No no, un passo indietro.. :D :D
Lui la vide. Fasciata da un abito nero che evidenziava quel tanto amato seno e che lasciava vedere le gambe senza lo sforzo di immaginare. Un sorriso appena annunciato  e gli occhi sorridenti di donna consapevole e piacevolmente amante di quell uomo che la guardava incantato.
Nuovamente folgorato, forse piu' di quanto fosse successo la prima volta che l'aveva vista, comprese che impegni, amici, cene ed altro non valevano i momenti condivisi con lei. Le tese una mano,  le cinse la vita avvicinandola a se, le sussurro' il piacere di stringerla, la invito' a passare la serata dedicata ai loro desideri. 
(il racconto dei tumulti della notte lo continuera' qualcun altro. passo) 
ps. per le femminucce: perche' fate gli uomini sempre stronzi. Come diteee?? lo sono?? ..no dai, poverini.  
:lol: Come no no un passo indietro ? Non vale eh...... :D
Ecco, era quello l'uomo di cui si era innamorata. Lara sentiva di non essersi sbagliata. Anche lui l'amava ancora...non avrebbe potuto essere altrimenti se entrambi si desideravano ancora con tale passione. Per un attimo ricordò la sua frase tagliente appena rientrato a casa.... doveva esserci una ragione estranea al loro rapporto ad aver determinato l'attegiamento scostante di Antonio. Lo avrebbe scoperto....si...teneva troppo a lui. l'avrebbe scoperto...ma dopo...ora voleva solo abbandonarsi ancora una volta nelle sue braccia ......
Gioia59 ha scritto: :lol: Come no no un passo indietro ? Non vale eh...... :D

e voi siete troppo veloci. Non vale :D  :D :(
 
(Bravo Gioca13, ma..ragazzi, li riportiamo sempre a letto? :D )

Si baciarono, 'No scusa amore - disse lui - sono solo geloso se qualcun altro ti guarda' le sussurrava tra i capelli. E stretti, frementi di desiderio :D si addossarono al muro, le loro mani si spostavano avide sul corpo dell'altro. 'dimmi che mi ami' chiese lei e lui 'ti amo, ti amo, ti amo,...'.
Si spostarono e si distesero sul divano, in quel momento squillò il cellulare di lui 'non rispondere' disse lei, ma il cellulare squillava continuamente, lui gli diede un'occhiata e scorse il nome di un loro amico. Meccanicamente rispose, poi chiuse la comunicazione e disse a lei ' E' Beppe, dice di affrettarci, ci aspettano'......


(E che, mi fate pure ridere,.. :D )
Lara lo guardò dritto negli occhi e disse sdolcinata "ma ci vuoi proprio andare"? e se facesssimo una cenetta intima io e te, you &me me&you ?
Lui la guardò, la strinse a sè ma non disse nulla. non era soltanto fare l'amore, la provocazione, la passione che voleva; quella aveva sempre funzionato tra di loro. Quello che desiderava era 'un passo avanti', una crescita del loro rapporto, era pronto per una condivisione profonda, per la vita affrontata con gioia e non con noia, era pronto per aprire tutti i cassetti suoi e di lei e liberare i sogni, le speranze, ma soprattutto per realizzarli, lei al suo fianco. guardò l'abitino nero, sé stesso, lei. Una voglia di vivere, rompere il guscio della routine lo invase, come una frenesia. La solita vita già vissuta, già sperimentata non lo attirava più, il grande salto con lei accanto sì. Ma lei? Lei era pronta? o il suo mondo ruotava eternamente intorno al gioco della seduzione, senza un passo in avanti?
Basta con queste fantasie da pane amore e fantasia, disse Lei, io voglio di più dalla vita, non voglio più soffrire!..ma io ti amo e se per te il mio amore non basta...Lui la lasciò con la coda fra le gambe aveva in tasca solo pochi soldi e decise di tentare la fortuna giocando d'azzardo e vinse un discreta somma e nel suo cuore e nei suoi pensieri, balenava l'idea e il desiderio di riconquistare la sua donna, sognava un incontro romantico come nel film "C'era una volta in America" e allora prese a noleggio una lussuosa limousine con autista e andò dalla sua bella, Lui era molto elegante e comprò a Lei dei bei vestiti e dopo la portò in un lussuosissimo ristorante dove tutto il locale era prenotato, solo per loro e cenarono a base di Champagne e quanto di meglio desideravano, poi appena finito di cenare e poiché avevano bevuto un po e il desiderio dell'uno verso l'altra era profondo sino a toccare l'anima e sino ad unirsi in una cosa sola, chiesero all'autista, di riaccompagnarli alla Suite del Grand Hotel che avevano prenotato, nel mentre, Lui oscuro il finestrino dell'autista e prese ad accarezzarla e a stringerla a se su quel grande divano della limousine e la baciava appassionatamente e quando arrivarono al loro lussuoso albergo e poi cosa fecero? si lasciarono andare in una notte lussuriosa e focosa? si addormentarono perché ormai stanchi?il finale scrivetelo Voi!..Perché già vi immagino con una mano sulla tastiera e l'altra a scivolare sbavando in una travolgente masturbazione cerebrale. :lol: :lol: :lol:
Basta con queste fantasie da pane amore e fantasia, disse Lei, io voglio di più dalla vita, non voglio più soffrire!..ma io ti amo e se per te il mio amore non basta.........

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
.Lui la lasciò con la coda fra le gambe aveva in tasca solo pochi soldi e decise di tentare la fortuna giocando d'azzardo e vinse un discreta somma e nel suo cuore e nei suoi pensieri, balenava l'idea e il desiderio di riconquistare la sua donna, sognava un incontro romantico come nel film "C'era una volta in America" e allora prese a noleggio una lussuosa limousine con autista e andò dalla sua bella, Lui era molto elegante e comprò a Lei dei bei vestiti e dopo la portò in un lussuosissimo ristorante dove tutto il locale era prenotato, solo per loro e cenarono a base di Champagne e quanto di meglio desideravano, poi appena finito di cenare e poiché avevano bevuto un po e il desiderio dell'uno verso l'altra era profondo sino a toccare l'anima e sino ad unirsi in una cosa sola, chiesero all'autista, di riaccompagnarli alla Suite del Grand Hotel che avevano prenotato, nel mentre, Lui oscuro il finestrino dell'autista e prese ad accarezzarla e a stringerla a se su quel grande divano della limousine e la baciava appassionatamente e quando arrivarono al loro lussuoso albergo e poi cosa fecero? si lasciarono andare in una notte lussuriosa e focosa? si addormentarono perché ormai stanchi?il finale scrivetelo Voi!..Perché già vi immagino con una mano sulla tastiera e l'altra a scivolare sbavando in una travolgente masturbazione cerebrale. :lol: :lol: :lol:

/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

N.D.R. Ci scusiamo con i lettori, ma è avvenuto un increscioso inconveniente. Purtroppo è stato inserito in questo racconto uno spezzone relativo invece alla storia "Che fantasia sti uomini!" che probabilmente sarà oggetto di un altro interessantissimo assai forum. In questa sede si esprimono lodi per Gioca 13 che quantomeno ha seguito la scia e il tenore del costruendo testo. Si suggerisce un velato , ma benevolo, rimprovero all'autore di questo refuso.
:D :D :D
Fara con i finali non mi deludi mai - sei una certezza!!!!
Fara poiché ti stimo e non volevo ferire i sentimenti di qualcuno, mi scuso con te, ho solo scherzato con ironia, ma come hai detto tu stessa all'inizio del forum di inserire dei temi ed io con fantasia ho montato una storia che parlava di cose della vita reale, di cose che succedono. come da i racconti dei miei amici separati e divorziati, molte donne cercano la posizione economica stabile, poi molti sognano un colpo di fortuna, che gli cambi la vita, e molti sognano esperienze di poter vivere nel lusso, anche nel film di Via col vento si dice una frase che mai più avrebbe conosciuto la miseria; alla fine del racconto do la possibilità con delle opzioni di modificare e scegliere il finale e alla fine effettivamente non volendo fare riferimento a Voi e in verità non ne avevo l'intenzione ho concluso con un tema ricorrente nel mondo virtuale delle chat, perché mi ricorda che anni fa negli anni 90 nella chat di virgilio, facevamo questo gioco di raccontare una storia d'amore con un po di erotismo, poi si finiva per scambiarsi il numero di cell e mi telefonavano uomini che avevano il profilo di donna e anche donne tutti eccitati e sbavanti, che si masturbavano davanti al PC e io mi riferivo a questo genere di individui e non a Voi in particolare e poi Gioca che parlava di una donna in abito nero, ma per caso era forse Morticia della Famiglia Addams? Comunque all'inizio del forum hai dato facoltà di libera espressione e stava a voi modificarne i contenuti con un seguito, ciononostante rinnovo le mie scuse, per l'increscioso inconveniente.
Io son piu' bravo a scrivere gialli che rosa ma è un bellissimo racconto :)
Buon giorno a tutti.
Faccio delle considerazioni;
- non mi ero accorta, come ha detto Nina, che il racconto era finito.
- Dilok62, perchè non cominci tu un racconto e ci inserisci, se noi non lo facciamo, una vena di 'giallo'?
- Navy, io non mi sono scandalizzata :D direi solo che le ultime 2 righe non le avrei messe in quanto è un racconto improntato sull'amore, passione, coppia. Poi dici che tra amici 20 anni fa ci si confidava dell'eccitazione che provocava uno scritto, forse è provocata anche adesso (non certo per quello che hai scritto tu) ma anni indietro ci si eccitava con molto meno. Io nel tuo racconto vedevo il film, Robert de Niro nella limousine con la signora bionda, e che poi abusava di lei.
- Bene, mi piacerebbe se qualcuno iniziasse un altro racconto, anche Dilok.
Entrarono nella hall e si diressero verso un tavolino antistante pieno di volantini, Antonio prese un volantino , lo lesse e disse a Lara " Che ne dici? Lara stupita legge, " Oggi l''evento principale sarà la Notte Bianca , bowling aperto tutta notte , divertimento assicurato" Lara sentiva che Antonio desiderava prolungare la serata e non esitò a dirgli " si dai andiamo a cambiarci ho preso anche le nostre tute sportive, una doccia e via ! "
Dilok62, si dai anche un tocco di giallo , finita questa, inizia tu , carina l'idea ! Alterniamo un pò, rosa, giallo, black ecc