giocano in borsa con promesse di interessi più alti, va bene fin che va bene, ma poi quando si perde tutto, non restano nemmeno gli occhi per piangere. Giocare in borsa, bisogna lasciarlo fare a quei lupi che muovono grandi capitali, tali da entrare nei consigli di amministrazioni delle aziende. Anni fa, disponevo di 100.000 euro e li ho investiti in azioni cooperative della Banca Agricola Popolare di Ragusa e mi rendevano come una quattordicesima all'anno, questa banca anche se non è quotata in borsa, ha una sua borsa nera interna, sicura ed è un consolidato colosso del Sud, dove non c'è rischio nel comprare le loro azioni che fruttano sempre a lungo termine. Comunque attenzione!..anche questa banca come tutte le banche, propone investimenti da giocare in borsa, a rischio e lì ho visto gente rimetterci...Alla fine ho impiegato quel capitale investito,per godermi la vita alla grande, nei miei migliori anni, dal momento che la casa ce l'avevo e non pagavo affitto. Secondo me, per piccoli capitali da investire in sicurezza senza rischi, per un piccolo risparmiatore conviene rivolgersi agli Uffici Postali, che offrono un buon tasso d'interesse, a volte superiore alle banche e i loro conti correnti con Banco-Posta, costano meno delle banche.  
Ciao Navyseals, non ho capito bene il tuo commento. La somma che avevi investito ti rendeva poco, e così hai speso il capitale per goderti la vita? Oppure ci guadagnavi una quattordicesima al mese ed è con quella che ti godevi la vita.
Comunque sono d'accordo con il discorso delle Poste, non ci rimetti niente a investire, il tuo capitale non scende, ma i tassi di interesse non sono più quelli di una volta e non si arriva neanche al 1% il primo anno.
Cara Susi
ho scritto che la quattordicesima era all'anno, cioè una volta l'anno e mi sono goduto la vita coi 100.000 euro nei miei migliori anni, perché è da giovani che bisogna farlo, infatti mi sono comprato un motoscafo con la patente nautica e una motocicletta Honda 750, poi il Maxiscooterone Yamaha, viaggi all'estero, hotel di lusso, ristoranti stellati ecc.