Tutti abbiamo fatto delle brutte figure, volete raccontare un episodio simpatico, anche se 'poco' simpatico per voi, che avete fatto?
---------------
La brutta figura la sto facendo adesso se nessuno risponde. :D
Qualche momento buffo di cui siete stati i protagonisti.
Essendo un po' distratta ne ho collezionate diverse:) ...tutte non da 'incidente diplomatico'...quella che ritengo però grave fu quando mi presentai al funerale della persona sbagliata. Di parrocchie Roma e' gremita e molte hanno lo stesso nome...andai...la chiesa era piena e io dentro di me mi dissi 'ah...però bello che tanta gente abbia voluto bene al papà del mio collega'. Rimasti nel fondo...a fine cerimonia mi avvicinai alle prime file e mi accorsi che avevo sbagliato...
Continuo?:-))
una volta ero in un bar a Roma, con un bel cono gelato da 3 euro, e intanto parlavo con delle persone ... e siccome evidentemente non sempre due cose insieme mi vengono bene:-))... ed essendo le vetrine del bar talmente pulite che io pensavo non ci fossero, sono andata a finire con il gelato contro la vetrina... gelato spiaccicato sul vetro e sulla mia faccia:-)). Subito mi sono scusata con l'esercente e mi sono fatta dare pezza e vetril per pulire. Lui si vede ha avuto simpatia... e mi ha regalato un cono da 4 euro, dopo avermi galantemente aperto la vetrina per farmi uscire:-))
Due anni fa ero al mare in agosto, una mi amica era in un altro hotel e così altra spiaggia. Qualche volta andavo a trovarla il pomeriggio, facendomi una camminata sulla sabbia di circa 1 km.per raggiungerla. Quando arrivai lei non c'era, ma mi sono sdraiata ugualmente nel lettino vicino al suo, 'l'aspetto-ho pensato- sarà andata a farsi una passeggiata'.
Il tempo passava, dopo circa mezz'ora comincio a osservare i vicini di ombrellone. Un ragazzo di circa 16 anni 'mah sarà il figlio della coppia che c'era ieri' dall'altra parte un uomo di mezza età, a cui chiesi 'senta, ma i signori che c'erano lì, sono partiti?' e lui risponde 'io sono quì da una settimana'.
Comincio ad aver qualche dubbio, mi guardo intorno e nessuno avevo visto gli altri giorni.
Alla fine dopo un'ora circa mi alzo e vado via per ritornare alla mia spiaggia. Nei due lidi prima c'era lei, la mia amica, che mi aspettava seduta nel suo sdraietto, 'sono 2 ore che ti aspetto'. Ecco, avevo preso per punto di riferimento una bandierina sopra un chiosco che quel giorno avevano spostato.
- Una volta ero con una compagnia, uomini e donne, circa una decina in tutto, un uomo comincia a fare un'osservazione a una signora e io convinta che parlasse a me mi sono sentita offesa e gli ho risposto offendendolo (era una mia brutta giornata) sono andata avanti un po , fino a che un'altra mi fece osservare che non si riferiva a me. Sono stata senza parole, mi sono scusata, ma poi non ho più avuto il coraggio di guardare quest'uomo. E non vedevo l'ora di tornarmene a casa. Penso che lui sia rimasto di me..a.
però, Susi, onestamente questo post è una provocazione:-)). Se la gente già non ama scrivere o esporsi nel forum, ovviamente lo farà meno se deve parlare delle brutte figure:-))
Mia moglie è amica della mamma di una compagna di classe di nostra figlia. La accompagno a casa di quest’amica e incontro il marito, persona simpaticissima che fa il broker di petrolio a Montecarlo. Ci stiamo così simpatici che lasciamo le due mamme a chiacchierare e andiamo da soli al bar, dove vengo a sapere tutto sull’arbitraggio del petrolio, compresi trucchi e imbrogli. Ciao, ciao, ci si rivede.

Dopo un mese, davanti a scuola di mia figlia e della sua, lo vedo su una spettacolare decappottabile, ovviamente targata Monaco. Mi avvicino e – data l’acquisita familiarità – gli dico “Ammazza che auto! Te la sei fatta rubando sul petrolio, eh? Brutto imbroglione!”. Lui si volta e lo guardo meglio: non era lui.
:oops:
La mia prima e unica doccia solare - dovevo fare la testimone di nozze qualche anno fa e volevo presentarmi al meglio, così ci stava pure un po' di abbronzatura.
Entro nella doccia della palestra che frequentavo, mi danno i gettoni senza spiegarmi molto, inserisco i gettoni e parte il getto d'aria.....ero l'unica nel locale docce - fedele alle istruzioni ho tenuto gli occhi chiusi per no so quanto tempo, non si fermava mai, cominciavo ad aver freddo...insomma per farla breve, non avevo attivato la doccia e mi sono fatta 12 (ma secondo me erano di più) minuti di ventola per rinfrescare e quando sono uscita mi sono messa pure la crema idratante - secondo me stanno ancora ridendo.
come si dice a Roma? Che grezzaaaaaaa:-))
sai come si dice a milano? che pirla!
Non ho mai riso tanto, negli ultimi tempi, come ora a leggere le vostre figure di m. . . . intanto sto spremendo le meningi per ricordare qualcosa di mio . . . . mumble mumble . . . . 
Mia adorata 0'ZAPPATRICE cogitante, cogita pure su questo:-))
Ne ricordo un'altra... buffa... avrò avuto circa 20 anni... una mattina come tante che andavo all'Università per una lezione. Non ricordo per quale ragione ma indossai un paio di scarpe di mia sorella che aveva il piede più grande del mio. Nella calca dell'uscita alla fermata metro, infilai il piede nello spazio tra il convoglio e il marciapiede e persi la scarpa. La metro partì e io stavo lì sul marciapiede del binario con una scarpa sola (contenta almeno che non avessi i calzini bucati) e in preda al panico perché pensavo che il treno avesse portato via anche la mia scarpa. Invece, passato il treno, la mia scarpina giaceva sul binario. Un ragazzo coraggio fece un salto sul binario e mi consegnò la scarpetta. Mi sentivo come Cenerentola:-))
Questa non è capitata direttamente a me, ma c'ero anch'io e la figura l'ho fatta pure io.
Vado con mio cugino in una specie di discoteca/pub/checazzoneso, che è riservata ai soci. Se vuoi, ti fai socio per 20.000 lire.
Non volendo pagare, mio cugino mi fa "Non ti preoccupare, ci penso io". Andiamo al banco d'ingresso e lui dice al bigliettaio: "Ciao, sono Mario Rossi [non mi ricordo che nome gli ha detto davvero] e sono socio, ma ho lasciato la tessera a casa. Posso entrare lo stesso, vero?". Quell'altro lo guarda e gli fa "Strano, Mario Rossi è uscito da qui da 10 minuti, siamo stati compagni di scuola e non ti somiglia per niente".
Mai uscire coi cugini...recita una storiella giapponese:) di secondo grado nel caso...ma dipende...
Una volta mia figlia organizzo' una cena estiva all'aperto in giardino con le sue amiche...io rimasi defilato per un po', lasciando i (le) giovani ai loro cazzeggi...ad un certo punto, per non passare da asociale e sembrare un "bravo papi", con fare istrionico, mi unii al gruppo....
Dispensando battute ai presenti , notai un "ragazzo" un pochino taciturno e davanti a tutti gli chiesi di quale delle presenti fosse il "moroso"....dopo qualche secondo di imbarazzato silenzio, mia figlia mi riportava alla realta'...."Babbo, che c..beep!!..o dici!! Non vedi che e' la Valeria??!! "
In effetti l'aspetto vagamente mascolino mi aveva ingannato...chissa' perche', ma quando la incontro, non mi sorride mai....
Come diceva Fede?..ah, si....che figura di m.beep!!.a....:-) 
cron