Mi piacerebbe tornare nelle pozze calde di Viterbo quando fa freddo magari a natale.
Qualcuno è interessato?
Io sono orvietano, per cui dirimpettaio di Viterbo, ma non so cosa siano queste pozze calde.
Immagino cose simil termali. Gigliola puoi illustrarmi?

Io sto benissimo con la papalina di mio zio babbo natale.
Lui infatti si arrabbiava moltissimo quando gliela rubavo la notte tra il 23/24 e consegnavo in anticipo i suoi regali.
Mi diceva "nipote mio, non puoi scherzare con i miei regali. Sono un rito e ricorda sempre cosa dice la volpe al piccolo principe a proposito dei riti" però poi, quando sua moglie Natalina andava a dormire, mi raggiungeva in cucina, tirava fuori una bottiglia di quello buono e, versandomene un goccetto -ero bimbo allora, bimbobabbocorso- mi ringraziava. Diceva "vabbhè che è un giorno in anticipo, ma i bimbi saranno comunque contenti e tu -versandosene una generosa dose- nipote mio, mi hai fatto proprio un favore"
Una serata di bisboccia con mio zio la auguro a chiunque. Ma avete una pallida idea di quante storie ha da raccontare?
Come quella volta che...ah, scusa Gigliola, mi faccio prendere la mano e poi non riesco a fermarmi.
Dicevamo?! Ahhh si; le pozze calde di Viterbo!
Dimmi, dimmi...
Le pozze del bullicame. Acqua sulfurea.
Anche la piscina all'aperto, vicino alle terme dei Papi,
riceve l'acqua dalla fonte di acqua bollente che viene dal sottosuolo.
Bellissimo!!
cron