vorrei suggerire un  libro da leggere, 

http://www.cinquantuno.it/shop/altromon ... senza-ali/


conosco l'autore ,  ho lavoravo con lui nella comunità minorile 3 anni fà, e conosco anche la storia del ragazzo in questione, leggetelo, ne vale la pena
UN ANGELO SENZA ALI 
Grazie Gioia. Colgo l'occasione per domandare a chi ha visto il film '50 sfumature di grigio' se è bello, da vedere.Confesso che non ho letto neanche il libro, ne ho tanto sentito parlare e perciò non mi ha incuriosito. Sono incuriosita dal film che tanti hanno visto e vorrei sapere se ne vale la pena.
L'hanno appena fatto in tv, quindi l'ho visto su esplicita richiesta di una cara ragazza che voleva commentarlo con me.
Pensavo peggio, benché diversi dialoghi mi abbiano ricordato la pura astrazione a scopo rassicurante-commerciale, come quella dei vampiri vegetariani politically correct.
In pratica, è la storia del principe azzurreo in versione sadomazzo, a uso delle sciampiste con curiosità finto-trasgressive.
Tra il film e la realtà c'è la stessa differenza che corre tra giocare alla playstation e scalare davvero il K2, ma il libro è molto peggio del film.
Lo puoi vedere tranquillamente, anche col nipotino di 10 anni a fianco.
Per dire, A Dangerous Method è 100 volte più trasgressivo.  
Si Susi, l'ho guardato per curiosità  proprio di recente in tv, credimi è " all'acqua di rose ",non sò il libro ..non ll'ho letto.
Da come ne parlavano sembrava chissà che..... invece....meno male che mi ero preparata un bel pò di Popcorn al caramello  e yummm !!!!! hmm bonii, ecco,  ne è è valsa la pena ma solo per i popcorn credimi che ho gustato e dico proprio gustato,

Ti suggerisco invece  il libro del mio amico, entri in un mondo molto discusso e delicato,  fà capire tanti aspetti  realmente vissuti  della vita.
Mi spiace invece non aver avuto l'opportunità di conoscere il ragazzino.... (in questione)  e se lo leggerai capirai subito il perchè......(lo potrei paragonare ad una persona) , le parole di Blauereiter  penso sarebbero.. , no, non lo dico, se leggerà  il libro , ho il sospetto che  avrà da commentare  8) 
 
il Dio delle piccole cose...romanzo di arhundati roy...delicato profondo umile...
Paola io l'ho letto, consigliatomi da una mia amica, che in aggiunta mi aveva dato anche "L'eleganza del riccio".
Che dire, a me non ha lasciato nulla mentre l'eleganza del riccio mi ha preso davvero tanto.
Dovrò rileggere Il dio delle piccole cose, forse il periodo non era quello giusto.
saluti. 
Non e' sicuramente un libro che lasci un segno o che nel tempo venga ricordato:). Per me forse ha avuto un valore solo perché per leggerlo ho in qualche modo prestato i miei occhi a una amica. Io leggevo lei sorrideva. Forse il suo sorriso mi ha fatto gradire la lettura:)
Anche per me dipende dal momento. Un libro che mi è piaciuto da morire in passato, più perdere tutto il suo sapore a una seconda lettura. E il contrario.
Il dio delle piccole cose anche per me ha significato tanto. E non riesco ancora ad apprezzareL'eleganza del riccio, che, a suo tempo, mi era sembrata un'esibizione di cultura con una storia attorno.
una fantastica insegnante ai miei figli (hanno avuto la fortuna di averla entrambi) diceva che non esistono libri giusti o sbagliati - leggere è una scelta e leggi quello che ti piace.
Infatti a mio avviso il fascino di un libro...il suo valore aggiunto sta nelle nostre emozioni che si uniscono a quelle di chi l'ha scritto e quindi un risultato sempre diverso
Il dolce vecchietto senza braccia mi ha mandato per corriere un graditissimo regalo:) tutte rilegate in semplice libricino azzurro...le lettere d'amore che lo zio scriveva alla fidanzata durante la guerra d'Etiopia. In particolare durante la battaglia di Adua nel 1935. Una storia divenuta poi drammatica. Lui tornò con fatica dalla guerra e la fidanzata promessa sposa si suicidò per il dolore perché le dissero che lui...Attilio era morto. Lui quando tornò dalla guerra ebbe la notizia. E' commovente leggere questi carteggi...e con quella calligrafia ricercata...
Parecchi anni fa (ero giovanissima) mi imbattei in un manoscritto vecchissimo nascosto in un altrettanto vecchio armadio: era il racconto della prigionia di mio padre in un campo di lavoro tedesco durante la seconda guerra mondiale. A parte la descrizione del campo, del lavoro e dei compagni, c'era anche una "storia d'amore" fatta di sguardi e poche parole con una donna tedesca.
Era davvero commovente e coinvolgente. Purtroppo mio padre se ne accorse e il manoscritto sparì. :?  
Una pagina privata di cui naturale essere gelosi:). Mi emoziona pensare a quanti soldati o coatti nei campi di lavoro trovassero in uno sguardo o in una lettera la speranza e la forza....
Che bello Nina, trovare queste testimonianze di un vissuto, tuo padre sarà stato geloso e vergognoso dei sentimenti e delle fatiche provate in quegli anni. Come sono importanti anche le testimonianze dello zio dell'amico di Paola. Pure io ho trovato dei vecchi ricordi di mio padre, dopo morto. Cartoline, lettere, foto,. vecchie fatture. Ho fatto una cernita di quello che sembrava più importante, messo in una busta e portato in soffitta. Non so che fine faranno queste carte, mi sembrano carte private, e non mi sembrerebbe giusto venissero messi in piazza questi fatti un domani, penso che terrò i francobolli e le cartoline e butterò tutto il resto.
Parlando di libri, proverò a leggere 'l'eleganza del riccio' e 'il dio delle piccole cose', sperando mi lascino qualcosa, perchè non riesco a leggere un libro fino in fondo se non mi coinvolge. Mi piacciono molto i gialli i thriller. Magari a sfondo psicologico. Ad esempio 'nel bosco' di Tana French. Un altro libro (vecchio) che mi piace è 'cose preziose' di Stephen King.
Susi anche a me è piaciuto molto "Cose preziose" - in generale mi piace come scrive S.King - poi a volte i suoi libri non mi soddisfano, però mi piace come scrive e ti prende anche, con le sue trame avvincenti.
A me piacciono i gialli e ho la tendenza, se trovo un autore che mi piace, a leggere tutti i suoi libri. Per esempio Kathy Reichts oppure Elizabeth George - Tana French invece non la conosco, ma rimedierò :-)